Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Kansas
The Absence of Presence
Demo

Northern Crown
In a Pallid Shadow
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

11/08/20
SEASON OF DREAMS
My Shelter

12/08/20
WITHIN DESTRUCTION
Yōkai

14/08/20
CHASTAIN
For Those Who Dare – 30th Anniversary Edition

14/08/20
INGESTED
Where Only Gods May Tread

14/08/20
ROBBY KRIEGER
The Ritual Begins at Sundown

14/08/20
TERRA ATLANTICA
Age Of Steam

14/08/20
WARKINGS
Revenge

14/08/20
HAVUKRUUNU
Uinuos Syömein Sota

14/08/20
PRIMITIVE MAN
Immersion

14/08/20
KAMELOT
I Am The Empire - Live From The 013

CONCERTI

11/08/20
BAD RELIGION
FESTIVAL DI RADIO ONDA D'URTO - BRESCIA

12/08/20
BAD RELIGION (SOSPESO)
FESTIVAL DI MAJANO - MAJANO (UD)

19/08/20
PALAYE ROYALE
CIRCOLO MAGNOLIA - SEGRATE (MI)

26/08/20
GRAHAM BONNET & ALCATRAZZ + GIRLSCHOOL + ASOMVEL
FESTA BIKERS - COLOGNO AL SERIO (BG)

27/08/20
WOLFMOTHER + HARDCORE SUPERSTAR (SOSPESO)
PIAZZA DUOMO - PRATO

04/09/20
VAN DER GRAAF GENERATOR
AUDITORIUM PARCO DELLA MUSICA (SALA SINOPOLI) - ROMA

05/09/20
VAN DER GRAAF GENERATOR
2DAYS PROG - VERUNO (NO)

06/09/20
VAN DER GRAAF GENERATOR
POLITEAMA GENOVESE - GENOVA

10/09/20
THE HOLLYWOOD VAMPIRES
MEDIOLANUM FORUM - ASSAGO (MI)

11/09/20
ATHEIST + CADAVER + SVART CROWN + FROM HELL
REVOLVER CLUB - SAN DONA' DI PIAVE (VE)

Heroes del Silencio - El Mar no Cesa
03/12/2018
( 1034 letture )
Il Mare. Se dobbiamo scegliere un protagonista di questo primo disco degli Heroes del Silencio, non si fatica a sceglierlo. I motivi sono molteplici, lo ritroviamo nel titolo prima di tutto (El Mar No Cesa) e anche perché ha influenzato in maniera significativa alcune scelte di songwriting.
Ma andiamo con ordine, ovvero a ben quattro anni prima dell’uscita del primo full length, quando ancora la band si chiamava Zumo de Vidro. Già da allora avevamo i componenti fondamentali, ovvero Enrique Bunbury (nome d’arte di Enrique Ortiz de landàzuri), il fondatore e chitarrista Juan Valdivia a cui sia aggiunsero il bassista Joaquin Cardiel e il batterista Pedro Andreu.
Una data importante per quello che sarà El Mar no Cesa fu sicuramente il 1987, grazie all’incontro con il chitarrista degli Olè Olè e produttore Gustavo Montesano.

Dico importante perché oltre ad aver scoperto il talento degli Heroes con tanto di firma presso la EMI Records (L’EP Héroe de Leyenda del 1987 fu un successo commerciale notevole, o meglio al di sopra delle aspettative) influenzò tantissimo il sound dell’album perché egli era un produttore di musica techno/ pop. Scelte produttive nettamente in controtendenza con quanto suonavano gli Heroes, ovvero del rock energico con parti melodiche molto efficaci. Queste scelte le possiamo constatare specialmente in due brani, ovvero Fuente Esperanza e No Màs Lagrimàs. Qui le influenze new wave (d’altronde siamo pur sempre negli anni 80) si sentono parecchio andando in contrasto con la prestazione vocale di Bunbury, che si trova ben poco a suo agio con questi determinati stili. Questo non è propriamente un difetto, dato che la band ci presenta una voglia di sperimentare al di sopra della media (lo fa meglio in altre tracce). Soluzioni melodiche efficaci le troviamo già all’inizio con Mar Adientro, riconosciuta dalla band come la loro miglior composizione, oppure le splendide Agosto ed El Estanque. Entrambe dotate di testi sentimentali che ben si sposano con le soluzioni melodiche prodotte da Valdivia. Specialmente la seconda si riconnette al discorso fatto all’inizio della recensione ovvero mette al centro il mare proponendo come inizio quello di una risacca. Si può percepire benissimo il movimento delle onde offrendo all’ascoltatore un paesaggio sonoro mozzafiato e ricco di emozioni.

