Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Death SS
Rock `N` Roll Armageddon
Demo

Third Island
Omelas
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

19/09/18
SOULLINE
The Deep

20/09/18
THE THREE TREMORS
The Three Tremors

21/09/18
THERAPY?
Cleave

21/09/18
VOIVOD
The Wake

21/09/18
DRAUGURINN
Spira

21/09/18
JOE BONAMASSA
Redemption

21/09/18
MAYAN
Dhyana

21/09/18
Slash feat Myles Kennedy And The Conspirators
Living The Dream

21/09/18
SUPEFJORD
All WIll Be Golden

21/09/18
THE CRUEL INTENTIONS
No Sign of Relief

CONCERTI

18/09/18
BATUSHKA + DARKEND
TRAFFIC LIVE - ROMA

18/09/18
VOIVOD + NIGHTRAGE
LOCOMOTIV CLUB - BOLOGNA

19/09/18
BATUSHKA + DARKEND
ALCHEMICA MUSIC CLUB - BOLOGNA

19/09/18
VOIVOD + NIGHTRAGE
LARGO VENUE - ROMA

19/09/18
DEMILICH + GUESTS
SPAZIO LIGERA - MILANO

20/09/18
BATUSHKA + DARKEND
DAGDA LIVE CLUB - RETORBIDO (PV)

20/09/18
VOIVOD + NIGHTRAGE
SANTERIA SOCIAL CLUB - MILANO

20/09/18
KORMAK + STILEMA + AMRAAM
LET IT BEER - ROMA

21/09/18
KARMIAN + DEMIURGON +HERCESIS
Associazione Culturale EKIDNA - SAN MARTINO SECCHIA (MO)

22/09/18
FLESHGOD APOCALYPSE + GUESTS
AFTERLIFE LIVE CLUB - PERUGIA

Kee of Hearts - Kee of Hearts
16/09/2017
( 1375 letture )
I Kee of Hearts sono una novità assoluta ed esordiscono ora con questo album fresco di conio composto di 11 tracce. La band è costruita su un architrave importante e celebre: Tommy Heart, singer dei grandi Fair Warning e Kee Marcello, che non ha bisogno di presentazioni, essendo stato chitarrista dei platinati Europe. Intorno a questo binomio, si sono coagulati gli arrivi di Ken Sandin (ex-Alien) al basso e del drummer italiano, Marco Di Salvia (Pino Scotto), così la band ha cominciato i lavori per la composizione e registrazione del debutto nella seconda parte del 2016. Il songwriting è stato completato e rifinito insieme ad Alessandro Del Vecchio che ha prodotto il disco e suonato le tastiere, lui che ormai può vantare numerose e prestigiose collaborazioni, Revolution Saints, Hardline, tra le tante.

Lo spettro delle composizioni abbraccia una vasta gamma di suoni e influenze, dal hard di matrice americana passando per radici europee, scandinave e tedesche per la precisione, senza dimenticare l’AOR a stelle e strisce con nomi seminali quali Giant e Journey. Copertina impattante che reca i nomi delle due star in formazione, registrazione avvenuta presso gli Ivorytears Music Works Studios di Somma Lombardo, poi si parte subito a manetta con The Storm dove tastiere e chitarre si fondono perfettamente in una struttura musicale che spiana il cantato preciso di Tommy Heart sfociante in un ritornello armonioso, aperto, melodico e di ottima fattura, seguito da un super solo di Marcello che imprime il suo trademark, rimandando indietro il nastro e la memoria a un album stupendo come Out Of This World degli svedesi capitanati da Joey Tempest. A New Dimension parte lancia in resta con echi epic, un up tempo lineare sormontato da pungiglioni scoccati dalla chitarra solista di Kee Marcello, Crimson Dawn ombreggia coordinate molto nordic-metal, il chorus si srotola da una strofa lunga che sbocca in un afflato corale di egregia lucentezza; Bridge To Heaven è segnata da un riff di key e arrangiamenti sfarzosi, un crescendo enfatizzato dall’ottima estensione vocale di un frontman di valore dichiarato come Tommy Heart e solo fiume del “solito” chitarrista. Stranded è un capolavoro, il capolavoro dell’intero CD: chitarra e tastiere fianco a fianco, singing energico, cori celestiali a scalare, inciso illuminato e coinvolgente, se fosse marchiata Journey non ci sarebbe nulla da eccepire, davvero uno spartito d’impatto dove tutto è perfetto, ma anche Mama Don’t Cry non scherza in quanto a qualità e resa sonora, tutto riporta alla grande lezione di megaband di AOR americano, e i Kee of Hearts non si sottraggono al fascino della vecchia scuola, interpretando un bello scampolo con le proprie armi: riuscita ottimale. Invincible suona un po’ Def Leppard in abbrivio poi il ritornello melodioso e a più voci, cambia la direzione e Marcello si dedica ad un solismo più ispirato e meno furioso, piano per S.O.S. che si converte in altro fulgido esempio di AOR Usa. Si giunge al terzetto finale: Edge Of Paradise scodella arrangiamenti argentei delle tastiere e un Heart, come sempre, sugli scudi con la sua voce stentorea ad ammantare l’ottimo percorso strumentale, Twist Of Fate gode dei favori di una formazione che suona in maniera raggiante, e i fraseggi della chitarra di Marcello colorano ogni singolo anfratto, mentre la conclusiva Learn To Love Again, che molti potevano immaginare come il classico lento di chiusura, riprende il discorso disseminato per tutta la durata del timing, con tanto di ritmo tirato e perizia esecutiva di prim’ordine.

