Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Esoteric
A Pyrrhic Existence
Demo

Prysma
Closer To Utopia
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

07/12/19
CARONTE
Wolves of Thelema

11/12/19
THE RIVER
Vessels into White Tides

12/12/19
ALASTOR
Šumava

13/12/19
NIGHTBEARER
Tales of Sorcery and Death

13/12/19
HORRIFIED
Sentinel

13/12/19
VOLTUMNA
Ciclope

13/12/19
SATYRICON
Rebel Extravaganza (rimasterizzato)

13/12/19
IN OBSCURITY REVEALED
Glorious Impurity

13/12/19
MOSAIC
Secret Ambrosian Fire

13/12/19
EREGION
Age Of Heroes

CONCERTI

07/12/19
AGENT STEEL + CRISALIDE + INNERLOAD
CENTRALE ROCK PUB - ERBA (CO)

07/12/19
NAZARETH
LEGEND CLUB - MILANO

07/12/19
KADINJA + GUESTS
LA TENDA - MODENA

07/12/19
SCALA MERCALLI
BANDIT BIKERS PUB - PARMA

07/12/19
JUGGERNAUT + SUDOKU KILLER
NUOVO CINEMA PALAZZO - ROMA

07/12/19
ESSENZA + GUESTS
GALTOR CAFFE' - MORROVALLE (MC)

07/12/19
ANTIDEMON + GUESTS
CASTELLO INCANTATO - SCIACCA (AG)

07/12/19
WRETCHED CONCEPTION FEST
STELLA NERA - MODENA

07/12/19
JUMPSCARE + ASPHALTATOR
EQUINOX PUB - VEROLI (FR)

07/12/19
NATIONAL SUICIDE + GUESTS
GRIND HOUSE CLUB - PADOVA

Muse - Origin of Symmetry
31/12/2018
( 3375 letture )
Forti di un esordio capace di destare l’interesse di critica e pubblico, e di un tour promozionale che permise loro di farsi conoscere anche al di fuori della madrepatria, i Muse varcarono la soglia del nuovo millennio con rinnovati propositi musicali, ben differenti rispetto a quanto visto fino a quel momento. La sperimentazione e il desiderio di spingersi oltre sono sempre stati i concetti chiave nel processo creativo del terzetto inglese, che mai come nei primi anni Duemila è stato in grado di mettere nero su bianco le proprie enormi potenzialità con album del calibro di Origin of Symmetry e Absolution, considerati ad oggi le loro maggiori vette artistiche. Non che negli anni i Muse abbiano perso l’ispirazione o lo smalto che li ha sempre contraddistinti, ma è innegabile come ad oggi non siano ancora stati in grado di replicare l’assoluta qualità dei due album sopracitati.
Origin of Symmetry è un album complesso, non solo dal punto di vista puramente strumentale dato che l’alternative rock delle fasi iniziali si spinge qui in territori vicino al prog-rock, bensì anche per via di testi per niente banali ed anzi a stretto contatto con la scienza, la fisica, la filosofia e, anche se non direttamente, la teologia. Lo stesso titolo dell’album si riferisce a un’affermazione letta in un libro da Bellamy secondo cui “un’opera sulla supersimmetria dovrebbe intitolarsi L’origine della simmetria in virtù del profondo impatto che avrebbe sulla fisica, equiparabile a quello de L’origine della specie di Darwin sulla biologia” (cit. da Fuori dal mondo - La storia dei Muse di Mark Beaumont, Arcana Edizioni, 2010). Le liriche di Bellamy spaziano come sempre in contesti di questo genere, affidandosi spesso a versi criptici di cui non è chiaro il significato ultimo. Ma ciò che è chiaro è l’amore per certi temi, come la tecnologia e il progresso della scienza, il rapporto tra quest’ultimo e l’evoluzione degli esseri umani. Tutti argomenti che rendono da sempre ancor più interessanti le canzoni del gruppo inglese, capaci di andare ben oltre il solo aspetto ludico/musicale per spingersi là dove solo in pochi hanno il coraggio di muoversi.

Origin of Symmetry, dal punto di vista strettamente musicale, possiede meno carica “commerciale” del suo successore, per via di brani che tra loro si differenziano -e non poco- per stile, influenze e resa, passando da atmosfere più dure e rock-oriented ad altre più leggere e delicate, senza che questo snaturi in alcun modo il sound fresco e originale e lo stile tutto sommato sempre riconoscibile del gruppo. Esempio perfetto della carica metallica e della potenza di cui i Muse sono capaci è l’iniziale New Born, canzone graffiante e dal ritmo incalzante, su cui la voce di Bellamy può mettere in mostra tutte le sue più piccole sfaccettature. Il passaggio tra la parte iniziale di solo piano e voce, delicata come non mai, e l’ingresso impetuoso degli strumenti è infatti esemplificativo e ci permette di comprendere con che tipo di lavoro abbiamo a che fare. Non che i brani successivi siano da meno, anzi. La successiva Bliss segue a ruota i dettami di New Born, mentre Space Dementia gode se possibile di ancora maggiore intensità seppur intesa dal punto di vista melodico. Nel complesso l’album può facilmente essere diviso in due parti, in cui da un lato abbiamo i brani più “duri” e movimentati, mentre dall’altro quelli più “leggeri” e/o sperimentali. Nella prima categoria rientrano di diritto anche Hyper Music, Plug in Baby (che dell’album fu il primo singolo, pubblicato quattro mesi prima della sua uscita) e la spettacolare Citizen Erased, oltre sette minuti di follia e genio; nella seconda abbiamo invece canzoni meno dirette e per certi versi meritevoli di maggiore attenzione come Screenager, Darkshines e Megalomania. La particolarità di Screenager è l’uso di ossa animali (acquistate in una macelleria nei pressi dello studio di registrazione) come percussioni, a rendere il sound di questo brano fortemente cupo ed “esotico”. Darkshines ne è il naturale seguito, solamente in forma più aggressiva, mentre la conclusiva Megalomania ospita nientedimeno che un vero e proprio organo, suonato dallo stesso Bellamy all’interno della St. Mary’s Church di Bathwick. Notevole, infine, la reinterpretazione di un brano come Feeling Good, che dimostra una volta di più l'eclettismo della band inglese.

