Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Kansas
The Absence of Presence
Demo

Northern Crown
In a Pallid Shadow
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

14/08/20
NUG
Alter Ego

14/08/20
CHASTAIN
For Those Who Dare – 30th Anniversary Edition

14/08/20
INGESTED
Where Only Gods May Tread

14/08/20
ROBBY KRIEGER
The Ritual Begins at Sundown

14/08/20
WARKINGS
Revenge

14/08/20
TERRA ATLANTICA
Age Of Steam

14/08/20
HAVUKRUUNU
Uinuos Syömein Sota

14/08/20
PRIMITIVE MAN
Immersion

14/08/20
KAMELOT
I Am The Empire - Live From The 013

14/08/20
HALESTORM
Reimagined

CONCERTI

19/08/20
PALAYE ROYALE
CIRCOLO MAGNOLIA - SEGRATE (MI)

26/08/20
GRAHAM BONNET & ALCATRAZZ + GIRLSCHOOL + ASOMVEL
FESTA BIKERS - COLOGNO AL SERIO (BG)

27/08/20
WOLFMOTHER + HARDCORE SUPERSTAR (SOSPESO)
PIAZZA DUOMO - PRATO

04/09/20
VAN DER GRAAF GENERATOR
AUDITORIUM PARCO DELLA MUSICA (SALA SINOPOLI) - ROMA

05/09/20
VAN DER GRAAF GENERATOR
2DAYS PROG - VERUNO (NO)

06/09/20
VAN DER GRAAF GENERATOR
POLITEAMA GENOVESE - GENOVA

10/09/20
THE HOLLYWOOD VAMPIRES
MEDIOLANUM FORUM - ASSAGO (MI)

11/09/20
ATHEIST + CADAVER + SVART CROWN + FROM HELL
REVOLVER CLUB - SAN DONA' DI PIAVE (VE)

12/09/20
DOMINE + AEHTER VOID + CHAOS FACTORY
DAGDA LIVE CLUB - RETORBIDO (PV)

12/09/20
ATHEIST + CADAVER + SVART CROWN + FROM HELL
TRAFFIC CLUB - ROMA

Philip H. Anselmo & The Illegals - Choosing Mental Illness As A Virtue
16/03/2018
( 2809 letture )
A quasi cinque anni dall’uscita del malriuscito Walk Through Exits Only, Phil Anselmo ci riprova, pubblicando un secondo lavoro solista. Come per l’album del 2013, il cantante della Louisiana si avvale della collaborazione della backing band The Illegals. Una continuità più che altro semantica, visto che ad eccezione del batterista, la formazione è completamente differente. E a differenza dell’incerto debutto solista, Choosing Mental Illness as a Virtue presenta un suono molto più compatto e convincente.

La denominazione “sludge” che leggete a lato è più che altro indicativa, perché Choosing Mental Illness as a Virtue parla un altro linguaggio, quello del death metal. Nulla a che vedere però con le tinture nordiche del recente progetto Scour, questo è un album con i piedi ben a mollo nelle putride paludi della Louisiana. Uno stile che, senza fare paragoni, richiama alla mente realtà quali Autopsy e Incantation, piuttosto che Eyehategod o Crowbar. Lo sludge è comunque ben presente e ricopre il tutto di una fitta patina di malessere esistenziale, riscontrabile sin dalla perturbante copertina. Alcune spruzzate di black metal completano il fosco quadro.
L’opener Little Fucking Heroes mostra i muscoli e espone tutta la paletta di influenze che compongono il lavoro: gli elementi death – riffing massiccio e contorto, stop-n-go, batteria martellante – lasciano spazio ad un soffocante rallentamento nella seconda parte. Uno schema che si ripete per la totalità del lavoro. La lunghezza elevata dei brani e la loro struttura complessa permettono alla band di ricorrere all’insieme delle componenti che ne formano il suono. La cupa Utopian esplode così in tutta la sua potenza dopo un intro evocativo e cadenzato, al contrario di Finger Me, che parte in quarta per poi sciogliersi in affondi asfissianti. Rasoiate black metal emergono nella lunga Individual, mentre la groovy Choosing Mental Illness e la fangosa Invalid Colubrine Frauds portano alla luce il lato più sludge del lavoro. Malgrado le singolarità di ogni brano, l’album presenta un suono davvero compatto e coerente, oltre che violentissimo, tanto che alcuni passaggi di The Ignorant Point o di Mixed Lunatic Results si avvicinano ad un certo brutal death contemporaneo. Alla luce di tali caratteristiche, Choosing Mental Illness as a Virtue presenta un sound relativamente snello, seppur compatto e intensissimo, in cui spuntano tutti gli strumenti. L’album è una vera e propria valanga di riff che si susseguono implacabilmente l’uno dopo l’altro, sorretti dalla potentissima batteria dell’eccellente Joe Gonzales. Anselmo, quanto a lui, esplora tutti i registri più veementi del suo cantato, che lasciano comunque trasparire il suo inconfondibile timbro. Si passa quindi da una voce sporcata stile ultimi album dei Pantera ad un growl quasi gutturale.

In definitiva, il secondo album targato Philip H. Anselmo & The Illegals è un lavoro molto ben suonato e pensato fin nei dettagli. Soprattutto, forte di un suono coerente e deciso, Choosing Mental Illness as a Virtue rappresenta una netta maturazione rispetto al precedente Walk through Exits Only. Senza la minima inflessione verso la melodia, l’album mantiene una tensione continua e martella l’ascoltatore dalla prima all’ultima nota. Cotanta violenza rende forse l’ascolto ostico ed indigesto, ma la principale vocazione di un tale album è proprio quella di fare male, e Choosing Mental Illness as a Virtue ci riesce egregiamente. Prendere o lasciare.



