Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Turilli / Lione Rhapsody
Zero Gravity (Rebirth And Evolution)
Demo

Wraith (USA)
Absolute Power
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

20/09/19
BELENOS
Argoat

20/09/19
TUNGSTEN
We Will Rise

20/09/19
LEE AARON
Power, Soul, Rock N Roll

20/09/19
URN
Iron Will of Power

20/09/19
SNOW BURIAL
Ostrava

20/09/19
AS I LAY DYING
Shaped by Fire

20/09/19
BRETUS
Aion Tetra

20/09/19
COFFINS
Beyond The Circular Demise

20/09/19
CULT OF LUNA
A Dawn to Fear

20/09/19
CULT OF LUNA
A Dawn to Fear

CONCERTI

17/09/19
JACK SONNI + GUESTS
LEGEND CLUB - MILANO

19/09/19
DER WEG EINER FREIHEIT + DOWNFALL OF GAIA
LEGEND CLUB - MILANO

19/09/19
NILE + HATE ETERNAL + VITRIOL + OMOPHAGIA
SLAUGHTER CLUB - PADERNO DUGNANO (MI)

20/09/19
LIGHT THIS CITY
DAGDA - RETORBIDO (PV)

20/09/19
SOTO + GUEST TBA
LEGEND CLUB - MILANO

20/09/19
RAM + VULTURE + INDIAN NIGHTMARE
DEDOLOR MUSIC HQ - ROVELLASCA (CO)

20/09/19
NILE + HATE ETERNAL + VITRIOL + OMOPHAGIA
LARGO VENUE - ROMA

20/09/19
S.R.L. + VIOLENT INNER PROTEST + ORGANIC ILLUSION
SAXA BEACH - PORTO S. ELPIDIO (FM)

20/09/19
HORRID + STIGE
CENTRALE ROCK PUB - ERBA (CO)

21/09/19
NILE + HATE ETERNAL + VITRIOL + OMOPHAGIA
REVOLVER CLUB - SAN DONA' DI PIAVE (VE)

Xentrix - Bury the Pain
23/07/2019
( 1858 letture )
Il Regno Unito, storicamente, non è stato terreno assai fertile per il thrash metal, con alcune dovute eccezioni, Onslaught su tutti. Proprio sulla scia dei connazionali, che hanno fatto faville nell’ultimo decennio con Sounds of Violence (2011) e VI (2013), ci troviamo ad assistere al ritorno in attività di un’altra storica band albionica, gli Xentrix. Il chitarrista Kristian “Stan” Havard e il batterista Dennis Gasser, due componenti della prima line up messa in piedi nel lontano 1988, avevano già provato a riprendere i fili del progetto, a cavallo tra il 2005 e il 2006, senza tuttavia riuscire a lasciare alcun segno. Ci vorranno altri sette anni, siamo quindi nel 2013, prima che la reunion sia definitiva. In entrambe le occasioni, si registra la partecipazione degli altri due membri del quartetto originario, il chitarrista e cantante Chris Astley e il bassista Paul MacKenzie, con quest’ultimo che cede subito il posto all’omologo Chris Shires. Il progetto sembra destinato a naufragare una seconda volta quando, nel 2015, Astley decide di gettare la spugna, mettendo il gruppo in stand by per un altro biennio. Nel 2017 Jay Walsh, scudiero dell’ex vocalist degli Iron Maiden Blaze Bayley tra il 2007 e il 2011, prende quindi posto alla chitarra e al microfono. Gli Xentrix sono finalmente pronti a tornare sulla scena.

