Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Rikard Sjöblom`s Gungfly
Alone Together
Demo

Profanity (GER)
Fragments Of Solace
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

22/01/21
WARDRUNA
Kvitravn

22/01/21
EKTOMORF
Reborn

22/01/21
JASON BIELER AND THE BARON VON BIELSKI ORCHESTRA
Songs for the Apocalypse

22/01/21
PHANTOM ELITE
Titanium

22/01/21
WIG WAM
Never Say Die

22/01/21
RED CAIN
Kindred - Act II

22/01/21
ASPHYX
Necroceros

22/01/21
GRIMA
Rotten Garden

22/01/21
STEVE HACKETT
Under A Mediterranean Sky

22/01/21
CONVICTION
Conviction

CONCERTI

20/01/21
SHADOW OF INTENT + GUESTS
LEGEND CLUB - MILANO

06/02/21
MAGNUM + GUEST TBA (CANCELLATA)
ALCHEMICA MUSIC CLUB - BOLOGNA

11/02/21
VENOM INC. + GUESTS
TRAFFIC CLUB - ROMA

12/02/21
VENOM INC. + GUESTS
THE FACTORY - S. MARTINO BUON ALBERGO (VR)

13/02/21
VENOM INC. + GUESTS
SLAUGHTER CLUB - PADERNO DUGNANO (MI)

17/02/21
IMONOLITH + TBA
BARRIO'S CAFE - MILANO

18/02/21
IMONOLITH + LOGICAL TERROR
MK LIVE - CARPI (MO)

19/02/21
THE DEAD DAISIES
LIVE CLUB - TREZZO SULL'ADDA (MI)

20/02/21
ANCIENT + GUESTS
ALCHEMICA MUSIC CLUB - BOLOGNA

21/02/21
TURMION KATILOT
LEGEND CLUB - MILANO

Sun Eater - Light Devoured
15/10/2020
( 320 letture )
Direttamente dalla Francia arriva l'EP Light Devoured ad opera dei Sun Eater, progetto solista di Clément Dellis, già bassista nella band slam Embrace Your Punishment e in altri due progetti, Ataraxis e Shredding Sanity, tutti e tre di origine transalpina. Questa pubblicazione può essere classificata come un brutal death metal con una dose non indifferente di tecnica e complessità esecutiva. Approcciandosi ad un lavoro di questo genere la probabilità di incappare in sterili virtuosismi fini a sé stessi e con il solo scopo di voler dimostrare la propria preparazione strumentale sono piuttosto alte ma questo Light Devoured, fortunatamente, non è uno di questi. Chiariamoci, a livello di perizia strumentale non aspettatevi nulla di diverso da ciò che si può sentire su un album di band come Kronos o The Faceless (citate da Dellis stesso per descrivere il suo sound), perché di funambolismo e brutalità del death metal moderno più intransigente qui ce ne sono in abbondanza: per fortuna non risultano quasi mai fini a sé stessi ma incastrati all'interno delle canzoni in maniera intelligente.

Sin dalle prime note i Sun Eater mettono subito in mostra di cosa sono capaci, ovvero chitarre agili e veloci supportate da una sezione ritmica dal groove schiacciasassi, un cantato aggressivo e gutturale che richiama molto lo stile di Sven de Caluwé degli Aborted, così come le atmosfere malate e inquietanti che permeano le quattro canzoni di Light Devoured ricordano quelle del gruppo death-grind belga. Non è facile individuare una canzone migliore delle altre, questo perché nessuna ha quel qualcosa in più o quella caratteristica che lasci a bocca aperta e che la faccia di conseguenza svettare sulle altre. Al tempo stesso però sono tutte composizioni ben fatte e gradevoli da ascoltare, con l'iniziale The Advent e la finale nonché title-track Light Devoured più improntate verso il brutal e le centrali The Usurpator e Quandary: Becoming the Eclypse dove a farla da padrone è la componente technical.

Supportato da una produzione più che buona, questo EP si rivela un ascolto tutto sommato discreto e gradevole. Clément Dellis con questi quattro brani prepara il terreno per i suoi prossimi lavori e dandoci un assaggio di ciò che sono le sue capacità: compito portato a termine e promozione meritata. Ora solo il futuro ci saprà dire della bontà dei Sun Eater, le premesse per una discografia di qualità ci sono.



VOTO RECENSORE
65
VOTO LETTORI
0 su 0 voti [ VOTA]
INFORMAZIONI
2020
Miasma Records
Technical Brutal Death
Tracklist
1. The Advent
2. The Usurpator
3. Quandary: Becoming the Eclypse
4. Light Devoured
Line Up
Clément Dellis (Tutti gli strumenti)
 
RECENSIONI
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]