Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

The Ocean
Phanerozoic I - Palaeozoic
Demo

Derdian
DNA
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

11/12/18
SCARLET AURA
Hail to You!

11/12/18
ADAESTUO
Krew Za Krew

13/12/18
MIND ENEMIES
Mind Enemies

14/12/18
CURRENTS
I Let The Devil In

15/12/18
SPEED KILLS
Speed Kills

15/12/18
YSENGRIN/STARGAZER
D.A.V.V.N.

21/12/18
BLOOD FEAST
Chopped, Diced and Sliced

21/12/18
JON SCHAFFER`S PURGATORY
Purgatory

21/12/18
WITCHING HOUR
...And Silent Grief Shadows the Passing Moon

23/12/18
MALVENTO/THE MAGIK WAY
Ars Regalis

CONCERTI

11/12/18
CLUTCH
FABRIQUE - MILANO

11/12/18
H.E.A.T + ONE DESIRE + SHIRAZ LANE
LOCOMOTIV CLUB - BOLOGNA

14/12/18
EXODUS + SODOM + DEATH ANGEL + SUICIDAL ANGELS - MTV Headbangers Ball Tour
PHENOMENON - FONTANETO D'AGOGNA (NO)

14/12/18
NANOWAR OF STEEL
ALCHEMICA MUSIC CLUB - BOLOGNA

14/12/18
OPERATION MINDCRIME + GUEST
TEATRO CARIGNANO - GENOVA

14/12/18
NOVEMBRE + LES DISCRETS
ARCI TOM - MANTOVA

15/12/18
WITHIN TEMPTATION
FABRIQUE - MILANO

15/12/18
NANOWAR OF STEEL
REVOLVER CLUB - SAN DONA DI PIAVE (VE)

15/12/18
NOVEMBRE + LES DISCRETS
TRAFFIC CLUB - ROMA

15/12/18
NECROART + GUESTS
BONNIE & CLYDE - TORRICELLA VERZATE (PV)

Testament - The Legacy
( 18483 letture )
Quando si parla di mostri sacri del thrash metal uno dei nomi che viene costantemente menzionato è quello dei Testament. Autori negli anni '80 di alcune delle più belle pagine del genere, i Testament hanno registrato qualche passaggio a vuoto nel decennio successivo, cosa che comunque non ha privato il gruppo della stima dei metalheads che gli riservano ancora oggi un posto tra i grandi, in termini di popolarità solo dopo a Slayer, Metallica e Megadeth.

Il disco sotto esame è il loro debutto pubblicato nel 1987 dopo che la band aveva cambiato monicker da Legacy a Testament e la line up si era assestata con gli ingressi del talentuoso chitarrista Alex Skolnick e del cantante Chuck Billy al posto di Steve Souza in partenza per gli Exodus, altra band protagonista in quegli anni. I due nuovi arrivati aiuteranno il gruppo a fare il salto di qualità ed è difficile trovarli così ispirati nelle prove successive (soprattutto Chuck Billy). Ma il merito del successo di The Legacy non è da attribuire a questi ultimi due, infatti è l'intera line up ad essere ispirata compresi quindi la sezione ritmica formata da Greg Christian e Louie Clemente e il chitarrista membro originario Eric Peterson.

Nessun episodio sottotono, da Over The Wall ad Apocalyptic City è un susseguirsi di classici (in entrambi i brani citati una nota la merita Alex Skolnick che sale in cattedra con i due assoli centrali), ogni brano lascia qualcosa impresso nella mente, segno questo di un ottimo lavoro di songwriting. Brani come l'opener o C.O.T.L.O.D colpiscono per la potenza ma non è solo in questa direzione che prosegue l'album, infatti saranno le aperture melodiche quasi sempre presenti a fare la fortuna dei Testament.
Due esempi lampanti della forza del binomio potenza-melodia sono The Haunting e Raging Waters, ma tutti i brani meriterebbero di essere citati (basti pensare che non ho tirato in ballo Alone In The Dark e Burnt Offerings, due autentici classici firmati Testament).

C'è poco da dire su questo disco, se non siete arrivati su questa pagina per caso allora vuol dire che ne possedete una copia che sapete a memoria e che nella vostra stanza rimbomba ancora il grido di Curse Of The Legions Of Dead o quello di First Strike Is Deadly. E' forse superlfuo sottolinearne la qualità, ritengo infatti The Legacy uno di quei pochi dischi capaci di mettere d'accordo tutti gli appassionati di thrash metal, quindi non mi aspetto di leggere nei commenti qualcuno che non sia d'accordo con quanto affermato.
Semmai gli unici punti in cui si può discutere sono la produzione, discutibile e non apprezzata all'unanimità, e la scelta di assegnare a The Legacy o al successivo The New Order la palma di migliore album dei Testament (per quanto mi riguarda la mia preferenza va comunque al debut album).

