Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Striker
Play to Win
Demo

BlurryCloud
Pedesis
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

21/01/19
NOCTAMBULIST
Atmospheres of Desolation

21/01/19
RAVENOUS DEATH
Chapters of an Evil Transition

21/01/19
VILE APPARITION
Depravity Ordained

22/01/19
DREAM THEATER
Distance Over Time

22/01/19
DARK MIRROR OV TRAGEDY
The Lord Ov Shadows

25/01/19
JEFF HUGHELL
Sleep Deprivation

25/01/19
CRYING STEEL
Steel Alive

25/01/19
INGLORIOUS
Ride to Nowhere

25/01/19
MALAMORTE
Hell for All

25/01/19
KING DIAMOND
Songs For The Dead Live

CONCERTI

19/01/19
DON BROCO
LEGEND CLUB - MILANO

19/01/19
TERRORIZER + SKELETAL REMAINS + DE PROFUNDIS + GUEST
SLAUGHTER CLUB - PADERNO DUGNANO (MI)

25/01/19
EMBRYO
HAPPY DAYS PUB - NAPOLI

25/01/19
TOTHEM + SOUND STORM + ELARMIR
JAILBREAK - ROMA

25/01/19
NODE + FIVE MINUTES HATE
MADHOUSE PUB - MORNAGO (VA)

25/01/19
ARCANA OPERA + CONSTRAINT
ARCI TOM - MANTOVA

25/01/19
MILL OF STONE + GUEST
GALIVM GARAGE - PIEVE DI SOLIGO (TV)

26/01/19
EMBRYO + COEXISTENCE + DRANEKS ORDEN
FUCKSIA - ROMA

26/01/19
DISTRUZIONE + ERESIA + DESCEND INTO MAELSTROM
THE FACTORY - AZZANO VENETO (VERONA)

26/01/19
SOUND STORM + KANTICA + REVENIENCE
OFFICINE SONORE - VERCELLI

U.D.O. - Mastercutor
( 4815 letture )
Quel rissoso, irascibile, carissimo Udo.

Passa il tempo, passano gli anni, si susseguono mode e stili, alcune interessanti altre decisamente meno, ma grazie al cielo alcuni punti fermi -alcuni solidi pilastri- rimangono immutati, ed uno di questi è Udo Dirkschneider.
Punto di riferimento del metal europeo da parecchi decenni, il vecchio folletto è ancora in grado di fornire a chi ha voglia di ascoltarlo del buon, sano, corrosivo Heavy Metal solido e privo di fronzoli. Aggressivo ed ancora in possesso a dispetto dell’età di quelle doti vocali al vetriolo che lo resero famoso con gli Accept, Udo riesce ancora a confezionare un album che conserva tutti i crismi che ci si aspetta deva avere: potenza, rabbia, velocità, una buona produzione (cosa che il precedente poteva vantare fino ad un certo punto), ed un lotto di pezzi concepiti con criterio ed esperienza.

L’opener Mastercutor, con quella sua aria tipicamente post-Acceptiana -anche se la definizione probabilmente non suonerebbe gradita al kraut-singer- provoca subito in chi lo segue da tempo una piacevole sensazione di ritorno a casa, e la testa comincia a muoversi senza ritegno. Numerosi altri episodi del genere non mancheranno lungo tutto lo svolgersi del disco: The Instigator e soprattutto l’accoppiata Master of Disaster - Vendetta, e si capisce benissimo da chi e come abbia avuto origine lo speed-metal di ottantiana memoria. Chiaramente sono presenti massicci mid-times (anch’essi trademark di Dirkschneider) come We Do – For You e Walker In The Dark. Immancabili poi le ballads come One Lone Voice e Tears of a Clown, ma, come detto altre volte, non c’è nulla da fare, questi pezzi non mi prendono mai. L’album chiude in crescendo Anthemico di potenza con il trittico The Devil Walks Alone/Dead Man’s Eye/Crash Bang Crash; DOC metal. Un pezzo debole? The Wrong Side Of Midnight, non per niente il singolo designato.
Certo non è da questo lavoro che potrete aspettarvi particolari innovazioni, ma non credo che gli acquirenti di Mastercutor vogliano o si aspettino qualcosa del genere, spazio quindi a riffoni pesanti ed abrasivi, soli old-style, sezione ritmica pesante (da segnalare la presenza del batterista italiano Francesco Jovino, autore -per inciso- di un’ottima prova), il tutto rivestito da una patina di modernità conferitagli dalla produzione moderna, che però non intacca di una virgola l’impostazione tradizionalmente metallica degli U.D.O.
Per un'ulteriore descrizione dettagliata della maggior parte dei pezzi vi rimando all’intervista in cui il nostro parla dell’album anche a livello produttivo.

Con Udo io ci sono cresciuto e forse non riesco ad essere completamente obiettivo, ma a me sembra ottimo.



VOTO RECENSORE
78
VOTO LETTORI
37.4 su 30 voti [ VOTA]
Joey
Giovedì 7 Aprile 2016, 15.31.42
3
Il suono del disco è leggermente "ovattato", ma si capisce subito che questo è un disco superbo, uno dei migliori degli U.D.O.
dario
Sabato 18 Maggio 2013, 14.52.14
2
Solo un commento ? Che tristezza Comunque molto bello. Sono d'accordo con Raven, nulla di nuovo per carità, ma tutto sommato credo che questi tipi di lp siano ancora i migliori, almeno..... de gustibus ! UDO è una certezza, e i chitarristi non deludono. Pesante e gran ritmo ! Voto 80
costantino
Martedì 10 Aprile 2012, 12.48.07
1
a quando la recenzione di mastercutor alive ? era tanto che nn sentivo un disco dal vivo cosi' bello ....
INFORMAZIONI
2007
AFM
Heavy
Tracklist
Mastercutor
The Wrong Side Of Midnight
The Instigator
One Lone Voice
We Do – For You
Walker In The Dark
Master Of Disaster
Tears Of A Clown
Vendetta
The Devil Walks Alone
Dead Man’s Eye
Crash Bang Crash
Line Up
Udo Dirkschneider – Voce
Stefan Kaufmann – Chitarra
Igor Gianola – Chitarra
Fitty Wienhold – Basso
Francesco Jovino - Batteria
 
RECENSIONI
66
73
75
72
70
70
65
78
75
83
ARTICOLI
01/12/2007
Live Report
U.D.O. + PRIMAL FEAR
Alcatraz, Milano, 15/10/2007
24/04/07
Intervista
U.D.O.
Intervista al cantante degli Accept
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]