Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Five Finger Death Punch
F8
Demo

Ira Green
7
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

03/04/20
BLAZE BAYLEY
Live in Czech

03/04/20
AUGUST BURNS RED
Guardians

03/04/20
THORN IN SIDE
Tales Of The Croupier

03/04/20
AARA
En Ergô Einai

03/04/20
TESTAMENT
Titans of Creation

03/04/20
AD INFINITUM
Chapter I: Monarchy

03/04/20
LOVIATAR
Lightless

03/04/20
WITCHES OF DOOM
Funeral Radio

03/04/20
P.O.E. (PHILOSOPHY OF EVIL)
Of Humanity And Other Odd Things

03/04/20
MANAM
Ouroboros

CONCERTI

02/04/20
TYGERS OF PAN TANG + GUESTS TBA (ANNULLATO)
ALCHEMICA MUSIC CLUB - BOLOGNA

02/04/20
NECRODEATH (ANNULLATO)
EXCALIBUR PUB - CHIAVARI (GE)

03/04/20
TYGERS OF PAN TANG + GUESTS TBA (ANNULLATO)
SANTOMATO LIVE CLUB - PISTOIA

03/04/20
NECRODEATH (ANNULLATO)
CIRCUS CLUB - SCANDICCI (FI)

04/04/20
GUTALAX + GUESTS TBA
CIRCOLO EKIDNA - CARPI (MO)

04/04/20
FULL OF HELL + GUESTS
LEGEND CLUB - MILANO

04/04/20
ANCIENT + NECRODEATH + GUESTS
THE FACTORY - S. MARTINO BUON ALBERGO (VR)

04/04/20
TYGERS OF PAN TANG + GUESTS TBA
SLAUGHTER CLUB - PADERNO DUGNANO (MI)

04/04/20
DEATHLESS LEGACY
GRINDHOUSE CLUB - PADOVA

04/04/20
IMAGO MORTIS + GUESTS
KRACH CLUB - MONASTIER (TV)

Iggy Pop - New Values
11/03/2020
( 461 letture )
C'è un album nella discografia di Iggy Pop che non ha raccolto quanto avrebbe meritato: non presenta hit di successo come The Passenger o Lust for Life, non è un manifesto punk come ne uscirono negli anni appena precedenti, insomma è in certo qual modo finito in una sorta di limbo; si tratta di New Values, che al netto di quanto appena scritto si rivela in realtà uno dei lavori migliori di Mr.James Newell Osterberg Jr.

Offuscato dal successo dei due predecessori The Idiot e Lust For Life -entrambi frutto della "rinascita solista" al fianco dell'amico David Bowie e partoriti dopo l'esperienza Stooges- New Values vede il ritorno (dopo una collaborazione per le demo contenute in Kill City) proprio dell'ex compagno di band James Williamson e contemporaneamente il debutto con la nuova label Arista, dato che il contratto con RCA si era esaurito con la pubblicazione di TV Eye Live 1977. Williamson si occuperà anche della produzione del disco, forse uno dei pochi tasti dolenti di New Values in quanto un po' troppo leggerina e in generale poco convincente, mentre i musicisti che accompagnano il frontman si dimostrano dei veri pezzi da novanta, a cominciare dalla sezione ritmica affidata alla coppia Krüger/Clark, all'eccezionale polistrumentista Scott Thurston che aveva partecipato al tour di Raw Power e che qui suonerà la maggioranza delle parti di chitarra, per arrivare a fiati ed archi vari sapientemente distribuiti tra i solchi del platter.
Il tour dell'anno precedente era stato trionfale per Iggy e quindi l'ispirazione per il nuovo album, grazie anche agli stimoli di cui si è appena accennato, non mancava di certo; e infatti il full length in questione risulta variegato e funzionale, violento ma ragionato, insomma "completo". Se da una parte troviamo l'immancabile punk (I'm Bored, Girls, Five Foot One) qui abbiamo anche delle ballate efficaci come Angel e How Do Ya Fix a Broken Part e addirittura coretti e melodie orecchiabili sparsi qua e là (Tell Me a Story e Don't Look Down). Spazio alle sperimentazioni, dall'elettronica dei sintetizzatori voluti da Williamson a vocoder e handclapping presenti nella title track, alle atmosfere eteree di Endless Sea, brano morrisoniano già dal titolo, fino alle contaminazioni tribali di African Man, sicuramente il pezzo più atipico, particolare e folle dell'intero lotto. Questo mix di punk rock e new wave risulta alla fine bilanciato, la rabbia di Iggy è latente, focalizzata ma non esplosiva, figlia delle vicissitudini del cantante che all'epoca entrava e usciva da istituti psichiatrici, matura in senso lato e quindi ancora più vera, con un'interpretazione vocale sempre adeguata che dimostra le doti dell'eclettico musicista.
Piccola nota a margine, al netto dell'aiuto -psicologico e artistico- ricevuto da Bowie l'Iguana si sdebiterà con Don't Look Down che verrà appunto ripresa dallo stesso Duca Bianco in Tonight.

Un disco importantissimo nel percorso musicale di Iggy Pop, che ha saputo osare e spingersi un po' più in là rispetto al suo terreno abituale con risultati di assoluto livello.



VOTO RECENSORE
82
VOTO LETTORI
0 su 0 voti [ VOTA]
No Fun
Venerdì 13 Marzo 2020, 22.24.04
3
Come dice Matocc c'è un misto di new wave e punk (e rock n roll), l'ho sempre visto come il fratellino calmo di Kill City forse perché c'è James Williamson ma soprattutto perché rispetto ai due più famosi che stanno in mezzo sono molto variegati mentre Lust for Life e The Idiot sono piuttosto omogenei nel loro essere chiaramente rock n roll e new wave. Molto molto meno selvaggio di Kill City comunque. Di solito sul voto non dico niente questo però mi sembra un po' altino, direi un 75.
wolf
Venerdì 13 Marzo 2020, 22.18.45
2
In 2 giorni un solo commento per il grande Iggy!!
The Sisters of Benson
Venerdì 13 Marzo 2020, 19.40.21
1
Secondo me i piu' bei album di Iggy solista dopo The Idiot sono Brick by Brick e American Caesar. Ammetto di aver sembre snobbato questo New Values, ma la recensione mi ha incuriosito veramente, lo ascolterò
INFORMAZIONI
1979
Arista
Post Punk
Tracklist
1. Tell Me a Story
2. New Values
3. Girls
4. I'm Bored
5. Don't Look Down
6. Endless Sea
7. Five Foot One
8. How Do Ya Fix a Broken Part
9. Angel
10. Curiosity
11. African Man
12. Billy Is a Runaway
Line Up
Iggy Pop (Voce)
Scott Thurston (Chitarra, Tastiere, Synth, Arpa)
James Williamson (Chitarra)
John Harden (Fiati)
David Brock (Archi)
Jackie Clark (Basso)
Klaus Krüger (Batteria)
Earl Shackelford, The Alfono Sisters (Cori)
 
RECENSIONI
75
82
95
95
ARTICOLI
14/09/2015
Live Report
FOO FIGHTERS + IGGY POP + ROYAL BLOOD
The National Bowl, Milton Keynes (Londra), 05/09/2015
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]