Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Accept
Too Mean to Die
Demo

Profanity (GER)
Fragments Of Solace
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

26/02/21
STEVE LUKATHER
I Found the Sun Again

26/02/21
INFERNALIZER
The Ugly Truth

26/02/21
MOS GENERATOR
The Lanter (EP)

26/02/21
RICHARD BARBIERI
Under A Spell

26/02/21
WALK THE WALK
Walk the Walk

26/02/21
MELVINS
Working with God

26/02/21
SISTER
Vengeance Ignited

26/02/21
TIMELOST
Gushing Interest

26/02/21
AMON ACID
Paradigm Shift

26/02/21
JOURS PALES
Eclosion

CONCERTI

26/02/21
ATHEIST + CADAVER + SVART CROWN + FROM HELL
REVOLVER CLUB - SAN DONA' DI PIAVE (VE)

27/02/21
ATHEIST + CADAVER + SVART CROWN + FROM HELL
TRAFFIC CLUB - ROMA

28/02/21
ATHEIST + CADAVER + SVART CROWN + FROM HELL
SLAUGHTER CLUB - PADERNO DUGNANO (MI)

13/03/21
MICHALE GRAVES + NIM VIND
LEGEND CLUB - MILANO

14/03/21
MARK LANEGAN BAND
TEATRO MANZONI - BOLOGNA

18/03/21
MAYHEM + MORTIIS + GUESTS TBA (POSTICIPATO!)
DEMODE CLUB - MODUGNO (BA)

19/03/21
MAYHEM + MORTIIS + GUESTS TBA (POSTICIPATO!)
ORION - CIAMPINO (ROMA)

20/03/21
MAYHEM + MORTIIS + GUESTS TBA (POSTICIPATO!)
CAMPUS MUSIC INDUSTRY - PARMA

23/03/21
THE SISTERS OF MERCY
ORION - ROMA

23/03/21
SWANS + NORMAN WESTBERG
ALCATRAZ - MILANO

The Cramps - Songs The Lord Taught Us
23/03/2019
( 913 letture )
Nell'età dell'oro del punk, del dark e della no-wave, nei locali simbolo dell'underground come nelle sale concerti più infestate d'America, il loro unico intento era quello di puntare al limite più estremo, senza alcuna smania di diventare un culto. E diventarono un culto. Contemporaneamente audaci e reazionari, erotici e ributtanti, l'essenza del Rock'n'Roll, la muffa della cultura americana nascosta nelle cantine del profondo Sud e rispolverata con avidità e fanatismo: il midollo spinale di questa nerissima creatura è rissunto in una frase, rivolta ad un disciplinatissimo ingegnere del suono all'atto della registrazione del loro primo demo, il quale invitava il gruppo ad incidere su nastro lo stesso brano in più takes:

If you're waiting for us to get good, then it's gonna be a long wait

Bryan Gregory, scarno, sociopatico, dalle sembianze di un'icona voodoo, compra la sua prima chitarra, modello Flying-V nera a pois bianchi, solo perché gli sembrava più fashion di un qualsiasi basso elettrico per cui la band lo aveva reclutato; sua sorella, Pam Balaam, batterista fondatrice, presto avvicendata dall'impenetrabile Nick Knox, prende in mano per la prima volta le bacchette appena scesa dal treno che da Detroit la portò nell'Upper East Side di New York. E poi loro, la coppia più allucinata ed innamorata della storia della musica: hippies, cultori di B-movies e dell'iconografia horror anni 50, collezionisti di qualsiasi cosa fosse sepolta e dimenticata, abbandonata in vecchie cantine, a partire dalla musica rockabilly, surf e garage che spopolava anni addietro.

Lux e Ivy sono stati e sempre saranno i The Cramps, ovvero i dolori mestruali, ovvero l'oggetto più crudo, sfolgorante e sfacciato che per alcuni decenni ha invaso e sbigottito il Rock. La formula era semplice, scheletrica: ritmiche tribali da blues di inizio secolo, una chitarra sgraziata, carica di fuzz e di improvvisazione insensata, un'altra che, in maniera scolastica ma conturbante, richiama a sé l'epopea di artisti dimenticati come Link Wray, Dick Dale, Duane Eddy, con una dose massiccia di tremolo e qualche sana distorsione. E quell'effetto slap-echo in primo piano, quella voce profonda mai melodica, quei microfoni oggetto di fellatio ben emulate, i tacchi a spillo, il torso umido e spoglio, che si dimena come un verme, come una creatura citata nei romanzi di Mary Shelley, spesso celata dietro un paio di "occhiali da sole dopo il buio": nessuna etichetta, nessuna comparazione, per il personaggio unico che è stato Lux Interior, capace di riscrivere, reinterpretare, ricantare e rivitalizzare qualsiasi sound fosse nelle sue desuete corde e ben ordinata nella sterminata collezione di 33 e 45 giri e di cimeli anni 50. E' il caso di Rock On The Moon del misconosciuto Jimmy Stewart, Tear it up dei fratelli Burnette, o il Gran Finale scandito da due brani la cui versione dei The Cramps è spesso, ancora oggi, più emblematica dell'originale: Strychnine dei Sonics, ovvero il fondamentale gruppo garage e proto-punk a stelle e strisce, e la funerea Fever di Little Willie John, già resa famosa dal Re Elvis Presley, ma perfetta, in questa rilettura, per accompagnare la scena centrale del vampire movie anni 80 Il buio si avvicina. Composizioni inanellate in quello che è considerato il prodromo del genere Psychobilly, suonate con la stessa frenesia e la stessa assuefazione fino alla loro ultima esibizione, del novembre 2006: Garbageman, I Was A Teenage Werewolf (dal giro blues "rubato" a Howlin'Wolf), la martellante Sunglasses After Dark, What's Behind The Mask, con le sue perversioni halloween-iane, e l'autobiografica Mad Daddy.

