Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Witchwood
Before the Winter
Demo

Bleakheart
Dream Griever
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

04/12/20
GRAVE DIGGER
25 to Live (ristampa)

04/12/20
MAJESTICA
A Christmas Carol

04/12/20
DEAFHEAVEN
10 Years Gone

04/12/20
ANGEL
A Womans Diary The Hidden Chapter

04/12/20
AD INFINITUM
Chapter I: Revisited

04/12/20
NIGHTRAGE
Demo 2000

04/12/20
FOREIGN
The Symphony of the Wandering Jew Part II

04/12/20
SERPENTS OATH
Nihil

04/12/20
IRON SAVIOR
Skycrest

04/12/20
IRON MASK
Master of Masters

CONCERTI

01/12/20
ORPHANED LAND
LEGEND CLUB - MILANO

02/12/20
ORPHANED LAND
TRAFFIC CLUB - ROMA

03/12/20
ROSS THE BOSS + GUESTS (CANCELLATO!)
LEGEND CLUB - MILANO

03/12/20
NAPALM DEATH
SLAUGHTER CLUB - PADERNO DUGNANO (MI)

04/12/20
NAPALM DEATH
TRAFFIC CLUB - ROMA

06/12/20
BORKNAGAR + SAOR + CAN BARDD
CAMPUS MUSIC INDUSTRY - PARMA

11/12/20
NANOWAR OF STEEL
LIVE CLUB - TREZZO SULL'ADDA (MI)

18/12/20
DESTRUCTION + GUESTS (ANNULLATO!)
LEGEND CLUB - MILANO

19/12/20
SKANNERS + ARTHEMIS + GUESTS
THE FACTORY - S. MARTINO BUON ALBERGO (VR)

14/01/21
THE BLACK DAHLIA MURDER + RINGS OF SATURN + VISCERA
SLAUGHTER CLUB - PADERNO DUGNANO (MI)

Sodom - Out of the Frontline Trench
29/12/2019
( 2062 letture )
"A sign of life for our fans", ecco come il buon Tom Angelripper ha definito l'uscita di questo nuovo EP dei Sodom. Il mini in oggetto, successore di Partisan, è l'antipasto del nuovo album in uscita nel 2020, primo full length con la "nuova" formazione della band che vede il ritorno di Frank Blackfire in aggiunta a Yorck Segatz e al batterista Husky.
L'EP si compone di cinque brani, il primo dei quali, Genesis XIX, comparirà nella tracklist del prossimo LP, quindi troviamo altri due inediti esclusiva di questa release, una nuova versione di Agent Orange ovviamente suonata dall'attuale line up e un altro classico live.

È sempre difficile dare una valutazione di un EP proprio per la sua natura che lo accomuna più a un mega singolo che non a un album, ma si può affermare che Out of the Frontline Trench sia un lavoro assolutamente riuscito sotto diversi punti di vista. Innanzitutto qui troviamo una band in forma smagliante e questa notizia non può che far piacere ai metalhead più affezionati: il terremoto interno al gruppo sembra aver portato nuova linfa compositiva e di energia al veterano Tom che qui dà grande prova di sé sia allo strumento che al microfono, sembrando addirittura migliorare con gli anni quanto a cattiveria interpretativa. Anche la produzione è notevole, con tutti gli strumenti ben distinguibili ma con un non so che di grezzo che non rinnega il passato dei tedeschi. Genesis XIX si sviluppa con un caotico crescendo che ci riporta indietro nel tempo (anche per quanto riguarda i testi, che infatti trattano della biblica distruzione di Sodoma e Gomorra), con un'intro marziale e riff taglienti come rasoiate nelle orecchie che ci torturano per oltre 6 minuti e mezzo di puro teutonic thrash; come inizio -e anteprima del nuovo album- non c'è davvero male. La seconda traccia, così come la terza, tratta degli orrori della Seconda Guerra Mondiale: in Down on Your Knees troviamo maggior varietà rispetto all'opener con uno speed thrash coinvolgente caratterizzato da stop 'n' go, accelerazioni fulminee e scale di chitarra da far sanguinare le dita a chiunque (inoltre va citata la chiusura finale che vuole omaggiare la mitica Heaven and Hell), mentre per quanto riguarda Out of the Frontline Trench l'unico consiglio è di non ascoltarla mentre si ha in mano un'arma; soprattutto l'incipit e relative urla belluine del führer Tom potrebbero risultare pericolose per la società e per voi stessi. La titletrack è infatti tra gli episodi più riusciti dell'EP e a posteriori dispiace pensare che non apparirà sul nuovo platter dove sicuramente avrebbe ben figurato; peccato, ma ai fan basterà accaparrarsi il vinile o il CD digipak di questo extended play per ovviare alla lacuna, ne vale sicuramente la pena. La ri-registrazione di Agent Orange, leggermente più cupa rispetto all'originale, è tutto sommato valida -eresia!- e comunque va vista nell'ottica di una chicca che vuole completare un prodotto particolare come questo, mentre Bombenhagel, registrata alla Veltins Arena in quel di Gelsenkirchen nel 2018, vede l'aggiunta di un canto tradizionale -Steigerlied- sicuramente più apprezzabile dal pubblico tedesco che da quello internazionale.

La formula quartetto giova assai ai Sodom specialmente per quanto riguarda l'attività live, non resta che sperare che pure in studio l'affiatamento della band sia all'altezza, ma con queste premesse è più che lecito essere ottimisti per il nuovo album.