I Kee of Hearts si rivelano una band eccellente, tutti punti di forza all’interno della line-up, nessuna debolezza, ognuno spicca senza offuscare il lavoro degli altri singoli elementi. Pezzi molto riusciti, suonati benissimo e sostenuti da una buona scrittura, un singer di valore assoluto, Marcello si rivela in formissima e pronto a sostenere il suo stile da ormai oltre trent’anni, sezione ritmica coesa e soda, tastiere che rifiniscono ed elevano il prodotto finale. Benedetto sia questo esordio di Tommy Heart e soci, per tutti i fans che si muovono in bilico tra hard cromato e AOR luminescente, questo CD è da ghermire subito e farlo proprio. Una bella novità, un album che scorre rotondo e si fa apprezzare per l’alto livello della proposta. Good Luck Kee of Hearts. Long Live Hard Rock and Roll!



VOTO RECENSORE
83
VOTO LETTORI
85 su 5 voti [ VOTA]
Graziano
Lunedì 18 Settembre 2017, 14.05.00
3
@ metal Shock. Sto seriamente pensando di non prendere il nuovo Heat, delusione totale per ora quello che ho ascoltato. Cats in space è in lista (il primo è favoloso) così come il secondo dei Revolution Saints. The nights l'ho già preso. Ottimo davvero. Purtroppo stanno uscendo davvero toppi album in questo periodo, son costetto a fare delle scelte (dolorose).
Metal Shock
Lunedì 18 Settembre 2017, 13.32.29
2
Gran bel disco davvero! Kee alla chitarra e` una garanzia e Tommy sempre un vocalist eccellente: Stranded e Learn to love again apici del disco, che non contiene filler. L`unica cosa che mi chiedo e` se questi super gruppi targati Frontiers hanno una possibilita` di fare carriera o se si fermano sempre dopouno o due dischi. @Graziano: ma sei sicuro sugli H.e.a.t.?? Io l`ho sentito e l`ho trovato deludentissimo, troppo pop. Ci sono altri grandi dischi nello stesso genere, tipo gli ultimi di Cats in the Space, AirNation, The Nights, per dirne qualcuno superiore.
Graziano
Sabato 16 Settembre 2017, 18.35.40
1
Le recensioni son tutte ottime in giro. Disastro assoluto per le mie tasche, consedirati anche i nuovi Revolution Saints, Heat e Martina Edoff.....
INFORMAZIONI
2017
Frontiers Records
Hard Rock
Tracklist
1. The Storm
2. A New Dimension
3. Crimson Dawn
4. Bridge To Heaven
5. Stranded
6. Mama Don’t Cry
7. Invincible
8. S.O.S.
9. Edge Of Paradise
10. Twist Of Fate
11. Learn To Love Again
Line Up
Tommy Heart (Voce)
Kee Marcello (Chitarre)
Alessandro Del Vecchio (Tastiere, Cori)
Ken Sandin (Basso)
Marco Di Salvia (Batteria)
 
RECENSIONI
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]