Bury the Pain, letteralmente “seppellire il dolore”, esce per la Listenable Records il 7 giugno 2019 e si compone di dieci tracce, per un totale di poco più di cinquanta minuti di assalto thrash. L’album giunge a distanza di ben ventitré anni dall’ultimo Scourge (1996) e già a un primo superficiale ascolto “sotterra” anche le divagazioni stilistiche del gruppo negli anni Novanta. La capacità di disegnare passaggi melodici accattivanti è intatta, ma ciò che sorprende è una potenza di fuoco accresciuta rispetto alle precedenti release, riportandoci, in tal senso, dritti all’ottimo esordio Shattered Existence (1989). La title track, servita come prima portata, è una perfetta summa delle qualità dei nuovi Xentrix, che appaiono perfettamente a proprio agio nei cambi di tempo e nella miscela di melodia e accelerazioni old school. A questo va aggiunto un ottimo lavoro solista da parte di Havard, a fare capolino in diverse occasioni nel corso del platter, impreziosendo di molto il sound dei britannici. Il ritmo si fa più serrato con la successiva There Will Be Consequences, dove le conseguenze più verosimili riguardano il nostro collo, costretto in un inevitabile headbanging. Sulla stessa scia abbiamo anche Bleeding Out alla numero tre. The Truth Lies Buried concede quindi sollievo, con i suoi sei minuti e mezzo, grazie a una intro acustica e ad una ancora maggiore apertura melodica. Si riparte però a razzo con Let the World Burn, che precede la tripletta composta da The Red Mist Descends, World of Mouth e Deathless and Divine, senza particolari variazioni stilistiche. E così, quando si potrebbe pensare di aver già gustato il meglio, gli Xentrix piazzano una doppietta finale particolarmente ispirata, con la melodica eppure martellante The One You Fear, seguita da Evil by Design. A contribuire all’ottimo risultato complessivo di Bury the Pain è anche una produzione azzeccata, opera di un’altra colonna della scena britannica quale Andy Sneap, ex chitarrista dei notevoli Sabbat, che ha saputo riciclarsi brillantemente dietro le quinte, avendo curato tutte le produzioni nel nuovo millennio di Exodus e Testament e vantando collaborazioni anche con Kreator e Overkill, tanto per rimanere in campo thrash. Piace anche l’artwork di copertina, realizzato da Dan Goldsworthy.

In conclusione, Bury the Pain ci consegna una band che ha saputo rielaborare quel tanto che basta il proprio retroterra, per abbracciare un sound thrash moderno con alcune lievi inflessioni groovy, ma privo di contaminazioni con altre correnti del metal estremo. In altre parole, un sound al passo con i tempi ma pur sempre nel solco della tradizione. Sebbene manchi forse un passaggio che si imponga sugli altri, con l’eccezione di The One You Fear l’album offre un lotto di brani omogenei ma perfettamente riconoscibili, scongiurando la tristemente nota sensazione di star ascoltando sempre lo stesso brano lungo un intero disco. Si tratta quindi di un ritorno in grande stile per gli Xentrix, con la speranza che i nostri abbiano raggiunto un equilibrio definitivo dopo anni travagliati.



