Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Therion
Beloved Antichrist
Demo

Millennium
Awakening
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

21/02/18
REACH
The Great Divine

21/02/18
CANDLE
The Keeper/s Curse

23/02/18
TENGGER CAVALRY
Cian Bi

23/02/18
REVERTIGO
ReVertigo

23/02/18
DESTROYER 666
Call of the Wild

23/02/18
OBLIVION (FRA)
Resilience

23/02/18
TWILIGHT`S EMBRACE
Penance

23/02/18
NEW HORIZONS
Inner Dislocation

23/02/18
USURPRESS
Interregnum

23/02/18
UNRULY CHILD
Unhinged: Live In Milan

CONCERTI

20/02/18
RHAPSODY + BEAST IN BLACK
ALCATRAZ - MILANO

21/02/18
TURBOCHARGED + VIOLENTOR
BLUE ROSE SALOON - BRESSO (MI)

21/02/18
HIGHLY SUSPECT
ALCATRAZ - MILANO

22/02/18
ANGEL WITCH + ANGEL MARTYR + SØNDAG
TRAFFIC CLUB - ROMA

22/02/18
TURBOCHARGED + VIOLENTOR
CIRCUS CLUB - SCANDICCI (FI)

23/02/18
ANGEL WITCH + ANGEL MARTYR + FORGED IN BLOOD + URAL
ALCHEMICA CLUB - BOLOGNA

23/02/18
NILE + TERRORIZER + GUESTS
CIRCOLO COLONY - BRESCIA

23/02/18
HIEROPHANT
NOVAK - SCORZE' (VE)

23/02/18
TURBOCHARGED + VIOLENTOR + THE RADSTER
CELLAR THEORY - NAPOLI

23/02/18
HOPELESS + QUMA + SILENCE PREVAILS
POP EX-LAVANDERIE RAMONE - TORINO

Serious Black - Magic
02/02/2018
( 422 letture )
Li avevamo lasciati nemmeno un anno fa con Mirrorworld ed eccoli di nuovo. I Serious Black, il supergruppo edificato sui rimasugli di Helloween, Blind Guardian e compagnia bella, ha un altro colpo in canna ed un dito che formicola sul grilletto. Magic, più di nome che di fatto in realtà, è il terzo disco ufficiale della band, e sfodera quattordici pezzi nuovi di zecca da consumare in un’ora esatta a colpi delle solite sferragliate ritmiche e melodie accattivanti. Lecito chiedersi da dove venga questa assidua necessità di sfornare un album dopo l’altro senza quasi rifiatare, soprattutto quando quest’ultimi si somigliano tutti in maniera quasi fastidiosa. A questo giro ci imbattiamo in un concept piuttosto ben collaudato, con un certo illusionista che porta il nome di Mr. Nightmist alle prese con pene d’amore e i dovuti colpi di scena.

I cinquantacinque secondi introduttivi di With a Tip of the Hat ci accompagnano sui “binari magici” e ci gettano dritti nel marasma di riffing vorticosi, tempi serrati e cori altisonanti gestiti a dovere dal carismatico vocalist Urban Breed. Arriva quindi uno di quei pezzi per cui vale la pena affrontare questo viaggio; in Burn! Witches Burn!, infatti, funziona un po’ tutto, dalle melodie delle strofe al refrain trascinante, dallo spezzone recitato dalla strega al bel solo di chitarra. Bene così. In Lone Gunman Rule vengono fuori anche le tastiere di Jan Vacik a far risplendere il sound dei Serious Black che, con la successiva Now You’ll Never Know e il suo avvolgente ritornello, tirano fuori un altro bel coniglio dal cilindro. Azzeccata è anche I Can Do Magic, un altro degli episodi più riusciti e felici del racconto, mentre Serious Black Magic fa da manifesto alla proposta musicale della band. Con Skeletons on Parade ci si gioca la carta dell’arpeggio in acustico dai tratti sinistri prima di scivolare ancora nel cuore di una tipica cavalcata powereggiante, seguita a ruota dalla traccia dedicata proprio al protagonista di questa vicenda, dove spiccano nettamente gli assoli di tutti i membri del gruppo. Tiratissima invece la successiva The Witch of Caldwell Town, che si guadagna il titolo di pezzo power del lotto per eccellenza, nonché uno dei migliori. Si prosegue a testa bassa, con il pilota automatico, come da tradizione. True Love Is Blind scorre via che neanche ce ne si accorge, mentre Just Kill Me ci mette la firma con una bella apertura di tastiere e un altro bel tema di sei corde. Tastiere che si ripresentano puntualmente per rubare la scena anche in Newfound Freedom, prima di abbandonarci ad una ballad finale che con la sua impeccabile teatralità riesce nell’arduo intento di addolcire questo boccone chiamato Magic, piuttosto amaro a dirla tutta.

E anche questa è andata, la lancetta delle ore ha concluso il suo giro e i nostri eroi hanno fatto il loro dovere, un’altra volta. Certo, la questione riguardante il continuare a sputar fuori musica come questa ad ogni cambio di stagione rimane spalancata, in equilibrio tra la totale ammirazione per la dedizione al duro lavoro di questo esagono teutonico e...la noia. Insomma, i Serious Black corrono forte e non perdono occasione di ribadirlo. Chissà se prenderanno in considerazione anche l’ipotesi di una sosta di tanto in tanto, noi in parte ce lo auguriamo.



VOTO RECENSORE
62
VOTO LETTORI
68.5 su 2 voti [ VOTA]
Maurizio
Domenica 4 Febbraio 2018, 11.41.20
2
Disco carino, nulla di pazzesco, si fa ascoltare, voto 70. Bella la confezione Limited 2cd con un ottimo live
HeroOfSand_14
Venerdì 2 Febbraio 2018, 18.24.55
1
Disco che non mi è dispiaciuto, dalle atmosfere e dalle idee inserite mi ha preso più del precedente (e poco memorabile) Mirrorworld. Certo che è assurdo sfornare cosi tanti dischi in poco tempo, perdipiù se non hai songwriter di talento innato (come poteva essere Grapow del debut) e se suoni power metal, sempre più difficile da creare dischi che dicano qualcosa.
INFORMAZIONI
2017
AFM Records
Power
Tracklist
1. With a Tip of the Hat
2. Binary Magic
3. Burn! Witches Burn!
4. Lone Gunman Rule
5. Now You’ll Never Know
6. I Can Do Magic
7. Serious Black Magic
8. Skeletons on Parade
9. Mr. Nightmist
10. The Witch of Caldwell Town
11. True Love Is Blind
12. Just Kill Me
13. Newfound Freedom
14. One Final Song
Line Up
Urban Breed (Voce)
Bob Katsionis (Chitarra)
Dominik Sebastian (Chitarra)
Jan Vacik (Tastiere)
Mario Lochert (Basso)
Alex Holzwarth (Batteria)
 
RECENSIONI
64
79
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]