VOTO RECENSORE
70
VOTO LETTORI
88.70 su 24 voti [ VOTA]
ObscureSolstice
Martedì 27 Marzo 2018, 19.15.06
82
Allora non ero io, giusto. Allora va bene. Sei sincera, direi
Silvia
Martedì 27 Marzo 2018, 18.33.23
81
@Korgull, anche x me i Pantera sono stati/sono un gruppo immenso però ti consiglio di non ascoltare questo disco come il lavoro "del loro ex cantante", bensì come una sfaccettatura rabbiosa della persona Phil Anselmo che come probabilmente sai ha ascolti molto eclettici. #80: povero illuso, era un discorso generico riferito anche ad altri ma giustamente data la tua infinita maleducazione ti senti perfettamente ritratto dal mio #76. Lapalissiano direi, hahaha!
ObscureSolstice
Martedì 27 Marzo 2018, 18.03.17
80
Silvia #76: ma non è che devi sempre cercarmi, con quell'occhiolino lì, ahah...ma parla del disco. Bisogna anche rispettare l'opinione altrui di Pacino più che lecita. Hai ragione @Alessio #70, chiunque tu sia...Anche se ti dico, quattrocento commenti si possono anche fare se raccontati bene, non sempre per forza per i classici. Comunque è successo...al terzo ascolto mi sta salendo..può capitare
jackfrusc
Martedì 27 Marzo 2018, 15.03.14
79
broken arrow indicami la retta via
d.r.i.
Martedì 27 Marzo 2018, 14.20.13
78
Non male anche se alcune parti di ogni canzone sono troppo simili, potrebbe risultare leggermente monotono. Però mi aspettavo di peggio e invece bravi!
Korgull
Martedì 27 Marzo 2018, 13.39.28
77
Ho amato alla follia i Pantera, per me non saranno mai una band qualunque, e proprio per questo (chiamatelo rispetto, nostalgia, quello che volete...) non ho mai ma proprio mai ascoltato quello che i vari membri hanno fatto una volta sciolta la band (che cmq a parer mio si è sciolta al momento giusto, il prossimo sarebbe stata una ciofeca dato il clima nella band allora...). Ma tutto il casinl qua sotto mi ha incuriosito e mi sa che darò una possibilità a Phil, spero di non rimanerne deluso
Silvia
Martedì 27 Marzo 2018, 13.07.21
76
Ma infatti secondo me il problema è la mancanza di rispetto di alcuni utenti (x fortuna giusto un paio e sempre i soliti ). @Lizard, non ci si accapiglia x i contenuti (ognuno ha le sue opinioni giustamente) ma x i toni offensivi dei suddetti utenti e non sempre si riesce ad ignorarli (unica cosa da fare in realtà). Tornando all'album io credo che risulti molto ben descritto dalla parte finale della recensione e chiunque cerchi altro verrà sistematicamente deluso. Infine ripeto, i testi sono molto importanti (il titolo non è da sottovalutare come spiega Phil in diverse interviste recenti)
Kappa
Martedì 27 Marzo 2018, 12.14.10
75
Io commento e mi riferisco solo a questo disco, sennè potremmo scrivere opere letterarie per ciascun utente...
Broken Arrow
Martedì 27 Marzo 2018, 11.58.55
74
Certo che un richiamo da parte tua sul rispetto delle opinioni altrui ahahaha...tra te e JackFrusc non so chi sia l'utente più infantile sotto questo punto di vista, e incapace di fare quello che richiami....detto questo, Phil è un dio per me, ma questi progettini purtroppo non fanno onore al ruolo imponente che lui ha avuto nella storia del metal...IMHO ovviamente
Kappa
Martedì 27 Marzo 2018, 11.29.51
73
@Pacino: tu non devi uniformarti alla critica, perchè a nessuno interessa il tuo parere come quello di un altro. Devi solo far pace con te stesso, avere la tua sacrosanta opinione ma rispettare le altre sacrosante opinioni altrui. E' molto più semplice di quanto credi...
Pacino
Domenica 25 Marzo 2018, 11.06.28
72
Ma sei proprio un birichino...corri corri che la nonna ha preparato la merenda.
JackFrusc
Domenica 25 Marzo 2018, 10.26.41
71
Alessio #70 mi hai tolto le parole di bocca. Bravo
Alessio
Domenica 25 Marzo 2018, 10.18.20
70
Un bel mix di sludge, death, black e hardcore. Bell'abum mi è piaciuto subito. Per me un bel 7,5. Giusto ciò che scrive Galilee. @Obscure non è che puoi scrivere 400 commenti per convincere a chi piace, ti dà così fastidio che possa piacere? Passa oltre che ti frega, ma non scassare le balle. Cagata o merdina può essere applicata ai tuoi commenti soliti Pacino.
Pacino
Domenica 25 Marzo 2018, 9.47.10
69
Un passo in avanti? Ok mi adeguerò, cambierò il giudizio da cagata a merdina, per uniformarmi alla critica.
Galilee
Sabato 24 Marzo 2018, 15.50.34
68
Piaccia o no il disco sta ricevendo buoni apprezzamenti un po dappertutto. Utenti e critica. Quindi, sicuramente un netto passo avanti rispetto al precedente.
Kappa
Sabato 24 Marzo 2018, 15.19.59
67
Onestamente passo la vita ad ascoltare musica e non mi interessa se quello che ascolto piace o meno. Ascolto metal, punk, grunge, dark, hardcore e altro ancora e sono fan anche, fra i molti altri, di Anselmo. Questo vuol dire che di quello che ha fatto la maggior parte del materiale mi è piaciuto. Gli scour li trovo inutili, i pantera in generale almeno più che buoni e a tratti ottimi, i down sono buoni ma alla lunga mi annoiano un po'. I primi due dei superjoint molto buoni, l'ultimo largamente sufficiente...gli illegals buoni ma sotto i superjoint...ti sembro accecato da Anselmo dopo che ho appena detto cosa trovo a mio avviso meglio e peggio dei suoi gruppi? Cosa non riesco a comprendere é l'accanimento su chi apprezza questo progetto...a tutti i costi deve fare schifo, compreso quindi il recensore, che gli ha dato 70. Nessuno sta affermando che ci troviamo di fronte al progetto del secolo, ci sono molti brani non a fuoco sia nel primo che in questo...ma in generale mi sembra apprezzabile. E non posso forzarmi a dire il contrario...