VOTO RECENSORE
80
VOTO LETTORI
69.28 su 14 voti [ VOTA]
AL
Mercoledì 4 Settembre 2019, 11.45.27
39
L’album non entrerà sicuramente negli annali del metal ma a me piace. Solido, quadrato, sicuramente non innovativo ma mi prende. E’ cresciuto con gli ascolti, soprattutto la seconda parte e la canzone Let the world burn. Non male neppure la copertina. Per me un album che si assesta sul 75.
Broken Arrow
Domenica 4 Agosto 2019, 15.13.13
38
Ahahahahahahah, carina quella dell'ignorarsi! Magari chi lo sa invece saremo pure concordi qualche volta! Certo che accetto, buon pomeriggio
Kappa
Domenica 4 Agosto 2019, 9.42.19
37
Ora però davvero, non mi interessa chi quando o cosa. Chiedo a Broken Arrow se vuole fare pace in modo tale che non importuneremo più nessuno. Spero che accetti e che da ora in poi si possa instaurare una sana convivenza basata sull'ignorarsi reciprocamente.
Broken Arrow
Domenica 4 Agosto 2019, 9.37.05
36
Certo certo come no :-;
Kappa
Domenica 4 Agosto 2019, 9.28.34
35
Magari mi avessi fatto rosicare...cmq non ho mai fatto karate. Con te penso che due schiaffoni basterebbero
Broken Arrow
Sabato 3 Agosto 2019, 22.55.43
34
Scusa Lizard, io non ho neanche letto cosa mi ha risposto ma immagino, sarà stata la solita cosa "dimmi il tuo indirizzo ho fatto 100 anni di karate bla bla". Tu hai ragione da vendere Lizard e chiedo scusa veramente a voi e agli altri utenti, ma io con questo veramente non ce la faccio, ogni volta che leggo un intervento mi viene da entrare a gamba tesa al contrario di tutti gli altri utenti (molto migliori di me, come Aceshigh) che cercano di "tamponare" perché va bene la libertà di parola però porco giuda......comunque io non ho minacciato nessuno, l'ho solo un po fatto rosicare dai, chiedo scusa se ho dato noia
Kappa
Sabato 3 Agosto 2019, 18.14.09
33
È chiaro, ma allora bannate anche lui, visto che è stato il primo ad insultare. Io chiedo scusa per le minacce successive ma non vengo qui a dire la mia per poi essere insultato gratuitamente.
Lizard
Sabato 3 Agosto 2019, 17.17.44
32
Vedo che il messaggio non è chiaro: kappa e Broken Arrow, siete pregati di farla finita. Non è piacevole e non è divertente vedere due "adulti" che si minacciano e insultano attraverso uno schermo. Basta.
lisablack
Giovedì 1 Agosto 2019, 21.17.34
31
Da quello che ho sentito non e' niente male dai, ora vedo se metterlo in lista😀
Galilee
Giovedì 1 Agosto 2019, 13.05.21
30
Quoto Lethal... esistono almeno un centinaio di gruppi nato negli 80 sicuramente più meritevoli. Anyway i primi due dischi erano comunque piacevoli.
Rik bay area thrash
Mercoledì 31 Luglio 2019, 20.19.06
29
Il thrash metal albionico non ha mai avuto grossa rilevanza a livello mondiale. Le poche band di un certo livello (onslaught su tutti) e poche altre (sabbat, sacrilege, deathwish, English dogs, appunto gli xentrix, ecc..) hanno realizzato nel loro piccolo, pregevoli e validi album. Poi che se li filassero in pochi, bah ho qualche dubbio. Ecco forse in Italia. Le big band hanno fatto storia, ma ci sono pregevoli band coeve che ci hanno lasciato bei dischetti di thrash metal. Questo ultimo '.... The pain' musicalmente lo trovo molto valido, molto old school thrash, ma la voce del singer non mi convince. Lo so, è un mio problema. Quando viene sostituito il singer originale, diventa tutto complicato (vedi che anche metallized ha creato the substitute)... Imho
Heavy Metal Grin
Mercoledì 31 Luglio 2019, 19.37.03
28
@lethalzorker passi la valutazione sul singolo album, anche perché non penso di avere alcuna verità in tasca e potrei tranquillamente aver preso una toppa clamorosa. Il fatto però che nessuno si filasse gli Xentrix, almeno allora, mi sembra un pessimo argomento. Shattered Existence e For Whose Advantage? sono due ottimi album, specie se li contestualizziamo al panorama thrash inglese. L'idea di seguire le "leggende" e ignorare il resto mi sembra quanto di più sbagliato si possa fare approcciando un qualsiasi genere musicale
lethalzorker
Mercoledì 31 Luglio 2019, 18.53.09
27
Lisa...devi essere black come il tuo nick ed essere piu' selettiva!! Questi sono veramente poca cosa...
lisablack
Martedì 30 Luglio 2019, 19.39.13
26
Dai..che non sono così male😃
