Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Progenie Terrestre Pura
starCross
Demo

Dead Like Juliet
Stranger Shores
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

20/07/18
THE LIONS DAUGHTER
Future Cult

20/07/18
MUTILATION RITES
Chasm

20/07/18
CRYONIC TEMPLE
Deliverance

20/07/18
SCARS ON BROADWAY
Dictator

20/07/18
CEMETERY LUST
Rotting in Piss

20/07/18
SANDRIDER
Armada

20/07/18
KHÔRADA
Salt

20/07/18
BLACK ELEPHANT
Cosmic Blues

23/07/18
ATAVISMA
The Chthonic Rituals

25/07/18
MANTICORA
To Kill To Live To Kill

CONCERTI

16/07/18
MESMERIZE + BLACK PHANTOM + ERUPTION
CENTRO SPORTIVO S. PERTINI - CORNAREDO (MI)

17/07/18
IRON MAIDEN + TREMONTI + RHAPSODY OF FIRE + THE RAVEN AGE
PIAZZA UNITA` D`ITALIA - TRIESTE

18/07/18
STEVEN TYLER
PIAZZA UNITA' D'ITALIA - TRIESTE

18/07/18
MYLES KENNEDY + DORIAN SORRIAUX
TEATRO DAL VERME - MILANO

19/07/18
MYLES KENNEDY + DORIAN SORRIAUX
TEATRO ROMANO - OSTIA ANTICA (ROMA)

20/07/18
PROTEST THE HERO + GUESTS
ROCK PLANET CLUB - PINARELLA DI CERVIA (RA)

21/07/18
COLONY SUMMER FEST (Day 1)
CENTRO FIERA - MONTICHIARI (BS)

21/07/18
MYLES KENNEDY + DORIAN SORRIAUX
CASTELLO - UDINE

21/07/18
DIVINE METAL FEST
ALTERNATIVE MUSIC CLUB - MONTENERO DI BISACCIA (CB)

22/07/18
RICHIE KOTZEN
ESTATE IN FORTEZZA SANTA BARBARA - PISTOIA

Marzi Montazeri - The Uprising (feat. Tim Ripper Owens)
14/10/2017
( 547 letture )
Mai giudicare un libro dalla copertina: quante volte abbiamo sentito pronunciare questa frase nella nostra vita? E quanto spesso, come del resto molte altre perle della cosiddetta “saggezza popolare”, il detto si è dimostrato veritiero? Io stesso, non appena visto l’artwork di The Uprising, ho storto un po’ il naso. Ma come, con tutte le possibilità che la grafica offre nel 2017, qualcuno se ne esce con un’illustrazione che ricorda quei quadretti ex voto (avete presente i vari “per grazia ricevuta”?) che si trovano nei santuari di tutto il mondo? Che ciò sia dovuto in qualche modo alle origini di Marzi Montazeri o a una precisa scelta artistica non è dato sapere, ma subito l’occhio si sposta all’altro nome che campeggia appena sotto a quello del riccioluto chitarrista ed ecco che la curiosità prende il sopravvento e scaccia ogni pensiero.

Ebbene sì, è proprio il buon Tim “Ripper” Owens a prestare la propria ugola ai pezzi di Marzi e questo ennesimo ritorno non può che far piacere a ogni metallaro, sia esso della vecchia generazione o un rappresentante delle nuove leve. Perché, diciamocelo, l’ex Judas Priest a livello vocale non ha nulla da invidiare a molti suoi colleghi e qui, con 50 primavere sulle spalle, dà l’ennesima dimostrazione di essere un cantante di prim’ordine, oltre ad avere scritto i testi dei brani. La musica è stata invece affare di Montazeri, che avevamo potuto ascoltare all’opera sia con Phil Anselmo che con i Superjoint Ritual: il chitarrista dà sfoggio delle sue enormi capacità che gli hanno valso il titolo di “High Priest of Distortion” e fin da Monster Within veniamo trascinati in un turbinio di riff e assoli al cardiopalma che -complice anche la potente produzione- colpiscono come pugni in faccia, mentre la tellurica title track ci schiaccia sotto un tappeto di doppia cassa che sembra un inarrestabile rullo compressore (pure Who Is Alive non scherza in questo senso). Ma probabilmente la palma di miglior brano del lotto va a Without Warning che affascina con il suo mood tetro a cui la voce di Owens aggiunge un pathos particolarissimo prima delle svisate di Marzi, il quale sfoggia un songwriting eterogeneo assai convincente (volendo, fatte le debite proporzioni il finale in fade-out ricorda qualcosa alla Dimebag Darrell).

È piuttosto difficile dare una valutazione numerica a un disco composto di sole quattro canzoni -11 e Viento del Espìritu sono un’intro e un’outro d’atmosfera strumentali di breve durata parecchio simili- ma l’impressione che si ricava da questo mini è senz’altro più che positiva: se la coppia Montazeri/Owens (che curiosamente si è conosciuta suonando Exciter sul tributo Hell Bent Forever) vorrà dare un seguito a questo EP con la stessa qualità qui riscontrata, non possiamo che auspicare al più presto la realizzazione di un prossimo full length. Magari però con una copertina più accattivante, che ne dite?



VOTO RECENSORE
s.v.
VOTO LETTORI
0 su 0 voti [ VOTA]
INFORMAZIONI
2017
Crunchy Western Records
Metal
Tracklist
1. 11
2. Monster Within
3. The Uprising
4. Without Warning
5. Who Is Alive
6. Viento del Espìritu
Line Up
Tim “Ripper” Owens (Voce)
Marzi Montazeri (Chitarra)
Chris Collier (Basso)
Adam Denoth (Batteria)
 
RECENSIONI
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]