Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Death Angel
Humanicide
Demo

IX – The Hermit
Present Days, Future Days
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

21/06/19
MEMORIAM
Requiem for Mankind

21/06/19
HOLLYWOOD VAMPIRES
Rise

21/06/19
THENIGHTTIMEPROJECT
Pale Season

21/06/19
THE MEADS OF ASPHODEL
Running out of Time Doing Nothing

21/06/19
DREAMSLAVE
Rest In Phantasy

21/06/19
ABYSSAL
A Beacon In The Husk

21/06/19
MAERORMID
Stasi

21/06/19
(HED)P.E.
Stampede

21/06/19
TERAMAZE
Are We Soldiers

21/06/19
ABYSSAL
A Beacon In The Husk

CONCERTI

20/06/19
UGLY KID JOE
ROCK PLANET - PINARELLA DI CERVIA (RA)

21/06/19
DESTRAGE
SANTERIA SOCIAL CLUB - MILANO

21/06/19
THE BURNING DOGMA + COCAINE KAMIKAZE
CENTRALE ROCK PUB - ERBA (CO)

21/06/19
HELLBLADE + GUESTS
CIRCUS - SCANDICCI (FI)

22/06/19
MOONLIGHT HAZE + GUESTS
LEGEND CLUB - MILANO

22/06/19
MOTOBIRRATA
GASOLINE ROAD BAR - LENTIGIONE (RE)

22/06/19
WHISKEY RITUAL + GUESTS
GRIND HOUSE CLUB - PADOVA

22/06/19
NERO DI MARTE + DENHIAL
GOST MUSIC FESTIVAL - BERGAMO

23/06/19
ANATHEMA + guests
Rock in Roma - Roma

23/06/19
JETHRO TULL
TEATRO ANTICO - TAORMINA (ME)

Necrodeath - Ton(e)s of Hate
28/04/2018
( 691 letture )
Giunti al terzo album seguente la reunion di fine anni '90, i Necrodeath si ritrovano di fronte a un bivio e scelgono di percorrere la strada meno battuta e per questo più insidiosa, dando alle stampe questo Ton(e)s of Hate, l'album più eterogeneo e sperimentale del gruppo ligure, vestito di una copertina concepita e realizzata dal cantante Flegias.

Il gioco di parole presente nel titolo è già di per sé un valido biglietto da visita: i Nostri decidono di abbandonare la produzione scandinava che aveva curato i due lavori precedenti per affidarsi alla competenza di Giuseppe Orlando, il quale dà al disco un'impronta moderna e dinamica pur mantenendo integra l'anima del Necrodeath-sound. Del resto i brani si prestano a un certo modo di operare al mixer: il thrash/black incontra in questi solchi una certa vena groove che però non risulta mai troppo invadente, e quindi in apertura, dopo una inquietante intro sussurrata, veniamo colpiti dl prorompente basso di Davide "John" Queirolo che fin da subito ci fa comprendere come questo non sia il tipico album di Flegias & Co. Come sempre il drumming di Peso è colonna portante dei pezzi, e a maggior ragione su Ton(e)s Of Hate proprio per il songwriting assai variegato e strutturato che caratterizza ogni canzone, come accennato votata a diversi stacchi e mid tempo come non avevamo mai avuto modo di ascoltare in casa Necrodeath. Un attacco sonoro meno esasperato forse rispetto al passato ma in grado comunque di regalare discrete mazzate all'ascoltatore (Perseverance Pays, Last Ton(e)s of Hate) senza tralasciare episodi dai ritmi più cadenzati -The Mark of Dr. Z- o atmosfere lugubremente affascinanti, come nel caso di Queen of Desire sulla quale il coro femminile risulta perfettamente calzante, o la sabbathiana Evidence from Beyond, caratterizzata da un indovinato arpeggio di chitarra acustica. Bloodstain Pattern, il brano più lungo del lotto con i suoi 7:55 minuti, presenta -oltre al pregevole assolo dell'ospite Carmelo Orlando dei Novembre- un "testo rovesciato" verso il finale (curiosamente in italiano) mentre The Flag altro non è che la rivisitazione di ...Agony / The Flag of the Inverted Cross, opener del debut album Into the Macabre. Flegias raggiunge livelli di eccellenza quanto a cattiveria e incisività, della sezione ritmica si è già accennato, mentre sono pochi gli assoli di Claudio Bonavita -il cui lavoro chitarristico è maggiormente improntato sui riff- che tra l'altro di lì a poco lascerà la band.

