Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Slipknot
We Are Not Your Kind
Demo

Atlas Entity
Beneath the Cosmic Silence
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

20/08/19
NOX ARCANA
The Haunted Symphony

20/08/19
SORCERY
Necessary Excess of Violence

23/08/19
CEREMONY
In The Spirit Of The World

23/08/19
NEMESEA
White Flag

23/08/19
CROBOT
Motherbrain

23/08/19
ILLDISPOSED
Reveal Your Soul for the Dead

23/08/19
SACRED REICH
Awakening

23/08/19
AVIANA
Epicenter

23/08/19
METH.
Mother of Red Light

23/08/19
ASTRALIUM
Land of Eternal Dreams

CONCERTI

20/08/19
FRANK TURNER & THE SLEEPING SOULS
FESTA RADIO ONDA D'URTO - BRESCIA

21/08/19
FOR THE FALLEN DREAMS + GUESTS
CIRCOLO SVOLTA - ROZZANO (MI)

22/08/19
RHAPSODY OF FIRE + GUESTS
FESTA BIKERS - COLOGNO AL SERIO (BG)

23/08/19
NECRODEATH + GUESTS
FESTA BIKERS - COLOGNO AL SERIO (BG)

23/08/19
POVOROCK (day 1)
AREA FESTEGGIAMENTI - POVOLETTO (UD)

24/08/19
REZOPHONIC + GUESTS
FESTA BIKERS - COLOGNO AL SERIO (BG)

24/08/19
BREAKING SOUND METAL FEST
SALENTO FUN PARK - MESAGNE (BR)

24/08/19
POVOROCK (day 2)
AREA FESTEGGIAMENTI - POVOLETTO (UD)

24/08/19
METAL REDENTOR FEST
SPAZIO LUPARDINE - PENTIMELE (RC)

25/08/19
BEHEADED + HELION
CIRCOLO SVOLTA - MILANO

Evil Conspiracy - Evil Comes
25/04/2019
( 386 letture )
E dopo cinque anni, riecco gli Evil Conspiracy, band di area heavy/power proveniente da Kumla/Örebro (Svezia). Nata nel 2000, è riuscita a mettere insieme due demo col moniker Legion prima di passare a quello attuale, registrarne altri e giungere, dopo vari cambi di formazione, all’incisione del suo primo album intitolato Prime Evil nel 2014. Facendo seguito proprio a quel lavoro nel segno di quella continuità indicata dalla presenza del termine "evil" nel titolo, arriva ora Evil Comes.

Mixato e masterizzato da Tobhias Ljung (Ruin, The Bereaved) ed arricchito dalla partecipazione di un paio di musicisti ospiti, il CD in questione ripropone il suo heavy metal con evidenti venature thrash, con gruppi quali Judas Priest, Accept, Testament, Forbidden e numerosi altri a far loro da punto di riferimento per la musica. Il tutto integrato da testi che parlano di vicende storiche, problemi sociali e di spunti tratti da film e notizie varie. Scorrevole e discretamente ben scritto, Evil Comes è in sintesi un album che, come si suol dire, “fa il suo”. Con i pregi ed i difetti del caso. Molte canzoni basate su buoni riff (When Evil Comes To Town, Demons On Speed, Golgotha, Violent Intent fra le altre); tanta convinzione ed entusiasmo; musicisti in grado di ben figurare integrati dall’intervento in qualità di ospiti di un tastierista come Joakim Floke (Meduza, Obrero) e di Henry Mrdist dei Whyte Ash, alla chitarra proprio in When Evil Comes to Town; ed in generale un’impressione di buona padronanza dei propri mezzi. Queste, unitamente a godibili sprazzi di melodia, dosi massicce di sana "ignoranza" e sapienti tocchi di pacchianeria - ammesso che la pacchianeria possa esserlo - le qualità che Evil Comes può mettere sul piatto della bilancia per convincere gli ascoltatori ad interessarsene.

Detto questo, però, si deve notare come a latitare siano l’aggiunta di quel minimo di originalità, di quella capacità di trovare una soluzione meno consueta, di quel quid indefinibile che segna il confine tra uno dei tanti buoni dischi che escono continuamente ed un lavoro imperdibile. Evil Comes va considerato quindi come un prodotto sincero e schietto, che mette subito in piazza tutte le proprie prerogative e non necessita di infiniti ascolti per essere decifrato. Heavy/thrash nel solco della tradizione; punto. Se siete tra quelli che cercano conferme della propria fede, offerte con i crismi previsti, gli Evil Conspiracy possono fare al caso vostro, ma nulla che possa essere definito "pietra miliare" si annida certo tra questi solchi.



VOTO RECENSORE
67
VOTO LETTORI
30 su 1 voti [ VOTA]
INFORMAZIONI
2019
Sliptrick Records
Heavy/Thrash
Tracklist
1. Dogs ov War
2. When Evil Comes to Town
3. We Rise
4. Demons on Speed
5. Endless Darkness
6. Golgotha
7. Pagan Curse
8. Violent Intent
9. Resurrection
10. Down to the Lord
Line Up
Fredrik Eriksson (Voce)
Andreas Mäkelä (Chitarra, tastiere, cori)
Patrik Mäkelä (Chitarra)
Martin Giaever (Basso)
Henrik Persson (Batteria)
 
RECENSIONI
80
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]