Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Kansas
The Absence of Presence
Demo

Northern Crown
In a Pallid Shadow
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

14/08/20
NUG
Alter Ego

14/08/20
HALESTORM
Reimagined

14/08/20
ROBBY KRIEGER
The Ritual Begins at Sundown

14/08/20
WARKINGS
Revenge

14/08/20
CHASTAIN
For Those Who Dare – 30th Anniversary Edition

14/08/20
TERRA ATLANTICA
Age Of Steam

14/08/20
INGESTED
Where Only Gods May Tread

14/08/20
HAVUKRUUNU
Uinuos Syömein Sota

14/08/20
KAMELOT
I Am The Empire - Live From The 013

14/08/20
PRIMITIVE MAN
Immersion

CONCERTI

19/08/20
PALAYE ROYALE
CIRCOLO MAGNOLIA - SEGRATE (MI)

26/08/20
GRAHAM BONNET & ALCATRAZZ + GIRLSCHOOL + ASOMVEL
FESTA BIKERS - COLOGNO AL SERIO (BG)

27/08/20
WOLFMOTHER + HARDCORE SUPERSTAR (SOSPESO)
PIAZZA DUOMO - PRATO

04/09/20
VAN DER GRAAF GENERATOR
AUDITORIUM PARCO DELLA MUSICA (SALA SINOPOLI) - ROMA

05/09/20
VAN DER GRAAF GENERATOR
2DAYS PROG - VERUNO (NO)

06/09/20
VAN DER GRAAF GENERATOR
POLITEAMA GENOVESE - GENOVA

10/09/20
THE HOLLYWOOD VAMPIRES
MEDIOLANUM FORUM - ASSAGO (MI)

11/09/20
ATHEIST + CADAVER + SVART CROWN + FROM HELL
REVOLVER CLUB - SAN DONA' DI PIAVE (VE)

12/09/20
DOMINE + AEHTER VOID + CHAOS FACTORY
DAGDA LIVE CLUB - RETORBIDO (PV)

12/09/20
ATHEIST + CADAVER + SVART CROWN + FROM HELL
TRAFFIC CLUB - ROMA

The Poodles - Sweet Trade
( 3241 letture )
A scanso di equivoci chiarisco sin dal principio che mi sono avvicinato a Sweet Trade da perfetto profano; riporto questo non certo per porre le mani avanti, bensì per dovere di cronaca, sottolineando il mio status in materia. Eppure, a prescindere dai sottointesi doveri redazionali, non nascondo una certa curiosità nei riguardi dei The Poodles. Difatti con Metal Will Stand Tall gli svedesi sono riusciti a catturare l'attenzione, proponendosi come una delle realtà più interessanti della attuale scena hard 'n' heavy. Chi segue il movimento, sa bene che parlare di sorpresa sarebbe nella maniera più assoluta fuori luogo: infatti i nostri non più giovanissimi eroi vengono fuori da una lunga gavetta, che può vantare trascorsi nei Lion's Share, Midnights Sun, Talisman, nonché collaborazioni con Europe, Thin Lizzy, Candlemass, Alice Cooper e Whitesnake. Insomma, un successo preannunciato, che in soli due anni li ha portati ad essere, prima in patria e poi in Europa, una gallina dalle uova d'oro.

Per queste ragioni il nuovo platter riparte seguendo le coordinate del predecessore, questa volta con una approccio leggermente più heavy; quindi hair metal dal piglio melodico, che strizza continuamente l'occhio allo street ed all'hard rock. Una miscela si ruffiana e spiccatamente commerciale, ma accattivante e soprattutto ben congeniata, dove l'adrenalinico guitar work è padrone. Per quanto i dodici brani proposti non abbiano nulla di originale, riescono a coinvolgere grazie ad un sound graffiante, dove le buone parti strumentali si alternano a calde linee vocali, il tutto enfatizzato da una felice produzione. Data l'alchimia, seppur inutile citare un episodio a favore di un'altro, è evidente il carisma delle note apprezzabile in brani come Streets of Fire e Thunderball, così come nelle più lente Walk The Line e We Are One. Sweet Trade quindi si attesta su i livelli del debut, confermando la posizione di rilievo dei The Poodles rispetto l'audience. Comunque resta a mio avviso l'impressione di avere tra le mani un prodotto lineare, forse frettoloso, perchè realizzato al fine di cavalcare le fortune dell'ottimo momento, elevando così i successi già ottenuti, piuttosto che esprimere qualcosa di realmente nuovo.

Poco male: se amate il genere saprete meglio di me che questo è un appuntamento al quale non potete mancare.



VOTO RECENSORE
70
VOTO LETTORI
38.66 su 24 voti [ VOTA]
Andy
Venerdì 21 Giugno 2019, 21.58.32
7
...questo era un album almeno da 88 !!!!....i lettori poi gli danno 36 di media....maddaiiii...l'avete ascoltato almeno???.i poodles sono l' ultima grande rock band partorita dalla svezia nell'ultimo trentennio!!!!....la loro forza e' un hard rock modernizzato ma allo stesso tempo classico con imcredibili chorus cantati dalla splendida voce di Jacob!!!!!....le canzoni migliori sono seven seas...heaven's closing in...band of brothers, flesh and blood ma anche molte altre !!!....un lavoro completo composto da grandi canzoni !
andy usurper
Venerdì 5 Giugno 2015, 7.21.09
6
Disco tranquillamente da 80,e per songwriting,e per originalità dellle melodie,e per la bravura di far sembrare tutto facilissimo,il comporre brani dall' approccio hard'n' heavy,ma immediati,melodici,e appunto con melodie non scontate!Uno dei migliori gruppi del genere degli ultimi 10 anni!
mirko
Venerdì 14 Giugno 2013, 19.29.34
5
dei lettori volevo dire
mirko
Venerdì 14 Giugno 2013, 19.29.12
4
un 24,63 dei recensori ci sta tutto
Alessandro Mencarini
Venerdì 14 Dicembre 2007, 12.00.55
3
Hard rock melodico svedese come non si sentiva da anni. Ecco gli eredi dei TNT e dei Treat. Voto: 88
Francesco Gallina
Lunedì 15 Ottobre 2007, 9.01.42
2
Maaronna, che sgabbo tremeeento; io intervisto e un altro recensisce, non c'è più rispetto
Zagor76
Domenica 14 Ottobre 2007, 20.11.30
1
Gran bel disco di hard'n'heavy, pur se un pizzico inferiore al debut album dello scorso anno. 78
INFORMAZIONI
2007
AFM Records
Heavy
Tracklist

1. Flesh and Blood
2. Streets of Fire
3. Seven Seas
4. Walk the Line
5. Thunderball
6. Reach the Sky
7. We Are One
8. Without You
9. Band of Brothers
10. Heaven's Closing In
11. Kiss Goodbye
12. Shine
Line Up

Jakob Samuel (Samuelsson) - Vocals
Pontus Norgren - Guitars
Pontus Egberg - Bass
Christian Lundqvist - Drums

http://www.poodles.se/
 
RECENSIONI
90
93
70
ARTICOLI
18/04/2015
Intervista
THE POODLES
La differenza sta nei dettagli
11/10/07
Intervista
THE POODLES
Parla la band
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]