Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Testament
Titans of Creation
Demo

Conception
State Of Deception
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

10/04/20
PRETTY MAIDS
Maid In Japan

10/04/20
ITALICUS CARNIFEX
Incide Your Mind

10/04/20
DOOL
Summerland

10/04/20
ARCHGOAT
Black Mass XXX

10/04/20
FM
Synchronized

10/04/20
JOE SATRIANI
Shapeshifting

10/04/20
DEVILSBRIDGE
Endless Restless

10/04/20
ACROSS THE SWARM
Projections

10/04/20
HER CHARIOT AWAITS
Her Chariot Awaits

10/04/20
CORDYCEPS
Betrayal

CONCERTI

10/04/20
WILLIAM DUVALL
SANTERIA TOSCANA 31 - MILANO

10/04/20
IMONOLITH (ANNULLATO)
CENTRALE ROCK PUB - ERBA (CO)

11/04/20
IMONOLITH (ANNULLATO)
THE FACTORY - SAN MARTINO BUON ALBERGO (VR)

16/04/20
CULT OF FIRE + MALOKARPATAN
CAMPUS INDUSTRY MUSIC - PARMA

16/04/20
STORMTIDE + TBA
UFO CLUB - BERGAMO

17/04/20
NECRODEATH
SCUUM - PESCARA

18/04/20
DEATHLESS LEGACY
SPLINTER CLUB - PARMA

18/04/20
NECRODEATH
GARAGESOUND - BARI

18/04/20
CULTUS SANGUINE + TETHRA
CENTRALE ROCK PUB - ERBA (CO)

20/04/20
ROSS THE BOSS + GUESTS (RINVIATO)
LEGEND CLUB - MILANO

In This Moment - Beautiful Tragedy
( 8646 letture )
Gli In This Moment sono l'esempio perfetto delle infinite possibilità che uno strumento come myspace offre alle band emergenti per farsi conoscere in breve tempo da un numero spropositato di persone. Nata circa due anni fa, la band californiana è diventata un vero e proprio fenomeno nello spazio virtuale arrivando a contare qualcosa come 125 mila amici (ovvero contatti permanenti) e circa un milione e mezzo di ascolti delle canzoni messe a disposizione. Cifre da capogiro a cui la tedesca Century Media non è certo rimasta indifferente, fiutando l'enorme potenziale commerciale della band. Un sound in linea con le attuali tendenze discografiche, il look accattivante di una bad girl come la cantante Maria Brink e un nome che è già sulla bocca di molti: l'ennesima new sensation è pronta e servita. E' fin troppo facile prevedere che tra non molto gli In This Moment saranno piccole star con video in rotazione fissa su MTV e masse di giovani urlanti ai loro concerti, ma la domanda che a questo punto più o meno tutti vi starete facendo è: "cosa cavolo suona questo gruppo?"
Metalcore è la ovvia risposta. Beautiful Tragedy è, squilli di trombe a parte, un onestissimo pout-pourri delle correnti metalliche più in voga in questo periodo. Niente di fresco o innovativo quindi, nonostante le lusinghiere recensioni che appaiono sul web facciano credere il contrario. La novità potrebbe stare nel largo uso di melodie tipicamente emo, ma anche qui qualcuno c'è arrivato prima, vedi ad esempio Atreyu e Bullet for My Valentine. Ma questo di certo non ostacolerà la scalata al successo dei nostri: le canzoni sono catchy e ben suonate, coadiuvate dalla buona prestazione della bionda singer che tra vocalizzi puliti e scream lancinanti ne sottolinea bene le dinamiche. A dire il vero nelle tonalità più acide e taglienti la bella Maria non riuscirebbe in nessun modo a tener testa alla cattiveria di colleghe come Angela Gossow o Candace Kucsulain, ma in fondo va bene così. La musica degli In This Moment è dura al punto giusto da non far male a nessuno e la bilancia tra aggressività e melodia pare sempre in perfetto equilibrio. Le parti più tirate infatti non vanno oltre i soliti riff riciclati da Killswitch Engage e God Forbid (che a loro volta li hanno riciclati da Dark Tranquillity e compagnia bella, ma questa è un'altra storia) e non hanno un briciolo della potenza che band come Walls of Jericho o Shadows Fall riescono ad esprimere senza esitazioni e senza pietà. Ciò non toglie che pezzi come Prayers o Daddy's Falling Angel siano ben costruiti e appaiano gradevoli ad un primo ascolto, ma a lungo andare scoprono i limiti di una formula tanto sicura quanto monotona. L'album infatti risulta nella sua interezza abbastanza noioso in quanto la maggior parte dei pezzi tende ad assomigliarsi. Molto meglio quando la band si concentra sul versante più melodico: una song come la title-track ad esempio pur mettendo da parte scream e doppia cassa si fa apprezzare per la sua semplicità e potrebbe far sfracelli se scelta come singolo. Stesso discorso per He Said Eternity e in parte per Ashes, ma comunque nei momenti meno aggressivi il combo statunitense dimostra di sapersela cavare abbastanza bene. Assolutamente scarse sono le ballad: sarà l'inesperienza, ma gli In This Moment non sembrano in grado di maneggiare certi tipi di atmosfere. The Legacy of Odio appare fin troppo artificiosa e stucchevole nei suoi inserti orchestrali e la conclusiva ed acustica When the Storm Subsides è semplicemente tediosa. La stessa vocalist non sembra matura abbastanza da reggere il pathos per un intero pezzo, ma per la sua perfetta riuscita commerciale un album come questo non può prescindere da almeno una canzone strappalacrime. Inutile stare a sottolineare l'ottima produzione e lo stile dell'artwork, dalla copertina alle foto tutto è curato nel minimo dettaglio. Un prodotto del genere ha bisogno di una confezione di prim'ordine, la "next big thing" deve essere presentata in modo impeccabile. Non fa niente se dietro ci sono appena due anni di lavoro e questo disco presenti i tipici difetti di una band al debutto, l'abilità nel vendere la propria immagine è oggi più che mai importantissima per arrivare al successo. E gli In This Moment -in barba a chi si sbatte come un polpo per anni e anni di gavetta- ci arriveranno, potete metterci la mano sul fuoco. Anche se la risposta pare scontata mi chiedo: è giusto tutto ciò?



