Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Nile
Vile Nilotic Rites
Demo

Prysma
Closer To Utopia
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

13/12/19
EREGION
Age Of Heroes

13/12/19
HORRIFIED
Sentinel

13/12/19
VOLTUMNA
Ciclope

13/12/19
SATYRICON
Rebel Extravaganza (rimasterizzato)

13/12/19
STONE SOUR
Hello, You Bastards

13/12/19
COMANDO PRAETORIO
Ignee Sacertà Ctonie

13/12/19
ARKONA (PL)
Age Of Capricorn

13/12/19
GLI ATROCI
Metal Pussy

13/12/19
IN OBSCURITY REVEALED
Glorious Impurity

13/12/19
HALPHAS
The Infernal Path Into Oblivion

CONCERTI

13/12/19
MARILLION
GRAN TEATRO GEOX - PADOVA

13/12/19
GWAR + VOIVOD + CHILDRAIN (ANNULLATO!)
ROCK PLANET - PINARELLA DI CERVIA (RA)

13/12/19
SCALA MERCALLI
BUFFALO GRILL - CIVITANOVA MARCHE (MC)

13/12/19
GLI ATROCI
ALCHEMICA MUCIS CLUB - BOLOGNA

13/12/19
NATIONAL SUICIDE + TERBIOCIDE
UFO ROCK PUB - MOZZO (BG)

14/12/19
JINJER + GUESTS (SOLD OUT!)
MAGAZZINI GENERALI - MILANO

14/12/19
KNOCKED LOOSE + GUESTS
CS RIVOLTA - MARGHERA (VE)

14/12/19
LEAVES` EYES + SIRENIA + FOREVER STILL + GUESTS
REVOLVER - SAN DONA DI PIAVE (VE)

14/12/19
FOLKSTONE
DRUSO - RANICA (BG)

14/12/19
SAIL AWAY + ALLUME
ROCK HEAT - AREZZO

Agnostic Front - Warriors
( 5398 letture )
Roger Miret sarà anche un tipo molto rilassante e disponibile al telefono, ma gli Agnostic Front rimangono sempre loro, quadrati ed efficaci come pochi gruppi Hardcore riescono a fare quando trovano l’ispirazione giusta.

Ancora forti del deal con la Nuclear che garantisce il supporto distributivo e di immagine, e della produzione di Freddy Cricien, frontman dei Madball nonché fratellastro di Roger e quindi perfettamente a suo agio con loro, gli AF confezionano un disco che non mancherà di soddisfare i loro fans, essendo costituito da una serie di pezzi brevi ed aggressivi, semplici nella loro struttura ed efficaci nel colpire dritti allo stomaco senza alcuna sovrastruttura particolare, fidando sull’immediatezza, sulla convinzione, e su qualche buon riff sparso qua e la a nobilitare il tutto.

Come è lecito attendersi –ed anche se in passato non sono mancate battute a vuoto e dischi poco riusciti– basta ascoltare l’opener Addiction per avere le idee chiare su Warriors, Hardcore Punk-metal e basta, di quello che trova la sua dimensione naturale in sede live, col pubblico che dopo tre secondi diventa difficilmente distinguibile dai musicisti, pogo a tutto spiano e stage-diving libero ma che qui, complice una indovinata produzione cui ho già accennato prima, riesce comunque a conservare quella durezza e quella primitiva fierezza necessarie a far si che Warriors restituisca all’ascoltatore, almeno in parte, l’atmosfera che si respira in quelle occasioni.

Le tematiche sono quelle che ci si aspetta da un gruppo come loro e basta dare una rapida occhiata ad alcuni titoli come Black and Blue, Change your ways, We want the Truth per ritrovare quegli spunti a sfondo sociale che li hanno fatti identificare come difensori dei deboli sin dai tempi di United Blood, a questi si uniscono tematiche relative al senso di appartenenza che trovano il loro compendio nella title-track (che si riferisce all’essere guerrieri dell’Hardcore sempre “contro”) e che facilmente faranno breccia nei cuori di quegli ascoltatori che rappresentano il loro naturale bacino di utenza.

La linea di confine tra metal ed Hardcore è stata superata molti anni fa, ed un disco forte, coerente, e dal grande pedigree come questo troverà certamente il suo spazio sull’inflazionato mercato odierno, d’altra parte è fondato su ciò che da sempre tiene in piedi realtà come gli Agnostic Front e compagnia bella, e su ciò che da sempre spinge quel pubblico che vi ho descritto prima a seguire quasi religiosamente quelli come loro: la rabbia; controllata bene e restituita con criterio su questo CD, ma sempre rovente e difficile da maneggiare contribuisce a confezionare un lavoro per veri Hardcore Warriors.



VOTO RECENSORE
71
VOTO LETTORI
49.48 su 25 voti [ VOTA]
Hermann 60
Giovedì 14 Luglio 2016, 16.55.17
2
concordo con Lambruscore, bel disco, il suono moderno, anche troppo. Domanda, un solo commento, e, positivo, il voto dei lettori nettamente insufficiente. Se la gente mette numeri a vanvera può anche piantarla li....Alziamo con un bel 85
LAMBRUSCORE
Martedì 25 Gennaio 2011, 13.58.13
1
nessuno aveva commentato dopo oltre 3 anni? si vede che mi era sfuggita questa rece. x me bel disco , veloce, senza intoppi, forse la registrazione è un po' moderna, preferivo il suono di dead yuppies o di something... + vera e con meno trucchi da studio, ma nel complesso mi piace questo disco.
INFORMAZIONI
2007
Nuclear Blast
Hardcore
Tracklist
1. Addiction
2. Dead To Me
3. Outraged
4. Warriors
5. Black And Blue
6. Change Your Ways
7. For My Family
8. No Regrets
9. Revenge
10. We Want The Truth
11. By My Side
12. Come Alive
13. All These Years
14. Forgive Me Mother
Line Up
Roger Miret – Vocals
Vinnie Stigma – Guitar
Joe James – Guitar
Mike Gallo – Bass
Steve Gallo – Drums

 
RECENSIONI
65
71
82
80
ARTICOLI
10/04/2015
Intervista
AGNOSTIC FRONT
Il sogno americano è morto
01/10/2007
Intervista
AGNOSTIC FRONT
Parla Roger Miret
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]