Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Premiata Forneria Marconi
Emotional Tattoos
Demo

Cortex Complex
Memoirs of an Apocalypse
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

22/11/17
HYPERION
Dangerous Days

24/11/17
ALMANAC
Kingslayer

24/11/17
DEEP AS OCEAN
Lost Hopes | Broken Mirrors

24/11/17
STRAY TRAIN
Blues From Hell

24/11/17
SCORPIONS
Born To Touch Your Feelings

24/11/17
STARBLIND
Never Seen Again

24/11/17
LOCH VOSTOK
Strife

24/11/17
TAAKE
Kong Vinter

24/11/17
HOUSTON
III

24/11/17
AETHERIAN
The Untamed Wilderness

CONCERTI

22/11/17
MARILYN MANSON + GUEST
PALA ALPITOUR - TORINO

22/11/17
ULVER + STIAN WESTERHUS
SANTERIA SOCIAL CLUB - MILANO

23/11/17
ULVER + STIAN WESTERHUS
QUIRINETTA - ROMA

24/11/17
ULVER + STIAN WESTERHUS
ALMAGIA' TRANSMISSIONS FESTIVAL - RAVENNA

24/11/17
DESPITE EXILE
VECCHIA SCUOLA PUB - PALAZZOLO (BS)

24/11/17
BLACK STAR RIDERS
CIRCOLO COLONY - BRESCIA

24/11/17
6TH COUNTED MURDER + KALIAGE
THE ONE - CASSANO D'ADDA (MI)

24/11/17
UFOMAMMUT + GUESTS
EREMO CLUB - MOLFETTA (BA)

24/11/17
INDACO + MOUNTAINS OF THE SUN
COMUNITA' GIOVANILE - BUSTO ARSIZIO (VA)

25/11/17
THE MODERN AGE SLAVERY + DESPITE EXILE + AMBER TOWN
LA TENDA - MODENA

Cannibal Corpse - Red Before Black
31/10/2017
( 2819 letture )
E rieccoli, con l’appuntamento ormai fisso, i Cannibal Corpse rilasciano a distanza di tre anni dal valido A Skeletal Domain pubblicano quello che è il loro quattordicesimo disco in carriera, Red Before Black. Sempre sotto Metal Blade Records, i ragazzoni non sembrano avere la benché minima intenzione di mollare l’osso, continuando, anno dopo anno, a suonare in giro per il mondo e pubblicare dischi.

Quando parliamo di appuntamento fisso, non ci riferiamo solo all’uscita del lavoro, ma anche al contenuto prettamente musicale dell’opera. Red Before Black, lo diciamo da subito, è il disco che i fan del gruppo vogliono e si aspettano dai Cannibal Corpse nel 2017. Perché cambiare formula? A ben vedere, gli ultimi lavori presentavano qualche lieve differenza, tra chi era più oscuro, chi più rivolto alla vecchia scuola, chi più tecnico e via dicendo. Ebbene, questo nuovo lavoro sembra avvicinarsi, in molti aspetti, proprio ad un sound più classico. I richiami praticamente slayerani di tante ritmiche e presenti in praticamente tutti i brani, non fanno che rendere la componente death/thrash molto accentuata. I ben quarantasei minuti di lavoro sono infatti dominati da ritmiche serrata, dirette e che lasciano ben poco spazio alla tecnica esecutiva che da sempre li contraddistingue. Sia chiaro, lo stile è sempre quello dei Cannibal Corpse, semplicemente, almeno questa volta, i ragazzoni han deciso di gettarsi su delle soluzioni meno elaborate, almeno a grandi linee. Non mancano poi i soliti pezzoni costruiti su riff rocciosi, mid-tempo che ormai da anni si sono instaurati nel sound e che, a differenza di quanto qualcuno possa ancora aspettarsi, funzionano alla grande. Non mancano ovviamente le parti più brutali, citiamo ad esempio Only One Will Die, Remaimed, Heads Shoveled Off ed altri momenti sparsi per tutto il disco, ma anche questa volta, è presente un problema che affligge ormai il gruppo da tempo; passata la metà del lavoro infatti, il senso di ripetitività inizia a farsi sentire, i pezzi perdono di mordente e l’ascolto viene infatti trascinato fino alla fine. Niente di tragico, è vero, ma il problema è sostanzialmente questo: troppi pezzi, e quindi troppi minuti. Ed è un problema perché oltre ad essere un disco in cui non ci sono vere e proprie “hits” in grado di entrare subito in testa, l’essenza più brutale dei Cannibal Corpse finisce per sgonfiarsi. Perché non limitarsi a otto/nove brani? E sia chiaro, i musicisti regalano sempre la solita valida prova, con Fisher in prima linea che, nonostante il passare del tempo, è ancora in grado di cimentarsi in growl e scream di qualità. Stessa cosa per gli strumentisti, tutti perfettamente al loro posto e abili nel dimostrare quanto ancora ci sappiano fare.

