Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Dirge
Lost Empyrean
Demo

In Autumn
Greyerg
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

21/12/18
WITCHING HOUR
...And Silent Grief Shadows the Passing Moon

21/12/18
JON SCHAFFER`S PURGATORY
Purgatory

21/12/18
BLOOD FEAST
Chopped, Diced and Sliced

21/12/18
IN SHADOWS AND DUST
Enlightened By Darkness

23/12/18
ICE WAR
Manifest Destiny

23/12/18
MALVENTO/THE MAGIK WAY
Ars Regalis

23/12/18
BOLTHORN
Across the Human Path

24/12/18
BEATEN TO DEATH
Agronomicon

30/12/18
FERAL
Flesh for Funerals Eternal

04/01/19
LEGION OF THE DAMNED
Slaves Of The Shadow Realm

CONCERTI

19/12/18
A PERFECT CIRCLE
PALALOTTOMATICA - ROMA

21/12/18
METHEDRAS
THE ONE - CASSANO D'ADDA (MI)

21/12/18
SPLEEN FLIPPER
OFFICINE SONORE - VERCELLI

21/12/18
AMTHRYA + DANNATI + EFYD
BLUE ROSE SALOON - BRESSO (MI)

22/12/18
METHEDRAS
L'ANGELO AZZURRO - GENOVA

22/12/18
NANOWAR OF STEEL
EXENZIA DER CLUB - PRATO

22/12/18
DEWFALL + FYRNIR
EVILUTION CLUB - ACERRA (NA)

22/12/18
NATIONAL SUICIDE + ADVERSOR + UNORTHODOX
THE FACTORY - VERONA

22/12/18
PARMA METALHEADZ FESTIVAL
CAMPUS INDUSTRY - PARMA

22/12/18
ESSENZA + GUESTS
CLUBHOUSE MESSAPI - TORRE SUDA (LE)

Poison Pill - Poison Pill
22/02/2018
( 375 letture )
I Poison Pill sono un gruppo attorniato da una certa aura di mistero e non è dato sapere chi ci sia dietro a tale progetto. Se infatti per quanto riguarda le parti di batteria è stato divulgato il nome di Snowy Shaw, noto per le sue collaborazioni con King Diamond, Therion, Dimmu Borgir e Dream Evil, sugli altri componenti non si ha alcuna notizia. Quello però di cui siamo assolutamente certi è il genere di riferimento e la qualità della musica che il gruppo svedese mostra nelle proprie composizioni. Ci troviamo di fronte infatti ad un heavy metal solido e strutturato che vede nei maestri Judas Priest e Accept, o anche nei più “giovani” Primal Fear, i rimandi più immediati.

Sarebbe tuttavia riduttivo catalogare la band come una delle tante formazioni che si ispirano ai fasti del passato e lo notiamo già in composizioni come l’opener Wake the Sinner che, dopo la breve Introspection, esplode in tutta la sua travolgente energia, caratterizzata da ritmiche avvolgenti, riff famigliari ma mai banali e assoli coinvolgenti e decisamente tecnici. Come prova tangibile del fatto che non ci troviamo di fronte ad un episodio fortunato, ci sono sostanzialmente tutte le successive tracce. Tra queste, si pongono in evidenza le graffianti Pitch Black e Jurisdictional Confusion, con il cantato tiratissimo che richiama i migliori Accept o ancora la title track Poison Pill, in cui un lungo palm muting precede l’attacco di un’arrembante doppia cassa che disegna un tappeto sonoro per la consueta esplosione di riff e liriche asfissianti. Estremamente coinvolgente –e qui non si può evitare di scuotere la testa- è la cadenzata Call of the Precious, che con il suo ipnotico mid-tempo farà impazzire la cosiddetta vecchia guardia; ma del resto anche la successiva Terminal Point non è da meno, grazie ad un’estrema immediatezza e ad una resa davvero trascinante su cui, nonostante non ci sia la benché minima innovazione, siamo costretti ad alzare ulteriormente il volume. Poco male se le ultime due tracce Demons ed Exit, seppur ascoltabili, calino un pochino il tiro, perché, per quanto ascoltato in precedenza, il debutto dei Poison Pill merita abbondantemente una valutazione più che positiva.

Sorretta da sonorità famigliari, semplici e trascinanti, seppur decisamente derivative, la band svedese mostra le proprie abilità ed un amore indiscusso verso l’heavy metal classico. Grazie anche ad una registrazione assolutamente cristallina e leggermente sbilanciata verso le parti di batteria per evidenziarne il tiro, certifica e conferma ancora una volta la qualità dei prodotti provenienti dalle terre scandinave. Visti i presupposti, non ci sarebbe da meravigliarsi se negli anni a venire questi “misteriosi” Poison Pill riusciranno a stupirci ulteriormente.



VOTO RECENSORE
73
VOTO LETTORI
0 su 0 voti [ VOTA]
INFORMAZIONI
2017
Sliptrick Records
Heavy
Tracklist
1. Introspection
2. Wake the Sinner
3. Pitch Black
4. Redeye
5. Confession of a Liar
6. Jurisdictional Confusion
7. Deathblow
8. Poison Pill
9. Call of the Precious
10. Terminal Point
11. Demons
12. Exit
Line Up
Musicista Ospite:
Snowy Shaw (Batteria)
 
RECENSIONI
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]