lethalzorker
Martedì 30 Luglio 2019, 18.53.26
25
Ma ragazzi dico...con tanto thrash di qualita' sia passato che attuale ma dovete perder tempo con questi scopiazzatori sfigati?? Gia' all' epoca non se li filava nessuno, figuriamoci adesso!! Date retta seguite le leggende e lasciate perdere questi cialtroni!!
Kappa
Martedì 30 Luglio 2019, 15.31.49
24
Ma questo qui sotto quale mio post ha letto? Cosa avrei scagliato e soprattutto ritirato??? Anzi ho pure ribadito su labrie (e lo rifaccio, a me fa schifo), ma ho solo voluto circoscrivere il discorso agli xentrix...Prendo anche la palla al balzo per dire che a mio avviso la vera ciofeca degli xentrix è "kin", non "scourge". Come vedi, utente livoroso, io non cambio mai idea perché queste sono anche frutto di epoche vissute e dischi comprati quando uscivano, e anche se posso non essere simpatico a molti, di sicuro non ho bisogno di andare sul web a ripescare info passate e ad insultare gente come fai tu.
Broken Arrow
Martedì 30 Luglio 2019, 11.19.56
23
Come al solito kappa spara la sua cazzata, lancia il sasso e ritira la mano facendo lo gnorri o la vitima incompresa del sito...ahahahahah (edit... Niente offense grazie) per quanto riguarda il disco, un discreto ritorno, gli do un bel 70 dopo 6 ascolti per ora
Aceshigh
Lunedì 29 Luglio 2019, 19.21.32
22
Certo Kappa, era chiaro; se restringiamo il discorso solo al cantante, su Gordon niente da dire, ci mancherebbe. È solo che per come sono fatto io... proprio non mi riesce di non contestualizzare poi per carità, il gusto personale è sacrosanto. Negli album dei DT di melodie memorabili io ne ricordo decine, tu no... pazienza. Pace. Ci sono tanti album storici che a me non piacciono, me ne duole ma non posso farci nulla...
Kappa
Lunedì 29 Luglio 2019, 19.02.49
21
Ma se si parlava di cantanti degli xentrix è ovvio che ho espresso la mia sulla questione. Poi tutto giusto, ma io non parlavo tanto di capacità tecniche di un cantante, altrimenti è nuovamente ovvio che labrie sia stato ottimo. Parlo di fantasia, di capacità di scrivere melodie memorabili. Io non ne rilevo in questo album, e ahimè, non ne rilevo in tutta la storia dei dream theater. Tutto secondo me, si capisce...ma spero di essere stato chiaro stavolta.
Aceshigh
Lunedì 29 Luglio 2019, 18.27.53
20
@il pazzo : ma infatti avevo scritto “piccolo” pezzo di storia proprio per rendere la differenza tra un gruppo cult come gli Xentrix e quelli che - come giustamente dici tu - la storia l’hanno fatta con la S maiuscola
il pazzo
Lunedì 29 Luglio 2019, 18.24.10
19
insomma però mo non esageriamo…..i primi due pezzo di storia insomma o non sarà eccessivo? Quanta gente suonava thrash bay area dell'89/90? Tutti...e onestamente tanti altri gruppi inglesi e non erano bravi quanto loro se non più bravi. Loro sono un bel gruppo cult e di nicchia e fanno bene il loro lavoro ma non sono di certo pezzi di storia ne ora ne prima dai. Hanno sempre cavalcato un po' il trend con i primi 2 ( thash americano) poi con kin (il black album) e dopo con scourge (più Groove). Sono un bel gruppo di nicchia ma la storia l'anno fatta gli altri. Sto disco non si sposta dal medesimo ragionamento: suonato bene è un bel disco ma non è un pezzo da 90 perché suona come tanti altri dischi. Lo comprerei ma non lo definirei mai un pezzo di storia ne piccolo ne grosso. parere mio ovvio.
Aceshigh
Lunedì 29 Luglio 2019, 16.48.37
18
Kappa, potrà anche essere il disco cantato meglio... ma : 1) musicalmente parlando Scourge è universalmente ritenuto il punto più basso (a mio avviso giustamente) della pur breve discografia della band. A questo punto conta veramente molto che sia l’album cantato meglio? ; 2) Astley potrà anche non piacerti, ma lui canta sui primi tre album (i primi due sono un piccolo pezzo di storia), quello che conta è che anche il suo timbro è marchio di fabbrica degli Xentrix, motivo per cui secondo me hanno optato per un sostituto molto simile per questo ritorno in pista. P.s.: LaBrie dei primi anni era tutto fuorché un pessimo cantante. Anche on stage (visto nel 95).
Kappa
Lunedì 29 Luglio 2019, 16.10.01
17
A parte le ultime due parole che parlavano di LaBrie e che confermo, qualcuno potrebbe farmi sapere cosa ne pensa del fatto che "scourge" sia il disco cantato meglio? O ci soffermiamo sempre sulle solite facce note?
