Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Metallica
S&M²
Demo

Black Spirit Crown
Gravity
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

25/09/20
STEVE HACKETT
elling England By The Pound & Spectral Mornings: Live at Hammersmith

25/09/20
SAPIENCY
For Those Who Never Rest

25/09/20
VOUS AUTRES
Sel de Pierre

25/09/20
TRANSCENDENCE
Towards Obscurities Beyond

25/09/20
ATLAS
Parallel Love

25/09/20
KATAKLYSM
Unconquered

25/09/20
SPELLBOOK
Magick & Mischief

25/09/20
ANNA VON HAUSSWOLFF
All Thoughts Fly

25/09/20
MORTA SKULD
Suffer for Nothing

25/09/20
OBSIDIAN KINGDOM
Meat Machine

CONCERTI

26/09/20
STAY STEEL FEST
SKULLS CLUB - SERRAVALLE (SAN MARINO)

27/09/20
VISIONS OF ATLANTIS + YE BANISHED PRIVATEERS + AD INFINITUM
LEGEND CLUB - MILANO

29/09/20
WITHIN TEMPTATION + EVANESCENCE
MEDIOLANUM FORUM - ASSAGO (MI)

03/10/20
PAGAN FEST
LAGHI MARGONARA - GONZAGA (MN)

03/10/20
SKELETOON
LEGEND CLUB - MILANO

08/10/20
HOUR OF PENANCE + GUEST TBA
TRAFFIC CLUB - ROMA

08/10/20
VAN DER GRAAF GENERATOR
TEATRO CELEBRAZIONI - BOLOGNA

09/10/20
VAN DER GRAAF GENERATOR
GRAN TEATRO GEOX - PADOVA

09/10/20
ESOTERIC + NAGA + (ECHO) (ANNULLATO)
TRAFFIC CLUB - ROMA

09/10/20
HOUR OF PENANCE + GUEST TBA
SLAUGHTER CLUB - PADERNO DUGNANO (MI)

Sunn O))) - Pyroclasts
20/01/2020
( 1392 letture )
O li ami, o li odi. Una frase fin troppo abusata nell'ambito della critica musicale (e non solo), ma che per la proposta dei Sunn O))), abitatori di uno dei cerchi più profondi dell'inferno della musica estrema, è perfettamente calzante. Il famigerato duo Anderson/O'Malley è infatti dedito al drone doom più scarno e minimalista, e il popolo metallico è solito dividersi tra coloro che li adorano e coloro che trovano la loro musica paragonabile al rumore della propria lavastoviglie in funzione. Ma, a prescindere dai gusti personali, è doveroso riconoscere l'evoluzione musicale del duo attraverso circa vent'anni di onorata carriera e una decina di full length. Dal debutto ØØ Void all'ultimo lavoro Life Metal, passando per dischi come Black One e Monoliths and Dimensions, i cambiamenti sono stati parecchi: l'atmosfera ritualistica, resa fin troppo reale e concreta dall'aggiunta di rumori di fondo e cori in lontananza e dall'utilizzo sapiente dei silenzi, si è trasformata via via in qualcosa di molto più astratto, vicino a no wave e dark ambient. Life Metal, uscito a maggio 2019, è considerabile il punto di arrivo di questa lenta metamorfosi, sia a livello musicale che di artwork, e l'ultimo arrivato Pyroclasts prosegue su questa scia.

Il termine piroclasto deriva dal greco, e significa letteralmente "spezzato dal fuoco": i piroclasti sono infatti i frammenti di roccia che vengono prodotti durante l'attività esplosiva di un vulcano. E già da titolo e artwork dell'album possiamo avere una vaga idea della musica in esso contenuta: atmosfera sulfurea, sensi annebbiati e nuvole di rumore compatte e impenetrabili, destinate a travolgerci come se ci trovassimo sulle pendici di un vulcano in eruzione. Frost(C) ci proietta immediatamente proprio in uno scenario di questo tipo: le note sono tenute per interi minuti, le distorsioni sono volutamente esagerate e tutto sembra fatto apposta per farci perdere ogni cognizione del tempo e dello spazio. L'unico legame, molto sottile, ancora esistente con la realtà è il forte soffiare del vento che saltuariamente riesce a inserirsi nel muro sonoro. La successiva Kingdoms(G) prosegue in questa direzione, inasprendo ancora di più i suoni, che si fanno più ruvidi e si avvicinano ancora di più ai lidi noise, e tentando di inserire qualche sparuto accenno di assolo ( concetedemi il termine) che però si spegne quasi subito. Siamo ormai arrivati a metà del disco, e risulta difficile non iniziare a notarne i problemi: sebbene i Sunn O))) riescano, a livello strettamente sonoro, a creare un'atmosfera densa e sulfurea in maniera convincente, i molteplici elementi esterni che sono apparsi in questi primi venti minuti sembrano molto slegati tra di loro e si ha l'impressione che spesso siano stati inseriti senza un motivo vero e proprio. E nella seconda metà del platter non si hanno miglioramenti evidenti, anzi forse addirittura l'opposto: le distorsioni diventano sempre più estreme e in alcuni punti l'ascolto si fa veramente difficoltoso; conoscendo la band, questa potrebbe verosimilmente essere una scelta intenzionale per stratificare ancora di più il suono e rendere più completa l'immersione nell'album, ma ciò non è sufficiente a colmare le lacune che abbondano in queste quattro tracce.