Se con Showbiz i Muse avevano semplicemente mostrato al mondo di esserci, con Origin of Symmetry erano stati in grado di dimostrare di cosa erano -e forse tuttora sono- capaci, affermandosi a gran voce nel panorama musicale mondiale, irrompendo con forza e personalità uniche, difficilmente replicabili. La critica fu inevitabilmente -quasi tutta- dalla loro parte e ancora oggi l’album è giustamente considerato come uno dei migliori nel suo genere, anche se è difficile o addirittura impossibile racchiuderlo in un preciso filone musicale. Ma la storia, seppur recente, parla chiaro, e anche volendo a tutti i costi trovargli dei difetti, possiamo serenamente affermare che Origin of Symmetry gode di una fama positiva assolutamente meritata.



VOTO RECENSORE
87
VOTO LETTORI
43.09 su 142 voti [ VOTA]
Area
Martedì 5 Febbraio 2019, 12.14.57
88
Voglio commentare ulteriormente questo disco... per me resta uno dei più belli di inizio anni 2000 ed é da più parti definito come il capolavoro dei Muse. Personalmente trovo bellissimo anche il videoclip di New Born, saranno particolari insignificanti ma mi piace il fatto che le 3 lucine colorate che si vedono all'inizio del video siano in realtà i membri del gruppo.
Area
Martedì 5 Febbraio 2019, 12.09.28
87
@Poison Ivy, un opinione lecita é dire "Non mi interessano o non mi piacciono", dire "Band Insulsa" a me sembra più pesante. Ma poi dai é un disco Rock, non é che si é fatta una recensione su un disco di Elisa (per me un ottima cantante tra l'altro). Ma ripeto c'é gente che su questo sito non ha gradito le recensione di dischi Progressive Italiani quindi...
d.r.i.
Martedì 5 Febbraio 2019, 7.52.42
86
Unico disco decente che riascolterei, 87 per me è assurdo un 70 ci sta
Raven
Martedì 5 Febbraio 2019, 7.49.43
85
Vogliamo restare it senza battibecchi fra voi? Grazie.
Poison Ivy
Martedì 5 Febbraio 2019, 2.15.46
84
@Obscuresolstice: sai che te dico? È da poco che commentavo ma uno me scassa de qua uno de la, non si può commentar senza discutere...mo basta. Ciao👋
Poison Ivy
Martedì 5 Febbraio 2019, 1.38.34
83
@Obscuresolstice: aridaie, come te lo devo di che non sono sto Metal Shock??
ObscureSolstice
Martedì 5 Febbraio 2019, 1.32.08
82
post-galilee #59, se i generi non contano, allora subito un pó di glam al commento #60 che ha quotato
ObscureSolstice
Martedì 5 Febbraio 2019, 1.22.03
81
Ahahaha Poison Ivy....lo sapevo che eri Metal Shock, anche se alcune volte ho dubitato e questo è grave... @GT_Oro, molte volte bisogna essere schietti e selettivi, ma non per questo se vedi commenti di quel genere debbano per forza essere chiusi in un unico genere, mai dare per scontato niente. Sai quante volte vedo demenzie sulle band cardine di importanza oggettiva, mi faccio una risata, fattela pure te. Non aggiungono niente alla discussione forse ma varietá aggiunge la libera espressione, che alla fine nell'alternative rock i muse chi sono? Molta fama e popolaritá, ma di scarsa qualitá. Credo che questa valutazione la reputo personalmente fin troppo alta. Riempiono i palazzetti e auguri. Giá che ho detto che vedrei bene recensioni degli Evanescence (che tipo a me piacciono) non lo avevi ancora letto, credo. Spero dunque che questa recensione sparisca dall'homepage presto
GRC
Martedì 5 Febbraio 2019, 0.46.05
80
Album e band tra le più originali di inizio millennio in ambito rock. Il disco è bello e piacevole, probabilmente non il migliore di quel periodo, a me piacciono molto i lavori dei Sigur Ros (mitici) di quegli anni. Anche l'esordio (showbiz) è molto bello, band seguita fino a Black Holes and Revelations, sui Muse di oggi non saprei dare un giudizio. Voto all'album 77.
Poison Ivy
Lunedì 4 Febbraio 2019, 23.02.03
79
Ma perché guardate anche il voto dei lettori?? Io lo toglierei tanto non serve a niente, anzi proprio perché ci sono quelli che vengono qui a mettere voti ridicoli un motivo in più per eliminarlo. Quanto ai commenti io non ho insultato nessuno neanche il gruppo, che hanno fatto altri, ho solo fatto notare che insultare chi critica un gruppo, anche con modi non certo raffinati, mi sembra un'assurdità. Infine a me dei Greta Van Fleet proprio frega zero, in giro c'è di meglio.
nonchalance
Lunedì 4 Febbraio 2019, 22.44.01
78
Mentre continuare a mettere 30 significa appartenere all'intellighenzia.. Quello che fai tu non è esprimere un'opinione..è solo un modo per provocare una reazione sicura da parte di chi l'artista lo apprezza! Semplicemente.. I gusti non si discutono, ma inventare commenti come i tuoi, ormai, è diventata un'arte. Comunque, non te la fanno la recensione dei Greta Van Fleet!
Poison Ivy
Lunedì 4 Febbraio 2019, 20.26.04
77
E chi la fa tragica anche i miei sono commenti generali😎