Pur essendo quindi (da un certo punto di vista almeno) diverso dalle altre produzioni della band spagnola, El Mar No Cesa contiene spunti interessantissimi, oltre che un songwriting decisamente di livello. Purtroppo alcune scelte produttive pesano ma sono comunque poca cosa, specialmente se le confrontiamo con l’elevata qualità generale dell’album.



VOTO RECENSORE
82
VOTO LETTORI
92.75 su 4 voti [ VOTA]
LUCIO 77
Giovedì 9 Luglio 2020, 22.49.48
25
Mar Adentro... Non so se sia un riferimento a Ramon Sampedro.. E' mancato Dieci anni dopo.. Però in Spagna è stato un Caso famosissimo quindi... Javier Bardem nel Film è stato un Grande...
Un Duende
Martedì 15 Ottobre 2019, 19.48.45
24
Altra piccola svista: il titolo del primo brano è "Mar Adentro", non "adientro". Va bene che in spagnolo il dittongo "ie" è molto frequente, ma in questo caso non c'è...
mardonziak
Venerdì 19 Luglio 2019, 16.23.45
23
io... attendo così => 😍 😍 😍
Area
Venerdì 19 Luglio 2019, 14.31.51
22
@Lizard, meno male
Lizard
Venerdì 19 Luglio 2019, 13.55.31
21
Arriveranno anche loro
blackiesan74
Venerdì 19 Luglio 2019, 13.39.38
20
Ma gli altri album degli Héroes non li recensite?
Diamond
Lunedì 31 Dicembre 2018, 11.03.24
19
@blackiesan74 non sei rompipalle, anzi grazie per aver fatto notare la svista. Provvederemo a correggere. Intanto buon anno anche a te!
blackiesan74
Lunedì 31 Dicembre 2018, 10.58.32
18
Non voglio fare il rompipalle, solo per segnalare che il bassista si chiama Joaquin Cardiel e non Cordiel. Buon anno a tutti
Vitadathrasher
Lunedì 31 Dicembre 2018, 1.53.02
17
anche io gli associavo ai litfiba spagnoli. Anche se oggettivamente gli spagnoli hanno più classe. Loro sono spagnoli, i litfiba fanno gli spagnoli/messicani. Ma a parte questo nel complesso questi hanno dei pezzi di grande pregio, poi la major che gli ha prodotti credo che la dice tutta.
blackiesan74
Lunedì 31 Dicembre 2018, 0.36.28
16
Sempre adorati gli Héroes del Silencio: i successivi 3 album sono meglio di questo, ma anche qui ci sono alcuni pezzi da brividi: "Mar Adentro", "Fuente Esperanza", "Olvidado", "No Más Lágrimas","Flor Venenosa" e l'immensa "...16". Bunbury aveva (ha) una voce incredibile e un carisma eccezionale, dal vivo erano inarrestabili.
Area
Lunedì 17 Dicembre 2018, 15.36.07
15
Comunque forse proprio per una questione culturale e di lingua riesco a indentificarmi molto bene nella musica della Spagna (sarebbe lo stesso anche con quella Portoghese), sento proprio una familiarità evidente.
Area
Lunedì 17 Dicembre 2018, 15.31.16
14
@Galilee, Beh la New Wave dei Litfiba anni 80 era molto mediterranea infatti, una mediterraneità mantenuta poi anche nella svolta hard rock. @No Fun Certo assolutamente! Della musica Spagnola preferisco decisamente i chitarristi di flamenco come Vicente Amigo e Tomatito. Comunque ripeto se vi piace il Rock della Spagna vi consiglio i Barricada, soprattutto il pezzo No Hay Tregua su Doble Directo (un doppio live dove i pezzi rendono meglio che nelle versioni studio).
Galilee
Lunedì 17 Dicembre 2018, 14.23.08
13
Voce pazzesca tra l'altro.
No Fun
Lunedì 17 Dicembre 2018, 14.18.13
12
Io comunque parlavo solo di El Diablo e di Senderos de Traiciòn. Tra l'altro mi sono sbagliato, il cantante degli Heroes non era "tenebroso", dev'essere il timbro profondo della voce che me lo faceva "incupire".
Galilee
Lunedì 17 Dicembre 2018, 14.08.56
11
