Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Grand Magus
Wolf God
Demo

The Core
Flesh and Bones
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

26/04/19
JIM PETERIK & WORLD STAGE
Winds Of Change

26/04/19
TANK
Re-Ignition

26/04/19
LEVERAGE
Determinus

26/04/19
TEN
Opera Omnia - The Complete Works

26/04/19
LOST IN KIEV
Persona

26/04/19
NORSEMEN
Bloodlust

26/04/19
VAURA
Slabes

26/04/19
ARSTIDIR LIFSINS
Saga á tveim tungum I: Vápn ok viðr

26/04/19
THE DAMNED THINGS
High Crimes

26/04/19
PARAGON
Controlled Demolition

CONCERTI

24/04/19
EKTOMORF + GUESTS TBA
CIRCOLO SVOLTA - ROZZANO (MI)

24/04/19
WRONG (USA) + COILGUNS + GUEST TBA
TBA - PERUGIA

25/04/19
MARK BOALS + GUESTS
LET IT BEER - ROMA

26/04/19
NACHTMAHR + GUESTS TBA
TRAFFIC CLUB - ROMA

26/04/19
MARK BOALS + GUESTS
PIKA FUTURE CLUB - VERONA

27/04/19
FRONTIERS ROCK FESTIVAL
LIVE CLUB - TREZZO SULL'ADDA (MI)

27/04/19
NACHTMAHR + GUESTS TBA
ALCHEMICA MUSIC CLUB - BOLOGNA

27/04/19
MORTADO
SLAUGHTER CLUB - PADERNO DUGNANO (MI)

27/04/19
CRADLE OF FILTH + THE SPIRIT
CAMPUS MUSIC INDUSTRY - PARMA

27/04/19
NECRODEATH
PADIGLIONE 14 - COLLEGNO (TO)

GBH - City Baby`s Revenge
13/04/2019
( 702 letture )
Sono passati poco più di due anni dall’uscita sul mercato di City Baby’s Attack by Rats, album d’esordio dei GBH (o Charged GBH), band hardcore punk, nota ai più per (almeno nel primo album) l’essere stata tra le ispirazioni più influenti delle band thrash metal (Metallica in primis). Questo perché le sonorità presentate dai nostri erano grezze (ancora più del normale) e i riff erano martellanti oltre ogni dire. Da qui all’estremizzazione di questo concetto il passo era relativamente breve.

Basterebbero queste poche righe d’introduzione a far capire come questa band sia stata fondamentale nel genere . Eppure rispetto a molte altre è fin troppo poco considerata (forse a causa della loro carriera altalenante dopo i primi due album).
City Baby’s Attack by Rats è un album acerbo, grezzo ma che presenta un band energica e corrosiva quanto le tematiche trattate dall’album (nichilismo, attacchi alla religione, violenza).
Il secondo album, ovvero City Baby’s Revenge continua sulla falsariga del precedente, andando però ad apportare delle piccole (ma fondamentali) modifiche. Queste le si riscontra specialmente nel suono, meno grezzo e più ricercato. I riff si fanno (un pelo) più tecnici e rallentati. In generale la pulizia del suono è migliorata (sempre rientrando negli standard punk chiaramente) rendendo l’album molto più longevo e fruibile (anche da coloro che magari al punk si avvicinano per la prima volta). Questo (leggero) ammorbidimento (con un sguardo se vogliamo verso l’heavy metal piuttosto che il punk) non avviene però dal punto di vista lirico. Le tematiche sono attuali e sono gettate in pasto all’ascoltatore in maniera estremamente gutturale ed efficace (cito in questo caso la quasi conclusiva).

Un connubio tra suono, liriche e musica (quasi) perfetto per un album che merita di essere goduto appieno, anche solo per riscoprire gli esordi di una band (ancora felicemente attiva) altrimenti fin poco conosciuta e considerata.



VOTO RECENSORE
80
VOTO LETTORI
60 su 2 voti [ VOTA]
Area
Martedì 16 Aprile 2019, 16.06.01
7
Per me dei GBH l'unico vero disco imperdibile é City Babies Attacked by Rats, questo é bello ma ricalca molto il precedente.
d.r.i.
Domenica 14 Aprile 2019, 20.11.55
6
Discone, onestamente 80 è quasi un'offesa. Scherzi a parte SV sarebbe più corretto
duke
Domenica 14 Aprile 2019, 11.18.49
5
....vero.....un pezzo di storia dell' h c...........
LAMBRUSCORE
Domenica 14 Aprile 2019, 10.01.59
4
Storia
Alex Cavani
Sabato 13 Aprile 2019, 13.30.28
3
Obbligatorio conoscere (ed amare) dischi come questo.
Rik bay area thrash
Sabato 13 Aprile 2019, 13.22.25
2
Sebbene non sia un esperto di punk, ne un grande appassionato di questa musica, possiedo in cd questo gioiellino. I gbh sono sempre stati un po' la mia passione in questa frangia musicale. (ehm forse anche gli exploited). Comunque sebbene non siano dei musicisti tecnici, qui riescono con pochi accordi ad essere tremendamente efficaci, e non sono affatto minimalisti. Irruenti, immediati, senza tanti fronzoli, ma con bellissime song che ti si stampano nella mente subito. Grandi.... Aaahhhhh bellissimo il suono della guitar. (imho)
Hellion
Sabato 13 Aprile 2019, 13.11.20
1
Il mio preferito.
INFORMAZIONI
1984
Clay Records
Hardcore
Tracklist
1. Diplomatic Immunity
2. Drugs Party In 526
3. See The Man Run
4. Vietnamese Blues
5. Womb With A View
6. The Forbidden Zone
7. Valley Of Death
8. City Baby's Revenge
9. Pins & Needles
10. Christianised Cannibals
11. Faster Faster
12. High Octane Fuel
13. I Feel Alright
14. Skanga (Herby Weed)
Line Up
Colin Abrahall (Voce)
Jack Blyth (Chitarra)
Ross Lomas (Basso)
Andrew Willims (Batteria)
 
RECENSIONI
80
75
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]