Per concludere, Red Before Black non aggiunge e non toglie nulla a quanto i Cannibal Corpse abbiano fatto nel corso della loro carriera. È un disco che farà contenti tanti e che lascerà indifferenti chi li ritieni finiti da ormai un decennio, ma che, nonostante tutto, dimostra quanto ancora ci sappiano fare. Non resta che vederli dal vivo per assistere all’ennesima ottima prova.



VOTO RECENSORE
70
VOTO LETTORI
89 su 16 voti [ VOTA]
max
Mercoledì 15 Novembre 2017, 15.59.06
34
l'ho ascoltato oggi e posso dire che è un disco di mestiere... solo che i CC il loro mestiere lo sanno fare dannatamente bene ! e da sempre in maniera molto coerente, senza snaturarsi.
Doom
Sabato 11 Novembre 2017, 19.04.43
33
Ascoltato ancora poco sono in attesa del cd. Mi sento parzialmente in linea con il commento di @Tirapiu...aggiungerei solo un paio di cose, la prima e' che il precedente per me era dannatamente buono..piu oscuro e criptico con un 3 o 4 pezzi bomba. Secondo che in questo la cosa che mi piace di più e' proprio l'approccio piu thrashy alla Eaten back to life, chiaramente con le dovute differenze. Anche stavolta aldilà dei giudizi e dei voti hanno timbrato il cartellino e consegnato un album onesto e ben fatto, certo ci sono altri vecchioni e nuovi che han fatto di meglio quest'anno, ma va bene cosi. Anche per me per ora un bel 7 pieno, poi si vedrà.
Aceshigh
Mercoledì 8 Novembre 2017, 18.52.30
32
Né meglio né peggio del predecessore... e a me va bene così (è 'solamente' il 14º album, se ne fanno altri 6 così sono contento). La maggior accentuazione degli influssi slayerani la sento anch'io, e anche questa cosa non mi dispiace, è come se ciò desse un alone un po' più old school al tutto. Concordo anche sul fatto che per me un album dei Cannibal Corpse dovrebbe durare massimo 40 minuti; un paio di brani in meno non avrebbero guastato (nella parte centrale magari, che mi sembra quella meno coinvolgente). Comunque voto 80
ObeYM86
Lunedì 6 Novembre 2017, 3.29.51
31
non é assolutamente il peggior disco o il meno ispirato della loro carriera,almeno per i miei gusti.Purtroppo é vero che il cantato di Fisher é troppo monocorde,ma questi hanno classe da vendere e ogni disco che rilasciano é contender per disco Death Metal del rispettivo anno di pubblicazione,forse quest anno battuti solo dagli Immolation a mio parere...bisogna anche contestualizzare e valutare in base alla scena attuale,non solo alla storia della band.82 per me
LordTristan
Domenica 5 Novembre 2017, 0.51.39
30
Ottimo album! Cannibal garanzia a vita!
Metal Maniac
Sabato 4 Novembre 2017, 17.05.24
29
io me n'ero accorto subito, ma non volevo farglielo notare! comunque visto che avete messo l'intero disco in streaming, me lo sono ascoltato, e devo dire che forse il recensore è stato troppo severo... se un utente entrasse per la prima volta nel sito e vedesse la lista di tutti i loro album, in base ai voti dati noterebbe da subito che questo è senza dubbio il loro "peggiore"... come dite voi, è pur sempre un 70, e a scuola quando si prendeva 7 si facevano i salti di gioia... ma visto che il più basso fino a questo momento era stato un 79, la differenza di ben 9 punti si nota... però a me sembrano sempre loro, marci, estremi e tecnici come sempre... forse non merita un 90, ma almeno più di 75 di sicuro... uno dei pochi gruppi di cui si può dire che non abbiano mai sbagliato un colpo...