Immancabile in ogni collezione che si rispetti.



VOTO RECENSORE
95
VOTO LETTORI
83.73 su 133 voti [ VOTA]
Angus71
Lunedì 30 Aprile 2018, 17.20.07
165
Band e disco che io amo alla follia. A mio parere, best thrash band ever. Mi piace esagerare, ma neanche troppo.
Fabio Rasta
Lunedì 30 Aprile 2018, 16.53.49
164
Bellissimo fare una domanda a Natale, ricevere la risposta a carnevale, e replicare al primo Maggio. X me che ho la pazienza di un ostrica ha dell'incredibile. /// Mi piace il raffronto di Tino al 148 fra l'identità del faccione e gli sterili pentacoli. /// Fatto sta che il riff, se lo provi a suonare è identico. Ma probabilmente è un caso, dopotutto le note tradizionali sono solo 12. E se qualcuno glielo avesse fatto notare, KING l'avrebbe molto probabilmente mandato affanculo e fatto di testa sua. Ci risentiamo a ferragosto.
TheSkullBeneathTheSkin
Giovedì 1 Febbraio 2018, 15.32.45
163
@ utenti-pro-maschio-alfa : per par condicio, esigo uno spazio dove poter declinare tutto l'alfabeto greco su Anneke Van Giersbergen!
TheSkullBeneathTheSkin
Giovedì 1 Febbraio 2018, 15.32.44
162
@ utenti-pro-maschio-alfa : per par condicio, esigo uno spazio dove poter declinare tutto l'alfabeto greco su Anneke Van Giersbergen!
Silvia
Giovedì 1 Febbraio 2018, 15.20.56
161
@Gals, verissimo, lol (anche se Frank Bello non scherzava da ragazzo, bello di nome e di fatto, x quanto decisamente non alpha )
Galilee
Giovedì 1 Febbraio 2018, 15.06.43
160
Ah.. di sicuro gli Anthrax il fattore Alfa non ce l'hanno mai avuto.. ahahah...
Silvia
Giovedì 1 Febbraio 2018, 14.33.27
159
@TheSkull, davvero? ma perche' non si chiama Philip H.Anselmo? scherzo, hahaha, mi fai morire!!! Pero' Filippone x me e' un mito ma non fisicamente, cioe' un bel tipo, da ragazzo poi ancora di piu', ma non rientra nei miei gusti, lo adoro x altri motivi di cui ho gia' abbondantemente parlato ovunque, lol (Scusate l'OT non potevo resistere neppure io!)
TheSkullBeneathTheSkin
Giovedì 1 Febbraio 2018, 14.18.22
158
@Silvia : ok, ma lo sai vero che "Hansi" non è il diminutivo di "Hanselmo" vero? ah ah ah ah ah scusami non ho resistito ah ah ah 6 1 grande!
Silvia
Giovedì 1 Febbraio 2018, 14.17.10
157
Concordo @tino, a molte mie amiche piaceva Hetfield, (a me Joe Elliott invece, hahaha ) ... pero' Hansi Kuersch non e' anonimo, dai, e' solo un altro tipo di uomo secondo me e il nero non mi sembra l'abbia portato in auge Hetfield. Ma il concerto Anthrax-Testament non era a Milano? Io rimasi col magone giorni e giorni perche' non potevo andare, che tragedia (beata gioventu'...)
TheSkullBeneathTheSkin
Giovedì 1 Febbraio 2018, 14.15.24
156
@Tino : vero, all'epoca non avevo abbastanza barba per conciarmi la basetta-sui-baffi come James ma alcuni amici (di peluche) lo facevano...!!! Ti contestavo, si fa per dire, in quanto avevo davanti agli occhi Chuck (sputo a mentta) Billy mentre "mescola" il pogo sotto il palco roteando l'asta del microfono... mitico. Evidentemente non avevo colto il senso
tino
Giovedì 1 Febbraio 2018, 13.53.41
155
Ho visto per la prima volta i testament a reggio nel 1987 di supporto agli anthrax. Penso fosse il terzo concerto della mia vita. Ricordo che in stazione non sapevamo raggiungere il palazzetto, abbiamo chiesto ad alcuni metallari indicazioni e ci hanno detto di andare dietro ai testament, infatti erano tutti e 5 in giro per il centro e ci fecero gli autografi. Poi i testament negli anni li avrò visti quasi una decina di volte, l’ultima circa 3 anni fa a brescia in agosto. Lui è frontman di razza questo è sicuro, non è certo un tipo anonimo come un hansi kursch, ma intendevo che comunque un james hetfield è più unico che raro, è il tipico maschio alfa, quello che piace alle donne e provoca nei maschi quella volontà di emulazione. Ricordate quello del black album con i baffoni? Beh da lì a poco in diversi cominciarono ad emularlo, penso ad esempio ad oz fox o a bobby gustafsson, o ad esempio alla moda di vestirsi completamente di nero (come succede anche ora) che fu sdoganata da loro in quegli anni. Insomma spesso il talento e le canzoni (e il culo) non bastano.
