Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Epica
Omega
Demo

Profanity (GER)
Fragments Of Solace
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

05/03/21
MORK
Katredalen

05/03/21
KEN HENSLEY
My Book of Answers

05/03/21
NIGHTFALL
At Night We Prey

05/03/21
WITHERFALL
Curse of Autumn

05/03/21
TAAKE / HELHEIM
Henholdsvis

05/03/21
DREAMSHADE
A Pale Blue Dot

05/03/21
EXANIMIS
Marionnettiste

05/03/21
REAPER (SWE)
The Atonality of Flesh

05/03/21
LINISTIT
Evil Arises

05/03/21
BRAND OF SACRIFICE
Lifeblood

CONCERTI

13/03/21
MICHALE GRAVES + NIM VIND
LEGEND CLUB - MILANO

14/03/21
MARK LANEGAN BAND
TEATRO MANZONI - BOLOGNA

18/03/21
MAYHEM + MORTIIS + GUESTS TBA (POSTICIPATO!)
DEMODE CLUB - MODUGNO (BA)

19/03/21
MAYHEM + MORTIIS + GUESTS TBA (POSTICIPATO!)
ORION - CIAMPINO (ROMA)

20/03/21
MAYHEM + MORTIIS + GUESTS TBA (POSTICIPATO!)
CAMPUS MUSIC INDUSTRY - PARMA

23/03/21
THE SISTERS OF MERCY
ORION - ROMA

23/03/21
SWANS + NORMAN WESTBERG
ALCATRAZ - MILANO

24/03/21
THE SISTERS OF MERCY
ALCATRAZ - MILANO

25/03/21
TYGERS OF PAN TANG + GUEST TBA
TRAFFIC CLUB - ROMA

25/03/21
RECKLESS LOVE + GUESTS
SLAUGHTER CLUB - PADERNO DUGNANO (MI)

3 Dreams Never Dreamt - Another Vivid Detail
21/02/2021
( 473 letture )
Secondo rintocco per gli italiani 3 Dreams Never Dreamt, che pubblicano in questo inizio 2021 Another Vivid Detail. Rispetto all’esordio, A Vanishing Day (le iniziali comuni dei due titoli non sono un caso), del 2016, che aveva visto nelle fasi di mastering addirittura la mano sapiente di Dan Swano, questa volta troviamo Mattia Stancioiu in veste di tuttofare (sua pure la copertina) in cabina di regia presso i suoi Elnor studios di Magnago. Segno questo di continuità, visto che il nostro si era comunque già occupato della fase di produzione del primo album. Squadra che vince non si cambia. I più attenti tra i lettori avranno già notato che alla voce c’è Gianluigi Girardi, cantante dei Crown of Autumn, band alla quale appartiene ovviamente in veste di batterista anche Mattia Stancioiu e questo piccolo dettaglio può essere interessante per inquadrare e definire la proposta variegata dei 3 Dreams Never Dreamt.

L’album si presenta come un concept a tema circense che prosegue la narrazione e si ricollega tematicamente all’esordio, dove non è l’allegria di facciata a farla da padrone, bensì i drammi, le gelosie e la malinconia che si celano dietro alle maschere ridanciane dei clown. L’ossatura musicale è costituita da un metal progressive robusto e corposo sul quale si innestano divagazioni ed influenze che attingono dal gothic metal a tuttotondo. Dimenticate però partiture particolarmente complesse, ricche di tecnicismi e voli pindarici lanciati a tutta velocità, i nostri prediligono i mid tempo dove la tecnica strumentale rimane costantemente imbrigliata nella struttura della canzone e al servizio della melodia. Nella componente progressive, preponderante in tutto Anothe Vivid Detail, sono presenti richiami ai Kamelot più teatrali ed eclettici (periodo con Roy Khan alla voce) e alle melodie più sognanti e malinconiche dei Queensryche, dei DGM e Seventh Wonder. The Black Dressed Clown, 3:46 The Moon of the Last Day e The Poet ne sono un chiaro esempio, dato che la voce piena e declamatoria di Girardi richiama non poco la vocalità di Khan. Le chitarre di Signorelli e Rendina graffiano il giusto con un riffing potente da cui affiorano parti solistiche sempre e comunque bilanciate nel minutaggio della canzone e mai fini a se stesse. Per quanto riguarda il versante gothic, nella sua accezione più introspettiva e raffinata, è impossibile non menzionare band italiane come i primissimi Lacuna Coil e ovviamente i Crown of Autumn, quelli più recenti di Byzantine Horizons, nel quale il canto femminile è coprotagonista. La magnifica The Dance, duetto di Girardi con la voce ospite di Ilaria Esposito, infatti non ha nulla da invidiare a produzioni più blasonate. E’ davvero un peccato che questa soluzione non sia stata adottata per più brani, vista pure la varietà dei personaggi che popolano la trama del concept (tra i quali John ed Elise, protagonisti di A Vanishing Day). In assoluto questo è il pezzo più emozionale dell’album dove epica e malinconia si mischiano e colpiscono al cuore. Menzione d’onore anche per Save Me From Myself (scelta anche come singolo e video promozionale), nella quale i nostri scelgono di abbandonare quasi interamente le formule del prog metal più classico per avvicinarsi a soluzioni più cupe e dirette, nelle corde di band come Evergrey e Soen. Girardi è metaforicamente il direttore del circo (così come in carne ed ossa nel video) che ci conduce nei meandri della follia umana nonché assoluto protagonista del brano con una prova canora sopra le righe.

Ovviamente non è tutto oro quel che luccica. Another Vivid Detail presta il fianco ad alcuni piccoli difetti strutturali. Se da una parte l’intenzione di abbandonare i virtuosismi inutili e la velocità a tutti i costi è encomiabile, dall’altra l’intero album soffre di una generale situazione di staticità. Il ritmo per tutta la durata del disco non varia quasi mai, mentre un cambio di tempo più frequente avrebbe conferito all’opera una maggiore fruibilità e leggerezza. Più volte durante l’ascolto si ha l’impressione di avere a che fare con cavalli di razza imbrigliati da troppe pastoie, dove l’estro non sempre ha l’occasione giusta per affiorare. Anche il concept circense sarebbe stato un magnifico spunto per attingere a quella variopinta ed unica esperienza sensoriale che il circo trasmette, la giusta occasione per osare di più, per stupire e anche, perché no, esagerare. Quando invece i 3 Dreams Never Dreamt escono dal sentiero battuto, dai confini imposti di un genere, ecco che esplode la magia in tutta la sua cromatica lucentezza.
Attendiamo questi artisti al varco con la pubblicazione del terzo album, confidando, ne siamo certi, che l’attesa verrà doverosamente ripagata.



VOTO RECENSORE
75
VOTO LETTORI
79.5 su 4 voti [ VOTA]
Pink Christ
Martedì 23 Febbraio 2021, 10.10.11
1
Il primo mi è piaciuto molto...ascolterò anche questo
INFORMAZIONI
2021
My Kingdom Music
Prog Metal
Tracklist
1. Interconnections
2. The Black Dressed Clown
3. The Ballad of A.
4. May
5. The Dance
6. J. Doe
7. The Antipodist
8. 3:46 The Moon of the Last Day
9. The Poet
10. Save Me From Myself
11. Another Vivid Detail
Line Up
Gianluigi Girardi (Voce)
Andy Signorelli (Chitarra, Tastiere)
Andrea Rendina (Chitarra)
Maria Torelli (Basso)
Davide Martinelli (Batteria)

Musicista Ospite
Ilaria Esposito (Voce)
 
RECENSIONI
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]