ObscureSolstice
Venerdì 23 Marzo 2018, 18.53.39
66
Ci sono i fan e i fan occasionali...@Kappa, il metal non è tutto di plastica come affermi. Dici roba luccicante? Essendo che essere monotematici è una limitazione, oltre al genere classico mi piace anche il fango. Per me il doom è come l'aria. I Down sono veramente eccezionali, un vero must, e non esagero nel dire che possono mettersi tranquillamente tra le band più importanti degli anni '90 nella famiglia del doom. Bisogna avere la linea critica con chi ha fatto un pezzo di storia nel metal con un personaggio come Anselmo, almeno se ci tieni veramente, altrimenti non te ne fregherà un cazzo. I Superjoint non sono niente male col suo miscuglio crossover, ma penso che Phil non stia prendendo seriamente la cosa, con questi multi progetti buttando giù solo la rabbia enfatizzando l'estremizzazione -ma i pezzi?- come prove di suono che poi se va bene bene se no si cambia, però sicuramente si starà divertendo. Questo è più death che sludge, death/sludge. Il primo disco di questi The Illegals era mediocre, questo secondo me è sufficientemente mediocre, magari al prossimo migliora...e passerà allo stato superiore. Non mi sembra che siano tutti entusiasti di questo lavoro finito e pubblicato nei commenti sottostanti, magari mi sale e cambio opinione, ognuno ha la sua. Come anche a me piacciono dischi che nessuno se li calcola, pazienza. Notare alcune tracce che parlano di lui, probabilmente come faceva anche in passato: Mixed Lunatic Results... è in uno stato lunatico. Appunto, il classico fan "solo di Phil" lo seguirà pure al prossimo disco che sia dark, jazz, black, trip-trop e gli dirà bello... E solo il fan sincero gli dirà la verità in modo diretto se è merda Questo è l'approccio metal, ed è giusto così. Se non ti sta bene....
Lizard
Giovedì 22 Marzo 2018, 15.16.46
65
Sì, però datevi una calmata ragazzi. È musica ed è business e nella musica, come nel business, se ne sono viste di incredibili. Inutile accapigliarsi per fazioni. Se domani Vinnie Paul impazzisse e facesse uscire un disco a nome Pantera senza Phil Anselmo probabilmente qualcuno non lo ascoltetrbbe per questo, qualcun altro lo ascolterebbe senza preconcetti, a qualcun altro ancora non fregherebbe di meno. Lo stesso varrebbe per una reunion che ad oggi è solo vaneggiata e per fortuna ben lontana dall'essere reale. È assurdo accapigliarsi per queste cose, no? PS i Down sono un grande gruppo, per me loro basterebbero senza scomodare altri fantasmi.
Kappa
Giovedì 22 Marzo 2018, 14.55.50
64
@ObscureSolstice: con tutto il rispetto, ma te non sai cosa stai dicendo. Se noi siamo fanboy, tu sei un hater con un cazzo da fare e soprattutto da dire. Fatti un giro all'aria aperta e rinfrescati la capoccia, che anche un Phil Anselmo all'1% caga in testa al 90% del metal di plastica che c'è in giro. Torna ad ascoltare roba luccicante e rassicurante e lascia in pace la gente che con moderazione e educazione vuole solo ascoltare ciò che a loro piace. E non cercare di convincere più nessuno, dato che le tue motivazioni sono abominevoli, false e prevenute.
Silvia
Giovedì 22 Marzo 2018, 14.35.00
63
Beh, i vostri #61 e #62 confermano che ce l’avete proprio con la persona senza prendervi la briga di ascoltare il diretto interessato al di la’ dei titoloni e il solito @Obscure non riesce a tenere una conversazione matura senza fare un discorso sgradevole e offensivo verso tutti (artista e fans) fra alzheimer, tossici e amenita’ varie. Non m’interessa scendere a questo livello x cui vi saluto.
TheSkullBeneathTheSkin
Giovedì 22 Marzo 2018, 14.15.44
62
@Obscure: condivido. In merito alle dinamiche di ieri e di oggi in casa Pantera hai centrato in pieno come stanno le cose. I "problemi" li risolvono i ragazzini, persone oltre i 40 in questo stato di cose probabilmente non si rivolgeranno mai più la parola. Io amavo i Pantera, ma ho un fratello e sto dalla parte di Vinnie. Suonare insieme senza il nome Pantera non gioverebbe a nessuno, ma i Pantera senza Dimebag non esistono. Datemi in testa finchè volete, ma l'unica cosa buona di tutto sto casino è che Phil quel nome da solo non lo può usare... bene, altrimenti oggi i dubbi su quanto sia squallido azeglio-oggi non li avrebbe nemmeno il fan più sfegatato.
ObscureSolstice
Giovedì 22 Marzo 2018, 13.49.39
61