Silvia
Giovedì 1 Febbraio 2018, 13.31.11
154
È vero Chuck è un tipo molto simpatico, un gigante buono diciamo hahaha. È un nativo americano fra l'altro
lisablack
Giovedì 1 Febbraio 2018, 13.17.19
153
Io Chuck l'ho visto e mi ha dato pure la mano, è sceso dal palco per avvicinarsi a tutti noi..da quello che ho percepito è simpatico e disponibile, non è una star montata, è un tipo semplicissimo..poi beh..ho lasciato gli occhi su Hoglan lo adoro!
Silvia
Giovedì 1 Febbraio 2018, 13.08.14
152
@The Skull, credo di capire cosa intende @tino... Chuck non aveva lo stesso carisma di Hetfield e la stessa presa sul pubblico. Poi ha una presenza scenica mastodontica se lo segui, ma devi approfondire x constatarla. Fra l’altro a me Chuck piace tantissimo come cantante e frontman
Silvia
Giovedì 1 Febbraio 2018, 13.04.59
151
@tino, esatto e a proposito della Svezia il caso di Göteborg è analogo, tutte le band che fanno parte della famosa scena death metal melodica sono amici o si conoscono o addirittura erano vicini di casa . Concordo anche sulla potenza dell’immagine. Se ci pensiamo praticamente tutti i gruppi thrash (ma vale anche x altri generi) che hanno avuto successo avevamo anche un’immagine distinta (oltre al talento ovvio!). Gli Exodus o i Testament non erano ne’ adoni ne’ fighi ne’ avevano un look particolare che attirasse l’attenzione, o storielle che li rendessero particolari. Includo anche i Metal Church in questo discorso, senza togliere nulla a chi avuto fortuna, che sicuramente se l’è sudata. Infatti se ci pensi ora che Gary è negli Slayer ed è anche diventato un personaggio mediatico si pensa addirittura di estendere il Big 4 agli Exodus...
TheSkullBeneathTheSkin
Giovedì 1 Febbraio 2018, 12.55.18
150
@Tino : condivido quello che dici al 144, encomiabile. Sulla presenza scenica non sono tanto della stessa idea, non ne disconosco l'importanza, ma ti assicura che Chuck Billy è una presenza assolutamente non inferiore a James e se lui è un "manzo" come dici tu allora Chuck incarna la statuarietà e l'imponenza di una quercia secolare! Mi sa che non lo hai mai visto dal vivo Chuck, fa paura tanto è grosso altro che Hetfield Solo questo appuntino
rik bay area thrash
Giovedì 1 Febbraio 2018, 12.49.35
149
Con l'avvento della rete si ha avuto modo di venire a conoscenza di come è nata, evoluta e cresciuta ( a dismisura ) la scena thrash della bay area. In realtà tutti conoscevano tutti. Suonavano insieme senza scalette e opening act. Si suonava e basta. Poi per merito dei metallica ed exodus tutto è diventato 'grande'. Come già scritto da altri utenti i legacy rilasciarono un primo demo con sousa come singer per poi diventare i testament per problemi di omonimia con un' altra band. Che the legacy sis stato pubblicato nel 1987 non dice niente. È uno dei migliori esordi discografici di sempre in ambito thrash. Suona in tutto e per tutto nel clasdico trademark bay area e senza dimenticare che sono 'riconoscibili' già dalle prime note. Hanno anche un grande ( non solo di stazza) singer un certo billy e non è poca cosa. Anche questo album rimarrà 'patrimonio' del thrash . (Imho)
tino
Giovedì 1 Febbraio 2018, 12.36.02
148