Silvia
Lunedì 4 Febbraio 2019, 20.22.31
76
Ma dai Poison Ivy non farla tragica tu, era un discorso in generale non certo x "band insulsa" (a meno che loro non si offendano e chiedano i danni 😅😂😂😂
Poison Ivy
Lunedì 4 Febbraio 2019, 20.16.47
75
@Silvia: e già perché "band insulsa" è da resto penale 🤣. Ovviamente mi riferisco ad opinioni dove non vi siano offese ed eccessi razzisti o sessisti. Il resto sono solo opinioni personali. Come la facciamo tragica.
Silvia
Lunedì 4 Febbraio 2019, 19.45.50
74
@Testamatta, Funeral e' veramente stupefacente, l'ho scoperto da poco con un suggerimento nel forum (il tuo commento mi era sfuggito)!
Silvia
Lunedì 4 Febbraio 2019, 19.29.22
73
Non e' esattamente cosi', non e' vero che "Ogni opinione, per quanto scritta male, và accettata perché è soggettiva non oggettiva", tanto che certe "opinioni", certi atteggiamenti e certe parole sono anche perseguibili x legge, anche sul web (l'anonimato, tranne certi casi di persone molto esperte, e' nel 90% dei casi illusorio).
Poison Ivy
Lunedì 4 Febbraio 2019, 18.21.35
72
@Area: se uno va a scrivere "band insulsa" è un'opinione personale, criticare chi lo scrive dandogli del metallaro medio come offesa è esattamente quello che scrivevo. Io non posso dire che fanno schifo?? E chi lo dice?? Ogni opinione, per quanto scritta male, và accettata perché è soggettiva non oggettiva, indi se critichi tali persone mi sembra che abbia molto meno cervello di coloro che si và a criticare. Non do dello stupido e senza cervello a nessuno sia chiaro ma certi commenti lì trovo molto superficiali detti da chi si professa superiore.
lisablack
Lunedì 4 Febbraio 2019, 16.49.00
71
GT oro c'è poco da discutere..le chiusure mentali ce l'hanno i metallari come ce l'ha chi viene qui a dare dell'ignorante a chi è fans del metal. Io mi incazzo e ho tutto il diritto, quando il discorso è generalizzato a chi è metallaro a prescindere. Perciò non venitemi a fare la predica..negli anni 80 quando ero giovane, i discotecari e i paninari mi schifavano perché avevo t shirt di Iron o Judas..questa come la chiami tu? Io la chiamo ignoranza..forse per te è normale perché mi pare che anche tu la pensi allo stesso modo. Come vedi gli ignoranti sono ovunque..troppo facile dirlo nei confronti del primo metallaro che incontri per la via..il solito bigottismo da 2 lire. Io non ho scritto che i Muse fanno cagare..mi sono risentita su quanto detto dal signorino del post 31. E ho ragione, perché post come quello, su un sito metal, rompono il cazzo..è ignoranza, la stessa che viene professata da secoli nei confronti dei metallari..e chi sputa sentenze sugli altri e generalizza..dimostra pochissima intelligenza. Saluti.
Area
Lunedì 4 Febbraio 2019, 15.29.19
70
@Poison Ivy, "Di chiuso c'è solo il cervello di chi critica chi dà una sua opinione su un disco o gruppo pensando di essere superiore" E' esattamente quello che é successo P.S: scusa il ritardo.
GT_Oro
Lunedì 4 Febbraio 2019, 10.51.45
69
@ObscureSolstice: parti dal presupposto di essere l'unico metallaro che ascolta anche altro, e quindi? A prescindere dal fatto che parli di questa cosa come di un'onta da nascondere, e già qui emerge il fatto che se ascolti cose diverse dal TRVE Metal ahi ahi ahi, proprio uno come te dovrebbe capire quanto i commenti che ho citato siano stupidi non perché esprimono un giudizio negativo sull'album, che alla fine chissene, ma perché non aggiungono un contributo che sia uno alla discussione, ma semplicemente fanno fare dei flame.
GT_Oro
Lunedì 4 Febbraio 2019, 10.41.35
68
@lisablack: chi commenta come i due casi che ho evidenziato dimostra di per sé la sua chiusura mentale, perché denigra un prodotto senza darne una motivazione che sia una. Avesse scritto "i Muse mi fanno schifo perché Bellamy non sa cantare" sarebbe stato un pacifico commento de gustibus valido come tutti gli altri. Ma con il suo commento dimostra cosa? Che è chiuso mentalmente. Per il discorso "viene a rompere le palle su un sito metal", questo qualifica pure te, se non sei in grado di affrontare una critica ad un atteggiamento palesemente infantile in una recensione di un album che metal non è. Ma questo è un discorso che sarebbe valido anche per chi ascolta la musica classica invece che il metallaro, se si dimostra chiuso mentalmente c'è poco da dire, da fare e da incavolarsi in merito.
duke
Venerdì 1 Febbraio 2019, 20.56.45
67
...gran bella band....li trovo molto interessanti....
lisablack
Venerdì 1 Febbraio 2019, 20.01.30
66
Bravissimo..
Poison Ivy
Venerdì 1 Febbraio 2019, 19.57.23
65