Hey baby! What you waitin' for?

Un album di una freschezza inarrivabile, che trasuda carisma da ogni audiofrequenza, che mai diverrà rancido, nemmeno a distanza di secoli, venuto alla luce dopo una serie di singoli autoprodotti cesellati di loro evergreen, dopo il famigerato Ep Gravest Hits e dopo una gavetta live che li ha portati nelle viscere degli States, a diretto contagio con spiriti, sottoculture, aria palustre e sciamani dei sobborghi contemporanei. A cornice di tutto, la produzione affidata a un altro alieno del rock americano, il controverso Alex Chilton (Box Topps, Big Star) che proprio in quel periodo curava la rinascita dei Phillips Recording di Memphis, braccio operativo della Sun Records (che crediamo non abbia bisogno di presentazioni). La storia è una cosa ciclica, contorta, ripetitiva ed auto-celebrativa; e il futuro, quando non ti appartiene, è superfluo.

Esiste su queste pagine un interessante approfondimento sul ruolo portante della chitarrista e songwriter Poison Ivy Rorschach, nella sezione intitolata "Donne Rocciose"



VOTO RECENSORE
90
VOTO LETTORI
93.5 su 4 voti [ VOTA]
The Sisters of Benson
Domenica 4 Agosto 2019, 12.54.39
9
Salve, a proposito di Alex Chilton, quando recensirete i tre capolavori dei Big Star nella sezione Low Gain ?
Devil1
Venerdì 29 Marzo 2019, 15.17.02
8
Grande rimpianto non aver mai assistito ad un loro live... veri riti voodoo in salsa rock'n'roll
Stagger Lee
Martedì 26 Marzo 2019, 23.28.09
7
Sull'onda della recensione sono andato a rispolverarmi il genere psychobilly....ragazzi che fenomeni anche gruppi come Mad Sin, The Creepshow e gli australiani Zombie Ghost Train!!!
No Fun
Domenica 24 Marzo 2019, 17.23.22
6
Uelà ma che bella recensione e che commenti simpatici!!
duke
Domenica 24 Marzo 2019, 15.22.22
5
......band eccezionale ed unica.....questo disco e' un capolavoro.....
Stagger Lee
Domenica 24 Marzo 2019, 14.17.58
4
Grandi!! non li ascolto spesso ma quando mi capitano a tiro è una festa! Ho un amico che quando è morto Lux Interior ha dormiva con i pantaloni di pelle in segno di lutto!!
Rob Fleming
Sabato 23 Marzo 2019, 20.02.29
3
Bel disco che ogni tanto mi piace riascoltare soprattutto grazie a canzoni quali I Was A Teenage Werewolf, Sunglasses After Dark, Strychnine, I'm Cramped e Fever (che resta un capolavoro sempre e comunque). Per me, però, faranno meglio con Psychedelic Jungle
Galilee
Sabato 23 Marzo 2019, 16.15.24
2
Ce l'ho. Sicuramente un grande album di una band dallo stile unico. Personalmente non ci ho perso la testa, però è da avere.
Alex Cavani
Sabato 23 Marzo 2019, 15.18.11
1
Disco che "presi in prestito" in biblioteca da ragazzino... Inutile dire che in biblioteca non ci tornò più. Consumato a forza di ascolti! E poi i viaggi mentali su Poison Ivy... Vabbè!
INFORMAZIONI
1980
I.R.S. Records
Rock
Tracklist
1.TV Set
2.Rock On The Moon
3. Garbageman
4. I Was A Teenage Werewolf
5. Sunglasses After Dark
6. Mad Daddy
7. Mystery Plane
8. Zombie Dance
9. What's Behind The Mask
10. Strychnine
11 .I'm Cramped
12. Tear It Up
13. Fever
Line Up
Lux Interior (Voce)
Poison Ivy Rorschach (Chitarra)
Bryan Gregory (Chitarra)
Nick Knox (Batteria)
 
RECENSIONI
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]