Privacy Policy
 
IMMAGINI
Clicca per ingrandire
Foto promozionale
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

05/06/20
CURRENTS
The Way it Ends

05/06/20
BLIGHT
Temple Of Wounds

05/06/20
16
Dream Squasher

05/06/20
GRUESOME/EXHUMED
Twisted Horror (split)

05/06/20
HAKEN
Virus

05/06/20
DEVIN TOWNSEND
Empath - The Ultimate Edition

05/06/20
NANOWAR OF STEEL
Sodali Do It Better

05/06/20
-(16)-
Dream Squasher

05/06/20
HANGING GARDEN
Against the Dying of the Light

05/06/20
MAKE THEM SUFFER
How To Survive A Funeral

CONCERTI

09/06/20
PERIPHERY (ANNULLATO)
ORION - CIAMPINO (ROMA)

10/06/20
IN.FEST
CIRCOLO MAGNOLIA - MILANO

12/06/20
SYSTEM OF A DOWN + KORN + GUESTS TBA (SOSPESO)
I-DAYS - AREA EXPO - MILANO

12/06/20
GUNS N` ROSES + GUESTS TBA (ANNULLATO)
FIRENZE ROCKS - VISARNO ARENA (FIRENZE)

13/06/20
AEROSMITH + GUESTS (SOSPESO)
I-DAYS - AREA EXPO - MILANO

16/06/20
STEEL PANTHER + THE WILD (SOSPESO)
ALCATRAZ - MILANO

16/06/20
DEATHLESS LEGACY
CRAZY BULL - GENOVA

17/06/20
SOCIAL DISTORTION + GUEST TBA
CARROPONTE - SESTO SAN GIOVANNI (MI)

18/06/20
GLORYHAMMER
ALPEN FLAIR - BOLZANO

21/06/20
INFECTED RAIN + ANKOR + TBA
SLAUGHTER CLUB - PADERNO DUGNANO (MI)

Infinita Symphonia - Liberation
28/02/2019
( 688 letture )
Dopo averli lasciati nel 2009 alle prese con un autoprodotto di area heavy ancora decisamente immaturo e poco personale, ritrovo gli Infinita Symphonia dopo circa dieci anni. E molte cose sono nel frattempo cambiate. La formazione della band è adesso a tre ed il tempo non è trascorso invano dato che Liberation, il loro terzo album, mostra una band molto più capace di mettere a fuoco i propri obiettivi e di circondarsi ancora di una batteria di ospiti di assoluto rilievo.

Mixato da Claudio e Flavio Zampa, masterizzato da Simone Mularoni ai Domination Studios e con la partecipazione di Blaze Bayley, Ralf Scheepers ed Alessandro Conti tra gli altri, Liberation propone un gruppo che ha ormai raggiunto da tempo una dimensione ben più personale rispetto agli esordi e si posiziona con una certa sicurezza sulla linea di confine tra power e prog metal. Per quanto riguarda l’impatto sonoro in sé, l’album evidenzia un grande lavoro in studio, con l’ottenimento di un “pacchetto finale” che a tratti suona forse poco naturale, ma molto moderno; qualunque cosa ciò implichi. Dopo l’introduzione di Hope, Time Has Come inaugura le danze con un pezzo efficace e concreto, mentre il power in quanto tale viene maggiormente fuori in Never Forget. Fatto del resto comprensibile vista la presenza al microfono di Scheepers. Anche How Do You Feel segue poi il filone power, poggiando su un arrangiamento molto moderno; bella doppietta. Come, invece, scorre via più sinistra rispetto alle prime due. Davvero cucita addosso a Blaze la power-ballad A Silent Hero, il cui sapore malinconico viene poi spazzato via dall’irrompere ad alti ritmi di Be Wise or Be Fool e della voce di Alessandro Conti. Julia Elenoir e Daniela Gualano impreziosiscono quindi un brano “spazioso” come A New One, probabilmente il più interessante del lotto nella sua costruzione. Piacevole Don’t Fall Asleep Again e molto strutturata l’ambiziosa title-track, prima della chiusura con Q & A, lunghissimo strumentale “di rappresentanza” che mostra tutte le sfaccettature compositive presenti nel bagaglio musicale del gruppo.

Liberation è un disco piacevole, ben realizzato, a volte un po’ troppo artificiale nei suoni, che scorre via senza intoppi particolari e reso leggermente più interessante dal lavoro degli ospiti. In particolare da quello di Bayley, alle prese con un pezzo che avrebbe potuto essere tranquillamente presente su un suo CD. Quello che manca, pur all’interno di una proposta professionale e ben concepita, è quel classico tocco che renda tutto più tipico, in un certo senso, sganciando il gruppo dai paragoni con realtà ben più note. Nulla che possa essere comunque messo in relazione con i difetti riscontrati in avvio della loro carriera, ormai molto lontani. Gli Infinita Symphonia si confermano quindi band interessante per gli appassionati del settore e, pur senza incantare, mettono a segno con Liberation un buon colpo.



VOTO RECENSORE
72
VOTO LETTORI
74 su 2 voti [ VOTA]
INFORMAZIONI
2018
My Kingdom Music
Power/Prog
Tracklist
1. Hope
2. The Time Has Come
3. Never Forget (feat. Ralf Sheepers)
4. How Do You Feel?
5. Coma
6. A Silent Hero (feat. Blaze Bayley)
7. Be Wise or Be Fool (feat. Alessandro Conti)
8. A New One
9. Don’t Fall Asleep Again
10. Liberation
11. Q & A
Line Up
Luca Micioni (Voce, Cori)
Gianmarco Ricasoli (Chitarre, Basso, Cori, Arrangiamenti orchestrali)
Ivan Daniele (Batteria)

Musicisti Ospiti
Ralf Scheepers (Voce nella traccia 3)
Blaze Bayley (Voce nella traccia 6)
Alessandro Conti (Voce nella traccia 7)
Julia Elenoir e Daniela Gualano (Voci nella traccia 8)
Gaetano Amodio (Basso nella traccia 3)
Alberto De Felice (Basso nella traccia 7)
 
RECENSIONI
62
64
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]