Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Uriah Heep
Living the Dream
Demo

Panni Sporchi
III
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

26/09/18
OSSUARY ANEX
Holy Blasphemition

27/09/18
STELLAR DESCENT
The Future is Dark

28/09/18
BONEHUNTER
Children of the Atom

28/09/18
WOLFHEART
Constellation of the Black Light

28/09/18
ELEIM
Freak

28/09/18
EVILON
Leviathan

28/09/18
RUNNING WILD
Pieces Of Eight - The Singles, Live and Rare 1984 – 1994"

28/09/18
NAZARETH
Loud & Proud! The Box Set

28/09/18
LIVEKILL
Turned To Grey

28/09/18
RIVERSIDE
Wasteland

CONCERTI

28/09/18
HOUR OF PENANCE
ENJOY CLUB - VICENZA

28/09/18
GRAVEYARD + BOMBUS
ZONA BRONSON - BOLOGNA

28/09/18
THE SECRET + GUESTS
KRAKATOA FEST - TPO - BOLOGNA

28/09/18
EDU FALASCHI
DEFRAG - ROMA

28/09/18
SVLFVR + GUESTS
EXENZIA - PRATO

29/09/18
GRAVEYARD + BOMBUS
BLOOM - MEZZAGO (MI)

29/09/18
EDU FALASCHI + ACID TREE + GUESTS
ARCI TOM - MANTOVA

29/09/18
TORCHIA
KRACH CLUB - MONASTIER (TV)

29/09/18
NWOIBM FEST
GARAGESOUND - BARI

29/09/18
GO! FEST
CSOA SPARTACO - ROMA

Black Stone Cherry - Black Stone Cherry
( 6071 letture )
La scorsa settimana ero proprio di cattivo umore, sapete, le solite cose: i soldi che non bastano, un litigio con la moglie, l’inquilina del piano di sotto che mi passeggia sui marroni per idiozie come un tubo che perde e le ha allagato il bagno, insomma, il solito scocciante tran tran, quando ho cominciato ad ascoltare l’album di debutto di una band statunitense che risponde al nome di Black Stone Cherry. Credetemi, in pochi secondi mi è passato tutto.

I Black Stone Cherry suonano come avrebbero dovuto suonare gli Audioslave se avessero avuto un po’ più di coraggio, più una vaga spruzzata di Rage Against The Machine, Soundgarden, Hard rock dei 70’s. Al tutto si unisce una produzione sporca quanto basta dato il genere, una voce che mi ricorda Dave Meniketti ubriaco ed incazzato come una mandria di iene, e soprattutto tanto, ma tanto southern rock ‘n ‘roll. Il CD trasuda letteralmente sudore e bottiglie di Jack Daniels rovesciate sul pavimento di qualche club di terz’ordine ubicato lungo qualche strada secondaria di quel Kentucky da cui il gruppo proviene. Spazio quindi a chorus irresistibili, un po’ come quelli dei Quireboys, ma senza praticamente tastiere ed in salsa tipicamente USA, che offrono pochi momenti di cedimento, (solo un potenziale singolo che vi lascio scoprire e che mi è sembrato veramente troppo sdolcinato), e che hanno il potere basico di irretirti che tutto il buon R’n’R ha sempre posseduto. Quello che abbiamo davanti non è un disco perfetto, ci sono alcune ingenuità, un paio di passaggi troppo scontati, qualche citazione di troppo, ma, se consideriamo anche l’età di questi ragazzi, che oscilla tra i venti ed i ventitre anni, sono difetti perdonabili per un debutto di tutto rispetto che propone un primo blocco che va da Rain Wizard a Maybe Someday semplicemente strepitoso, per poi cominciare un po' ad autocitarsi, ma piazzando almeno un altro paio di pezzi di assoluto livello.

Per il momento prendo nota di questa buona proposta della Roadrunner e li segnalo a tutti gli amanti delle atmosfere Southern più roventi. Inforcate la vostra Harley e partite gente. Probabilmente le nostre strade non somigliano per niente alla Route 69, ma con i Black Stone Cherry in cuffia anche la S.S. 114 può sembralo, almeno per qualche minuto.



VOTO RECENSORE
75
VOTO LETTORI
51.41 su 39 voti [ VOTA]
Ale
Martedì 2 Gennaio 2018, 20.00.09
7
Secondo me il dottor Thomas non è in sede.. ecco perchè non risponde mai
Raven
Lunedì 29 Febbraio 2016, 7.56.06
6
Me lo ha detto in privato 9 anni fa.
Vitto
Domenica 28 Febbraio 2016, 21.36.34
5
Siamo a 9
sok
Lunedì 23 Dicembre 2013, 18.22.03
4
Passarono 5 anni e ancora non ci fu risposta...
Broken Spirit
Martedì 28 Giugno 2011, 1.38.09
3
Ahahahahah.... E tutt'ora non è arrivata questa risposta! Album ottimo... Il migliore...
MARKO-HOGLAN
Venerdì 10 Dicembre 2010, 19.54.08
2
E fu così che passarono 3 anni e si attendeva una risposta....
Thomas
Mercoledì 4 Luglio 2007, 21.00.13
1
Interessante recensione, sono curioso di sentirmeli. Li ascolto e ti dico cosa ne penso .
INFORMAZIONI
2007
Roadrunner Record
Hard Rock
Tracklist
Rain Wizard
Backwoods Gold
Lonely Train
Maybe Someday
When The Weight Comes Down
Crosstown Woman
Shooting Star
Hell And High Water
Shapes Of Things
Violator Girl
Tired Of The Rain
Drive
Rollin’ On

Line Up
Chris Robertson Lead vocals, guitar
John Fred Young backing vocals
Ben Wells Guitars backing vocals
Jon Lawhon Bass backing vocals
 
RECENSIONI
73
72
75
ARTICOLI
20/02/2016
Live Report
BLACK STONE CHERRY
Live Club, Trezzo sull'Adda (MI), 15/02/2016
30/10/2011
Live Report
ALTER BRIDGE + BLACK STONE CHERRY
Atlantico, Roma, 25/10/2011
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]