Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Death SS
Rock `N` Roll Armageddon
Demo

Third Island
Omelas
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

19/09/18
SOULLINE
The Deep

20/09/18
THE THREE TREMORS
The Three Tremors

21/09/18
THERAPY?
Cleave

21/09/18
VOIVOD
The Wake

21/09/18
JOE BONAMASSA
Redemption

21/09/18
MAYAN
Dhyana

21/09/18
Slash feat Myles Kennedy And The Conspirators
Living The Dream

21/09/18
SUPEFJORD
All WIll Be Golden

21/09/18
THE CRUEL INTENTIONS
No Sign of Relief

21/09/18
LYNYRD SKYNYRD
Live In Atlanta

CONCERTI

18/09/18
BATUSHKA + DARKEND
TRAFFIC LIVE - ROMA

18/09/18
VOIVOD + NIGHTRAGE
LOCOMOTIV CLUB - BOLOGNA

19/09/18
BATUSHKA + DARKEND
ALCHEMICA MUSIC CLUB - BOLOGNA

19/09/18
VOIVOD + NIGHTRAGE
LARGO VENUE - ROMA

19/09/18
DEMILICH + GUESTS
SPAZIO LIGERA - MILANO

20/09/18
BATUSHKA + DARKEND
DAGDA LIVE CLUB - RETORBIDO (PV)

20/09/18
VOIVOD + NIGHTRAGE
SANTERIA SOCIAL CLUB - MILANO

20/09/18
KORMAK + STILEMA + AMRAAM
LET IT BEER - ROMA

21/09/18
KARMIAN + DEMIURGON +HERCESIS
Associazione Culturale EKIDNA - SAN MARTINO SECCHIA (MO)

22/09/18
FLESHGOD APOCALYPSE + GUESTS
AFTERLIFE LIVE CLUB - PERUGIA

Secure. - Chasing Rainbows
01/03/2018
( 353 letture )
I Secure nascono nel 2015 da un’idea di Pavel Gorbatov, già cantante nei My Autumn, e da membri di altre band come Pretender e Sharks. I Secure esordirono a febbraio dello stesso anno con il primo EP e iniziarono immediatamente a lavorare sull’album d’esordio che, dopo diversi cambi di formazione e una lunga fase di registrazione, presentano al grande pubblico con un lungo tour attraverso tutta la Russia. L’album, Awake, ha avuto un ottimo riscontro e così i nostri hanno deciso di fare subito seguito a fine 2017 con questo EP: Chasing Rainbows.

La band propone un alternative metal piuttosto duro e con tinte che, come vedremo, toccano spesso e volentieri anche il melodic hardcore e il metalcore. Marrionette, la prima traccia, mostra subito questo secondo lato della band: la canzone non è particolarmente sofisticata ma di forte impatto, grazie soprattutto alla voce scream di Pavel Gorbatov e al riff killer di Vladimir Petrov. Sense of Everything invece mostra il lato più soft della medaglia, almeno per quanto riguarda la prima parte. Gorbatov mostra di saper usare magistralmente anche il cantato tradizionale, anche se la band da l’idea di trovarsi maggiormente a proprio agio con le soluzioni più aggressive, come conferma la seconda parte della canzone. Questo avvincente assecondamento di traccia aggressiva/traccia melodica prosegue con le due tracce successive: Rised to Obey e Hights, che però mostrano un’evoluzione sostanziale da parte dei Secure nella capacità di strutturare i brani in modo più complesso e studiato. L’album si conclude con Your Friends. Your Heart. Yourself, alla cui metà c’è un’interessante digressione verso i territori inesplorati dell’elettronica che allarga lo spettro delle influenze e mostra cosa potrebbe sperimentare la band nelle uscite future.

Chasing Rainbows è un EP perfetto per venire a conoscenza della band russa, non conosce cali significativi e nella sua breve durata mette a disposizione dell’ascoltatore tutte le caratteristiche chiave della musica proposta dai quattro ragazzi. La decisione di limitarsi e di non fare subito un secondo album è stata saggia, Chasing Rainbows è della durata giusta e non annoia mai l’ascoltatore. I Secure sono quattro musicisti dalle capacità invidiabili per degli esordienti che suonano insieme da pochissimi anni, hanno tutte le carte in regola per sfondare e, anche se questo Chasing Rainbows è lontano dall’essere un capolavoro, se le premesse sono queste con il prossimo album in studio riusciranno indubbiamente a ritagliarsi un posto nel panorama alternative europeo.



VOTO RECENSORE
68
VOTO LETTORI
0 su 0 voti [ VOTA]
INFORMAZIONI
2017
Autoprodotto
Alternative Metal
Tracklist
1. Marrionette
2. Sense of Everything
3. Rised to Obey
4. Hights
5. The Future. Like It Supposed to Be
6. Your Friends. Your Heart. Yourself
Line Up
Gorbatov Pavel (Voce)
Petrov Vladimir (Chitarra)
Lakhov Andrey (Basso)
Pleshakov Vlad (Batteria)
 
RECENSIONI
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]