VOTO RECENSORE
77
VOTO LETTORI
80.81 su 11 voti [ VOTA]
Masterburner
Mercoledì 8 Gennaio 2020, 17.44.54
13
Con buona pace dell'ottimo Bernemann, questi sono i Sodom che amo!
Vitadthrasher
Martedì 31 Dicembre 2019, 13.08.42
12
Infatti, e facevano questo anche perché il vinile può contenere un certo minutaggio per avere una registrazione ad un volume decente con 8-10 pezzi al massimo. Gli album erano prevalentemente su 1 vinile oggi ci sono addirittura 4 vinili per album zeppi di pezzi evitabili. Per questo preferisco ep con 2 o 3 pezzi per lato.
Shock
Martedì 31 Dicembre 2019, 10.13.00
11
@Vitadathrasher: basterebbe fare come una volta: dischi con otto, dieci pezzi ma veramente validi, non dischi lunghi un'ora infarciti con filler inutili.
Pacino
Martedì 31 Dicembre 2019, 6.45.32
10
Meglio del precedente, un piccolo assaggino della loro grandezza. Voto 75.
Vitadathrasher
Lunedì 30 Dicembre 2019, 21.05.57
9
Spero non facciano più lp ma tutti ep. Ormai il mio palato è molto selettivo e se devono fare lp da 14 pezzi tutti uguali meglio 4 o 5 pezzi buoni. Sono anni che ho nel sangue sta musica, se non sento qualcosa di veramente ottimo mi annoio. Questo EP lo valuto ottimamente e agent orange è riregistrata rispettando il pezzo senza snaturarlo.
Rik bay area thrash
Lunedì 30 Dicembre 2019, 19.38.00
8
Silvia 😀, verissimo quello che dici... Concordo. Questa è la dimostrazione che sebbene non siano più dei ragazzini, la loro 'attitudine' è immutata. Anzi, forse l esperienza li sta aiutando. Molto interessante la formazione a quattro. Live saranno un wall of sound, e su disco li attendiamo con trepidazione... 🤘Il vantaggio di questi validi ep sono di tener aggiornati i loro fan, il che non è malaccio 😅🤘
Silvia
Lunedì 30 Dicembre 2019, 18.49.07
7
Ciao rik 😃 giuste le tue osservazioni, fra l'altro alcuni EP soprattutto nel thrash erano dei gioiellini che sono diventati classici! In questo caso vedremo il full length che seguirà e comunque non è da poco trovare questa freschezza e aggressività in un gruppo in attività da tanto tempo
Rik bay area thrash
Lunedì 30 Dicembre 2019, 17.29.19
6
Ciao Silvia 😀 quoto il tuo post, song veramente valide e di buon auspicio per il prossimo album. Sì, gli ep erano (sono) un grande ricordo degli eighties. Un formato molto in voga che permetteva di avvicinarsi a una band, soprattutto agli esordi. Concordo con @Shock, sì in effetti spero che racchiudono questo ep in aggiunta a qualche pubblicazione più 'corposa'.
Silvia
Lunedì 30 Dicembre 2019, 15.28.59
5
Concordo col voto, a me e' piaciuta soprattutto Down on Your Knees e in generale li ho sentiti molto carichi e "nervosi" in senso positivo, "taglienti" forse piu' giusto come termine. Noto con piacere che stanno tornando gli EP, un tempo molto popolari, un formato che a me e' sempre piaciuto molto
Shock
Lunedì 30 Dicembre 2019, 15.08.05
4
Buon ep, ma aspetto un disco completo. Spero solo racchiudano poi gli el in una confezione unica, altrimenti per me restano sullo scaffale dei negozi.
jeffwaters
Lunedì 30 Dicembre 2019, 11.04.01
3
Ep stupendo, se l'album mantiene queste promesse si preannuncia un discone.Grande Tom e grandissimi Sodom...leggende
Zess
Lunedì 30 Dicembre 2019, 4.12.34
2
Per me eccellente, il miglior lavoro da molti anni a questa parte.
David D.
Domenica 29 Dicembre 2019, 22.55.18
1
Mi era decisamente piaciuto di più Partisan (avevo sperato che un pezzone come Conflagration trovasse posto nel nuovo album, e invece), ma comunque anche questo nuovo EP non è male. Speriamo che l'innesto di Blackfire dia ai Sodom quella cattiveria in più che necessitavano da In War And Pieces in poi, non che quei tre album dal 2010 al 2016 fossero male, ma per me mancava qualcosa. Dai Tom, facce sognà! Voto 77.
INFORMAZIONI
2019
SPV/Steamhammer
Thrash
Tracklist
1. Genesis XIX
2. Down on Your Knees
3. Out of the Frontline Trench
4. Agent Orange (re-recorded)
5. Bombenhagel (live)
Line Up
Tom Angelripper (Voce, Basso)
Frank Blackfire (Chitarra)
Yorck Segatz (Chitarra)
Husky (Batteria)
 
RECENSIONI
73
77
s.v.
90
82
45
82
88
59
58
80
88
93
88
80
79
ARTICOLI
15/03/2019
Live Report
THE ABYSS FEST - SODOM + GRIM REAPER + OTHERS
Day 2 - Gothenburg Film Studios, Göteborg (SWE), 02/03/2019
19/12/2018
Live Report
EXODUS + SODOM + DEATH ANGEL + SUICIDAL ANGELS
MTV HEADBANGERS BALL TOUR 2018 - Phenomenon, Fontaneto d'Agogna (NO), 14/12/2018
19/03/2014
Live Report
SODOM + ASPHYX + GUESTS
Demodè Club, 15/03/2014, Bari (BA)
13/09/2011
Articolo
SODOM
La biografia
15/02/2011
Live Report
SODOM + DIE HARD + IRREVERENCE
Live Club, Trezzo Sull'Adda (MI), 10/02/2011
10/11/2010
Intervista
SODOM
De bello germanico
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]