Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Neal Morse
Sola Gratia
Demo

Sun Eater
Light Devoured
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

23/10/20
LEAVES` EYES
The Last Viking

23/10/20
DEMONICAL
World Domination

23/10/20
SEVENDUST
Blood & Stone

23/10/20
MORK GRYNING
Hinsides Vrede

23/10/20
COEXISTENCE
Collateral Dimension

23/10/20
JAKKO M JAKSZYK
Secrets & Lies

23/10/20
OLD MOTHER HELL
Lord of Demise

23/10/20
DEHUMAN REIGN
Descending upon the Oblivious

23/10/20
GRIFFON
O Theos, O Basileus

23/10/20
ANTHEA
Illusion

CONCERTI

24/10/20
NERO DI MARTE + GUESTS
CS BOCCIODROMO - VICENZA

24/10/20
OTTONE PESANTE
SECRET SHOW - GENOVA

24/10/20
VIRTUAL SYMMETRY
CINEMA PLAZA - MENDRISIO (CH)

25/10/20
DEATH THE SUNDAY FEST
CIRCOLO ARCI MU - PARMA

30/10/20
ULVEDHARR + GUESTS
DRUSO - RANICA (BG)

30/10/20
OTTONE PESANTE
INK CLUB - BERGAMO

30/10/20
HELLUCINATION + NEBULAE
TRAFFIC CLUB - ROMA

31/10/20
DEATHLESS LEGACY + DAMNATION GALLERY
CRAZY BULL CAFE' - GENOVA

31/10/20
OTTONE PESANTE
IL CASTELLO - PARMA

31/10/20
CLAUDIO SIMONETTI`S GOBLIN + VICOLO INFERNO
LOCOMOTIV CLUB - BOLOGNA

Heavy Load - Stronger Than Evil
13/06/2020
( 636 letture )
Se parliamo di epic metal e nonostante a venire in mente ai più siano gruppi maggiormente conosciuti e capaci di creare musica di impatto superiore, gli Heavy Load sono semplicemente imprescindibili. Considerati da alcuni la vera incarnazione dell’epic nella sua forma più pura e probabilmente durati troppo poco per diventare un fenomeno che conquistasse uno status superiore a quello di "cult" che nessuno può contestargli, gli svedesi dovrebbero essere presenti per legge su ogni scaffale dei CD di qualunque ascoltatore di musica rock.

Dopo il buon esordio del 1978 intitolato Full Speed at High Level e pietre miliari del calibro di Metal Conquest e Death or Glory, l’uscita di Stronger than Evil nel 1983 sancì definitivamente la loro importanza, ma anche la loro fine, concretizzatasi non troppo tempo dopo. Sempre basandosi sull’opera dei fratelli Wahlquist, su quella del (semi) nuovo chitarrista Eddy Malm e del bassista Torbjörn Ragnesjö, gli svedesi misero insieme altri otto gioiellini epic metal che, ancora oggi, possono essere considerati degli standard di riferimento per l’intero settore. In poco più di quaranta minuti (una durata peraltro abbastanza elevata rispetto alle possibilità al tempo offerte dal vinile) gli Heavy Load misero un ulteriore suggello alla loro carriera. Da notare qualche accenno al power metal inserito nel tessuto musicale del gruppo come in Run With The Devil - non a caso gli HammerFall la riprenderanno in seguito - e Stronger than Evil, ma sempre tanto eroismo lirico e “cavalcante” che trasuda da canzoni come The King, Singing Swords e Roar Of The North, seppure su ritmi diversi, con la seconda decisamente più veloce. Forse più ammiccante e auto celebrativa Saturday Night, ma sempre molto piacevole da ascoltare e di alto livello la ballata Dreaming, sopra tutto per il particolare coinvolgimento del canto. Accenni più hard rock con Free, anche se i cori ci parlano sempre della tipica narrazione musicale degli Heavy Load, che non viene mai meno dal primo all’ultimo pezzo.

Per quanto riguarda la storia del gruppo, la descrizione della sua importanza nonostante una durata limitata a pochi, ma intensissimi anni ed i motivi che portarono alla sua fine, vi rimando a questo nostro articolo dedicato proprio a loro nel quadro della serie Almoust Famous, in cui si parla pure del loro ritorno. Per quanto attiene a Stronger than Evil, invece, resta complessivamente un po’ sotto i capolavori della loro discografia, precedentemente indicati. Tuttavia, si tratta di un lavoro che molte epic band di oggi dovrebbero tenere ben presente quando scrivono la loro musica, data la sua qualità assoluta in relazione al periodo di uscita e all’importanza storica del gruppo. Uno di quelli che sono da indicare come snodo fondamentale per stabilire i parametri dello stile assieme ai Warlord e pochi altri.



VOTO RECENSORE
83
VOTO LETTORI
81 su 2 voti [ VOTA]
SimonFenix
Martedì 25 Agosto 2020, 18.53.42
8
Ma quando cacchio arriveranno le ristampe di Metal Conquest e Full Speed At High Level?
HIRAX
Giovedì 18 Giugno 2020, 13.59.02
7
Mitici!
David D.
Martedì 16 Giugno 2020, 19.14.46
6
Un gruppo (per me) leggendario che ha contribuito moltissimo alla nascita dell'Epic Metal. The King e Roar Of The North ne sono un esempio lampante. Gli preferisco di veramente poco Death Or Glory, ma questo è un disco veramente ottimo. 88.
Shock
Lunedì 15 Giugno 2020, 13.41.54
5
@Transcendence: ah, lo so, ma almeno lui era, è uno che ascolta musica metal con passione e sa chi cosa parlava; c'e' invece chi parla a vanvera...
Transcendence
Lunedì 15 Giugno 2020, 7.57.48
4
@ Shock Obscuresolstice è stato bannato l'anno scorso dopo l'ennesima provocazione contro un altro utente.
Shock
Sabato 13 Giugno 2020, 14.58.00
3
Non sarà al livello dei predecessori ma questo rimane un ottimo disco di un gruppo sottovalutato che ha fatto la STORIA del genere, infatti anche oggi non se lo fila nessuno, meglio lamentarsi del disco dei Destruction.... Eppure canzoni come la mitica titletrack, Run with the devil, Free, Roar of the north o The king dovrebbero essere conosciute da ogni metallaro degno di questo nome, invece...... Dove sei Obscure??🥺
duke
Sabato 13 Giugno 2020, 14.57.49
2
...band spettacolare....da ascoltare assolutamente.....un must....
Epic
Sabato 13 Giugno 2020, 11.33.04
1
Cult band. Bravissimi.
INFORMAZIONI
1983
Thunderload Records
Epic
Tracklist
1. Run With The Devil
2. The King
3. Singing Swords
4. Dreaming
5. Stronger Than Evil
6. Free
7. Saturday Night
8. Roar Of The North
Line Up
Ragne Wahlquist (Voce, Chitarra)
Eddy Malm (Chitarra)
Torbjörn Ragnesjö (Basso)
Styrbjörn Wahlquist (Voce, Batteria)
 
RECENSIONI
85
90
75
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]