Thrash Til' Death
Sabato 4 Novembre 2017, 11.40.24
28
Ultimo appunto per il recensore (lo giuro XD): nella seconda riga della recensione c'è un "pubblicano" di troppo Scusami ancora Marco per la mia puntigliosità
Elio Marracciny
Sabato 4 Novembre 2017, 2.15.45
27
CARINO
Tiradipiunpelodifiken
Sabato 4 Novembre 2017, 0.45.12
26
No tino, leggi bene, ho scritto uno dei migliori DALL'ERA Barnes...leggete bene almeno prima di venire a insegnare
Christian
Venerdì 3 Novembre 2017, 23.09.09
25
Capolavoro.se nn capite l intento di essere consapevolmente vecchi e senza paure.totale.il sapore degli anni 90 mi fa star bene
Metal Maniac
Venerdì 3 Novembre 2017, 22.04.57
24
@obscuresolstice:
God of Emptiness
Venerdì 3 Novembre 2017, 14.23.00
23
Intendevo dire che secondo me aiuta ad entrare di più nell'esperienza d'ascolto. Per quanto mi riguarda preferisco copertine più realistiche poi pero alla fine conta il contenuto musicale ahah
Vitadathrasher
Venerdì 3 Novembre 2017, 13.57.21
22
.........ah perché bisogna prenderli sul serio? (commento 20)
Thrash Til' Death
Venerdì 3 Novembre 2017, 13.50.00
21
Ok, ora posso dire di averlo ascoltato un numero sufficiente di volte per poter esprimere un giudizio. Si tratta del solito ottimo disco che di solito ha poco, dato che ad ogni uscita riescono a donare una sfaccettatura in più al loro sound. Qui mi sembra di ascoltare un disco degli Slayer estremizzato cantato in growl e la cosa non mi dispiace affatto: i brani sono solidi e potenti, ma con una vena thrash già accennata in A Skeletal Domain che dona al disco un pizzico di freschezza per non cadere nella trappola dei dischi fotocopia. Gli unici difetti che ho trovato sono il cantato di Fisher, che in questa uscita trovo abbastanza monocorde e "strozzato" (nonostante lo abbia sempre apprezzato moltissimo) e, come al solito quei tre/quattro brani di troppo (ma tutt'altro che brutti). In ogni caso caso un disco che secondo me oscilla tra il buono e l'ottimo, leggermente inferiore al precedente e al tempo stesso un filo migliore di Evisceration Plague, alla pari con Torture. Nonostante non ci sia una vera e propria hit alla Make Them Suffer i brani che preferisco sono Only One Will Die, Code Of The Slashers, Corpus Delicti e Destroyed Without A Trace. Voto 78
God of Emptiness
Venerdì 3 Novembre 2017, 13.23.59
20
L'unico appunto che posso dire ai Cannibal sarebbe quello di fare copertine più realistiche, secondo me andrebbero ad aumentare a dismisura anche l'impatto sonoro invece col gore da fumetto faccio fatica a prenderli sul serio. Infatti secondo me con la copertina di Kill hanno centrato il bersaglio. Scarna e violentissima \m/\m/
lisablack
Venerdì 3 Novembre 2017, 12.52.35
19
D'accordo col post 17.. Magari 10 Covenant..anche 15 va bene! Il passare del tempo si sente per tutte le band, e ovviamente loro non torneranno più ai fasti di Tomb of Mutilated..ma almeno per gli amanti di questo genere (quelli veri, non quelli per"passa tempo") fanno sempre piacere dischi come questo, un fan non chiede altro. Poi se sono petulante..mi importa un fico secco!!
ObscureSolstice
Venerdì 3 Novembre 2017, 11.14.21