Nono, Phil Anselmo è un grande. Almeno, lo e' stato. Ma io di solito valuto i lavori per quello che sono, non faccio fatica a essere sincero se un disco non mi è piaciuto se e' merda fumante. Ogni metallaro sa che ha chiesto spesso e volentieri negli anni nel voler riformare i Pantera, non lo sai?? altro che notizie distorte se non lo sai, e le risposte sono tornate al mittente da Vinnie sempre con No. Poi l'ultima spiaggia e' stato dopo un po' ri-chiedere a Vinnie mediante testata giornalistica (non si parlano, non si vedono) che sarebbe figo fare almeno un concerto tributo con nome Pantera e l'unico sostituto possibile sarebbe stato Zakk Wylde, rifiutato sia da Zakk che da Vinnie Paul come ennesima possibilita' $fumata di Phil e anche per far pace tra di loro...(??) ma gran paraculata, perche' uno che chiede questo e' colpevole di qualcosa, no? due che non si vedono e non si sentono da una vita e non sono mai stati amici, perche' non c'e' piu' alcun motivo di far pace tra lui e Vinnie, e ne' piu' niente da dirsi; anche perche' non ha senso riprendere il nome Pantera, solo per interesse lucroso di Phil approfittando di un morto. Il comportamento di Anselmo ha fatto scaturire diverse vicissitudini quando stava nella band in passato, si e' trascinato i suoi demoni, per chi ha stimato i Pantera e Dimebag Darrel...da fan dei Pantera lo dovresti sapere. Chiedi a Kappa che mi sembra ne sappia di piu', e mi sembra non soffra di alzheimer. Solitamente, su ogni cosa che appare il nome PHIL ANSELMO, una sviolinata, un analisi coi guanti bianchi, i suoi valori, etc...ahah andate sul sentimentale e fuori luogo ahah. PHIL è un tossico con vittimismo e le sue lacrime da coccodrillo, una vittima del sistema e di se' stesso come un altro tuo artista intoccabile inglese che vorrebbe impadronirsi di quello che non e' suo. Essere fan non significa non ammetere se una cosa fatta e' mediocre. La gente ne parla come se Anselmo fosse il padrone dei Pantera, quando la band è dei fratelli Abbott. Punto. Rimasto Vinnie decide lui e morto suo fratello non ha alcun senso fare una confraternita buffonata solo allo scopo di: domanda/richiesta alta per soldi. Anselmo è stato lui unicamente che lo ha chiesto varie volte per profitto, quando manco si parlano più, non sono mai stati amici. I fratelli Abbott avevano una loro vita con altri progetti come Damageplan. Vedrete che, quando domanda/richiesta sara' alta e voluta sui Down, allora per far soldi improvvisamente li riprendera', poco ma sicuro. Sicuramente meglio gli Hellyeah di sti progetti sconclusionati
Silvia
Giovedì 22 Marzo 2018, 9.45.36
60
Grande Kappa, hahaha . Comunque anch'io fra tutti i suoi progetti preferisco i Pantera e i Superjoint . Quest'anno dovrebbe far uscire un album con un progetto totalmente diverso, melodico e dark, sono molto curiosa
Kappa
Giovedì 22 Marzo 2018, 9.27.33
59
Poniamo fine a tutto: Philò Anselmo fa cagare, questo disco fa cagare
Silvia
Giovedì 22 Marzo 2018, 7.51.28
58
Non c’entra essere fan, ho solo rettificato le informazioni sbagliate (non opinioni, perche’ ognuno ha le sue) che hai dato al #55 citando delle video interviste quindi informazioni dirette. Non capisco tutto il livore che molti di voi buttano fuori sotto tutto cio’ che riguarda Phil Anselmo.... Mi sembra naturale che ogni disco poi venga valutato anche in base a chi ci suona, se questo disco fosse stato di un pinco pallino qualunque non ci sarebbero tanti commenti, ne’ dei fans ne’ dei detrattori. Che poi non vedo nulla di male ad essere fan. Ci vedo qualcosa di male invece a rompere le scatole a priori ai fans perche’ il cantante sta antipatico
ObscureSolstice
Giovedì 22 Marzo 2018, 2.33.11
57
Stai dicendo cose che si sanno, come dovresti sapere ciò che ho detto. Se poi hai vissuto in una campana di vetro in tutto questo tempo o non hai seguito, allora posso capire. L'ottusaggine non ripaga del negare sempre e comunque ripetendo sempre le stesse cose, stessa cosa come su altri artisti dei tuoi preferiti intoccabili, ti fa sentire come scritto nel commento #52. Inoltre, se tu ragionassi...capiresti che le stesse informazioni dell'ultima e più recente notizia dell'ipotetico concerto tributo di cui hai parlato, sono tramite le stesse e identiche delle altre notizie che ogni qualvolta se non ti stanno bene a te le chiami distorte. Inutile dire che, non c'è nessun senso neanche di fare un unico concerto tributo del fratello di un morto e fondatore, incontrando e voler riappacificare un rapporto nullo da vent'anni con un Vinnie Paul. Questo mi sembra chiaro almeno
Silvia
Mercoledì 21 Marzo 2018, 21.18.02
56
Phil ha solo proposto di far pace con Vinnie e alle continue voci di un possibile CONCERTO tributo ha sempre detto che se va bene a tutti lui c’e’ ma che nessuno potra’ mai rimpiazzare Darrell, neppure Wylde che non ha lo stesso grip di Darrell./// I Down non si riformano perche’ Phil non se la sente di fare rinunce nel suo stile di vita x raggiungere quel livello di performance vocale. Ci si deve informare alla fonte, non raccattare informazioni distorte.
ObscureSolstice
Mercoledì 21 Marzo 2018, 20.29.44
55
