Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Amorphis
Queen of Time
Demo

Below a Silent Sky
A View from Afar
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

25/05/18
SKYBORNE REVERIES
Winter Lights

25/05/18
SCIENCE OF DISORDER
Private Hell

25/05/18
SPACE ELEVATOR
Space Elevator II

25/05/18
MICAWBER
Beyond The Reach Of Flame

25/05/18
FILII NIGRANTIUM INFERNALIUM
Hóstia

25/05/18
BLEEDING THROUGH
Love Will Kill All

25/05/18
DJEVELKULT
Når Avgrunnen Åpnes

25/05/18
FORGED IN BLOOD
Forged in Blood

25/05/18
LIV SIN
Inverted - EP

25/05/18
ABHOR
Occulta ReligiO

CONCERTI

24/05/18
CIRCUS MAXIMUS + ANGEL MARTYR + NEW HORIZONS (ANNULLATO!)
EVOL - ROMA

24/05/18
ALKYMENIA
CLUB HOUSE 22 - AULLA (MC)

25/05/18
CIRCUS MAXIMUS + ANGEL MARTYR + NEW HORIZONS (ANNULLATO!)
CIRCOLO COLONY - BRESCIA

25/05/18
MORTIIS + GUESTS
OFFICINE SONORE - VERCELLI

25/05/18
ALKYMENIA + ANCIENT DOME + RAWFOIL
COMUNITA' GIOVANILE - BUSTO ARSIZIO (VA)

25/05/18
METAL QUEEN FESTIVAL (day 1)
SALONE POLIVALENTE - STRAMBINO (TO)

25/05/18
CORAM LETHE + SYMBIOTIC + CELEPHAIS
EXENZIA - PRATO

25/05/18
THE CRUEL INTENTIONS + SPEED STROKE + LETHAL IDOLS
GRIND HOUSE CLUB - PADOVA

26/05/18
CIRCUS MAXIMUS + ANGEL MARTYR (ANNULLATO!)
ALCHEMICA MUSIC CLUB - BOLOGNA

26/05/18
MILADY METAL FEST
ARCI TOM - MANTOVA

Fall Has Come - Nowhere
30/01/2018
( 418 letture )
I campani Fall Has Come avevano debuttato due anni fa con Time to Reborn, il quale aveva raccolto critiche positive quasi unanimi. Dopo l’uscita dell’album d’esordio la band ha iniziato una densa serie di date per tutta Italia e con anche qualche capatina oltre confine. È anche di questo che parla il secondo album: Nowhere, uscito per la Sliptrick Recordse registrato presso i Black Eight Studio di Napoli.

Il sound della band non è cambiato, pur maturando la band mantiene le sue coordinate ben piantate nel rock radiofonico tipico dell’oltreoceano. Il frontman Enrico Belotta segue le orme dei vari Myles Kennedy e Ivan Moody, contorna ogni canzone con la sua voce poderosa e dall’appeal internazionale, alternandosi fra un baritono granitico e tonalità più alte e cristalline. Non è un caso che Believe parta con dei cori energici, prima di distendersi su un alternative metal moderno con tutti i crismi del caso. Last Begin punta tutto la perizia tecnica dei musicisti: Pasarella e Giacobbone fanno un lavoro magistrale creando riff su riff uno migliore dell’altro, e sul finale c’è spazio anche per la sezione ritmica e soprattutto per il basso di Alberto Laurella. Our Lives è la canzone che metà delle band alternative del mondo sta cercando di scrivere in questo momento, ce l’hanno fatta i nostrani Fall Has Come e non potremmo esserne più felici. Carillon è la classica ballatona tipica delle band, davvero troppo zuccherosa e simile ad altre mille che non stiamo qui ad elencare. Potrà piacere a chi è di lacrima facile e ha vissuto gli anni ottanta come il periodo più bello della sua vita, ma resta un episodio piuttosto evitabile. Ma per fortuna la band napoletana si riprende con l’ottima Breathless, forse la più metal dell’album, che contiene picchi di potenza che mostrano le influenze power metal della band e in cui Belotta può far sfoggio di tutta la sua potenza vocale.

Nowhere è un album creato per essere cantato a squarciagola in uno stadio. La stragrande maggioranza dei brani proposti si fonda su melodie vocali di grande presa. Last Begin e Our Lives sono le migliori del lotto, consegnandoci ritornelli memorabili degni delle più grandi band del mondo, e mentre Breathless allarga gli orizzonti di un quintetto che non ha alcuna intenzione di fermarsi qua e che anzi ha ancora molto in serbo per noi. E se in altri punti (la già citata Carillon e la piuttosto banale It’s Over) la band pecca di quell’ingenuità tipica degli esordienti glielo si può perdonare. Fra i lati negativi c’è anche un pizzico di arroganza di troppo, perché pretendere di creare un album interamente basato sui ritornelli è una mossa azzardata e rischiosa, sarebbe stato più conveniente inserire qualche pezzo più diversificato per rendere Nowhere più eterogeneo e interessante, e di conseguenza più digeribile. Infatti Nowhere, come molti album di band approdate da relativamente poco al mercato discografico, alla lunga stanca e con ascolti ripetuti si rende necessario saltare a piè pari le tracce più deboli e tornare alle solite 4-5 canzoni. Punto forte di Nowhere sono invece i testi. L’album è una sorta di concept su quello che la band ha vissuto negli ultimi anni, dalla formazione all’uscita di questo secondo lavoro. Un vero e proprio diario di viaggio messo abilmente in musica dai cinque ragazzi campani, con lo scopo di dare all’ascoltatore la sensazione di stare guardando un film.
In conclusione, non si può rimanere indifferenti ad un lavoro così pregiato e curato, seppur con qualche comprensibile difetto, a maggior ragione se di una band nostrana.



VOTO RECENSORE
77
VOTO LETTORI
0 su 0 voti [ VOTA]
INFORMAZIONI
2017
Sliptrick Records
Alternative Metal
Tracklist
1. Believe
2. Last Begin
3. Our Lives
4. Awaken
5. Carillion
6. Breathless
7. In Everything
8. It’s Over
9. One Minute to Be Alive
10. The Long Way to Run to Be a Human Again
Line Up
Enrico Bellotta (Voce)
Entrico Pasarella (Chitarra)
Raffaele Giacobbone (Chitarra)
Alberto Laurella (Basso)
Salvatore Laurella (Batteria)
 
RECENSIONI
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]