Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Evergrey
The Atlantic
Demo

BlurryCloud
Pedesis
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

01/03/19
QUEENSRYCHE
The Verdict

01/03/19
CLIMATE OF FEAR
The Onset of Eternal Darkness

01/03/19
HEAUME MORTAL
Solstices

01/03/19
CARTOGRAPHS
Wilt & Blossom

01/03/19
WHILE SHE SLEEPS
So What?

01/03/19
MARK MORTON
Anesthetic

01/03/19
IN FLAMES
I, The Mask

01/03/19
DARKWATER
Human

01/03/19
BROWBEAT
Remove the Control

01/03/19
DER WEG EINER FREIHEIT
Live In Berlin

CONCERTI

23/02/19
BUCKCHERRY + GUESTS
ROCK PLANET - PINARELLA DI CERVIA (RA)

23/02/19
...AND YOU WILL KNOW US BY THE TRAIL OF DEAD
COVO CLUB - BOLOGNA

23/02/19
UNDISPUTED ATTITUDE FESTIVAL
DEFRAG - ROMA

23/02/19
SATAN + RAM + SCREAMER
CIRCOLO ARCI MU - PARMA

23/02/19
OPERATION MINDCRIME
MEPHISTO - ALESSANDRIA

23/02/19
PROSPECTIVE
DA MONSTAS - PORTO POTENZA (MC)

23/02/19
NANOWAR OF STEEL
FUORI ORARIO - TANETO (RE)

23/02/19
FORGOTTEN TOMB + GUESTS
BOCCIODROMO - VICENZA

23/02/19
BLACK THERAPY + EVIL NEVER DIES
EVILUTION CLUB - ACERRA (NA)

23/02/19
ENUFF Z' NUFF + SISKA
REVOLVER CLUB - SAN DONA' DI PIAVE (VE)

Quantum Hierarchy - Neutron Breed
29/04/2018
( 579 letture )
Nuovo bel colpo tra le file della nostra Everlasting Spew Records: Quantum Hierarchy: Attivi dal 2014 e guidati da M.C. al basso e da Stefano Malgaretti alla chitarra e al microfono, è solo nel 2018 che i bresciani registrano l’EP d’esordio Neutron Breed, un lavoro che incuriosirà gli appassionati del genere.

Il breve EP dei nostri si apre con Frequency Disturbance Through Spheres, intro rumorosa e che prepara a quello che sarà un assalto sonoro diretto e incredibilmente accattivante; è infatti con la seconda traccia, Neutron Breed, che il duo bresciano scatena tutto il suo essere e dimostra di avere le idee molto chiare. C’è poco da capire, lo stile dei deathsters è ispirato al death metal di fine anni novanta/inizio duemila, con richiami che vanno dagli Hate Eternal ai più inaspettati Myrkskog: inaspettati perché raramente ci si imbatte in gruppi con sonorità vicine a quelle dei norvegesi. Non è però tutto incentrato sulla violenza fine a se stessa, ma anzi, i musicisti riescono a rendere i brani dinamici e mai troppo monotoni. Grande attenzione ai riff quindi, che variano dai più rocciosi a quelli più diretti, quest’ultimi accompagnati da blast beat ben serrati ad opera di Riccardo Fanara (Synapses, Sunpocrisy). Varietà dettata anche da soluzioni chitarristiche come assoli, armonici e dissonanze, tutte molto efficaci per dare al disco un taglio ancora più distruttivo. Pur essendo un lavoro incentrato su soluzioni dirette, i nostri convincono anche quando rallentano; a dimostrarlo c’è il brano Mausoleum Of Eternal Absence, in cui ad essere protagonisti sono appunto i tempi meno sostenuti. Il classico brano che oltre a dimostrare le qualità compositive dei musicisti, dimostra come le idee per un eventuale full length non manchino affatto.

Un peccato si tratti soltanto tre tracce (intro esclusa), perché la proposta dei Quantum Hierarchy è una di quelle che invita al riascolto. Aiutati anche dalla presenza di Riccardo Fanara alla batteria e da Tya (Hellish God, Mindful of Pripyat) al microfono (solo su The Third Of Capricornus), gli appena undici minuti di Neutron Breed lasciano il segno. La cura per ogni singolo strumento, voce compresa che si muove tra growl e scream ed una produzione molto azzeccata per lo stile proposto (ennesimo ottimo lavoro dei Toxic Basement Studio), mettono il gruppo in quella lista di band da seguire e di cui, si spera, arrivi presto un lavoro più sostanzioso.



VOTO RECENSORE
70
VOTO LETTORI
69 su 2 voti [ VOTA]
INFORMAZIONI
2018
Everlasting Spew records
Death
Tracklist
1. Frequency Disturbance Through Spheres
2. Neutron Breed
3. The Third Of Capricornus
4. Mausoleum Of Eternal Absence
Line Up
S.M. (Voce, Chitarra)
M.C. (Basso)

Musicisti ospiti:

Tya (Voce sulla traccia 3)
Riccardo Fanara (Batteria)
 
RECENSIONI
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]