Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Dirge
Lost Empyrean
Demo

In Autumn
Greyerg
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

21/12/18
IN SHADOWS AND DUST
Enlightened By Darkness

21/12/18
BLOOD FEAST
Chopped, Diced and Sliced

21/12/18
JON SCHAFFER`S PURGATORY
Purgatory

21/12/18
WITCHING HOUR
...And Silent Grief Shadows the Passing Moon

23/12/18
BOLTHORN
Across the Human Path

23/12/18
MALVENTO/THE MAGIK WAY
Ars Regalis

23/12/18
ICE WAR
Manifest Destiny

24/12/18
BEATEN TO DEATH
Agronomicon

30/12/18
FERAL
Flesh for Funerals Eternal

04/01/19
CALLEJON
Hartgeld Im Club

CONCERTI

16/12/18
NOVEMBRE + LES DISCRETS
CYCLE CLUB - CALENZANO (FI)

18/12/18
A PERFECT CIRCLE
MEDIOLANUM FORUM - ASSAGO (MI)

19/12/18
A PERFECT CIRCLE
PALALOTTOMATICA - ROMA

21/12/18
METHEDRAS
THE ONE - CASSANO D'ADDA (MI)

21/12/18
SPLEEN FLIPPER
OFFICINE SONORE - VERCELLI

21/12/18
AMTHRYA + DANNATI + EFYD
BLUE ROSE SALOON - BRESSO (MI)

22/12/18
METHEDRAS
L'ANGELO AZZURRO - GENOVA

22/12/18
NANOWAR OF STEEL
EXENZIA DER CLUB - PRATO

22/12/18
DEWFALL + FYRNIR
EVILUTION CLUB - ACERRA (NA)

22/12/18
NATIONAL SUICIDE + ADVERSOR + UNORTHODOX
THE FACTORY - VERONA

Monster Magnet - 4-Way Diablo
( 3357 letture )
La nota che accompagna il nuovo CD dei Monster Magnet riporta la seguente confessione di Dave Wyndorf: "Questo è il disco meno pianificato e programmato della mia vita". Certo, come se dopo tre anni di silenzio e la quasi-morte per overdose uno si sveglia una mattina e pensa: "hey, perchè non registro un nuovo disco?". Beh, nel magico mondo del rock n' roll succede anche questo. E in accordo con l'adagio che le cose meno programmate riescono meglio, possiamo dire che il ritorno sulle scene dei Monster Magnet con questo 4-Way Diablo è riuscito al 100% (o quasi).

Dopo il granitico Monolithic Baby! del 2004 la band del New Jersey torna ad imbracciare gli strumenti per dare vita ad un lotto di canzoni che ad ogni nota lasciano trasparire calore, passione e amore per la musica. In una sola parola, spontaneità: la già citata nota d'accompagnamento al CD dichiara tronfia che "la maggior parte delle canzoni che sentite su 4-Way Diablo sono one-takes", e ascoltando le schitarrate in salsa garage di You're Alive, la carica elettrica di Slap in the Face o il libero e lisergico scorrere delle note di Freeze and Pixelate (la psichedelia è ancora saldamente nelle corde del combo) non si può non convenire con quanto scritto. Ne risulta che i Monster Magnet oggi come in passato sono una delle cose più rock che esistano al mondo. Il suono di questo disco fluisce caldo ed avvolgente, ammantato di suggestioni vintage che richiamano direttamente la magia dei sixties e seventies. Non a caso infatti troviamo la cover (non esaltante in verità) di 2000 Light Years From Home degli Stones a fare bella mostra di sè nella tracklist. E non a caso la titletrack, che è anche la prima canzone del disco, suona come una dichiarazione d'intenti col suo chitarristico richiamo ai Doors di Jim Morrison.

Certo, qualche canzone in meno (il sacro fuoco della genuina ispirazione è difficile da mantentere per tredici pezzi) avrebbe agevolato e snellito l'ascolto, penso soprattutto alle poco incisive No Vacation, Solid Gold e A Thousand Stars che segnano un leggero calo fisiologico nella seconda parte del disco, ma c'è poco da lamentarsi se si pensa alla soddisfazione che quest'ora scarsa di musica è in grado di regalare. Ragione più che sufficiente per rimettere il CD nel lettore e premere il tasto PLAY ancora ed ancora. Perchè, non mi stancherò mai di ripeterlo, al giorno d'oggi più che mai c'è bisogno di musica genuina come questa; dopotutto se il rock n' roll non muore mai ci sarà una ragione. E quella ragione è racchiusa tra i solchi di dischi come 4-Way Diablo.



