Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

At the Gates
To Drink from the Night Itself
Demo

Below a Silent Sky
A View from Afar
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

25/05/18
SKYBORNE REVERIES
Winter Lights

25/05/18
SCIENCE OF DISORDER
Private Hell

25/05/18
SPACE ELEVATOR
Space Elevator II

25/05/18
MICAWBER
Beyond The Reach Of Flame

25/05/18
FILII NIGRANTIUM INFERNALIUM
Hóstia

25/05/18
BLEEDING THROUGH
Love Will Kill All

25/05/18
DJEVELKULT
Når Avgrunnen Åpnes

25/05/18
FORGED IN BLOOD
Forged in Blood

25/05/18
LIV SIN
Inverted - EP

25/05/18
ABHOR
Occulta ReligiO

CONCERTI

24/05/18
CIRCUS MAXIMUS + ANGEL MARTYR + NEW HORIZONS (ANNULLATO!)
EVOL - ROMA

24/05/18
ALKYMENIA
CLUB HOUSE 22 - AULLA (MC)

25/05/18
CIRCUS MAXIMUS + ANGEL MARTYR + NEW HORIZONS (ANNULLATO!)
CIRCOLO COLONY - BRESCIA

25/05/18
MORTIIS + GUESTS
OFFICINE SONORE - VERCELLI

25/05/18
ALKYMENIA + ANCIENT DOME + RAWFOIL
COMUNITA' GIOVANILE - BUSTO ARSIZIO (VA)

25/05/18
METAL QUEEN FESTIVAL (day 1)
SALONE POLIVALENTE - STRAMBINO (TO)

25/05/18
CORAM LETHE + SYMBIOTIC + CELEPHAIS
EXENZIA - PRATO

25/05/18
THE CRUEL INTENTIONS + SPEED STROKE + LETHAL IDOLS
GRIND HOUSE CLUB - PADOVA

26/05/18
CIRCUS MAXIMUS + ANGEL MARTYR (ANNULLATO!)
ALCHEMICA MUSIC CLUB - BOLOGNA

26/05/18
MILADY METAL FEST
ARCI TOM - MANTOVA

Pyaemia - Cerebral Cereal
03/02/2018
( 415 letture )
Pyaemia is a form of septicaemia that leads to widespread abscesses.

Formatisi nel 1995, i Pyaemia rientrano in quella schiera di gruppi estremi entrati nel cuore degli appassionati. Attirate le attenzioni della Unique Leader Records con la pubblicazione dell’EP Cranial Blowout, nel 2001 i quattro olandesi rilasciano un gioiello del death metal più marcio del periodo: Cerebral Cereal. Titolo disgustoso, copertina oscura e anch’essa rivolta ad un pubblico con stomaci forti; a livello estetico insomma, aveva tutte le carte in regola per entrare nel cuore degli amanti del “brutal”.

Ma come gli ascoltatori sanno, non è solo e grazie a ciò che Cerebral Cereal diventerà uno dei dischi più amati, in ambito estremo almeno, dei primi anni del 2000. Gli olandesi sfoggiano un brutal death metal incredibilmente tecnico ed oscuro in linea con le produzioni dell’etichetta e di quel periodo. Tirare in ballo i nomi americani sarebbe scontato ed infatti è bene far notare una cosa: pur trattandosi di una proposta dalle tinte statunitensi, anche l’Olanda ha offerto al pubblico gruppi “brutal” degni di nota. Basti pensare a Severe Torture, ai Disavowed, gruppi che diventerà un punto di riferimento, Brutus o Arsebreed. Insomma, pur essendo una scena più piccola e per questo ancora più rivolta ad un gruppo di fanatici del genere, non si può certo dire che l’Olanda non avesse nulla da offrire. Ed i Pyaemia dimostrarono proprio questo. In neanche trenta minuti –ventotto per la precisione–, infatti, i quattro danno vita ad un massacro sonoro fatto di cascate di riff tecnici, veloci, assoli di basso, blast beat ed growl gutturale; è chiaro che i quattro si siano ispirati a Deeds of Flesh e Disgorge, ma è altrettanto chiaro come rispetto a loro, oltre a suonare meno “schizofrenici” e più “dritti”, gli olandesi mantengano vivo quel legame con la scuola più classica del death metal. Specialmente quello di casa loro. Non è infatti un caso che alcuni momenti riportino alla mente capolavori come Diabolical Summoning ed Hate, specialmente quando i riff virano verso il groove figlio di mid-tempo e cavalcate. Come spesso accade per dischi di questo tipo, citare i singoli brani sarebbe poco utile, anche perché si ha a che fare con un lavoro che deve essere ascoltato nella sua interezza. Di certo si può dire che alcuni brani lascino il segno più di altri grazie all’ottimo lavoro al basso di Frank Rizzo, presente non solo a livello di composizione ma anche per quanto riguarda la produzione.

Primo ed unico full dei Pyaemia, a distanza di quasi vent’anni Cerebral Cereal è considerabile come uno di quei dischi fondamentali del genere, un ascolto obbligatorio per capirlo e un disco che non può mancare sugli scaffali dei deathsters più incalliti. Pur non avendo lo stesso peso storico di un She Lay Gutted, il lavoro merita comunque enorme rispetto ed ammirazione.



VOTO RECENSORE
80
VOTO LETTORI
88 su 1 voti [ VOTA]
Freddy
Lunedì 5 Febbraio 2018, 16.13.04
3
Grande disco, è pieno di bei riff e di una cattiveria d'impatto.
gianmarco
Sabato 3 Febbraio 2018, 23.31.08
2
sentito , buono ed aprezzabile .
LAMBRUSCORE
Sabato 3 Febbraio 2018, 11.48.20
1
Davvero buon album, me lo avevano passato poco dopo la sua uscita, ogni tanto lo riascolto. Un must per chi mastica brutal.
INFORMAZIONI
2001
Unique Leader Records
Brutal
Tracklist
1. Gorging on Mucus and Bile
2. Cerebral Cereal
3. Sugar Spiced Anus
4. Impaled on Stakes
5. Carried in Proboscis
6. Blood Spewed on My Face
7. Malodorous Rancidity
8. Cranial Blowout
9. Everlasting Torture
Line Up
Joel (Voce, Chitarra)
Anton (Chitarra)
Frank (Basso)
Robbert (Batteria)
 
RECENSIONI
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]