18
voglio vedere roteare il collo da tronco d'albero di Fisher
God of Emptiness
Venerdì 3 Novembre 2017, 11.14.09
17
Io non so cosa avrei dato per altri 10 Covenant tutti simili piuttosto delle altre cose che hanno fatto in seguito i Morbid Angel, quindi apprezzo la testardaggine dei Cannibal anche se effettivamente il passare del tempo si sente anche per loro. KILL capolavoro finale, poi da li alti e bassi apprezzabbili. A questo do 75, recensione più che giusta e grandissimi Cannibal nonostante tutto e tutti.
lisablack
Venerdì 3 Novembre 2017, 10.47.36
16
Io rispondevo al discorso di Francesco..Riguardo i Cannibal ci sono stati commenti del tipo"fanno lo stesso disco da 20 anni"o altri..ci sono stati. Io per te dico stupidaggini ma non soffro di allucinazioni..te l'assicuro. E comunque..meglio così almeno non si sono resi ridicoli, e regalano ai fans( quelli veri) sempre ottimi dischi..saluti.
tino
Venerdì 3 Novembre 2017, 9.30.08
15
appunta tira, hai scritto uno dei migliori dell'era barnes.
Tiradipiunpelodifiken
Venerdì 3 Novembre 2017, 8.55.18
14
No tino, era sempre George. @Lisa: scusa, so che sei la regina assoluta della petulanza inutile e fuori luogo, e ok...ma dove lo leggi il "discorso della ripetitività"? Chi ha mai nominato violini, trombette e tutte le stupidate che scrivi? Ma perché fare polemiche inutili dove non esistono per millantare le tue solite prese da posizione? Qua ci sono solo elogi per i Cannibal, al massimo c'una critica alla qualità del songwriting, NON allo stile...è cosi difficile da capire?? Eddai su...Tacere qualche volta non è reato.
lisablack
Venerdì 3 Novembre 2017, 5.32.10
13
Il discorso della ripetitività per me è aria fritta..Loro sono così e basta, prendere o lasciare. Chi si annoia, chi vuole cambiamenti, chi vuole violini e trombette..c'è altro a disposizione. Per me possono continuare a suonare cosi fino ad 80 anni se vogliono, a me non vengono paturnie!! E poi quando una band si snatura..diventa ridicola, meglio andare in pensione anticipata!!
francesco
Venerdì 3 Novembre 2017, 1.54.30
12
Trovo la recensione sbagliata. Un disco ottimo, da 90 , superiore, a mio modesto parere, all' ultimo (anche se produzione leggermente inferiore) Sono un fan dei cannibal dai tempi di Tomb. Il discorso della ripetitività' dipende dai gusti, io lo definirei come una stabilizzazione di un suono che finalmente hanno scolpito e definito . più tecnico, cadenzato e ascoltabile, magari meno di impatto ma sicuramente accessibile da chi vuole sentire sopratutto i musicisti che sono e gli intrecci che creano. 90 tutti.
A.M.
Giovedì 2 Novembre 2017, 20.18.38
11
Secondo me è un ottimo lavoro, decisamente valido, l'ho ascoltato tutto d'un fiato e mi è piaciuto un sacco! Le band capaci di rilasciare album così a quasi 30 anni dall'esordio si contano sulle dita di una mano!
tino
Giovedì 2 Novembre 2017, 13.45.30
10
kill era barnes?
Pacino
Mercoledì 1 Novembre 2017, 13.57.07
9
stavolta m'annoiano un pò...non sa di un cazzo sto disco, un'accozzaglia di riff, anche discreti...voto 61
Thrash Til' Death
Mercoledì 1 Novembre 2017, 13.01.50
8
Altro piccolo appunto per il recensore: A Skeletal Domain è stato pubblicato nel 2014, quindi tre anni fa. Scusa Marco ma su queste cose non riesco a non essere pignolo
