Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Phil Campbell
Old Lions Still Roar
Demo

Pinewalker
Migration
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

21/11/19
SIGNUM REGIS
The Seal Of A New World

21/11/19
DUST
Breaking The Silence

22/11/19
LINDEMANN
F & M

22/11/19
CRYPTIC BROOD
Outcome of Obnoxious Science

22/11/19
BLOOD INCANTATION
Hidden HIstory of the Human Race

22/11/19
LORD MANTIS
Universal Death Church

22/11/19
AVATARIUM
The Fire I Long For

22/11/19
BLOOD EAGLE
To Ride In Blood & Bathe In Greed - Part III

22/11/19
BLOOD INCANTATION
Hidden History Of The Human Race

22/11/19
CRYSTAL VIPER
Tales of Fire and Ice

CONCERTI

20/11/19
AMON AMARTH + ARCH ENEMY + HYPOCRISY
ALCATRAZ - MILANO

21/11/19
SKID ROW + HOLLOWSTAR
PHENOMENON - FONTANETO D/AGOGNA (NO)

22/11/19
EARTH + GUEST
BLOOM - MEZZAGO (MB)

22/11/19
SKID ROW + HOLLOWSTAR
CAMPUS MUSIC INDUSTRY - PARMA

22/11/19
HEIDEVOLK + GUESTS
SLAUGHTER CLUB - PADERNO DUGNANO (MI)

22/11/19
STRANA OFFICINA + COLONNELLI
THE CAGE THEATRE - LIVORNO

22/11/19
HADDAH + GUESTS
OFFICINE SONORE - VERCELLI

22/11/19
SAKEM + GUESTS
CENTRALE ROCK PUB - ERBA (CO)

23/11/19
EARTH
TPO - BOLOGNA

23/11/19
HELLUCINATION + JUMPSCARE
PHOENIX FEST - CAMERINO (MC)

Riverside - Rapid Eye Movement
( 5650 letture )
Attesissimo ritorno quello dei Riverside, band che in pochi anni ha meritatamente occupato i vertici del progressive. Difatti il combo polacco dopo aver stupito il mondo con l'ottimo esordio Out Of Myself, è riuscito a colpire nel segno grazie a Second Life Syndrome, meraviglioso esempio di prog psichedelico, a cavallo tra il rock e il metal, forte di una intensa carica emotiva. Salite quindi alle stelle le aspettative per Rapid Eye Movement, terza fatica tanto più prova del nove per Mariusz Duda e compagni.

Allora è tempo di tirare le somme per il neonato, capitolo che idealmente chiude la trilogia Reality Dream, iniziata appunto nei precedenti e felici episodi. Ragion per cui non stupisce constatare come i Riverside riprendano esattamente da dove li avevamo lasciati: quindi ampio spazio a musiche introspettive, caratterizzate da malinconiche melodie e lunghi intermezzi atmosferici. Si parte nel migliore dei modi grazie a Beyond the Eyelids, brano ipnotico dalla struttura cadenzata segnato da una ritmica piena e ossessiva, ma spezzato da suoni aspri di chitarra. Caratteristiche queste onnipresenti nel disco, che ritroviamo in modo particolare anche nell'ottima 02 Panic Room, song dal piglio più serrato. A conti fatti i cinquantasei minuti del cd scivolano tra abbondanti sessioni strumentali, nelle quali è concesso ampio respiro alla psichedelica nonché all'acustica. Lineari sperimentazioni che uniformano il prodotto in un'unica amalgama fatta di semplici espressioni che tramutano l'ascolto in una esplosione sensoriale atta a coinvolgere ogni aspetto interiore. Tanta classe ed eleganza in un contesto nel quale la carismatica voce del singer Duda la fa da padrona. E come ieri, per le stesse ragioni ritroviamo le medesime coordinate stiliste, che avevano accostato il quartetto agli ultimi Anatema e ai Porcupine Tree, eredi "metallici" dei grandiosi Pink Floyd. Quindi se da un lato le trame dei Riverside continuano ad ammaliare, d’altro canto restano saldamente ancorate alle proprie radici, mantenendo immutata l'espressione originale. Poco male se dal nuovo platter ci si aspettava "solo" la conferma di un immenso talento, ma ad onor del vero quel minimo di amaro in bocca resta al pensiero di una ulteriore evoluzione mancata.

In definitiva quindi Rapid Eye Movement conclude magistralmente un ciclo della band che meglio ha saputo imporsi sulla scena negli ultimi anni: ma, visto i mezzi e le potenzialità, per il futuro è lecito aspettarsi ancora qualcosa in più.



VOTO RECENSORE
79
VOTO LETTORI
59.58 su 46 voti [ VOTA]
guerriero nordico
Venerdì 22 Settembre 2017, 21.31.01
6
Band eccezionale,tra le mie preferite meriterebbero + seguito!
Undertow
Venerdì 22 Settembre 2017, 21.29.14
5
Vabbè ma come cazzo fa il voto lettori ad essere 55??? Ma come si fa?
N1KOLA
Mercoledì 17 Ottobre 2007, 12.08.55
4
Visti da vivo a Cermenate l'anno scorso davanti a pochi intimi hanno dato massima espressione del loro prog ed il nuovo cd ne è la continuazione sicura! Complimenti a loro, in attesa di nuove emozioni per il loro concerto di Codevilla il 6 dic p.v.
Thomas
Lunedì 8 Ottobre 2007, 0.57.12
3
Ho sentito l'album precedente e mi ha lasciato indifferente, nè bello nè brutto. Non sono il mio genere forse...
Broken Dream
Sabato 6 Ottobre 2007, 20.43.09
2
Grandissimo disco, perde l'effetto novità dei primi dischi ma la qualità non si discute..
Rob
Sabato 6 Ottobre 2007, 0.46.19
1
Ammazza... Io non li conoscevo...
INFORMAZIONI
2007
Inside Out/Audioglobe
Prog Metal
Tracklist

1. Beyond the Eyelids
2. Rainbow Box
3. 02 Panic Room
4. Schizophrenic Prayer
5. Parasomnia
6. Through the Other Side
7. Embryonic
8. Cybernetic Pillow
9. Ultimate Trip
Line Up

Piotr Grudzinski (chitarra)
Mariusz Duda (voce, basso)
Piotr Kozieradzki (batteria)
Michal Lapaj (tastiera)

www.riverside.art.pl
www.myspace.com/riversidepl
 
RECENSIONI
70
60
61
80
79
88
85
ARTICOLI
03/04/2019
Intervista
RIVERSIDE
Mariusz Duda ci parla dei progetti futuri del gruppo e delle sue "terre desolate"
22/03/2019
Live Report
RIVERSIDE + LESOIR
Largo Venue, Roma - 16/03/2019 - Circolo Magnolia, Segrate - 17/03/2019
08/09/2011
Live Report
ANATHEMA + RIVERSIDE + METHODICA
Prog Days, Veruno, 03/09/2011
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]