Ton(e)s of Hate è un disco sotto certi punti di vista spiazzante proprio per la natura stessa delle canzoni, con composizioni più votate all'impatto sonoro che alle evoluzioni: tali scelte stilistiche furono viste come un azzardo ma il risultato è comunque assai valido; i Necrodeath con questo disco hanno osato spaziando verso lidi fino ad allora per loro sconosciuti e nonostante non si tratti di un capolavoro in senso stretto rappresenta un tassello importante nella discografia della band genovese.



VOTO RECENSORE
77
VOTO LETTORI
62.8 su 5 voti [ VOTA]
INFORMAZIONI
2003
Scarlet Records
Thrash/Black
Tracklist
1. Mealy-Mouthed Hypocrisy
2. Perseverance Pays
3. The Mark of Dr. Z
4. The Flag
5. Queen of Desire
6. Petition for Mercy
7. Last Ton(e)s of Hate
8. Evidence from Beyond
9. Bloodstain Pattern
Line Up
Flegias (Voce)
Claudio (Chitarra)
John (Basso)
Peso (Batteria)

Musicisti Ospiti
Angela Badalini (Voce Femminile su traccia 1)
Daniela Di Rocco (Coro su traccia 5)
Carmelo Orlando (Guitar Solo su traccia 9)
 
RECENSIONI
75
72
71
72
70
79
69
84
77
84
85
86
83
ARTICOLI
02/05/2018
Intervista
NECRODEATH
Gli anni di Cristo
20/04/2018
Live Report
NECRODEATH + LAPIDA + WHISKEY & FUNERAL
Defrag, Roma, 14/04/2018
29/05/2015
Live Report
NECRODEATH + PATH OF SORROW + SINPHOBIA + MOLOSSO
261, Genova, 22/05/2015
08/08/2014
Intervista
NECRODEATH
Peccati Capitali
30/03/2013
Intervista
NECRODEATH
The Rocky Road to Dublin
11/10/2012
Intervista
NECRODEATH
Tra passato e futuro
26/09/2012
Live Report
NECRODEATH + CO2 + UNTORY + ESCAPEINOUT
Insomnia - Scordia (CT) 15/09/2012
02/04/2012
Live Report
NECRODEATH + EXCRUCIATION + DEATH MECHANISM ed altri
Lo-Fi, Milano, 24/03/2012
04/03/2012
Intervista
NECRODEATH
Into The Macabre, 1987 - 2012
13/12/2011
Intervista
NECRODEATH
Quando il thrash si tinge di pulp...
10/03/2011
Live Report
NECRODEATH + RAZA DE ODIO + DATAKILL + SHAKE WELL BEFORE
Bulldog, Serra Riccò (GE), 05/03/2011
09/01/2010
Live Report
NECRODEATH + DEATH MECHANISM + SHINING FEAR
Resoconto di una grande serata
04/01/2010
Intervista
NECRODEATH
Venticinque anni di furia metallica
01/12/2007
Live Report
NECRODEATH + CRIPPLE BASTARDS
Target Club, Bari, 23/11/2007
29/07/2006
Intervista
NECRODEATH
Parlano Peso e Flegias
30/10/2004
Live Report
NECRODEATH + KISS OF DEATH + DISEASE
Alpheus, Roma, 10/10/2004
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]