tino
Lunedì 29 Luglio 2019, 11.49.23
16
Concordo la brie un grande
Papi
Lunedì 29 Luglio 2019, 11.49.16
15
Rientro in pista più che degno, per me è un 75. Noto infatti anche io una certa staticità nelle linee vocali, ma dopotutto gli Xentrix non sono mai stati famosi per le doti canore.
Galilee
Lunedì 29 Luglio 2019, 11.33.49
14
James avrà perso, ma era un gran cantante per Dio. Se personaggi così sono scarsi allora siamo alla frutta.
LAMBRUSCORE
Lunedì 29 Luglio 2019, 7.43.19
13
Kappa, capisco il tuo punto di vista, non dirmi però che in dischi tipo Images....oppure Awake, LaBrioche canti male. Ultimamente ho sentito dei live recenti e secondo me è davvero peggiorato, comunque.
Kappa
Domenica 28 Luglio 2019, 22.03.44
12
Possibile che sia il solo a pensare che l'unico disco degli Xentrix cantato bene sia "Scourge"? L'unico cantato da tale Simon Gordon, che era un signor cantante. Comunque sia non è solo la timbrica dell'attuale singer ad essere anonima ma è proprio la fantasia a mancare. Quando non si sanno costruire buone linee vocali non si è dei veri cantanti, infatti James LaBrie a me fa schifo.
Galilee
Domenica 28 Luglio 2019, 13.20.08
11
La voce del nuovo cantante assomiglia, si potrebbe quasi scambiare, a quella di un mio amico che canta in più band thrash, che però spesso nelle recensioni viene criticato. Sul web non ho letto nessuna recensione che lo fa riguardo a questo disco. Questa cosa è paradossale. E chi sa di chi parlo mi dara ragione. Anche perché secondo me, my Friend canta bene, insomma se la cava alla grande. Quindi perché le critiche? Esterofilia? Aggiungo che un disco come quello degli Ultraviolence nostrani se lo pappa a colazione questo. Eppure gli Ultraviolence non vengono recensiti da nessuna parte. Tanto che fino a poco tempo fa non sapevo nemneno fosse gia uscito. Perché?
Doomale
Mercoledì 24 Luglio 2019, 19.32.11
10
Anche per me è esagerato il voto, un buon album che forse alla lunga comincia stufa. Comunque più che discreto ed è bene che siano tornati, anche se c'è il grosso avvicendamento. 7
Aceshigh
Mercoledì 24 Luglio 2019, 18.26.45
9
Bel rientro! Album che rimanda alla prima fase della band, ovviamente tenendo conto dei trent’anni che sono passati. Jay Walsh stesso da questo punto di vista è un perfetto (pure troppo) sostituto di Chris Astley: timbrica simile e stesse linee vocali. Ad ogni modo pezzi come Let the World Burn e The One You Fear meritano assolutamente un ascolto. Un pizzico di varietà in più non avrebbe guastato, ma è l’unico appunto che mi sento di muovere all’album. Bentornati Xentrix! Voto 78
AL
Mercoledì 24 Luglio 2019, 14.43.25
8
i primi ascolti mi hanno preso bene. voto un pò generoso ma per ora per me sta sul 70
ObscureSolstice
Mercoledì 24 Luglio 2019, 12.51.07
7
Bel dischetto degli Xentrix, ascoltato. Molto meglio dell'ultimo degli Overkill, questo si che lo ritengo da 80
Kappa
Mercoledì 24 Luglio 2019, 10.44.16
6
Se lo si inserisce nell'ottica del thrash odierno, un buon disco, se lo si paragona a quello che usciva fino a un ventennio fa, disco discreto ad essere larghi.
Galilee
Mercoledì 24 Luglio 2019, 10.43.30
5
Considerando che già ai tempi non sfornavano dischi da 80 in pagella, sono curioso di sentirlo.
LAMBRUSCORE
Mercoledì 24 Luglio 2019, 7.56.23
4
Direi che al primo ascolto ci siamo, voto troppo alto ma secondo me si beccherà un bel 70, magari tenderò al rialzo.
Diego75
Mercoledì 24 Luglio 2019, 7.38.09
3
Buon ritorno ....ottimo disco ....voto 80!
ElManjo
Martedì 23 Luglio 2019, 20.11.27
2
Miglior uscita thrash dell'anno, in attesa di megadeth e testament
Vittorio
Martedì 23 Luglio 2019, 18.11.22
1
Un ottimo ritorno.
INFORMAZIONI
2019
Listenable Records
Thrash
Tracklist
1. Bury the Pain
2. There Will Be Consequences
3. Bleeding Out
4. The Truth Lies Buried
5. Let the World Burn
6. The Red Mist Descends
7. World of Mouth
8. Deathless and Divine
9. The One You Fear
10. Evil by Design
Line Up
Jay Walsh (Chitarra, Voce)
Kristian “Stan” Havard (Chitarra)
Chris Shires (Basso)
Dennis Gasser (Batteria)
 
RECENSIONI
85
78
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]