Ricordiamo che Pyroclasts è formato da improvvisazioni registrate in analogico e successivamente mixate nientemeno che da Steve Albini: l'album prosegue quindi sulla strada intrapresa da Life Metal, in maniera però decisamente meno convincente. In alcuni frangenti il disco suona anonimo e privo di idee e in generale si ha l'impressione di essere di fronte a un collage di scarti dell'ottimo precedente lavoro: la breve durata (44 minuti) ha il pregio di rendere l'album più digeribile, ma ciò non basta a superare la sufficienza risicata. Pyroclasts è un lavoro in cui è difficile rilevare la personalità dei Sunn O))) e gli elementi unici che hanno contribuito al loro successo: siamo di fronte ad un album che potrebbe tranquillamente essere stato prodotto da una qualsiasi band drone, ma da coloro che hanno contribuito a plasmare il genere e a definirne -e superarne- i limiti è lecito aspettarsi molto di più.



VOTO RECENSORE
67
VOTO LETTORI
63.83 su 6 voti [ VOTA]
Analizzatore
Venerdì 7 Febbraio 2020, 16.54.59
9
Avete presente quando vai di fretta e devi lavarti i denti perché hai un appuntamento di lavoro, ma sulla porta del bagno incroci la tua compagna che si è appena svuotata le interiora della cena di ieri dopo che è stata male tutta la notte? Lei ti guarda come se volesse scusarsi, ma anche un po' sollevata per aver rimosso il marcio: "ora sto meglio". E tu, credendo che un essere così angelico non possa certo fare peggio di te che sei campione nazionale, le dici con sicurezza: "tranquilla tesoro ". Una volta nel bagno è come nuotare nella merda. Prima di entrarci bisognava chiamare l'esorcista. La finestra è aperta, ma vorresti abbattere tutta la parete. E ti penti di non esserci entrato in apnea... e respiri... Inalando fetore a piccole dosi e trattenendo i conati di vomito cerchi di lavarti, ma periodicamente vai verso la finestra ritrovando la fede: "Dio pietà, ariaaaa!!!". I miasmi cominciano a darti le allucinazioni e in quel momento hai una epifania, "come se vi avessero sparato un diamante, un diamante mi si fosse conficcato nella fronte": questo schifo è comunque niente rispetto all'ascolto di un album dei Sunn O))).
FossiFigo
Venerdì 31 Gennaio 2020, 11.26.31
8
Incomprensibili, mai capito il drone, colpa mia senz'altro ma se questi sono musicisti, boh i sex pistol in proporzione suonano come gli Iron Maiden.
Tino
Venerdì 24 Gennaio 2020, 14.03.07
7
Potete sempre contribuire entrando nella redazione...mica è il TG 1...sembra quel detto ebraico, di due operai uno spacca la legna l'altro brontola
Mantas
Venerdì 24 Gennaio 2020, 13.45.41
6
@Red Bear: parole sante. Mancano all appello dischi della madonna usciti ormai da mesi. Spiace vedere come un sito una volta davvero competitivo sia ormai in caduta libera.
duke
Giovedì 23 Gennaio 2020, 0.27.45
5
...un disco che fa venire....suonno)))......se poi a qualcuno piace...buon per lui...dove c'e' gusto...non c'e' perdenza....
Black Me Out
Mercoledì 22 Gennaio 2020, 20.52.55
4
D'accordissimo con la recensione e con @Seba
Seba
Mercoledì 22 Gennaio 2020, 17.56.52
3
Concordo in pieno con la recensione. Dopo la cocente delusione di Kannon e le varie collaborazioni per me insipide, Life Metal è stata una gradita sorpresa. Per i loro standard più easy e "arioso" con delle piccole novità azzeccate. Qui invece sembrano gli scarti di quel bel lavoro… peccato!
Red Bear
Mercoledì 22 Gennaio 2020, 13.48.02
2
Ultimamente impiegate troppo tempo a fare uscire le recensioni
Sunn O)))
Mercoledì 22 Gennaio 2020, 1.24.27
1
Sonn O)))
INFORMAZIONI
2019
Southern Lord
Drone Doom
Tracklist
1) Frost (C)
2) Kingdoms (G)
3) Ampliphædies (E)
4) Ascension (A)
Line Up
Greg Anderson (Chitarra)
Stephen O'Malley (Chitarra, Basso)
 
RECENSIONI
80
70
80
ARTICOLI
04/10/2011
Live Report
SUNN O)))
Carceri Le Nuove, Torino, 29/09/2011
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]