In entrambi i gruppi di respirava la cultura mediterranea. Mi sembra evidente. Poi che i primi due dei Litfiba siano ancora influenzati dalla New wave cambia poco. Le influenze latinegguanti si sentono già in 17 Re. Ci trovo molti punti in comune. Anche il modo di cantare molto atipico per il rock.
No Fun
Lunedì 17 Dicembre 2018, 14.02.47
10
@Area e anche i francesi e i rumeni. E quindi? I Litfiba si presentavano con una immagine esotica perché ammiccavano agli spagnoli messicani francesi brasiliani, e latineggiante perché non ammiccavano agli inglesi o agli statunitensi ad es. Gli Heroes no, erano davvero (per noi) esotici e latini (latini come noi certo...)
Area
Lunedì 17 Dicembre 2018, 13.26.08
9
@No Fun, guarda che "Latino" non vuol dire Spagnolo o Sud Americano... anche gli Italiani e i Portoghesi e i rispettivi paesi sono Latini.
No Fun
Lunedì 17 Dicembre 2018, 10.06.17
8
Beh, in Italia il paragone coi Litfiba, sensato o meno, al tempo fu inevitabile: i video di El Diablo e di Entre Dos Tierras passavano insieme su mtv, i rispettivi album uscirono quasi contemporaneamente e si trattava di band rock con immagine esotica "latineggiante" (gli Heroes perché lo erano davvero) col cantante bel tenebroso dalla chioma fluente.
Area
Lunedì 17 Dicembre 2018, 9.04.18
7
Non ho mai capito il paragone con i Litfiba. UNa band Spagnola storica che secondo me non era male erano i Barricada che facevano a volte Punk Rock a volte Hard Rock.
mardonziak
Lunedì 17 Dicembre 2018, 1.09.14
6
io sono mooolto 😙 di parte... (con tre tattoo dei loro loghi copertina, sulla pelle). 😉 Un "grazie" a questi zingari gitani 😛 se da piccolo ho scoperto subito una propensione di ascolto per la musica "rock" 🤘 e poi successivamente per altro di più pesante. Comprai questo album nel '93 dapprima su musicassetta originale (insieme ai due album successivi, i migliori in assoluto) poi su formato cd 💿 quando uscì "avalancha" del '95 (il loro canto del cigno). Che dire... se non felicissimo 😊 di averLi ritrovati qui recensiti. 😚 "mar adentro" "hace tiempo" "olvidado" "agosto" e il brano finale "16" i miei brani over the top; di questo 😉 "mare che non si ferma" 🌊
Galilee
Domenica 16 Dicembre 2018, 19.20.50
5
Bunbury con la n, sorry
Korgull
Domenica 16 Dicembre 2018, 19.17.49
4
Grandissimi, ho ascoltato allo sfinimento tutti gli album, compresa la raccolta di lati B. Su questo mi pare usino una drum machine...voi che dite?
Galilee
Domenica 16 Dicembre 2018, 19.03.15
3
Il nome del cantante non è Bradbury..... è Bumbury. Yeah
Galilee
Domenica 16 Dicembre 2018, 18.45.50
2
Ahshah... grande band sul serio. Questo non ce l'ho, mai sentito. Ho i 3 successivi che adoro. Ascoltati mille volte. Una band unica nel panorama mondiale.
No Fun
Domenica 16 Dicembre 2018, 17.56.33
1
Ma da dove spunta sta rece! Ah ah grandi, una delle prime band rock che ho ascoltato, un'amica più grande di me li adorava e mi aveva fatto sentire due o tre dischi, mi piacquero veramente tanto (la tipa adorava anche i New Kids on the Block, che mi fecero ovviamente cagare, quelli però non recensiteli eh, non fate scherzi...)
INFORMAZIONI
1988
EMI
Rock
Tracklist
1. Mar Adentro
2. Hace Tiempo
3. Fuente Esperanza
4. No Màs Lagrimàs
5. Olvidado
6. La Iluvia Gris
7. Flor Velenosa
8. Agosto
9. El Estanque
10. La Visìon de Vuestràs Amas
11. La Isla del Las Iguanas
12. 16
Line Up
Enrique Bunbury (Voce)
Juan Valdivia (Chitarra)
Joaquin Cardiel (Basso)
Pedro Andreu (Batteria)
 
RECENSIONI
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]