Privacy Policy
 
IMMAGINI
Clicca per ingrandire
La band
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

19/01/18
VERHEERER
MaltrÚr

19/01/18
UNSHINE
Astrala

19/01/18
WALKING PAPERS
WP2

19/01/18
ARKONA
Khram

19/01/18
DEATHLESS LEGACY
Rituals of Black Magic

19/01/18
PERFECT BEINGS
Vier

19/01/18
DRUID LORD
Grotesque Offerings

19/01/18
FACELESS BURIAL
Grotesque Miscreation

19/01/18
XENOSIS
Devour and Birth

19/01/18
CLAMFIGHT
III

CONCERTI

20/01/18
BANCO DEL MUTUO SOCCORSO + HAMNESIA + LA STANZA DI IRIS
CIRCOLO COLONY - BRESCIA

20/01/18
FATES WARNING + METHODICA
LEGEND CLUB - MILANO

20/01/18
VEXOVOID + EXPLORER + SHENANIGANS
CASEIFICIO LA ROSA - POVIGLIO (RE)

20/01/18
AMRAAM + A TASTE OF FEAR + TRACTORS
ALVARADO STREET - ROMA

20/01/18
SAIL AWAY + GUESTS
PADIGLIONE 14 - COLLEGNO (TO)

20/01/18
RAW POWER + TRUTH STARTS IN LIES
BE MOVIE - SANT'ILARIO D'ENZA (RE)

20/01/18
ALEA JACTA + METHEDRAS + CRUENTATOR
COMUNITA' GIOVANILE - BUSTO ARSIZIO (VA)

21/01/18
FATES WARNING + METHODICA
ORION - CIAMPINO (RM)

21/01/18
ASTRAL FIRE + STINS
BIRRERIA HB - PISTOIA

23/01/18
ACCEPT + NIGHT DEMON + IN.SI.DIA
LIVE CLUB - TREZZO SULL'ADDA (MI)

Sinistro - Sangue Cßssia
11/01/2018
( 406 letture )
Gli ultimi due anni di carriera dei Sinistro hanno inaspettatamente smentito quanto avevamo pronosticato nel finale della recensione di Semente, immaginando una band condannata a una dimensione di nicchia. Il quintetto lusitano, infatti, ottenuta una grossa fetta di consenso da parte della critica specializzata, non si Ŕ affatto adagiato sugli allori, cimentandosi senza risparmio in una ragguardevole mole di tour (l'ultimo dell'anno scorso al fianco di Pallbearer e Paradise Lost) e festival in giro per l'Europa ed allargando di fatto quella ristretta cerchia di persone che con anticipo aveva compreso il considerevole potenziale sgorgato dal sodalizio con l'eccentrica cantante Patricia Andrade. Anche sul versante live la band ha dunque dispensato un'ulteriore prova del suo talento mostrando una perizia ed un muro sonoro invidiabile, coesione ed impatto, quest'ultimo imperniato specialmente sulla performance vocale e fisica della Andrade. Nonostante l'intensa attivitÓ i cinque si dimostrano ancora affamati e soprattutto ispirati dal loro stesso stato di grazia ed ecco infatti che i primi giorni del 2018, dopo una sequenza di anteprime a ridosso dell'anno precedente, vedono l'uscita ufficiale di Sangue Cßssia, terzo capitolo dei portoghesi in cui si rileva tra l'altro il rinnovato sostegno da parte della Season of Mist.

Lo spettro stilistico impartito in quest'ultima fatica non si segnala per particolari stravolgimenti (tutto sommato in Sangue Cßssia si rimarcano e potenziano gli elementi caratteristici che avevano definito ed elevato Semente quale lavoro di spessore notevole), tuttavia, a fronte di una prima illusoria immutabilitÓ, tra le pieghe del platter i Sinistro svelano gradualmente un'evidente maturazione nel songwriting, che in questo caso suddivide nettamente le sue coordinate tra episodi in cui la vena doom/sludge risulta particolarmente marcata ed altri in cui prevalgono gli influssi provenienti dalle sorgenti rock; a questi due ascendenti dominanti si affiancano sempre le contaminazioni elettroniche del trip hop (Nuvem) che qui per˛, rispetto al passato, esercitano un peso pi¨ marginale e vengono amalgamate nelle strutture dei brani definendo seducenti fasi di transizione. Al cospetto di una produzione in cui i suoni si configurano ancora pi¨ caldi, avvolgenti e ricchi di dinamiche, esaltando in modo particolare la pervasivitÓ e la profonditÓ delle chitarre, risalta puntualmente la performance della Andrade, la cui voce in questo capitolo abbandona alcune delle soluzioni folli e sperimentali di Semente in favore di un'interpretazione ancora pi¨ limitrofa al cantato fado; sentite, sensuali, sofferte, raffinate, le linee modulate da quella figura femminile esile e misteriosa giungono infine a lambire i timpani dell'ascoltatore, altalenandolo ininterrottamente tra la crudezza del reale e le lusinghe dell'onirico.

