Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Rikard Sjöblom`s Gungfly
Alone Together
Demo

Profanity (GER)
Fragments Of Solace
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

22/01/21
WARDRUNA
Kvitravn

22/01/21
W.E.T.
Retransmission

22/01/21
JASON BIELER AND THE BARON VON BIELSKI ORCHESTRA
Songs for the Apocalypse

22/01/21
ELLENDE
Triebe

22/01/21
PHANTOM ELITE
Titanium

22/01/21
EKTOMORF
Reborn

22/01/21
ASPHYX
Necroceros

22/01/21
WIG WAM
Never Say Die

22/01/21
CONVICTION
Conviction

22/01/21
STEVE HACKETT
Under A Mediterranean Sky

CONCERTI

20/01/21
SHADOW OF INTENT + GUESTS
LEGEND CLUB - MILANO

06/02/21
MAGNUM + GUEST TBA (CANCELLATA)
ALCHEMICA MUSIC CLUB - BOLOGNA

11/02/21
VENOM INC. + GUESTS
TRAFFIC CLUB - ROMA

12/02/21
VENOM INC. + GUESTS
THE FACTORY - S. MARTINO BUON ALBERGO (VR)

13/02/21
VENOM INC. + GUESTS
SLAUGHTER CLUB - PADERNO DUGNANO (MI)

17/02/21
IMONOLITH + TBA
BARRIO'S CAFE - MILANO

18/02/21
IMONOLITH + LOGICAL TERROR
MK LIVE - CARPI (MO)

19/02/21
THE DEAD DAISIES
LIVE CLUB - TREZZO SULL'ADDA (MI)

20/02/21
ANCIENT + GUESTS
ALCHEMICA MUSIC CLUB - BOLOGNA

21/02/21
TURMION KATILOT
LEGEND CLUB - MILANO

The Black - Ars Metal Mentis
07/01/2021
( 688 letture )
Non sono molti in Italia i personaggi appartenenti al circus del metal a poter essere accostati all’aggettivo "storico" senza risultare poco credibili. Tra questi, di certo, può essere inserito Mario Di Donato. Il suo progetto The Black non è che la tappa più recente di un percorso che appartiene a una linea temporale che lo ha visto partire ai tempi del Beat e vivere da protagonista le stagioni metalliche italiane, attraverso le esperienze negli Unreal Terror e nei Reqiuem, per approdare a quello attuale. Il compimento di un cammino basato sulla totale fusione tra musica, misticismo mediato dall’uso del latino e la sua attività come pittore, probabilmente altrettanto importante.

Ars Metal Mentis è un disco che esalta tramite l’uso della nostra lingua madre un lotto di canzoni che difficilmente avrebbero potuto essere firmate e prodotte da altri al di fuori del binomio The Black/Black Widow Records, mettendo così sul mercato un prodotto completo sia dal punto di vista musicale che visuale, amplificandone la comunione. Dopo l’intro solenne di Praesagium affidato alle tastiere di un ospite di rango come Tony Pagliuca (Le Orme; e si sente), il quale fa il mattatore pure in Aternum, la scaletta si snoda attraverso il classico heavy/doom proveniente dagli anni 70 che è il marchio di fabbrica dell’entità The Black. Le canzoni suonano a volte più solenni e con un retrogusto progressive, in altri più aggressive, ma è seriamente difficile trovare crepe nella costruzione di un’opera che si presenta oltremodo compatta e "pensata", ma anche piena di sfaccettature. Volendo sintetizzare al massimo, sono probabilmente Museum, Mala Tempora e Immota Manet a fornire una sintesi delle coordinate musicali principali di Ars Metal Mentis. Canzoni che presentano cambi di ritmo, nervature epic, potenza, ma sopra tutto sono pregne di quell’atmosfera antica, densa di mistero e conoscenze arcane che fa dei The Black qualcosa di peculiare sul panorama nazionale e non solo. In questo, il lavoro dei "sodali" Cristiano Lo Medico al basso e Gianluca Bracciale alla batteria è adeguato, suonando assolutamente al servizio non solo delle canzoni, ma del concetto artistico di cui si fanno materia sonora.

Album che nelle sue prime quaranta copie della versione vinile esce con catalogo mostre pittoriche di Di Donato (oltre 800 in carriera), poster e litografie (alcune delle quali acquerellate a mano), Ars Metal Mentis riflette perfettamente il concetto di arti pittoriche e metalliche che si fanno tutt’uno. Ammesso che siano mai state divise. Non per nulla la Black Widow Records ha raccolto nella sua sede genovese di Via del Campo una pinacoteca che raccoglie circa 25 opere grafiche dell’artista a rappresentare, in linea di massima, i bozzetti preparatori originali che fanno parte dei disegni che illustrano alcuni dei suoi lavori discografici. A testimoniare come l’arte di cui stiamo parlando non sia solo musicale, ma sincretica, contenendo note, colori, filosofia e molto altro. E di come il metal vada molto oltre ciò che si vede e si sente.
Almeno in certi casi.



VOTO RECENSORE
80
VOTO LETTORI
73.13 su 36 voti [ VOTA]
Diego75
Lunedì 18 Gennaio 2021, 5.50.16
2
grandissimo artista in tutto e per tutto....grazie Mario!
Korgull
Giovedì 7 Gennaio 2021, 21.36.24
1
Grandissimo Mario! Non il mio genere preferito ma il personaggio mi ė sempre piaciuto, pur non impazzendo mi piace ascoltare i suoi album. E questo non fa eccezione: bravo!
INFORMAZIONI
2020
Black Widow Records
Doom
Tracklist
1. Praesagium
2. Marius Donati
3. Ars Metal Mentis
4. F.P. Tosti
5. Museum
6. Lupi Fortes
7. Mala Tempora
8. Decameron
9. Castrum Pesculum
10. Immota Manet
11. Cerbero
12. Aternum
Line Up
Mario "The Black" Di Donato (Voce, chitarre)
Cristiano Lo Medico (Basso)
Gianluca Bracciale (Batteria)

Musicista ospite:
Tony Pagliuca (Tastiere tracce 1 e 12)
 
RECENSIONI
87
ARTICOLI
09/09/2019
Intervista
THE BLACK
Mario Di Donato: gli oscuri colori dell’Ars Metal Mentis
16/02/2019
Live Report
STIGE FEST - TORMENTOR + THE BLACK + THE COMMITTEE + OTHERS
Campus Industry Music, Parma, 09/02/2019
25/08/2018
Live Report
THE BLACK DAHLIA MURDER
Circolo Magnolia, Segrate (MI), 20/08/2018
19/05/2017
Live Report
THE BLACK + VANEXA + ARCANA 13 + altri
M.aG. Metal Festival, Teatro Carignano, Genova - 13/05/2017
26/01/2017
Intervista
BEYOND THE BLACK
Giovani, ma con le idee chiare
22/01/2017
Live Report
EPICA + POWERWOLF + BEYOND THE BLACK
Live Club, Trezzo sull'Adda (MI) - 18/01/2017
02/03/2013
Live Report
CANNIBAL CORPSE + DEVILDRIVER + THE BLACK DAHLIA MURDER + HOUR OF PENANCE
Alcatraz, Milano, 26/02/2013
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]