Privacy Policy
 
IMMAGINI
Clicca per ingrandire
Onslaught
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

22/09/20
OSSUARY ANEX
Obscurantism Apogee

23/09/20
MYSTHICON
Silva-Oculis-Corvi

25/09/20
SKALMOLD
10 Year Anniversary - Live in Reykjavik

25/09/20
NASTY
Menace

25/09/20
HATEFUL
Set Forever on Me

25/09/20
THE OCEAN
Phanerozoic II: Mesozoic | Cenozoic

25/09/20
MORTA SKULD
Suffer for Nothing

25/09/20
BLOODRED
The Raven/s Shadow

25/09/20
SCORGED
Scorged

25/09/20
KATAKLYSM
Unconquered

CONCERTI

20/09/20
HARDCORE THE SUNDAY FEST
CIRCOLO ARCI MU - PARMA

23/09/20
STEVEN WILSON (ANNULLATO)
MEDIOLANUM FORUM - ASSAGO (MI)

26/09/20
STAY STEEL FEST
SKULLS CLUB - SERRAVALLE (SAN MARINO)

27/09/20
VISIONS OF ATLANTIS + YE BANISHED PRIVATEERS + AD INFINITUM
LEGEND CLUB - MILANO

29/09/20
WITHIN TEMPTATION + EVANESCENCE
MEDIOLANUM FORUM - ASSAGO (MI)

03/10/20
PAGAN FEST
LAGHI MARGONARA - GONZAGA (MN)

03/10/20
SKELETOON
LEGEND CLUB - MILANO

08/10/20
HOUR OF PENANCE + GUEST TBA
TRAFFIC CLUB - ROMA

08/10/20
VAN DER GRAAF GENERATOR
TEATRO CELEBRAZIONI - BOLOGNA

09/10/20
VAN DER GRAAF GENERATOR
GRAN TEATRO GEOX - PADOVA

Onslaught - Generation Antichrist
31/08/2020
( 1046 letture )
Generation Antichrist è il settimo album degli Onslaught, navigata band brit-thrash che ancora una volta deve affrontare un'incognita nella propria carriera, e stiamo parlando di profondi cambiamenti: il cantante storico Sy Keeler suo malgrado abbandona il gruppo e il fondatore Nige Rockett si ritrova a dover cercare un nuovo singer per completare le parti vocali di un disco già scritto e praticamente registrato nonostante le difficoltà di una pandemia globale in corso. Si rivolge quindi a Dave Garnett, il quale aveva recentemente sostituito Mr.Keeler on stage e che ora si ritrova con l'improbo compito di rimpiazzarlo anche su full length; si dimostrerà all'altezza dell'ingombrante predecessore? Ebbene, bando alle ciance possiamo affermare che sì, Dave nonostante un range vocale che forse non raggiungerà i picchi del buon Sy, non delude le aspettative e si conferma come un'ottima scelta.

Tanti anni sono passati dal precedente VI e molte cose sono cambiate nel frattempo, ma poco è davvero mutato, perciò se cercate innovazione tenetevi alla larga da Generation Antichrist: gli Onslaught non cambiano di una virgola la loro mission, quindi thrash sparato a manetta e testi che parlano -in negativo, of course- di politica, guerra, serial killer, addirittura schedatura/controllo digitale delle masse (All Seeing Eye) e soprattutto religione, quindi sapete cosa aspettarvi. La solita minestra? Forse, ma dipende chi è lo chef dietro i fornelli e qui siamo a livelli di altissima cucina. La formula old school affiora già dalla durata relativamente breve del platter, meno di 38 minuti (scelta che senz'altro piacerà a quei puristi che lamentano il minutaggio elevato di tanti lavori odierni) per 9 brani, di cui il primo è effettivamente una semi-intro, che non lasciano adito a dubbi: qui si pesta e alla grande col risultato di scatenare un headbanging selvaggio dall'inizio alla fine (se si riesce a rimanere impassibili su una Addicted to the Smell of Death, per esempio, conviene sottoporsi urgentemente a una visita neurologica). Velocità incalzante e furore compositivo fin da Strike Fast Strike Hard, bomba che deflagra dopo l'appropriato preambolo apparecchiato da Rise to Power e sicuramente fra le migliori del lotto, così come Bow Down to the Clowns, allucinante carosello metallico che trita tutto a colpi di doppia cassa -ottimo il lavoro dietro alle pelli di James Perry- e riff assassini per giungere alla furia di Religiousuicide, atea fino al midollo e dal chorus letale che ben illustra il pensiero del compositore sul tema (vero, Nige?). Quando si rallenta leggermente l'aria si fa sulfurea: il giro di chitarra che caratterizza Empires Fall -così come anche il bridge centrale della title track- riporta alla mente gli Slayer di fine '80 e pure il lavoro solista di Wayne Dorman ha un che di sinistro che ben si adatta alla traccia, per la quale un testo meno politicizzato e anzi orientato verso l'occulto sarebbe stato forse più calzante. Una forte impronta old style, quindi, ma con un sound moderno che non risulta mai artificioso grazie all'ottimo lavoro al mixer di Daniel Bergstrand (collaboratore già di nomi del calibro di Meshuggah, Behemoth e In Flames tra gli altri) di cui molto ha giovato il basso di Jeff Williams, l'altro "veterano" della band essendo in formazione dal 2006, nonché la batteria che ha un suono molto naturale e calzante. Di Garnett si è già detto e chi volesse fare un raffronto diretto con Sy Keeler può ascoltare la nuova versione di A Perfect Day to Die, tributo ai Motörhead scomparsi e anticipazione del nuovo disco uscita originariamente nel 2019 proprio con l'ex cantante al microfono. Piccola curiosità, l'edizione giapponese comprende una bonus track che altro non è se non la ri-registrazione della discussa In Search of Sanity, la quale risulta senz'altro più efficace -e aggressiva- dell'originale.