Proponendo (ovviamente senza pretesa di tassativitÓ) uno schema di bipartizione dellĺalbum in base ai suoi due caratteri principali, si individuano quindi in prima istanza una serie di tracce dai tratti prevalentemente doomeggianti, a partire dallĺopener Cosmos Controle, segnata da esordi inquieti, angoscianti e surreali scanditi puntualmente dalle singolari linee di Patricia Andrade, a cui si sostituisce una metamorfosi di distensione dettata da una sequenza di accordi eleganti che accentuano la resa di un crescendo vocale che da toni bassi, caldi e seducenti passa gradualmente ad un pathos carico di quel sentimento chiamato saudade. Mantengono la medesima intensitÓ i sussulti di Abismo (alla cui imponenza del main riff si intercalano le oscillazioni di un cantato in grado di trasformare gli aggettivi ammaliante e mendace in un miscuglio indiscernibile), le antitesi ipnotiche di Gardenia (che celermente ondeggia fra frangenti di tensione e spunti pi¨ pacati) e la complessitÓ degli umori circoscritti nella mastodontica e flemmatica Cravo Carne, traccia che trabocca brillantemente in un refrain ieratico delineandosi nella sua totalitÓ quale uno degli episodi migliori del platter. Rovesciando la medaglia si riscopre l'animo pi¨ delicato dei Sinistro ed immediatamente si staglia l'incanto di Petalas, un altro degli apici compositivi dei portoghesi. Trattasi di una canzone molto snella ed immediata nella struttura (siamo sotto i quattro minuti) ma nella quale si scorge una classe esemplare nella progressione armonica degli accordi e nelle suggestive linee di basso, in cui si incorpora infine una prova vocale magistrale e realmente toccante. Completando questo blocco, seguono le tonalitÓ levantine di Vento Sul ed anche in questo caso le dinamiche degli strumenti persistono nella loro inconsistenza costruendo uno sfondo funzionale per le voci suadenti ed i cori del refrain, che sembrano richiamare un canto distante e spettrale quasi come si udissero gli echi dei canti delle sirene. Le due anime principali di Sangue Cßssia infine si fondono in un amalgama torbido sia in Lotus, concatenata in quattro momenti che spaziano da un esordio/finale piuttosto mesto ad una sezione centrale possente ed un refrain carico di disperazione, passando per una intensa sezione in clean in cui la Andrade recita parte di alcuni versi del brano, per chiudere infine con Nuvem, unica traccia che ai suoi estremi presenta delle caratteristiche contaminazioni trip hop, mentre nel suo core i Nostri erigono una spirale il cui impatto emotivo diviene travolgente.

Con questo terzo tassello della loro carriera i Sinistro assestano dunque un'ennesima prova che riconferma la classe indiscussa emersa giÓ ben pi¨ che in filigrana nel fortunato predecessore Semente e perfezionando alcune caratteristiche chiave del loro sound. A livello di portata si pu˛ affermare che i due album si posizionano sul medesimo livello, pur rilevando che il diverso dosaggio degli elementi porta stavolta a intersezioni ed equilibri in parte diversi rispetto al passato. Da una parte pi¨ accessibile, raffinato, maturo, dall'altra ancora pi¨ intenso e struggente, Sangue Cßssia si configura quale ulteriore gradino di una lenta discesa negli spazi introspettivi dell'Essere, assopendo inquietudine e malinconia con i suoi reciproci contrapposti ed annebbiandone la coscienza.



VOTO RECENSORE
80
VOTO LETTORI
75 su 1 voti [ VOTA]
L'adoratore del cespuglietto muliebre
Sabato 13 Gennaio 2018, 18.24.59
2
Ipnotico, affascinante, a tratti struggente, forse in alcuni momenti un po' prolisso, ma proprio un bel disco.
Red Rainbow
Giovedý 11 Gennaio 2018, 14.15.21
1
Album di rara delicatezza e intensitÓ, con una Andrade in grandissimo spolvero che si spinge molto in lÓ nel sondare le potenzialitÓ "minimaliste" della scuola esoterica di Jex Thoth o, in parte, dei Subrosa. Semente mi aveva convinto molto meno, qui invece siamo in presenza di un grande inizio d'anno, per il doom.
INFORMAZIONI
2018
Season of Mist
Doom
Tracklist
1. Cosmos Controle
2. Lotus
3. Petalas
4. Vento Sul
5. Abismo
6. Nuvem
7. Gardenia
8. Cravo Carne
Line Up
PatrÝcia Andrade (Voce)
Rick Chain (Chitarra)
Ricardo Matias (Chitarra)
Fernando Matias (Basso, Basi)
Paulo Lafaia (Batteria)
 
RECENSIONI
80
ARTICOLI
01/11/2017
Live Report
PARADISE LOST + PALLBEARER + SINISTRO
Phenomenon, Fontaneto D'Agogna (NO), 28/10/2017
12/09/2016
Live Report
SINISTRO FEST
Lago I Salici, Cerreto Guidi (FI), 09/09/2016
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]