Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Rome in Monochrome
Away from Light
Demo

Arch Echo
Arch Echo
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

23/04/18
NO FUN AT ALL
Grit

23/04/18
SHRINE OF THE SERPENT
Entropic Disillusion

26/04/18
AETRANOK
Kingdoms Of The Black Sepulcher

27/04/18
TOTALSELFHATRED
Solitude

27/04/18
SPITEFUEL
Dreamworld Collapse

27/04/18
DRAKKAR
Cold Winters Night

27/04/18
BLOOD TSUNAMI
Grave Condition

27/04/18
FACING THE ORACLE
Haunted One

27/04/18
MIDAS FALL
Evaporate

27/04/18
FOREIGNER
Foreigner With The 21st Century Symphony Orchestra & Chorus

CONCERTI

24/04/18
ROGER WATERS
UNIPOL ARENA - BOLOGNA

24/04/18
DARK TRANQUILLITY + EQUILIBRIUM + BLACK THERAPY + MIRACLE FLAIR
LARGO VENUE - ROMA

25/04/18
DARK TRANQUILLITY + EQUILIBRIUM + BLACK THERAPY + MIRACLE FLAIR
LIVE CLUB - TREZZO SULL'ADDA (MI)

25/04/18
CRASHDIET
LEGEND CLUB - MILANO

26/04/18
DARK TRANQUILLITY + EQUILIBRIUM + BLACK THERAPY + MIRACLE FLAIR
ZONA ROVERI - BOLOGNA

26/04/18
ENSIFERUM + EX DEO
LIVE CLUB - TREZZO SULL’ADDA (MI)

26/04/18
SPOIL ENGINE + LOSTAIR
CIRCOLO SVOLTA - ROZZANO (MI)

26/04/18
DEE CALHOUN + LOUIS STRACHAN
BLUE ROSE CLUB - BRESSO (MI)

26/04/18
GOATH + PRISON OF MIRRORS DEVOID OF THOUGHT
BLUE ROSE SALOON - BRESSO (MI)

27/04/18
TEMPERANCE - Release Party
OFFICINE SONORE - VERCELLI

Exarsis - New War Order
29/12/2017
( 460 letture )
Terra fertile di nuove band che propongono thrash old-school, la Grecia conferma il proprio trend con l'uscita del quarto album degli Exarsis, New War Order, che succede a The Human Project. Vecchio stile fin dalla non impeccabile copertina, gli ellenici non cambiano il loro credo andando dritti per la loro strada sordi a qualunque tipo di modernità nella proposta: se ciò fa in qualche modo onore al quintetto, rappresenta però anche un pericoloso crinale nel quale si rischia di scivolare. L'essere tanto prolifici -la band ha fatto uscire un album ogni due anni- è una bella cosa ma cela un'incognita alla voce "idee": nonostante il songwriting del genere suonato sia molto istintivo il rischio di un appiattimento generale è piuttosto concreto.

E infatti va detto che la setlist presenta canzoni abbastanza omogenee tra loro, la qual cosa ha come risultato un senso di monotonia tra le tracce; unica parziale eccezione Human Project -il titolo si rifà al disco precedente dei thrasher- la quale, anche grazie ai suoi 8 minuti di durata, presenta una struttura maggiormente variegata rispetto alla media del disco. Alcune scelte in questo senso non aiutano: tanto per cominciare le linee vocali sono tra i punti più controversi dell'album. Il timbro di Nick Tragakis sfocia in uno screaming che porta spesso il ragazzo al limite e tale vocalism può non essere apprezzato da tutti, rischiando a lungo andare di venire a noia all'ascoltatore. Come accennato i riff delle due asce sono sì al fulmicotone ma piuttosto standardizzati e faticano quindi a imprimersi nella memoria, mentre la parte solistica non è eccessivamente sviluppata badando più alle serratissime ritmiche accompagnate da un drumming a dir poco forsennato. Se l'originalità non è l'asso nella manica degli Exarsis, comunque qualcosa di valido all'interno di New War Order c'è senz'altro e pezzi come Chaos Creation/Prophet for Profit -di fatto un unico brano- o HAARP Weapon stanno lì a dimostrarlo: si punta tutto sull'attitudine e da questo punto di vista il gruppo è inattaccabile. La produzione non è del tutto soddisfacente in quanto se da un lato è fedele al sound ottantiano, dall'altro non si può ignorare come molti lavori recenti che si rifanno alle stesse sonorità permettono di apprezzare meglio gli strumenti, mentre qui è a tratti penalizzato l'ottimo lavoro di Achilleas Kamzolas, spesso sovrastato dalla voce -fin troppo alta nel mix- e dalle chitarre.

In definitiva New War Order non sposta di una virgola quanto fatto fin qui dagli Exarsis, al netto di alcuni cambi di line up intercorsi fra un album e l'altro e appare chiaro che l'opzione "evoluzione" non è minimamente contemplata nel cammino artistico dei greci. Tanto "mestiere" quindi, nonostante la giovane età degli interpreti, salva la baracca: le capacità tecniche ci sono tutte, ognuno dei musicisti è sicuramente in grado di compiere egregiamente il proprio lavoro, ma quello che sembra mancare è la cosa più importante, ancor più del talento, vale a dire la creatività; e senza di quella un disco non può sfondare completamente.



VOTO RECENSORE
63
VOTO LETTORI
80 su 1 voti [ VOTA]
Kai Shiden
Venerdì 16 Marzo 2018, 10.21.02
2
Ma questo è un discone! voto 80 ci sta tutto
Steelminded
Lunedì 1 Gennaio 2018, 22.57.38
1
Non ce la fanno proprio a decollare questi eh, a differenza dei suicidi Angela, che hanno indubbiamente qualche marcia in più mi pare...?
INFORMAZIONI
2017
MDD Records
Thrash
Tracklist
1. Zionism (The Reaping)
2. Twisted Logic
3. The Underground
4. General Guidance
5. Just Buried
6. Chaos Creation
7. Prophet for Profit
8. Combined Disasters
9. HAARP Weapon
10. Human Project
Line Up
Nick Tragakis (Voce)
Tony Lambrakis (Chitarra)
Kostis Foukarakis (Chitarra)
Chris Poulos (Basso)
Achilleas Kamzolas (Batteria)
 
RECENSIONI
65
ARTICOLI
12/10/2017
Live Report
ONSLAUGHT + ARTILLERY + CHRONOSPHERE + EXARSIS
Dagda Live Club, Retorbido (PV), 06/10/2017
11/02/2016
Live Report
EXUMER + EXARSIS
Blue Rose Saloon, Bresso (MI), 07/02/2016
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]