Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Candlemass
The Door to Doom
Demo

BlurryCloud
Pedesis
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

22/03/19
AORATOS
Gods Without Name

22/03/19
STAHLMANN
Kinder Der Sehnsucht

22/03/19
DYING GORGEOUS LIES
The Hunter and the Prey

22/03/19
PSYCHOPUNCH
We Are Just As Welcome As Holy Water In Satans Drink - 22nd anniversary special edition

22/03/19
FROZEN CROWN
Crowned In Frost

22/03/19
THE TREATMENT
Power Crazy

22/03/19
TERROR OATH
Terror Oath

22/03/19
S91
Along The Sacred Path

22/03/19
ANGEL BLACK
Killing Demons

22/03/19
THE FLAYING
Angry, Undead

CONCERTI

22/03/19
PROSPECTIVE
SATYRICON - ALATRI (FR)

22/03/19
PINO SCOTTO + GUESTS
LA CLAQUE - GENOVA

22/03/19
PROFANAL + EKPYROSIS + CARRION SHREDS
EXENZIA - PRATO

23/03/19
FUROR GALLICO
DAGDA CLUB - RETORBIDO (PV)

23/03/19
IMAGO IMPERII + GUESTS
ALCHEMICA MUSIC CLUB - BOLOGNA

23/03/19
SEPTICFLESH + KRISIUN + DIABOLICAL + XAON
CENTRALE ROCK PUB - ERBA (CO)

23/03/19
HELLUCINATION + GUESTS
EVOL LIVE CLUB - ROMA

23/03/19
NANOWAR OF STEEL
MEPHISTO - ALESSANDRIA

24/03/19
SEPTICFLESH + KRISIUN + DIABOLICAL + XAON
ALCHEMICA - BOLOGNA

24/03/19
INCANTATION + DEFEATED SANITY + GUEST
CENTRALE ROCK PUB - ERBA (CO)

Gunjack - Totally Insane
31/07/2018
( 413 letture )
È veramente superfluo spiegare l’importanza di una band fondamentale nel mondo della musica dura come i Motörhead, specialmente quando vengono alla luce formazioni come i Gunjack. Il terzetto (proprio come la band di Lemmy) italiano composto da Mr. Messerschmitt, Gamma Mörser e M47 infatti fa della leggendaria band inglese la propria stella guida, in un’ispirazione che va ad abbracciare praticamente ogni aspetto della loro musica. Totally Insane presenta fin da subito dei suoni grezzi, carichi e inguaribilmente old school, incarna benissimo l’approccio diretto, casinaro e “in your face” dei Motörhead fatto di canzoni brevi e impattanti, e la voce di Messerschmitt sembra quasi una clonazione di quella di Lemmy. L’originalità non è chiaramente di casa ma non rientra negli intenti dei Gunjack, e francamente poco importa.

I trentacinque minuti dell’album, suddivisi in undici tracce, sono a dir poco frenetici e sembrano quasi una continuazione di quel Bad Magic del 2015, il ventiduesimo e ultimo sigillo della band di Lemmy. Le prime quattro canzoni sono sparatissime, rudi e heavy, quattro carri armati che passano incuranti in mezzo alle esplosioni di un campo di battaglia, tra i quali si distingue particolarmente quello che risponde al nome di Bloodbath, tra tutti il più spietato. Qualcosa cambia con Into the Fire, più corale e condita con assoli di chitarra più gustosi, ma non per questo è meno incazzata e alla fine si distinguerà come uno dei momenti migliori di Totally Insane. Si prosegue con Seven e Old Guard, due canzoni che confermano il buon livello delle tracce precedenti, la prima con un approccio in senso lato più rock, la seconda pestando di più, specialmente grazie alle martellate di M47 dietro le pelli. Con Cry of Demon si cambia: un pezzo più cadenzato e disteso, che è anche il più lungo e melodico dell’intero lavoro, una variazione di registro più che gradevole che indirizza verso le due bordate finali. La strumentale Iron Cross, letteralmente incendiaria, guerrafondaia, tellurica, e Mr. Daniels, posta a chiusura, l’ultimo pugno in faccia per l’ascoltatore, questa volta con un retrogusto alcolico (“I’m drunk on my bed while I sream like a mad!”).

Totally Insane è dunque un lavoro sicuramente riuscito, ottimamente suonato e con intenti palesemente tributari. I Gunjack sono pienamente all’altezza nella realizzazione di tali intenti e ne esce un album consigliato per chi predilige l’heavy metal più rude e ai limiti dello speed, assolutamente da avere per i fan dello Snaggletooth. Non un capolavoro, ma un album con buone canzoni, senza cadute di stile e a tratti esaltante.



VOTO RECENSORE
70
VOTO LETTORI
72 su 1 voti [ VOTA]
INFORMAZIONI
2018
Sliptrick Records
Heavy
Tracklist
1. 4B4Y
2. Totally Insane
3. Black Mark
4. Bloodbath
5. Into the Fire
6. Seven
7. Old Guard
8. Cry of Demon
9. Iron Cross
10. Mr. Daniels
11. Outro
Line Up
Mr. Messerschmitt (Voce, Basso)
Gamma Mörser (Chitarra, Cori)
M47 (Batteria, Cori)
 
RECENSIONI
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]