Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Armored Saint
Punching the Sky
Demo

Lazy Legs
Moth Mother
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

31/10/20
EZKATON/SOLITUDEM
Campfire of None (split album)

03/11/20
DIAMOND CHAZER
Chasing Diamonds

04/11/20
COUNTLESS SKIES
Glow

05/11/20
BELPHEGOR
Necrodaemon Terrorsathan - 20th annyversary edition

06/11/20
FATES WARNING
Long Day Good Night

06/11/20
SURMA
The Light Within

06/11/20
ALTER BRIDGE
Walk The Sky 2.0

06/11/20
Orianthi
O

06/11/20
LORDS OF BLACK
Alchemy Of Souls, Part 1

06/11/20
ANGELICA
All I Am

CONCERTI

31/10/20
DEATHLESS LEGACY + DAMNATION GALLERY
CRAZY BULL CAFE' - GENOVA

31/10/20
OTTONE PESANTE
IL CASTELLO - PARMA

31/10/20
CLAUDIO SIMONETTI`S GOBLIN + VICOLO INFERNO
LOCOMOTIV CLUB - BOLOGNA

02/11/20
SCOTT STAPP
NEW AGE CLUB - RONCADE (TV)

03/11/20
FIT FOR A KING + GUESTS
CIRCOLO SVOLTA - MILANO

04/11/20
W.A.S.P. (CANCELLATO)
HALL - PADOVA

05/11/20
W.A.S.P. (CANCELLATO)
LIVE CLUB - TREZZO SULL'ADDA (MI)

06/11/20
GLI ATROCI
LIVE CLUB - TREZZO SULL'ADDA (MI)

07/11/20
DARK QUARTERER + GUESTS
THE FACTORY - S. MARTINO BUON ALBERGO (VR)

07/11/20
ETERNAL IDOL
LEGEND CLUB - MILANO

Crying Steel - The Steel is Back
( 2846 letture )
Non so fino a che punto riuscirò ad essere imparziale scrivendo questa recensione. Il fatto è che i CS sono stati, e sono ancora, una delle band che più mi porto nel cuore. Li conobbi per la prima volta nell’85, nel pre-concerto dei Maiden a Bologna; li intervistai poi per una radio locale sperduta tra i monti che trasmetteva un programma chiamato “Sonic Slaughter”, condotto da due loschi figuri, uno dei quali era il sottoscritto; indi incontrai Alberto Simonini , sempre a Bologna nell’86, in occasione del primo HM Festival Italiano di un certo livello, con Skanners, CS, Vanadium, Twisted Sister, e Motorhead, bei tempi, pensare che avevo ancora i capelli alla cintola, ora mi accontenterei di avere i capelli. Se a ciò si aggiunge che io ed Alberto ci siamo scambiati qualche Mail negli ultimi 12 mesi, il gioco è fatto. Al di la’ di queste considerazioni personali il ritorno della formazione storica dei CS è da salutare in maniera positiva, il discorso interrotto bruscamente negli anni 80 con “On the Prowl” sembra non essersi mai interrotto, e lo speed-power di matrice Priestiana dei tempi d’oro rimane intatto nella sua potenza e nella sua aggressività. L’approccio tipicamente CS immette però nel corpo metallico di “The Steel is Back” il loro solito ricorso a cori quasi americaneggianti che rendono la loro proposta per certi versi più facile, (“Raptor” ne è un ottimo esempio), ma mai commerciale, anzi, mi pare di poter dire che non ostante l’età, (‘sti tizi hanno tutti tre o quattro anni più di me , credo), TSOB picchia forte, pur non concedendo assolutamente niente alle mode più moderne. Nella seconda metà il disco tende un po’ troppo a ripetersi, e questo non gli giova, anche perché, la produzione demodé, (credo cercata, e giustamente dato il sound della band), certe volte non li aiuta. Nel complesso un ritorno da promuovere e sostenere, perché hanno fatto la storia del metal Italiano e perché credo abbiano ancora qualcosa da dire. Welcome Back!!


VOTO RECENSORE
75
VOTO LETTORI
36.89 su 29 voti [ VOTA]
INFORMAZIONI
2007
My Graveyard Production
Power
Tracklist
1. Kill them all
2. Over my sins
3. Raptor
4. Hold her
5. Next time don’t lie
6. Let it down
7. Three Times
8. Night owl
9. Hands high
10. Agony
Line Up
Luca Bonzagni - Vocals
Alberto Simonini - Guitars
Franco Nipoti - Guitars
Angelo Franchini - Bass
Luca Ferri – Drums
 
RECENSIONI
75
82
74
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]