Il commento #48 mi ha fatto rotolare dal ridere: quante stupidaggini; uno ascolta cosa vuole, ed l'heavy metal è chiuso per chi non lo conosce: da fine anni sessanta ad oggi si è sempre evoluto ed ognuno può ascoltare cosa vuole. Di chiuso c'è solo il cervello di chi critica chi dà una sua opinione su un disco o gruppo pensando di essere superiore.🤬
lisablack
Venerdì 1 Febbraio 2019, 19.00.45
64
Specialmente se viene a rompire le palle su un sito metal..
lisablack
Venerdì 1 Febbraio 2019, 18.59.55
63
Qui non si tratta di dire agli altri di ragionare..inutile pontificare sempre "metallari ignoranti chiusi mentalmente" quando poi chi generalizza e parla per luoghi comuni è il primo ad essere ignorante..
Galilee
Venerdì 1 Febbraio 2019, 18.00.54
62
Ma difatti io non sto dicendo agli altri come ragionare. Quelle righe rappresentano me. Io sono così. Poi ovvio, anche a me qualcosa non piace, ma sono proprio pochi i generi che non sopporto. In qualsiasi ramo riesco sempre a trovare qualche gruppo o artista che mi garba.
lisablack
Venerdì 1 Febbraio 2019, 17.51.18
61
Gals capisco il tuo post, ma per me i generi esistono e certa musica a me non va giu'. Come non mi va' che ancora oggi ci sia chi viene su questo sito a fare l'intellettuale di turno, a consigliare l'apertura mentale ai metallari, manco fossimo rimasti al giurassico, la "fregnaccia" che sento da 30 anni del metallaro chiuso e ignorante, mi manda in bestia. Si ci sono certi atteggiamenti sbagliati, ma mai generalizzare, perché il male e il bene c'è dovunque. La stessa chiusura mentale allora ce l'ha anche chi schifa la nostra musica a prescindere, chi ti guarda storto perché hai qualche borchia o la t shirt degli Slayer..percio prima di sentenziare su chi è "chiuso mentalmente" bisogna farsi due conti e ragionare meglio.
Silvia
Venerdì 1 Febbraio 2019, 16.57.29
60
Gals ti quoto
Galilee
Venerdì 1 Febbraio 2019, 16.19.06
59
Per me il mondo della musica è uno solo. I generi non esistono, sono solo i singoli artisti o le entità a far la differenza e ad incuriosirmi, grazie alle loro personalità.
Area
Venerdì 1 Febbraio 2019, 13.12.50
58
@Silvia, la cosa mi fa piacere, la via da percorrere é quella secondo me.
Silvia
Venerdì 1 Febbraio 2019, 13.06.10
57
@Area #56 verissimo! Pero' al tempo stesso se noti sta crescendo chi cerca di farli incontrare...
Area
Venerdì 1 Febbraio 2019, 13.01.39
56
@Silvia, volendo fare un parallelismo il Rock e il Metal sono un padre e un figlio che non si parlano e non si vedono da anni. Cioé se tu chiedessi a Rock come sta suo figlio lui più o meno ti direbbe: "Ah non sò, vive altrove e ha la sua famiglia (i sottogeneri), ma ogni tanto telefona!" Con il Punk ha più o meno lo stesso rapporto.
ObscureSolstice
Venerdì 1 Febbraio 2019, 12.59.56
55
Anche a me @Area, fortemente, come la politica. Fuck all (o quasi). Vedi che già stai andando contro, oltre alla società, contro quello che ti vogliono imporre in questo senso. E il "Fuck all" ci sta, perchè toglierlo? Dà fastidio? al perfettino mondo o al politico della giochi preziosi e centri commerciali. @Area post 48, Il modo religioso è iniziato molto prima della nascita del metal, anche prima del rock, come nella storia dell'arte era già presente nella musica classica della più classica come autori Mozart o Beethoven. La nicchia c'è per forza, dal punk, al raggae, e molti altri che esiste per andare contro la società. Ma è un discorso complesso da fare in altre sedi e non sicuramente in una recensione, per non rischiare di fare OT come io non faccio mai, mica come la teacher philvia
Area
Venerdì 1 Febbraio 2019, 12.54.01
54
@ObscureSolstice, ci sono varie congregazioni religiose fondamentaliste in ogni ambito musicale... e mi fanno ribrezzo tutte quante.
Silvia
Venerdì 1 Febbraio 2019, 12.49.13
53
@noncha non sei il solo, si vede anche da quante persone apprezzano queste recensioni di musica non-metal, e ti quoto, la qualita' o comunque se un lavoro piace o meno dovrebbe essere l'unica discriminante
Silvia
Venerdì 1 Febbraio 2019, 12.47.04
52
@Area, sicuramente ci sono persone che x partito preso denigrano qualunque cosa non sia di nicchia, rock o anche metal se diventa mainstream e ascoltano musica piu' x atteggiamento che x i contenuti, quindi in questo senso hai ragione al #49. Riguardo al rock penso che sia un po' la nostra "radice", o almeno x molti di noi delle generazioni addietro. Oggi e' sicuramente diverso, basta andare su Youtube e si accede a qualunque genere musicale, anche il meno conosciuto . Anch'io ho un grande rispetto x te, mi pare di avertelo gia' scritto
nonchalance
Venerdì 1 Febbraio 2019, 12.40.09
51