D'accordo col #52. Cavolo, ma i Down non si discutono, se questo e' meglio e' come andare al contrario in bicicletta. Certo che per sonorita' sono più morbidi di questo ma si ricordano ancora per quello fatto, bel periodo, invece questo progetto insieme ad altri fra un po' di anni chi se li ricordera' piu'. Un Phil in formissima e ispirato nei Down non può riprenderli probabilmente perché dall'altra parte non ci sono i consensi e i musicisti liberi e disposti a farlo, e neanche più voglia per la proposta e sonorita' forse. Si mettesse a fare il suo tipico cantato che è quello il vero Phil. Io di Pantera neanche parlo, perché sono morti con Dimebag Darrell. Che comunque chi dice che Zakk Wylde che deve stare al posto suo (??) è forte come cosa... praticamente uno dei migliori veri amici di Dimebag e tutta la famiglia Abbott...semmai, è proprio Phil che da quando è morto ha proposto di rimetterli insieme, lo ha proposto almeno tre volte nel corso degli anni e la risposta è sempre stata No, non ha un senso, non c'e' nessun presupposto, ed e' folle: è come festeggiare su un morto e riunirsi per costrinzione col fratello; neanche si parla più e ne si sono mai più rivisti con Vinnie Paul, ma che cazzo vuoi... appunto Zakk non ha mai accettato per rispetto, dato che la prima parola è sempre di Vinnie, uno dei fondatori...e bisogna ricordarsi che la band Pantera e' di appartenenza dei fratelli Abbott...per cui, in quel senso...è proprio anzi Anselmo che deve farsi i fatti suoi e rimanere al suo posto
Kappa
Mercoledì 21 Marzo 2018, 17.46.11
54
Io me ne sono fatto una ragione per forza, ma a me piace anche il primo, e non c'entra che sono fan di Anselmo, perchè gli Scour li lascio dove sono. Di Anselmo mi piace tutto quello che ha fatto coi Pantera, tutto quello che ha fatto coi Superjoint, soprattutto i primi 2, e mi piace anche questo progetto. E pensate, per i miei gusti, meglio questo che i Down quasi...Cioè ragazzi, fatevene una ragione, c'è gente che ha idee e gusti diversi. Se fossi così ottuso e fanboy avrei continuato con Iron e Metallica ad oltranza e invece ho riconosciuto negli anni che per un motivo o l'altro non meritavano più di tanto il mio interesse. A me Anselmo piace ancora coi Superjoint, i Down e gli Illegals, chi poco più o poco meno, album meglio o album peggio, ma mi piace che vi devo dire. Sembra che vogliate estorcermi a forza un "mi fa cagare", ma spiacente, non direi la verità.
Roberto 74
Mercoledì 21 Marzo 2018, 15.10.53
53
Se non ci fosse scritto in copertina "Phil Anselmo" dubito ne parlereste bene... Bah. 40
Bio Parco
Mercoledì 21 Marzo 2018, 15.08.14
52
Bah, secondo me rispetto al discorso che si faceva sotto è esattamente il contrario...ci sono i super mega fan di Anselmo che non riescono ad ammettere che fa dischi mediocri. Io uso il termine "oggettivamente" quasi mai, ma oggettivamente il primo disco è insentibile, orrendo, ridicolo. Altro che anticommerciale. Poi possiamo mascherarci dietro "ah, fico, non lo capite, è anticommerciale, compone merda fumante perchè decide di farlo", ma lascia il tempo che trova. Se penso a quei 5 dischi GENIALI dei pantera mi piange il cuore...a me non frega nulla della reunion o che faccia black, death o jazz, ma che si faccia accompagnare da qualcuno che sappia scrivere canzoni, e non rumore bianco
Silvia
Mercoledì 21 Marzo 2018, 13.59.16
51
Reunion e concerto tributo sono due cose diverse. È vero comunque, Zakk Wylde preme, cosa che x me è assurda, dovrebbe stare al suo posto! Pur essendo Wylde un grande chitarrista nessuno prendera’ mai il posto di Darrell, non solo x affetto ma x la particolarita’ dello stile e il talento che Dimebag aveva. Spero che Vinnie risolva i problemi con Phil ma che non permetta mai speculazioni sulla memoria di sua fratello. Tanto che Pantera possono essere senza una delle anime piu’ forti e carismatiche del gruppo?
Silvia
Mercoledì 21 Marzo 2018, 13.53.23
50
@Diego, personalmente penso invece che il ritorno economico e di immagine di una ipotetica reunion sarebbe pazzesco ma dubito che Vinnie possa superare il trauma della scomparsa di Darrell pur riconciliandosi (ipoteticamente) con Phil. Inoltre l’ultimo periodo dei Pantera è stato molto difficile x tutti a detta della band e Vinnie ha sempre detto di aver chiuso col passato e di voler guardare avanti
tino
Mercoledì 21 Marzo 2018, 13.46.53
49
la reunion dei pantera (con zakk wylde) era già stata schedulata anni fa e sembrava imminente. Non se ne fa niente perchè secondo me ci sono frizioni e ruggini.
Diego 75
Mercoledì 21 Marzo 2018, 13.34.06
48
Kappa la reunion dei pantera secondo me al giorno d'oggi non avviene solo per questioni economiche...sicuramente dieci anni fa' era un po' presto....e come se dopo un funerale....andassimo a festeggiare in un night club al posto di prendersi del tempo per riflettere...secondo me aspetteranno molto tempo e faranno una reunion pagliacciata stile guns n' roses....conoscendo le band americane!
Diego 75
Mercoledì 21 Marzo 2018, 13.34.05
47
Kappa la reunion dei pantera secondo me al giorno d'oggi non avviene solo per questioni economiche...sicuramente dieci anni fa' era un po' presto....e come se dopo un funerale....andassimo a festeggiare in un night club al posto di prendersi del tempo per riflettere...secondo me aspetteranno molto tempo e faranno una reunion pagliacciata stile guns n' roses....conoscendo le band americane!
Doomale
Mercoledì 21 Marzo 2018, 13.12.45
46
Ascoltato 4 o 5 volte, tanto mi è bastato per ordinarlo. Bel lavoro ed è quello che mi aspettavo. Meglio del precedente. Difficile da definire ma lo sludge "blackeggiante" è ben presente. Per il resto le critiche ci possono stare come sempre ( anche se c'è chi è prevenuto a priori per altri motivi), mi fanno solo sorridere quel paio di nomi mai sentiti che escono fuori solo quando c'è da sputare merda gratuitamente e senza sapere minimamente di cosa stanno parlando. Fake falsi peggio dei soldi del monopoli
sicktadone
