Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Progenie Terrestre Pura
starCross
Demo

Dead Like Juliet
Stranger Shores
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

23/07/18
ATAVISMA
The Chthonic Rituals

25/07/18
MANTICORA
To Kill To Live To Kill

27/07/18
MICHAEL ROMEO
War Of The Worlds / Pt. 1

27/07/18
REDEMPTION
Long Nights Journey Into Day

27/07/18
TARJA
Act II

27/07/18
HALESTORM
Vicious

27/07/18
MOTOROWL
Atlas

27/07/18
DRAWN AND QUARTERED
The One Who Lurks

27/07/18
SHED THE SKIN
We of Scorn

27/07/18
DEE SNIDER
For The Love Of Metal

CONCERTI

21/07/18
COLONY SUMMER FEST (Day 1)
CENTRO FIERA - MONTICHIARI (BS)

21/07/18
MYLES KENNEDY + DORIAN SORRIAUX
CASTELLO - UDINE

21/07/18
DIVINE METAL FEST
ALTERNATIVE MUSIC CLUB - MONTENERO DI BISACCIA (CB)

21/07/18
MALESSERE FEST
DAGDA LIVE CLUB - RETORBIDO (PV)

22/07/18
RICHIE KOTZEN
ESTATE IN FORTEZZA SANTA BARBARA - PISTOIA

22/07/18
COLONY SUMMER FEST (Day 2)
CENTRO FIERA - MONTICHIARI (BS)

22/07/18
DOYLE
TRAFFIC CLUB - ROMA

22/07/18
VIRVUM + COEXISTENCE + EGO THE ENEMY + GUEST
CIRCOLO SVOLTA - ROZZANO (MI)

22/07/18
CARPATHIAN FOREST
SLAUGHTER CLUB - PADERNO DUGNANO (MI)

23/07/18
SCORPIONS
ARENA DI VERONA

Masters of Disguise - Alpha / Omega
20/11/2017
( 978 letture )
Terzo album per i Masters of Disguise, band tedesca dedita ad un heavy speed metal di notevole qualità. A scanso di equivoci, diciamo subito che le dieci tracce contenute in questo nuovo album dal titolo Alpha / Omega sono un puro concentrato di metal saldamente ancorato alla tradizione vecchio stampo e che farà ovviamente innamorare tutti gli appassionati di sonorità affini agli anni 80, ma non solo. I Masters of Disguise mostrano con questo terzo lavoro una maturità compositiva che permette loro di alternare cavalcate tipicamente speed a soluzioni decisamente più complesse e ricercate, creando una tracklist bilanciata ed entusiasmante che non annoia praticamente mai per tutti i circa cinquanta minuti di durata. Artefice di ciò è sicuramente la coppia chitarristica formata da Kalli Coldsmith e Wolle Buchinger, i quali duellano in continuazione con le proprie sei corde, regalando un vero e proprio muro di suono, impreziosito da ottimi assoli avvincenti e ben calibrati e da un gusto melodico non banale.

Forza di Alpha / Omega è, come accennavamo, la varietà compositiva; se, infatti, il brano di apertura Sacrifice -introdotto da The Rise (And Fall) of Kingdoms- investe letteralmente l’ascoltatore con riff affilatissimi ed un cantato diretto, il tutto sorretto da una sezione ritmica essenziale e convincente, è con la successiva Demons from the Past che l’album spicca letteralmente il volo, grazie ad un pezzo dall’energia travolgente che si conclude con una parentesi che richiama il meglio dei Blind Guardian, esaltando le qualità vocali di Alexx Stahl. Qualità ulteriormente valorizzate dalla successiva Shadows of Death che, dopo un avvio in sordina, si apre a soluzioni marcatamente US Metal in cui non sfuggiranno ai più attenti le chiare influenze di gruppi quali Riot, Jag Panzer e, ovviamente, Savage Grace (Masters of Disguise è infatti il nome del loro primo album). Proseguendo con l’ascolto del disco, incontriamo un altro picco qualitativo con Killer’s Redemption, in cui velocità e tecnica si mischiano per dar luogo, come accaduto in apertura, ad un pezzo speed metal ottimamente interpretato da un Alexx Stahl in splendida forma. Al giro di boa, potremmo già dichiarare questo album come uno dei più interessanti dischi dell’anno, ma, per la gioia delle nostre orecchie, Alpha / Omega regala ancora delle belle sorprese. Ci riferiamo in particolar modo alla titletrack che, grazie a toni più duri e cupi, strizza gli occhi a soluzioni più thrash oriented per poi sfumare e rallentare verso aperture più cadenzate ed epiche in un profluvio di cambi di tempo. Ma non è finita qua: possiamo infatti ancora gustarci la più sincopata Witchhammer, la battagliera Knutson III: Nemesis (I Am the Law) e soprattutto The Leech -di chiara ispirazione Exciter- che, posta in chiusura di album, sigilla in modo perfetto un album che non può e non deve passare inosservato.

Forte anche di una produzione ben curata e di una registrazione pulita e giustamente bilanciata sulle parti vocali, Alpha / Omega risulta essere un album ispirato, travolgente e terribilmente coinvolgente. Promosso a pieni voti e consigliatissimo a tutti gli appassionati di heavy metal, giovani e meno giovani. I Masters of Diguise si dimostrano una band in grande spolvero da supportare e seguire e sono la prova che l’ispirarsi al meglio della tradizione metal anni 80 non significa automaticamente attingere a soluzioni banali né tantomeno mostrare mancanza di personalità e di idee.



VOTO RECENSORE
83
VOTO LETTORI
80 su 2 voti [ VOTA]
LAMBRUSCORE
Mercoledì 22 Novembre 2017, 21.14.01
3
I Savage Grace erano un'altra cosa, se questi qua prendono 83, cosa diamo ai S.G.? Mo per piaser, dai....
rik bay area thrash
Martedì 21 Novembre 2017, 15.43.49
2
A chi ricorda o ha anche un loro album, parlo dei savage grace, potrebbe rimanere piacevolmente sorpreso dell' ascolto di questo album. Heavy/speed metal tipicamente eighties, con una produzione aggiornata ma non plasticosa o finta. Veramente un disco di ottima fattura. (Imho)
Metal Shock
Martedì 21 Novembre 2017, 5.57.53
1
Ho letto un po` ovunque recensioni molto positive su questo disco, e le canzoni che ho ascoltato in effetti sono molto buone ed inttiganti. Cerco il disco e ripasso,
INFORMAZIONI
2017
Limb Music
Heavy
Tracklist
1. The Rise (And Fall) of Kingdoms
2. Sacrifice
3. Demons from the Past
4. Shadows of Death
5. Killer’s Redemption
6. Sign of the Cross
7. Alpha/Omega
8. Witchhammer
9. Knutson III: Nemesis (I Am the Law)
10. The Leech
Line Up
Alexx Stahl (Voce)
Kalli Coldsmith (Chitarra, Cori)
Wolle Buchinger (Chitarra)
Mario Lang (Basso)
Jens Gellner (Batteria)
 
RECENSIONI
s.v.
75
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]