VOTO RECENSORE
58
VOTO LETTORI
46.31 su 61 voti [ VOTA]
Lupogiallo
Domenica 15 Marzo 2020, 18.32.36
8
Molto meglio dì tanti altri che urlano e basta. Comunque non butto nemmeno questi due album che hanno brani buoni bello star crossed.. tutt'altra musica per Blood molto bello e black widow...deluso a meta' per ritual..ascoltando il singolo del nuovo album in uscita the in between devo dire niente male molto bello il video..staremo a vedere o meglio a sentire.
Legalizedrugsandmurder
Domenica 2 Febbraio 2020, 4.29.18
7
Sarebbe ora di recensire i seguenti, soprattutto l'ottimo black widow. I primi 2 sono scarsi ma poi è tutta un'altra storia
Blood Legion
Mercoledì 2 Novembre 2016, 13.23.15
6
Quoto Sentenza.
Sentenza
Domenica 18 Settembre 2016, 19.23.48
5
siete dei fenomeni: avete beccato gli album più scarsi che hanno realizzato. prima di tutto non sono heavy metal, ma alternative metal quasi metalcore ma mica tanto... quindi che c'entra con sto sito? niente. sembra quasi lo facciate apposta per vedere un sacco di metallers, quelli veri, rompere i coglioni e dire che è merda. effettivamente quest'album di per sé non racconta niente, così come quello successivo... il meglio arriva dopo con a star crossed wasteland, blood e black widow. fanno il loro lavoro, intrattengono soprattutto grazie alla peculiarità vocale di maria brink e se non lo ammettete siete in malafede
virtussino
Domenica 8 Gennaio 2012, 11.02.37
4
non male il disco se sai cosa stai ascoltando .... onesti e nella media del genere
tony
Martedì 8 Settembre 2009, 16.00.35
3
sono una presa per il culo.......ahhahaha che merda.
Niburu
Mercoledì 1 Ottobre 2008, 10.42.55
2
Sottoscrivo. Ovvio che non lo è.... ma questo mondo va così, e chi vende prodotti di largo consumo per adolescenti urlanti fa soldi. Intanto la musica, quella vera, viaggia su altre rotte. Io ne sono fiero, alla malora il resto.
francesco
Domenica 28 Settembre 2008, 9.27.45
1
in this moment grandi continua cosi
INFORMAZIONI
2007
Century Media
Metal Core
Tracklist
1. Whispers of October
2. Prayers
3. Beautiful Tragedy
4. Ashes
5. Daddy's Falling Angel
6. Legacy of Odio
7. This Moment
8. Next Life
9. He Said Eternity
10. Circles
11. When the Storm Subsides
Line Up
Maria Brink - Vocals
Chris Howorth - Lead Guitar
Blake Bunzel - Guitar
Jesse Landry - Bass
Jeff Fabb - Drums
 
RECENSIONI
58
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]