freedom
Mercoledì 1 Novembre 2017, 12.43.26
7
Album violento ed incisivo dal primo all'ultimo secondo. Ottima produzione, specie per la batteria. Comunque avete recensito questo in tempo record e ancora manca la rece di Torment del collega Chris Barnes...pecché?
galilee
Mercoledì 1 Novembre 2017, 12.05.28
6
È da un pezzo che mi annoiano, e i brani che ho sentito estratti dal disco non fanno eccezione. Ma che volete, dopo mille lavori in studio è anche normale. Ultimo gran disco Kill.
Tiradipiunpelodifiken
Mercoledì 1 Novembre 2017, 5.18.31
5
Ottima disamina Marco, breve, chiara, precisa. E finalmente un voto obiettivo rispetto ai vari sparati dagli 8 in su per i cari vecchi Cannibali. Qui come dici i pezzi sono molto piu semplici e dopo un po aleggia quell'inevitabile senso di noia che si portano dietro da qualche disco (ultimo capolavoro per me Kill, uno dei migliori dall'era Barnes)...ma d'altronde cosa chiedere di piu ai Cannibali? Chi si accontenta gode, album discreto
GM
Martedì 31 Ottobre 2017, 22.00.15
4
Ottimo album! Violenza pura come al solito! \m/
Kriegsphilosophie
Martedì 31 Ottobre 2017, 20.15.57
3
@Thrash Til' Death: grazie della segnalazione! Dai, adesso sapete quale sarà il prossimo disco ad essere recensito
lisablack
Martedì 31 Ottobre 2017, 19.05.17
2
Mi arriva a giorni, mi piacerà' senza dubbio..con loro non mi lamento di certo! Non vedo l'ora..poi scrivo che ne penso!
Thrash Til' Death
Martedì 31 Ottobre 2017, 19.00.03
1
"a distanza di due anni dal valido The Heart of the Netherworld" mi sa che hai fatto un po' un casino con un'altra recensione XD. Per quanto riguarda il disco l'ho ascoltato tutt'oggi e non posso non concordare sul fatto che ci siano sempre due/tre pezzi di troppo, cosa che si trascinano dietro da molto tempo. Il sound mi piace, molto thrashy, anche se per me la produzione di A Skeletal Domain rimane imbattibile. Per ora non metto nessun voto perché devo ancora ascoltarlo qualche volta, ma per ora propenderei per un 75/76.
INFORMAZIONI
2017
Metal Blade Records
Death
Tracklist
1. Only One Will Die
2. Red Before Black
3. Code of the Slashers
4. Shedding My Human Skin
5. Remaimed
6. Firestorm Vengeance
7. Heads Shoveled Off
8. Corpus Delicti
9. Scavenger Consuming Death
10. In the Midst of Ruin
11. Destroyed Without a Trace
12. Hideous Ichor
Line Up
George Fisher (Voce, Batteria)
Rob Barrett (Chitarra)
Pat O'Brien (Chitarra)
Alex Webster (Basso)
Paul Mazurkiewicz (Batteria)
 
RECENSIONI
80
82
79
87
80
79
80
90
90
91
93
s.v.
80
ARTICOLI
03/05/2016
Live Report
CANNIBAL CORPSE + KRISIUN + HIDEOUS DIVINITY
Alcatraz, Milano, 01/05/2016
02/12/2014
Live Report
CANNIBAL CORPSE + REVOCATION
New Age Club, Roncade (TV), 25/11/2014
02/03/2013
Live Report
CANNIBAL CORPSE + DEVILDRIVER + THE BLACK DAHLIA MURDER + HOUR OF PENANCE
Alcatraz, Milano, 26/02/2013
25/02/2012
Live Report
CANNIBAL CORPSE + BEHEMOTH + LEGION OF THE DAMNED + MISERY INDEX
Estragon, Bologna, 21/02/2011
21/02/2012
Live Report
CANNIBAL CORPSE + BEHEMOTH + LEGION OF THE DAMNED + MISERY INDEX
Live Club, Trezzo sull'Adda (MI), 16/02/2012
07/03/2007
Live Report
CANNIBAL CORPSE
Estragon, Bologna, 28/02/2007
23/03/2004
Articolo
CANNIBAL CORPSE
La biografia
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]