A me piacciono entrambi! Sarò un'eccezione? L'importante è capire quando una puzza di merda e l'altra no..e viceversa! Super quotone per Area al #48, comunque. Ecco perché non capisco come certi gruppi - come i Grand Magus, ad esempio - si siano messi a fare "true". Forse tira più che fare simil-stoner come una volta? O, magari, sono cambiati proprio i loro gusti..mah! Chi lo sa?!
ObscureSolstice
Venerdì 1 Febbraio 2019, 12.34.26
50
Da ascoltatori metal e rock che siete, saprete quanti testi beoti e frasi beote ci sono che sono pure andate alla storia. Cioè bisogna anche dirla a parole proprie, se poi volete che tutti parlino alla Ned Flanders e che apprezzino i muse, sbagliate di certo. Di solito poi, a chi piace l'anternative rock non apprezza molto il rock classico in sè, l'hard rock allora capirete che la limitazione c'è per ogni gente...quindi la storia del metallaro dall'orto musicale ristretto è una leggenda metropolitana che non sussiste
Area
Venerdì 1 Febbraio 2019, 12.28.46
49
@Galilee, No no bro ti sbaglii! Il Rock (o Rock N Roll) non fa e non ha mai fatto parte dell'Universo Metal... semmai lo ha cullato come un figlio. Ma poi ognuno per la sua strada. Non so se ti ricordi o comunque se hai fatto caso, ma c'é gente che ha rotto le scatole anche sotto alle recensioni dei gruppi Prog o sotto a quelle dei Litfiba e dei Rolling Stones... quindi hai ragione quando dici che il Metallaro medio "discrimina" il suo ben più celebre genitore. @Silvia, Per te ho sempre avuto rispetto. Però io personalmente non penso di aver sminuito nessuno, si sono sminuiti da soli quelli che hanno preferito fare i "Crassi" dicendo che sta roba é insulsa.
Area
Venerdì 1 Febbraio 2019, 12.21.44
48
@ObscureSolstice, Mah suvvia Razzismo al contrario... ho semplicemente detto la verità... se non fosse vero oggi non sareste di certo una nicchia e gruppi che tanto amate ci si sono ficcati da soli per orgoglio e convinzioni pseudo religiose, inculcate da altri. Quindi non siamo noi che ascoltiamo tanta musica diversa ad esserci fatti condizionare negli ascolti... siete voi semmai che fate parte di una comunità religiosa popolata di estremisti che si sono creati regole e dettami di vario genere.
Silvia
Venerdì 1 Febbraio 2019, 12.20.35
47
Il commento #45 conferma il livello di chi scrive, infimo 😅
Silvia
Venerdì 1 Febbraio 2019, 12.13.25
46
@Area, sicuramente scrivere "Questa e robaccia commerciale" o "Questa é roba da schiavi di MTV" e' l'altra faccia della stessa medaglia, un atteggiamento inutile e altrettanto ottuso. Quello che intendo e' che x amare questi generi non e' necessario sminuire chi ascolta solo musica estrema. Poi in realta' stiamo facendo esattamente come dice Gals al #44, diamo importanza a queste quattro risposte beote (in un senso o in un altro). Poi sai benissimo che cosa ascolto io quindi x me chapeau se si includono generi paralleli che in realta' (riquoto Gals) i piu' fra noi ascoltano
ObscureSolstice
Venerdì 1 Febbraio 2019, 12.10.46
45
Non fare la vittima teacher philvia, non perdi tempo per dire idiozie. Ho risposto a quello che ho letto e quando vedo cose inesatte intervengo. Sai quante volte dovrei intervenire su di te, ogni volta che parli di musica bisognerebbe intervenire più che altro sempre, ma lascio fare, lascia perdere la redazione che tu non sei ma solo una 'certa utenza'. Ognuno fa il suo lavoro, philvia. La tua intelligenza preclude, il denigratorio in sè è un denigratorio all'incontrario come il razzismo al contrario, i modi di pensare di GT_Oro e Area 36 in questo caso, mi spiace dirlo ma non è veritiero. Già il metal è un intero universo, figuriamoci ad andare oltre. Di certo io non vado ad apprezzare ciò che mi costringe la radio o il conoscente di turno ...per cui, ognuno dice la propria, e il commento 11, ci sta
Galilee
Venerdì 1 Febbraio 2019, 12.08.28
44
Essere metallari non è una giustificazione alla stupidità. Inoltre i più non lo sono. Ma si dà sempre molta importanza a quelle poche risposte beote rispetto alle altre. Me compreso. Purtroppo Ho notato che negli ultimi tempi alcuni metallari snobbano pure il rock, facendo confusione con l'hard rock. Tendendo a sminuire il genere e a spacciarlo per pop, quando non lo è. L'asticella è vero si è alzata. Ma i generi sono sempre quelli.
Area
Venerdì 1 Febbraio 2019, 12.06.00
43
@ObscureSolstice, se recensiranno gli Evanscence ne sarò felice, soprattutto il primo album
Area
Venerdì 1 Febbraio 2019, 12.03.34
42
@Silvia, da quando in qua promuovere e desiderare l'apertura mentale é snobismo? Semmai sono Snob quelli che qui sotto commentano dicendo "Questa e robaccia commerciale" o "Questa é roba da schiavi di MTV"... Ripeto bisognerebbe cercare di essere più aperti verso gli altri generi e non intendo che bisogna per forza farseli piacere ovviamente.
Silvia
Venerdì 1 Febbraio 2019, 11.54.56
41