Potente, ispirato e politicamente scorretto quanto basta, Generation Antichrist è un album 100% Onslaught: lo è nonostante un cambio dietro al microfono che avrebbe potuto risultare il punto debole del disco stesso e invece, cosa affatto scontata, si rivela quanto mai felice seppur dettato da un doloroso allontanamento, e lo è soprattutto per la qualità dei brani che dimostrano un'eccellente vena compositiva applicata al thrash pur non stravolgendone affatto i canoni né tantomeno lo spirito dello storico combo inglese. Sy Keeler per i fan della band -che sicuramente hanno accusato la doccia gelata del suo abbandono- è "la voce" degli Onslaught ma il sostituto, nonostante sia stato ingaggiato in fretta e furia, si rivela assolutamente a suo agio e questo è un altro merito del full length; il gruppo capitanato da Nige Rockett spara un altro ottimo colpo dal proprio rinnovato arsenale, quel che si dice cadere in piedi.



VOTO RECENSORE
80
VOTO LETTORI
83.17 su 17 voti [ VOTA]
HIRAX
Mercoledì 16 Settembre 2020, 23.47.09
10
Na bomba sto disco! superthrash!
Pacino
Martedì 15 Settembre 2020, 4.08.15
9
Riconferma dell'ottimo stato di salute. Ci vuole una band così visto anche il pensionamento degli Slayer. Voto 86.
Massimiliano Paluzzi
Giovedì 3 Settembre 2020, 17.27.32
8
Veramente notevole...Pensavo che il live e le successive defezioni avessero scavato la fossa di questo gruppo ma Nige Rockett si conferma compositore eccezionale e assemblatore di nuovi talenti! Non sto ascoltando altro, in questi giorni...Anche i testi sono interessanti...Grandi Onslaught!!!
Luigi
Giovedì 3 Settembre 2020, 15.04.32
7
Che botta pazzesca!! Asfalta tutte le uscite delle cosiddette nuove leve del thrash. Maestri
Voivod
Giovedì 3 Settembre 2020, 13.34.03
6
Uno dei migliori gruppi thrash in circolazione.
Vitadathrasher
Martedì 1 Settembre 2020, 20.14.22
5
Ottimo e ottima la produzione, asciutta, potente, definita e non impastata come spesso succede. Complimenti, questi sono i lavori che meritano.
AL
Martedì 1 Settembre 2020, 19.09.17
4
Bel disco davvero. Sempre una garanzia e il nuovo cantante mi piace. All seeing eye la mia preferita.
d.r.i.
Martedì 1 Settembre 2020, 15.55.21
3
Gruppo che non delude ma che qui tira fuori un disco sontuoso e potente. Voto 85
Aceshigh
Martedì 1 Settembre 2020, 10.54.47
2
Gran disco, chapeau!!! Per me il migliore dalla reunion. Potente, rabbioso e senza filler. Da applausi la doppietta iniziale (+ intro). Per adesso anche per me sul podio annuale del thrash e sarà difficile farlo scendere. Voto 85
Shock
Lunedì 31 Agosto 2020, 14.54.05
1
Altra bella sorpresa nell'anno. Non solo fanno un gran bel disco ma se la gioca per essere sul podio dell'anno nel thrash. Un disco conciso, con canzoni dirette senza tanti fronzoli ed un cantante sorprendentemente ottimo. Voto più che giusto.
INFORMAZIONI
2020
AFM Records
Thrash
Tracklist
1. Rise to Power
2. Strike Fast Strike Hard
3. Bow Down to the Clowns
4. Generation Antichrist
5. All Seeing Eye
6. Addicted to the Smell of Death
7. Empires Fall
8. Religiousuicide
9. A Perfect Day to Die
Line Up
Dave Garnett (Voce)
Nige Rockett (Chitarra)
Wayne Dorman (Chitarra)
Jeff Williams (Basso)
James Perry (Batteria)
 
RECENSIONI
80
82
80
78
55
75
68
ARTICOLI
12/10/2017
Live Report
ONSLAUGHT + ARTILLERY + CHRONOSPHERE + EXARSIS
Dagda Live Club, Retorbido (PV), 06/10/2017
12/04/2016
Live Report
ONSLAUGHT + GUESTS
Café Liber, Torino (TO), 08/04/2016
18/04/2014
Live Report
ONSLAUGHT + DEATH MECHANISM + TORMENT + BARBARIAN + SATANIKA + GUEST
Traffic Club, Roma, 11/04/2014
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]