Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Opeth
Garden Of The Titans (Opeth Live at Red Rocks Amphitheatre)
Demo

Vincenzo Marretta
Il Seme della Follia
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

18/01/19
LEMURIA
The Hysterical Hunt

18/01/19
METAL INQUISITOR
Panopticon

18/01/19
RAVEN
Screaming Murder Death From Above: Live In Aalborg

18/01/19
DEFECAL OF GERBE
Mothershit

18/01/19
ECTOVOID
Inner Death

18/01/19
ASTROPHOBOS
Malice of Antiquity

18/01/19
WOORMS
Slake

18/01/19
MUSMAHHU
Reign of the Odious

18/01/19
CALICO JACK
Calico Jack

18/01/19
FENRIR
Legends Of The Grail

CONCERTI

18/01/19
TERRORIZER + SKELETAL REMAINS + DE PROFUNDIS + GUEST
REVOLVER CLUB - SAN DONA' DI PIAVE (VE)

18/01/19
CLAUDIO SIMONETTI`S GOBLIN
DRUSO - RANICA (BG)

19/01/19
DON BROCO
LEGEND CLUB - MILANO

19/01/19
TERRORIZER + SKELETAL REMAINS + DE PROFUNDIS + GUEST
SLAUGHTER CLUB - PADERNO DUGNANO (MI)

25/01/19
EMBRYO
HAPPY DAYS PUB - NAPOLI

25/01/19
TOTHEM + SOUND STORM + ELARMIR
JAILBREAK - ROMA

25/01/19
NODE + FIVE MINUTES HATE
MADHOUSE PUB - MORNAGO (VA)

25/01/19
ARCANA OPERA + CONSTRAINT
ARCI TOM - MANTOVA

25/01/19
MILL OF STONE + GUEST
GALIVM GARAGE - PIEVE DI SOLIGO (TV)

26/01/19
EMBRYO + COEXISTENCE + DRANEKS ORDEN
FUCKSIA - ROMA

Cage - Hell Destroyer
( 3611 letture )
Formatisi nel 1992 a San Diego, in California, i Cage arrivano all’esordio soltanto nel 1998 con l’ottimo Unveiled, e grazie al loro heavy metal dalle forti connotazioni epic riescono ad ottenere ampi consensi sia in patria che in Europa, in particolare in Germania, anche se successivamente non riescono a mantenersi a tali livelli con il ben più modesto Astrology del 2001.
Forti di un nuovo contratto che li lega alla tedesca MTM tornano con la loro ultima fatica, che porta il nome di Hell Destroyer, quarto album della loro discografia, e si ripresentano con il solito Sean Peck alla voce, mentre una prima novità si nota nella coppia di asce dove McGinnis prende il posto di Eric Horton ad affiancare Dave Garcia, mentre dopo Damien Arletto e Mikey Niel dietro le pelli arriva Mike Nielsen, autore di una prova convincente. Il loro epic metal è un pieno concentrato di potenza ed aggressività, che riprende lo stile tipicamente americano di Manilla Road e simili, a cui va ad aggiungersi una componente epic/dark simile a quella dell’esordio dei Crimson Glory.
Hell Destroyer è un concept-album vasto che attraversa i secoli per raccontare di un nuovo ordine mondiale portato da una invasione demoniaca, molto grezzo, pesante ed omogeneo nel sound, nonostante risulti talvolta fin troppo spezzettato dai numerosi intermezzi parlati che si alternano tra una traccia all’altra, ma il tutto pare volto a favorire il racconto che sta alla base del concept, a cui dona grande enfasi il singer Sean Peck, che si rende protagonista di una prova evocativa e potente, supportato da ritmiche spesso incalzanti e rocciose. Fin dalle battute iniziali infatti si viene travolti dall’impetuoso ed incalzante scorrere di Hell Destroyer e I Am The King, più cupa e cattiva Christ Hammer, poi la devastante Born In Blood e la compatta Abomination, solenne ed epica, imprigionata fra gli intermezzi parlati Rise Of The Best e Bohemian Groove mostrano una potenza ed una cattiveria di gran lunga superiore alla media, ed anche i due axe-man si lanciano in una prova eccelsa, fatta di riff granitici e serrati e solos veloci ma mai troppo lunghi, riservando ai soli intermezzi le parti più arpeggiate e melodiche. L’album continua su queste coordinate fino alla fine, con alcuni pezzi molto potenti e devastanti, Fire And Metal e Metal Devil su tutti, mentre nella bonus track King Diamond il combo californiano si cimenta in un mid-tempo evocativo ed epico.
Hell Destroyer si rivela alla fine dell’ascolto un po’ troppo monolitico, pesante sia nel sound che nella resa complessiva, ed ancor più appesantito dai molti intermezzi parlati, ma comunque in grado di farsi apprezzare, magari dopo qualche ascolto in più, dagli amanti del metal più primordiale, ortodosso ed incontaminato.



VOTO RECENSORE
70
VOTO LETTORI
27.09 su 21 voti [ VOTA]
Il Mentalista
Mercoledì 16 Maggio 2007, 15.51.03
2
lassù in alto c'è scritto epic...
Vincenzo
Sabato 12 Maggio 2007, 19.57.09
1
Allora, non leggo la recensione. Ho guardato soltanto la copertina e scommetterei che questi fanno power metal: ho indovinato?
INFORMAZIONI
2007
MTM Music
Epic
Tracklist
1. Descension
2. Hell Destroyer
3. I am the King
4. The Circle of Light
5. Christ Hammer
6. Born in Blood
7. Abomination
8. Innauguration
9. Rise of the Beast
10. Cremation of Care
11. Bohemian Groove
12. Final Proclamation
13. From Death to Legend
14. Legion of Demons
15. Betrayal
16. Fall of the Angels
17. Fire and Metal
18. Beyond the Apocalypse
19. The Lords of Chaos
20. Metal Devil
21. King Diamond
Line Up
Sean Peck (vocals)
Dave Garcia (guitars)
Anthony Wayne McGinnis (guitars)
Mike Giordano (bass)
Mike Nielsen (drums)
 
RECENSIONI
80
70
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]