E' arrivato anche il solito che non perde tempo a denigrare o offendere gli utenti che non la pensano come lui, vedasi commento #39, solita sparata personale contro chi gli sta antipatico/a e che non c'entra niente con la recensione. Immagino la felicita' della redazione x questo costante modo di commentare (denigratorio senza motivo poi)...
Silvia
Venerdì 1 Febbraio 2019, 11.46.40
40
Ciao @Rob, non penso sia snobismo, penso sia anche un po' normale non aspettarsi certi nomi in un sito metal (tralasciando i soliti che denigrano tutto cio' che non apprezzano). Poi io sono la prima che ama anche altri generi (come hai forse notato) ma di certo non vado a fare le solite frecciate, tacciando di ottusita' o di ignoranza chi non condivide. Detto questo a me piace molto il taglio che sta portando avanti Metallized aprendosi al punk e all'indie rock (due generi che mi piacciono parecchio fra l'altro, i Muse sono un'eccezione a causa della voce di Bellamy - gusto personale). Mi pare di averlo gia' scritto sotto i Dire Straits tempo fa (mi stupi' parecchio vederli qui, a proposito! ).
ObscureSolstice
Venerdì 1 Febbraio 2019, 11.43.44
39
Macchè, il commento 11 è grandioso. Ma non bisogna prendersela suvvia, poi non stiamo mica parlando degli Dei in terra, sono solo i muse. Quanta superficialità qua sotto, molto "politically correct", molto falsa o falsamente perbenista. Non conoscere la band però da grande personalità (?). Io sono un metallaro e rockettaro, sfido chiunque ad ascoltare quanti generi ascolto io, per cui, @GT_Oro, il ristretto orto come dici se lo pensi sbagli completamente, anzi, di solito è proprio al contrario e il ristretto orto fa parte di chi apprezza questa band perchè conosciuta su mtv italy con facile approccio a limitati stilemi e non va oltre. Parlando di questa apertura mentale su metallized prima non c'era, e non parlo dei muse che alla fine è un rockettino seppur "vanitoso" commerciale di facile presa, che piaccia o meno. A questo punto, vorrei vedere recensioni degli Evanescence per essere coerenti con questa politica degli ultimi anni grazie forse, ad una certa utenza
Rob Fleming
Venerdì 1 Febbraio 2019, 11.28.20
38
Stavolta @Silvia non sono d'accordo con te. Il sito si chiama Metallized e va bene, ma a differenza di tanti altri siti offre un servizio diverso, più ampio che tocca più generi sebbene tutti imparentati col rock. Lo snobismo quindi è piuttosto di coloro che puntualmente scrivono cose del tipo "Ma cosa ci fa un gruppo simile qua?". Poi c'è gente intelligente che non commenta dischi o gruppi non graditi e altri che intervengono solo per denigrare.
Silvia
Venerdì 1 Febbraio 2019, 10.28.29
37
Io la penso un po' come lisa, trovo questo snobismo elitario su un sito metal veramente fuori luogo. Dopotutto il sito si chiama Metallized... X quanto riguarda i Muse non li ho mai approfonditi perché non amo la voce del cantante però sicuramente è un gruppo con grande personalità. Recensione molto bella che spinge all'ascolto anche se non si conosce l'album 😊
Area
Venerdì 1 Febbraio 2019, 8.48.57
36
@GT_Oro, mi ha praticamente levato le parole di bocca. Sono proprio gli atteggiamenti del metallaro medio che ho sempre detestato ed é vera anche la cosa dei soliti 4 stilemi... Anzi questa é una delle motivazioni per la quale il metal anche quello più melodico non sarà mai più mainstream (oggi lo sarà giusto il metalcore)... perché il pubblico é andato in burnout totale.
lisablack
Venerdì 1 Febbraio 2019, 6.12.17
35
Il senso del discorso è chi ascolta il growl non capisce un cazzo..e non apprezza i Muse. Perciò è come dicevo io..il metallaro non deve uscire dal suo orto musicale, secondo me, non c'è bisogna di ascoltare musica che non si apprezza, son d'accordo sul fare a meno degli insulti come hai scritto tu.
GT_Oro
Giovedì 31 Gennaio 2019, 23.48.11
34
@lisablack: non credo fosse questo il senso del discorso. ma gente che passa e commenta come sotto "band insulsa" o "87 ai Muse… ahahah" è proprio la dimostrazione che il metallaro medio non riesce a uscire dal suo ristrettissimo orto musicale. Nessuno critica il growlman di turno, ma un po' più di apertura mentale verso generi e stili differenti dai soliti non guasterebbe, ne gioverebbe anche il genere metal stesso, invece che fossilizzarsi sui soliti quattro stilemi.
lisablack
Giovedì 31 Gennaio 2019, 18.44.22
33
Ora si sono commercializzati un po' troppo, ma questo album e il seguente erano bei dischi.. Caro dave, sei su un sito metal, te ne 6 accorto o 6 cieco? È normale che il 90 ad album, più incazzato di questo, ci scappi, dico bene? È poi anche a chi come me il "solito growlman"piace, capisce lo stesso di musica, sai, non siamo cavernicoli..ehh?