Mercoledì 21 Marzo 2018, 11.51.48
45
Io sinceramente non riesco a capire come mai Anselmo sia riuscito a catalizzare così tanto odio nei suoi confronti (uscite politiche a parte). A me è sempre sembrato un artista abbastanza coerente e questo va a prescindere dai gusti musicali. Comunque questo disco, come il precedente, l'ho trovato piacevole, ma non eccezionale. Giusto il voto.
Pacino
Mercoledì 21 Marzo 2018, 11.36.42
44
le mie*
Galilee
Mercoledì 21 Marzo 2018, 11.36.38
43
Per quel poco che ho ascoltato, mi deve ancora arrivare, secondo me questo nuovo disco è decisamente fico.
Pacino
Mercoledì 21 Marzo 2018, 11.35.40
42
Se non ti sembra non so che facci, ripeto, non sempre lo specifico, ma le sono tutte impressioni personali, condivisibili o meno ma sono così.
ObscureSolstice
Mercoledì 21 Marzo 2018, 11.05.32
41
Le ultime due tracce sono le poco peggiori/migliori di questo disco..per il resto bah, non credo che è un album che si possa riprendere per riascoltarlo. @Kappa: ma per te questo e' un buon disco? Valutandolo per quello che e', non da fan di Anselmo che devi dargli il contentino per forza. Ma perché non riprende e rimette in piedi i Down?
Kappa
Mercoledì 21 Marzo 2018, 10.23.17
40
Perdonami ma il tuo commento n.36 mi sembra tutto tranne che soggettivo...
Pacino
Mercoledì 21 Marzo 2018, 10.08.42
39
infatti ho parlato per i miei gusti, non sempre lo specifico, ma è chiaro che parlo in quel senso, anche te non puoi affermare che quelli che hanno criticato il disco sia per il motivo che hai detto, tanti magari no, io l'ho giudicato per quello che mi sembra, di Anselmo, chi è e cosa fa non me ne importa molto e non ho nulla contro la sua persona, ma nemmeno nessuna particolare attesa per il suo lato artistico.
Kappa
Mercoledì 21 Marzo 2018, 9.44.55
38
Ma la tua verità non è la verità assoluta, il primo dei Down a me piace meno del secondo e così via. Semplicemente come dicevo, sono gusti!
Pacino
Mercoledì 21 Marzo 2018, 9.24.43
37
Poi suo...ci canta, ma in fase compositiva non so quanto ci abbia inciso.
Pacino
Mercoledì 21 Marzo 2018, 9.22.44
36
Qui non siamo nell'anticommerciale, che vuol dire non si sa...se vuol dire che si fa apposta un disco che faccia schifo c'è riuscito, antimusicale non anticommerciale, a me già i Pantera non mi facevano gridare al miracolo, mi piacicchiavano, ma ne avevo molte davanti a loro, il suo miglior lavoro è il primo dei Down per i miei gusti.
Kappa
Mercoledì 21 Marzo 2018, 9.15.51
35
Io rispetto le opnioni di tutti, ma mi chiedo come mai non si arriva a capire che se Anselmo volesse fare un disco perfettino e potente al punto giusto da dare in pasto al popolino metal medio lo potrebbe fare oggi stesso. Ci sarebbe la coda ad affiancarlo in un supergruppo, basti vedere tutta la gente che ha transitato qualche anno fa al Metal Masters. E' che non si accetta che lui voglia fare questa scelta anti commerciale. Se poi ci riesca bene o meno per me è marginale, visto che io continuo a ritenere ad esempio i Superjoint un gruppo della Madonna e tanti no, così come io trovi anche questo progetto validissimo (compreso il primo album), quindi credo che il tutto rientri nella equazione gusti personali-preconcetti a favore o sfavore ecc...Per Anselmo sarebbe molto facile, ma non lo vuole fare!
ObscureSolstice
Martedì 20 Marzo 2018, 1.39.42
34
Little fucking heroes Hostile...molto little. Va bene che Phil è sempre stato un appassionato di metal estremo, ma il suo scream non si può sentire...anche su disco si sente proprio che sforza parecchio, figuriamoci dal vivo. Nell'interezza questo disco è una chiavica se bisogna dirla tutta come la si pensa. Veramente noioso. Ci ha provato
Zapbrannigan
Martedì 20 Marzo 2018, 0.32.04
33
Giova che pena il tuo commento
Giova
Martedì 20 Marzo 2018, 0.21.22
32
Che pena sto uomo... Già non ha mai brillato particolarmente per intelligenza, fa pure musica mediocre
Zapbrannigan
Lunedì 19 Marzo 2018, 21.18.25
31
@vox populi a cosa o chi ti riferisci?
vox populi
Lunedì 19 Marzo 2018, 20.24.46
30
che noia..
Silvia
Lunedì 19 Marzo 2018, 14.36.00
29
@Gals, "I Pantera erano i Pantera certo, ma c'erano altri elementi di spicco oserei dire insostituibili" esatto!!! Ma su Phil pesa anche l'antipatia che suscita in molte persone, pronte a criticarlo a prescindere come gia' detto da voi
Silvia
Lunedì 19 Marzo 2018, 14.34.21
28
Anche x me e' uno dei piu' grandi frontmen e una delle voci piu' belle del metal. Credo che molta gente si aspetti sempre Cemetary Gates da lui ma il tempo passa e Phil ha dichiarato di non avere nessuna intenzione di sacrificare il suo stile di vita x tornare a quel range. Personalmente sono contenta che la voce sia di nuovo grande comunque, e che lui sia cosi' coinvolto con i suoi progetti
Galilee
Lunedì 19 Marzo 2018, 14.27.03
27
Ti quoto in pieno. Si sono conscio che alcuni suoi dischi non siano il massimo, soprattutto il suo primo disco omonimo, però come sottolinei tu, è un personaggio che non si ricicla, quindi in ogni caso tanto di cappello. Poi ovviamente non tutto può essere fico. I Pantera erano i Pantera certo, ma c'erano altri elementi di spicco oserei dire insostituibili. Counque siamo sempre lì. C'e chi fa e chi non fa. Ovvio che se non fai niente difficilmente ricevi critiche. X Theskull.. beh dai siamo messi quasi uguali....