VOTO RECENSORE
73
VOTO LETTORI
34.55 su 20 voti [ VOTA]
Silvio Berlusconi
Martedì 29 Maggio 2018, 19.25.46
14
disco buono e poco più,si lascia ascoltare con piacere ma non è molto memorabile,il meglio l'hanno dato con altri lavori! dei loro album l'unico che reputo insufficiente è God Says No!
legalizedrugsandmurder
Venerdì 14 Ottobre 2016, 3.36.39
13
il peggior disco dei MM
Metal Shock
Venerdì 15 Aprile 2016, 12.37.42
12
Anche per me il meglio lo hanno dato fino a Powertrip, poi li ho abbandonati. Dopes to infinity il migliore in assoluto, ma anche i precedenti sono grandi album, compreso Tab che fu il loro primo lavoro che comprai in vinile
InvictuSteele
Venerdì 15 Aprile 2016, 12.18.11
11
I veri capolavori dei MM sono i primi tre, poi sono diventati più tamarri, hanno tolto la psichedelia e non mi hanno mai più colpito, pubblicando discreti album e nulla più, fino al ritorno con l'ultimo last patrol, davvero ottimo. Anche per questo è un album che si assesta sul 70, come tutta la loro discografia dal 96 al 2013
Galilee
Venerdì 15 Aprile 2016, 11.50.04
10
No grazie, l'avrò comunque ascoltato più di 10 volte al momento dell'acquisto. E secondo me è il loro lavoro peggiore, Potrei metterci anche God says no. Dischi capolavoro invece direi Powertrip e monolithic baby, ma anche mastermind è bellino. Last patrol mi manca.
Masterburner
Venerdì 15 Aprile 2016, 11.37.27
9
Mannaggia Galilee, prova a riascoltarlo a palo in macchina un paio di volte
Galilee
Venerdì 15 Aprile 2016, 10.22.38
8
Pensa che per me è il peggior disco dei MM... Noioso e privo di idee a dir poco...
Masterburner
Venerdì 15 Aprile 2016, 9.05.26
7
Sto riascoltando la discografia dei MM e devo dire che questo lavoro spicca come il migliore dopo Dopes.... almeno almeno 85, ci sono davvero delle grandi canzoni.
Masterburner
Venerdì 15 Aprile 2016, 9.05.25
6
Sto riascoltando la discografia dei MM e devo dire che questo lavoro spicca come il migliore dopo Dopes.... almeno almeno 85, ci sono davvero delle grandi canzoni.
Arrraya
Mercoledì 25 Settembre 2013, 14.01.32
5
Magari tutte le cagate che escono in questi giorni fossero come questo album. Per me ogni album dei MM parte da 7
Galilee
Mercoledì 25 Settembre 2013, 13.40.29
4
Secondo me il recensore è stato fin troppo buono. Qualcosa di divertente c'è, ma la noia è li, dietro l'angolo.
Swan Lee
Martedì 2 Luglio 2013, 11.53.30
3
Non l'ho ascoltato. Ho amato (ed amo) alla follia dischi come Tab, Spine Of God, Superjudge...fino a Powertrip diciamo che mi piacciono tutti, ma poi, iniziarono le delusioni cocenti, e li abbandonai..Magari gli do un ascolto a questo
Masterburner
Martedì 2 Luglio 2013, 11.31.47
2
Bhe non capisco davvero il voto dei lettori. D'accordo non sarà il migliore dei MM, ma con loro non sbagli mai. Mal che ti vada ti ritrovi ad ascoltare un bel pezzo di rock 'n' roll pompato e con una grande melodia, e un pezzo che mi entra nel cuore c'è sempre in ogni loro disco (in questo caso è Little Bag Of Gloom). Comunque concordo con la recensione e confermo il 73. A quando una rece di Dopes to Infinity?
Andrea
Lunedì 12 Novembre 2007, 11.10.05
1
Lo trovo noioso. ripetitivo, senza nessuno spunto interessante. Forse perchè confronto con superjudge, o spine of god..
INFORMAZIONI
2007
SPV
Hard Rock
Tracklist
1. 4-Way Diablo
2. Wall Of Fire
3. You’re Alive
4. Blow Your Mind
5. Cyclone
6. 2000 Light Years From Home (The Rolling Stones cover)
7. No Vacation
8. I’m Calling You
9. Solid Gold
10. Freeze And Pixelate
11. A Thousand Stars
12. Slap In The Face
13. Little Bag Of Gloom
Line Up
Dave Wyndorf - Guitar & Vocals
Ed Mundell - Guitar
Jim Baglino - Bass
Bob Pantella - Drums
 
RECENSIONI
70
80
82
73
86
91
91
88
ARTICOLI
09/12/2010
Live Report
MONSTER MAGNET + SEVENTH VOID
Auditorium Flog, Firenze, 04/12/2010
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]