Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Dark Tranquillity
Moment
Demo

Veritas
Threads of Fatality
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

04/12/20
SIX FOOT SIX
End of All

04/12/20
MAGIC DANCE
Remnants

04/12/20
DEPRAVITY
Grand Malevolence

04/12/20
LEE RITENOUR
Dreamcatcher

04/12/20
UNRULY CHILD
Our Glass House

04/12/20
SCULPTOR
Untold Secrets

04/12/20
NEAL MORSE
Jesus Christ The Exorcist (Live At Morsefest 2018)

04/12/20
IRON SAVIOR
Skycrest

04/12/20
RAMMSTEIN
Herzeleid (XXV Anniversary Edition - Remastered)

04/12/20
SAINTED SINNERS
Unlocked & Reloaded

CONCERTI

01/12/20
ORPHANED LAND
LEGEND CLUB - MILANO

02/12/20
ORPHANED LAND
TRAFFIC CLUB - ROMA

03/12/20
ROSS THE BOSS + GUESTS (CANCELLATO!)
LEGEND CLUB - MILANO

03/12/20
NAPALM DEATH
SLAUGHTER CLUB - PADERNO DUGNANO (MI)

04/12/20
NAPALM DEATH
TRAFFIC CLUB - ROMA

06/12/20
BORKNAGAR + SAOR + CAN BARDD
CAMPUS MUSIC INDUSTRY - PARMA

11/12/20
NANOWAR OF STEEL
LIVE CLUB - TREZZO SULL'ADDA (MI)

18/12/20
DESTRUCTION + GUESTS (ANNULLATO!)
LEGEND CLUB - MILANO

19/12/20
SKANNERS + ARTHEMIS + GUESTS
THE FACTORY - S. MARTINO BUON ALBERGO (VR)

14/01/21
THE BLACK DAHLIA MURDER + RINGS OF SATURN + VISCERA
SLAUGHTER CLUB - PADERNO DUGNANO (MI)

From the Depth - Moments
12/11/2020
( 296 letture )
Dopo Back To Life, il loro primo disco pubblicato nel 2011 e una buona esperienza su palchi europei calcati da gente come Megadeth, Sonata Arctica, Overkill, King Diamond, Iced Earth, Moonspell , Lordi, Sabaton, Rhapsody Of Fire e DragonForce, gli italianissimi From the Depth vissero un momento più tormentato, con alcuni cambi nella line-up tra il 2013 e il 2015, arco di tempo in cui comunque fecero uscire l’EP Perseverance e in cui iniziarono a lavorare al nuovo disco. Si giunge successivamente a una stabilizzazione della formazione nel 2018 giungendo così all’uscita di Moments, album in cui, canzone dopo canzone, i From the Depth vogliono mettere in luce tutte le loro qualità, celebrando al meglio questo grande traguardo nella loro carriera, iniziata nell’ormai lontano 2008.

La band, come appena detto ha trovato grande energia in fase di registrazione (processo curato da Simone Mularoni presso il Domination Studio), al punto che durante questa fase, nel gennaio 2020, ha prodotto nuove idee e canzoni per un disco successivo previsto per il 2021, cosa indubbiamente positiva e che si riflette anche in Moments, album tipicamente power, nella sua variante più melodica e “barocca”, stracolma di tastiere e cori (nei quali è doveroso citare la presenza degli eccezionali Giacomo Voli e Roberto Tiranti), sulla scia di gruppi come Stratovarius e Gamma Ray, i quali, specie i primi, tra gli anni ‘90 e 2000 hanno dato ispirazione a infiniti gruppi, sempre più pomposi e melodici (per fare un paio di esempi a caso Celesty, Symfonia o Dreamtale), tra i quali vi rientrano di diritto anche i From the Depth.
Fatte le solite premesse e quindi togliendo da subito la questione sulla ripetitività del genere, i From the Depth riescono a dire la loro, mostrando grandi qualità tecniche e compositive, valorizzandole bene grazie a una produzione ben a fuoco, che ne enfatizza questa “maestosità” nei suoni e nei fraseggi, caratteristica stilistica che forse li va ad allineare un po’ troppo ai nomi citati in precedenza. Si parte quindi con la carica di Immortal, canzone rapida, con una batteria martellante e delle chitarre affilatissime ad accompagnare l’ottimo Raffaele Albanese, che sorretto da costanti cori si scatena, spingendo sugli acuti. Altro ottimo brano power è Spread your Fire, tra ritmiche ad alta velocità e strofe più lente, sempre mantenendo la cifra della band. Ottimi gli assoli, che si intrecciano alle tastiere, richiamando in maniera abbastanza palese il duo Tolkki-Johansson degli anni d’oro. Ten Years mostra nuovamente il lato power della band, che sul finale sfuma in un piccolo momento strumentale lento e rilassato. Un tocco di modernità viene dato con Streets of Memory, brano leggermente più lento, ritmato e profondo nelle strofe, che sfocia nel solito power sul finale e sui ritornelli, in maniera leggermente più “asciutta”, meno corale. Segue un intermezzo strumentale a base di tastiere,Hypnos, che rilassa leggermente l’ascolto prima di quattro canzoni power al 100%, melodiche e piacevoli ma forse eccessivamente compatte tra loro: Forget and Survive, Just Ice, Missed, A Matter of Time. Si chiude con Somewhere, brano lento, situazione in cui i From the Depth effettivamente risultano un po’ meno efficaci: questi mid-tempo dalle atmosfere sognanti (spesso già sentiti in altre band power) risultano di per sé stucchevoli e anche in questo caso non vanno ad aggiungere nulla al disco, se non l’alleggerire il tiro, dato che la band spinge parecchio e in maniera abbastanza prevedibile rischia di risultare un po’ pesante alla lunga, specie nella seconda metà.

Tirando le somme Moments porta con sé tutti i limiti del genere ma risulta comunque un disco buono e che rivolgendosi a una nicchia ben definita di ascoltatori (ai quali può essere sicuramente consigliato), può dire la sua ed essere apprezzato. Non ci sono grosse novità rispetto a tanti altri dischi simili, ma grazie a una cura generale in ogni aspetto e alle qualità mostrate dalla band risulta comunque essere un’ottima prova che lascia ben sperare per il futuro, magari con una formula un po’ più fresca e scorrevole.



VOTO RECENSORE
72
VOTO LETTORI
63 su 1 voti [ VOTA]
INFORMAZIONI
2020
Rockshots Records
Power
Tracklist
1. Immortal
2. Spread your Fire
3. Ten Years
4. Streets of Memory
5. Hypnos
6. Forget and Survive
7. Just Ice
8. Missed
9. A Matter of Time
10. Somewhere
Line Up
Raffaele “Raffo” Albanese (Voce, chitarra nella traccia 4)
Alessandro Cattani (Chitarra)
Santo Clemenzi (Basso, cori)
Davide Castro (Tastiere nelle tracce 1, 2, 3, 4, 9, 10)
Andrea De Paoli (Tastiere nelle tracce 3, 6, 9)
Oreste Giacomini (Tastiere nella traccia 1)
Cristiano Battini (Batteria)
 
RECENSIONI
ARTICOLI
22/04/2012
Live Report
SEVENTH WONDER + FROM THE DEPTH + RAISING FEAR + AVELION
Onirica, Parma, 13/0/42012
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]