Area
Giovedì 31 Gennaio 2019, 13.27.41
32
@dave, il fatto é che per l'utente medio di sto sito i Muse sono un gruppo Pop Rock commerciale... quindi roba non degna si vede.
dave
Giovedì 31 Gennaio 2019, 12.36.03
31
cosa vuoi, gente che mette 90 ai solito growlman..che vuoi che cappisca
nonchalance
Lunedì 28 Gennaio 2019, 20.40.29
30
Vedendo il "voto lettori", chissà in quanti l'hanno realmente ascoltato il disco?!
nonchalance
Lunedì 28 Gennaio 2019, 20.30.36
29
Sapendo delle "provocazioni" (NON opinioni) sicure - della serie > anche quando meritano bisogna prenderne le distanze - ho deciso di rinviare "a più non posso" la lettura e il commento alla recensione. Aggiungiamoci che, ha influito anche la pubblicazione durante le feste..proprio a capodanno?! _ Comunque, venendo a noi..anch'io penso sia il loro lavoro migliore! Soprattutto per via di un sound più "robusto" e meno facilone del precedente, così come non ancora "ammiccante" come nel successivo. Pur piazzando ancora qualche buona composizione nei futuri lavori, son stato "costretto" a lasciarli andare..a loro modo, anche i Muse hanno tradito noi fan di prima data!
dave
Mercoledì 16 Gennaio 2019, 10.11.44
28
il commento n.11 è di un'idiozia estrema
MetalDeprival
Giovedì 10 Gennaio 2019, 15.51.27
27
Discone della Madonna, è stato forse il caposaldo dei miei ascolti musicali "pre-metal". Con il famoso senno di poi posso affermare certamente che la qualità c'era e c'è, anche alla luce di tutti gli ascolti e scoperte musicali successive! Questi erano i Muse che mi piacevano (pur avendoli "scoperti" con Black Holes ecc. e Absolution); non avevano paura di schitarrare, non avevano paura di osare, gliene fregava poco della fama.
enrico86
Martedì 8 Gennaio 2019, 11.51.21
26
un capolavoro assoluto del rock anni 2000. Oltre ad aver raggiunto la loro vetta artistica hanno creato un sound praticamente inimitabile
Area
Lunedì 7 Gennaio 2019, 12.40.01
25
Per quel che mi riguarda il capolavoro dei Muse. Plug in Baby credo sia una delle migliori canzoni della storia del Rock moderno.
Testamatta ride
Lunedì 7 Gennaio 2019, 12.38.06
24
Mi pare di capire di aver fatto bene a non acquistare il loro nuovo lavoro
SkullbeneathTheSkin
Lunedì 7 Gennaio 2019, 12.37.43
23
....quando i Muse erano "numetal" Questo disco l'ho sempre detestato, mai riuscito ad ascoltarlo sul serio. Black Holes and revelations è forse il punto in cui più mi sono piaciuti i Muse nella loro parabola di transizione fra questo che suonavano agli esordi (e detestavo) e quello che propongono attualmente (e detesto)... contando però che -per quanto poco conosca la discografia dei Muse- la proposta di Origin non è mai stata ripresa o ampliata. I muse oggi sono ben lontani dalla dimensione sonora di questo album, questa stessa dimensione secondo me è appartenuta loro per poco tempo
simonefraskogene
Domenica 6 Gennaio 2019, 14.02.11
22
Bellissimo disco, che mi ha fatto rivalutare molto questa band, che inizialmente valutavo come fenomeno dell'adolescenza. Disco superbo, vario, personale e sempre ispirato con picchi notevoli nelle classiche Plug in Baby, New Born, Feeling Good ma anche nella caleidoscopica Citized Erased e nella emozionante Space Dementia, ma anche in Bliss, Hyper Music eccetera, praticamente tutti i pezzi sono ottimi, qui Bellamy da un prova vocale da pelle d'oca per tutto il disco.
NoRemorse
Sabato 5 Gennaio 2019, 19.43.15
21
Per capire l’impotranza di questo gruppo e di questo album ho sempre consigliato di ascoltare la versione live di micro cuts e citizen erased su hullabaloo...caposaldo della mia giovinezza.
kurujai
Venerdì 4 Gennaio 2019, 22.44.56
20
Citizen erased , microcut , bliss …. rivoglio i veri muse .
JackFrusc
Venerdì 4 Gennaio 2019, 11.16.21
19
commento 11 e 12: premesso che non è per polemizzare, ognuno la pensa come vuole, ma potreste argomentare? perchè se parliamo degli attuali muse alzo le mani, ma se parliamo dei muse 1999-2004 il discorso è un altro. sono due band praticamente diverse ma certo non è una band insulsa
Edoardo
Giovedì 3 Gennaio 2019, 23.37.40
18
Capolavoro della mia adolescenza! Peccato si siano smarriti...
stoppa
Giovedì 3 Gennaio 2019, 21.26.27
17
Il disco è valido, sicuramente il loro migliore, però sinceramente mi annoia dopo poco. Se dovvessi votarlo dando un giudizio il più oggettivo possibile direi che un 80 se lo merita, ma personalmente gli darei max 75
tito78
Giovedì 3 Gennaio 2019, 20.27.56
16
non e' solo un ottimo album ma un capolavoro patrimonio dell'unesco
marmar
Giovedì 3 Gennaio 2019, 18.45.54
15