zapbrannigan
Lunedì 19 Marzo 2018, 14.15.50
26
@Galilee semplicemente Filippo è un musicista che si ama o si odia e quindi spesso viene criticato a prescindere. io lo considero uno dei migliori frontman della storia rock/metal ma non ho problemi a dire che alcuni suoi progetti sono davvero scadenti (walk through exits only è effettivamente terribile) o che qualche anno fa era vocalmente davvero a pezzi. quest'ultimo è un signor album, ispirato e ben interpretato da Filippo. il fatto che non si ricicli riproponendo lo stesso sound o repertorio del periodo Pantera per me gioca solo a suo favore, ha dimostrato di essere un'artista completo che non vive di gloria passata. il suo ptenziale adesso lo veicola in altri progetti, ovvio i Pantera sono i Pantera, ma questo non toglie merito agli altri suoi album
Galilee
Lunedì 19 Marzo 2018, 12.33.59
25
Scusa Theskull ma non capisco dove vuoi arrivare. Phil ha 50 anni, sono 30 anni e passa che è on the road, ha fatto parte di una delle più importanti band di sempre a ne ha messa su un'altra, l Down che sono uno dei gruppi più fichi degli anni 90. Ma che pretendi ancora? Poi se per te l superjoint e questo progetto e suo nome sono fuffa, per me non lo sono affatto, anzi mi piacciono di brutto è dimostrano che Filippo non ne sbaglia una.Non saran più capolavori certo, ma sanno ancora intrattenere alla grande.
Silvia
Domenica 18 Marzo 2018, 23.55.31
24
Senza contare che le tematiche proposte hanno un grande valore personale x Phil e come sempre nel suo caso i testi non sono parole buttate al vento ma hanno un significato profondo.
Silvia
Domenica 18 Marzo 2018, 23.45.36
23
@TheSkull ma x me Phil non ha smarrito niente e anzi mi fa piacere che abbia tutta questa creativita’, non importa se x ora non rientra nei miei canoni musicali. Qualche anno fa la sua voce era messa davvero male e invece ora sembra essersi ripreso alla grande e aver superato quel momento difficile. Non mi interessa se un artista che amo fa anche cose che non ascolto, capita spessissimo, l’importante è che non mi deluda!
TheSkullBeneathTheSkin
Domenica 18 Marzo 2018, 23.05.37
22
@Galilee: Phil a me non è assolutamente antipatico, io non ho mai detto questo. Ed i suoi progetti paralleli (quindi down esclusi) non hanno mai destato clamori tolto forse il primo superjoint, ma forse era clamore per il ritorno sulle scene, questa è un'idea della critica "media" che puoi vedere senza dover credere a me. Di che cosa dovrei essere invidioso. Io faccio un lavoro normale e non so so suonare nemmeno il campanello, guadagno una miseria e scopo ancora meno... "il resto è invidia" è una cosa che demolisce te non me, spero tanto ti sia scappato anche quel pezzo di messaggio
TheSkullBeneathTheSkin
Domenica 18 Marzo 2018, 22.57.30
21
Io sta roba preferisco non giudicarla, l'apporto che falippo può dare alla parte musicale non saprei valutarlo ma direi sia poco. Quindi non è un fatto di ascoltare musica che se è buona o meno magari phil ci azzecca poco, ma di esprimere frustrazione per vedere sprecare così il suo talento. A me sta roba non soddisfa men che mai sapendo che è "solo" questo che sembra riuscire a fare. Devo aspettarne con ansia un altro uguale? Il succo è: vaffanculo phil quando hai finito coi tuoi progetti innovativi, ripigliati !!! @silvia: con te cosa devo fare? Amare una star e riconoscere che ha smarrito la via non sono concetti incompatibili
Galilee
Domenica 18 Marzo 2018, 22.56.46
20
Scusate mi è partito il messaggio... dicevo... Quanti artisti hanno suonato nella stessa vita in band importanti quali Pantera, Down più messo su altri progetti più o meno buoni e svariate partecipazioni in gruppi improbabili? Pochissimi. Quindi di cosa stiamo parlando? Di uno che ha la colpa di non fare sempre 100? Ha fatto benissimo ha catalizzare l'attenzione su se stesso. Era ora, oserei dire. È un grande artista. Il resto è invidia.
Galilee
Domenica 18 Marzo 2018, 22.44.32
19
Theskull.. opinione faziosa derivata dall'antipatia che hai Per il personaggio. Quanto canta
Silvia
Domenica 18 Marzo 2018, 22.16.46
18
@TheSkull, sciacallare significa non darsi a man bassa al riciclo del passato glorioso x battere cassa. Onesta’ si’, a tonnellate, perche’ Phil poteva campare su interviste e suonare robetta da classifica visto che era il cantante di un gruppo storico del metal americano e invece fa esattamente quello che in questo momento gli va di fare con la sua etichetta. Si sta anche dedicando ad un progetto melodico che quando gli va fara’ uscire. Non è un mistero che i suoi gusti musicali vadano da Stevie Wonder agli Eyehategod all’hc e altro, quindi si dedica a quello che vuole quando vuole e esprime la sua passione x vari generi musicali in vari progetti. Chi apprezza bene, chi non lo fa va bene uguale. Un grande! Oltretutto gli Illegals sono una backing band al suo progetto SOLISTA quindi certo che questo è il disco di PHIL ANSELMO E IL SUO GRUPPO come dice anche @Zapbrannigan.
Zapbrannigan
Domenica 18 Marzo 2018, 21.17.31
17
Si ma quindi? Anselmo ha dato vita a dividersi progetti più o meno di qualità. Quest’ultimo lavoro ha spunti interessanti ma anche se fosse merda fumante non è paragonabile ai down che sono tutt’altra cosa. Giudica il disco senza tener conto del nome sulla copertina
TheSkullBeneathTheSkin
Domenica 18 Marzo 2018, 21.15.10
16
bestia che stuolo di errori nel mex di prima... quando Azeglio si accompagna amusicisti di calibro e riesce a non pisciare sul divano ha una signora voce, anche adesso. Il problema è che un artista col dono della sua voce non può sprecarsi così senza attirarsi critche da chi lo amava. Oggi non diventerebbe il mito che è diventato, suonando sta roba. Alla fine questo dico e penso
TheSkullBeneathTheSkin
Domenica 18 Marzo 2018, 21.08.42
15
e secondo te io non lo sapevo? sulla cover di questo leggo altro... non mettete i Down sullo stesso piano dei Superjoint però, gli altri minori non li nomino. Se ti piace la precisione, sappi che I downb erano già mito prima della fondazione dei Superjoint. Questo perchè i Down NON SONO IL SIDE PROJECT DI AZEGLIO, sono un sideproject dove c'era anche azeglio. La differenza musicalmente parlando si sente anche col meglio dei superjoint che sono la parte più salvabile dei suoi lavori soliti. Perchè i Down non sono il lavoro solista di azeglio e lol testimonia il livello qualitativo dei Down
zapbrannigan
Domenica 18 Marzo 2018, 21.02.02
14
Nel caso degli Illegals questi sono la band di supporto di Anselmo che quindi si presenta come solista. Negli altri progetti ad esempio down o superjoint si presenta appunto come un membro di una band.
TheSkullBeneathTheSkin
Domenica 18 Marzo 2018, 20.57.37
13
sciacallare... già, perché allora P.H.Anselmo & The Illegals e non solo The Illegals? Perchè è cosi importante quel nome? Perchè era la voce dei Pantera (ed al limite anche dei Down, nati ben prima dei vari altri gruppetti). Se vi piace sta roba, buon per voi io non dico niente... ma basta stronzate sull'onestà per piacere. L'onestà è altro
Metal Shock
Domenica 18 Marzo 2018, 20.31.52
12
Dalla curiosità l'ho ascoltato anch'io..........quoto Pacino e non aggiungo altro.......(comunque Down a parte il resto che ha fatto, con passione, sono tutte cagate, ihmo!!!)
Pacino
Domenica 18 Marzo 2018, 19.32.43
11
l'ho riascoltato, altra cacata targata Anselmo, voto 52
Silvia
Domenica 18 Marzo 2018, 11.30.30
10
Quoto l’ultima parte del Kappa #9. I Pantera sono uno dei miei gruppi preferiti in assoluto, ma senza Darrell x me non esistono e spero che il progetto della reunion venga accantonato una volta x tutte. Fra l’altro Phil ha sempre parlato di concerto tributo ma non di rimettere in piedi la band (in ogni caso è comprensibile la decisione di Vinnie Paul secondo me). X quanto riguarda Phil e i suoi progetti i miei preferiti restano i Superjoint, qui l’assenza della melodia mi allontana dall’ascolto e spero infatti che Phil riprenda un po’ un percorso diverso. X il resto, il solo fatto che suoni cio’ che ama senza sciacallare il suo passato o voler fare classifica x me lo rende un grande, onesto e viscerale come sempre
Kappa
Domenica 18 Marzo 2018, 10.59.20
9
Diego75: Progetti inutili....rimetti assieme i Pamtera. Guarda non so su che pianeta sei rimasto con le gomme bucate, ma Anselmo i Pantera voleva rimetterli assieme già 10 anni fa...ma Vinnie Paul non è dello stesso avviso...Comunque se per te i 3 dischi dei Superjoint, i dischi dei Down e questo degli Illegals sono roba inutile per me va anche bene sorbirmi la sua roba inutile. Sai, però questi dischi hanno una grossa qualità: l'onestà. E anche il coraggio di rimettersi in gioco non scimmiottando il suo ingombrante passato, anzi, fare di tutto per non farlo riemergere.
JackFrusc
Sabato 17 Marzo 2018, 23.39.59
8
@broken arrow accetto consigli sugli ascolti. Illuminami sommo maestro
Galilee
Sabato 17 Marzo 2018, 21.13.54
7
A me l progetti di Anselmo piacciono tutti e nessuno è entrato nel dimenticatoio. Questo nuovo disco sembra molto interessante.
Diego75
Sabato 17 Marzo 2018, 20.39.09
6
Phil al posto di pubblicare ste dischi che non servono a nulla come tutti i tuoi progetti...rimetti assieme i pantera che e' meglio...sta roba ...come i progetti paralleli cadono tutti nel dimenticatoio del metal!
Broken Arrow
Sabato 17 Marzo 2018, 14.21.22
5
E come no, capolavoroni...io starei sul 90/95
JackFrusc
Sabato 17 Marzo 2018, 10.34.00
4
Recensione giusta, per me è un 75/80, molto più “ragionato” del predecessore, cresce con gli ascolti. tra scour, Illegals e superjoint Phil in due anni ha tirato fuori dei gran dischi
Pacino
Sabato 17 Marzo 2018, 10.20.12
3
Ahahahahahahah
Kappa
Sabato 17 Marzo 2018, 10.08.29
2
tartu71: "La denominazione “sludge” che leggete a lato è più che altro indicativa, perché Choosing Mental Illness as a Virtue parla un altro linguaggio, quello del death metal". Basta leggerle, le recensioni...
tartu71
Venerdì 16 Marzo 2018, 21.16.33
1
sludge?
INFORMAZIONI
2018
Season of Mist
Sludge
Tracklist
1. Little Fucking Heroes
2. Utopian
3. Choosing Mental Illness
4. The Ignorant Point
5. Individual
6. Delinquent
7. Photographic Taunts
8. Finger Me
9. Invalid Colubrine Frauds
10. Mixed Lunatic Results
Line Up
Phil Anselmo (Voce)
Steve Taylor (Chitarra)
Mike De Leon (Chitarra)
Walter Howard IV (Basso)
Joe Gonzales (Batteria)
 
RECENSIONI
50
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]