I Muse non riesco a digerirli, arrivare alla fine di un loro disco per me è sempre un'impresa ardua, e anche questo, che peraltro è tra i meno peggio, non fa eccezione. Dal punto di vista strettamente musicale qualche cosa di buono riescono anche a tirarla fuori, ma poi ci pensa la fastidiosa e monocorde vocetta di Bellamy a creare una melassa inascoltabile. Fenomeni pompati ad arte dall' industria musicale, quoto completamente il commento n. 11.
Le Marquis de Fremont
Giovedì 3 Gennaio 2019, 13.27.48
14
Concordo con il post di Monsieur JackFrusc. Qui siamo ancora su un livello interessante, poi hanno tenuto con Absolution ma dopo, probabilmente con il successo e le inevitabili pressioni del music business, si sono svuotati. L'ultimo è veramente fastidioso. Au revoir.
LAMBRUSCORE
Giovedì 3 Gennaio 2019, 12.52.05
13
87 ai Muse.....AHAAHAHAHAH
JackFrusc
Mercoledì 2 Gennaio 2019, 20.59.09
12
Commento 10: concordo drones sembrava aver rimesso i muse sulla retta via, album molto simile a black holes & revelations per me. Il punto è che quando bellamy compone con la chitarra è un conto, se compone col piano è un altro, in ogni caso è diventato illogicamente poppettaro pur restando un incredibile songwriter. La parentesi tra black holes e drones la considero vomitevole. La triade iniziale con showbiz, Original e hullabaloo è da 10 e lode, absolution seppur più commerciale era comunque notevole, dopo un lento declino. Purtroppo è impossibile che tornino alle composizioni dirette e spaziali degli esordi
VOX POPULI
Mercoledì 2 Gennaio 2019, 20.13.01
11
band insulsa .
GT_Oro
Mercoledì 2 Gennaio 2019, 9.21.10
10
Primo album da me acquistato con paghetta... Non posso non votare 100. Album immenso, megalitico, di una compattezza sonora impressionante e che non ha veri e propri momenti di stanca. I Muse di allora erano una tacca sopra tutto il resto dell'alternative, il confronto con l'ultimo è impietoso, spero si riprendano al più presto come avevano iniziato a fare con Drones.
Rob Fleming
Martedì 1 Gennaio 2019, 19.01.55
9
Sai @Testamatta che gli Arcade Fire "non li conosco"? Ascoltati sempre male, in modo distratto, rinviati a data da destinarsi. Me li vado ad approfondire e ti faccio sapere.
Testamatta ride
Martedì 1 Gennaio 2019, 18.31.04
8
Album fantastico. Rob#4: il migliore del decennio 2000-2010 è, secondo me, fuori dall'ambito metal, Funeral degli Arcade Fire
ObscureSolstice
Martedì 1 Gennaio 2019, 15.14.22
7
Diciamola cosí, civilmente...A me i radiohead non mi hanno mai detto niente, men che meno questi muse. Noi che abbiamo vasco stiamo ad adulare questi qua
Ciampi
Martedì 1 Gennaio 2019, 15.10.37
6
Favoloso, i Muse degli inizi erano tanta roba
Galilee
Martedì 1 Gennaio 2019, 12.40.11
5
Provavo a riascoltarlo ieri sera, purtroppo mi annoia un pò. Il problema è tutto mio. Penso siano una super band ma non riesco tanto ad ascoltarli. Musicalmente il trovo eccellenti, sia tecnicamente che stlisticamente. E questo, unico loro disco che ho, è sicuramente tra l più riusciti. Considerando che ci ho messo 20 anni a farmi piacere i Radiohead, magari prima o poi la scintilla scatterà anche con loro.
Rob Fleming
Martedì 1 Gennaio 2019, 11.35.59
4
Per quanto mi riguarda l'album del decennio. Album perfetto. Ogni stile viene affrontato, domato, omaggiato e rispettato: metal, blues, pop, gothic, finezze prog...Una perizia strumentale e vocale fuori dal comune. Concordo con @JackFrusc: l'ultimo ha momenti belli e vertiginose cadute di stile. Qui siamo nell'iperspazio, pardon nella Hyper Music. 100 (il mio 2019 inizia benissimo con una bella recensione di uno dei miei dischi preferiti che, ovviamente, ho immediatamente messo su).
Paperoga
Martedì 1 Gennaio 2019, 4.22.51
3
Grandissimo disco, a fare un confronto con quello di quest’anno veramente cade un mito... Spero i Muse possano ritrovare la spinta iniziale
JackFrusc
Martedì 1 Gennaio 2019, 1.59.53
2
Un capolavoro!!!!!!! Rimpiango quello che erano i muse, i pazzoidi che ho conosciuto lontani anni luce dei fighetti poppettari che sono adesso
entropy
Lunedì 31 Dicembre 2018, 23.20.52
1
Fantastico
INFORMAZIONI
2001
Taste Media / Mushroom Records
Alternative Rock
Tracklist
1. New Born
2. Bliss
3. Space Dementia
4. Hyper Music
5. Plug in Baby
6. Citizen Erased
7. Micro Cuts
8. Screenager
9. Darkshines
10. Feeling Good
11. Megalomania
Line Up
Matthew Bellamy (Voce, Chitarre, Piano, Tastiere, Organo, Arrangiamenti)
Christopher Wolstenholme (Basso, Cori, Vibrafono)
Dominic Howard (Batteria, Percussioni)

Musicisti Ospiti:
Jacqueline Norrie (Violino)
Sara Herbert (Violino)
Clare Finnimore (Viola)
Caroline Lavelle (Violoncello)
 
RECENSIONI
87
76
ARTICOLI
16/03/2016
Live Report
SADIST + ADIMIRON + FOG + DYING MUSES
Cycle Club, Calenzano (FI), 12/03/2016
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]