Questo è vero erano praticamente tutti lì e di conseguenza ci sono delle influenze più o meno marcate, vale per la bay area che è quella più famosa ma vale ad esempio per lo spin-off della vicina arizona con i reich, i flotsam, gli athropy, oppure tutta la scena tedesca (e svizzera). Si vengono a creare degli humus particolari e dei microclimi che poi non si riesce a capire chi ha inventato cosa e chi è arrivato prima, mi viene in mente ad esempio negi primi anni 90 quando ero in ferie a stoccolma e tutto girava attorno al negozietto house of kicks, parlo del death svedese. Poi spesso la fortuna non è abbastanza e dove non arriva la fortuna arriva il look e la presenza scenica. Un james hetfield (o un mustaine) degli anni d’oro (ma anche ora) che era un manzo alla david lee roth, ovvio che attira più attenzione emulatoria di un chuck billy o di un paul baloff, oppure penso alle trovate degli anthrax con quel look skate con bermuda e cappellini, slogan tipo mosh o n.o.t. o il ghignone della mascotte (ahimè abbandonata per degli sterili pentacoli). Insomma serve spesso anche l’aiutino. I maiden stessi non avessero avuto eddie e quelle copertine, dall’alto della loro qualità sconfinata, forse avrebbero attirato molte meno persone.
Silvia
Giovedì 1 Febbraio 2018, 12.20.52
147
Comunque ricordiamo che i musicisti della Bay Area/zona di Los Angeles allora si conoscevano e spesso suonavano insieme (Hammett era negli Exodus, Zetro era nei Legacy e cosi’ via) quindi secondo me è naturale che ci siano similitudini nei loro lavori
Silvia
Giovedì 1 Febbraio 2018, 11.15.02
146
Standing ovation x @tino, quoto tutto (pur essendo una fan degli Exodus e dei primi Testament) ! Giustamente poi “beh tecnicamente sono tutti inferiori a skolnick” che, come scritto al #136 è il chitarrista che avrei voluto emulare . Lo ripeto dai, album favoloso
tino
Giovedì 1 Febbraio 2018, 11.04.08
145
Io sono abbastanza incuriosito dalle similitudini e spesso le noto, conosco bene entrambi i pezzi e se queste ci sono non me ne sono accorto quindi non penso si possa parlare di plagio, ma comunque non costa nulla fare un confronto. Se così fosse penso non ci sia nulla di scandaloso e questo comunque non vuol dire che king e araya sono inferiori a peterson e skolnick (beh tecnicamente sono tutti inefriori a skolnick, intendevo a livello di scrittura). Succede anche ai più grandi, ad esempio io ho notato che il giro di chitarra dopo il refrain di redeemer of souls (ultimo priest) è praticamente identico a quello di the family ghost (diamond), quindi stesso discorso per tipton. Per i testament (e gli exodus) si può fare del revisionismo fin che vogliamo, si può anche dire che hanno inventato il thrash e che nessuno se n’è accorto ma questo comunque, oltre che tutto da dimostrare, non deve mai e poi mai sminuire il talento e l’importanza storica di gruppi come metallica e slayer perché non c’è nulla di immeritato nelle loro carriere.
thrasher
Giovedì 1 Febbraio 2018, 11.00.25
144
😊è un riscatto dai... all epoca l.inizio di C O T L O D era uguale identico a Angel o death degli slayer... ora sono pari
lisablack
Giovedì 1 Febbraio 2018, 9.21.27
143
Sinceramente non ci ho fatto caso ..Non sono molto brava a trovare presunti plagi, divoro dischi a ripetizione..comunque se sono uguali come tu dici, mi fido perché mi pare che di musica ne ascolti tanta quanto me da anni..credo si tratti di plagio. Se volevano fare un'omaggio ai Testament coverizzavano un loro brano..no? Comunque riascolto con più calma i brani in questione.
Fabio Rasta
Giovedì 21 Dicembre 2017, 14.48.18
142
Parlando dei TESTAMENT, bisogna tener presente che già da diverso tempo assai prima del loro debutto, erano ben conosciuti dai + aggiornati come LEGACY, ed altrettanto attesi. Noi pivelli, all'epoca, ci riempivamo la bocca con SLAYER e METALLICA, ma quelli che avevano tempo, voglia e disponibilità (collezionisti di bootleg, corrispondenti con l'estero) non mancavano mai di raccomandare: "Devi sentire i LEGACY!!!". Questo x chi li ritiene non cruciali nel genere. Purtroppo, le loro a me ignote vicissitudini, hanno fatto si che questo LP uscisse dopo i ben noti capolavori Thrash, quindi in parte hanno ragione i detrattori, ma nell'ambiente erano assai conosciuti e rinomati, quindi in parte hanno anche torto. In ogni caso i TESTAMENT avevano (hanno) personalità da vendere. Io invece, volevo rimarcare un altro fatto che, molto stranamente, non ho trovato segnalato da nessuno: nel riff iniziale di Over The Wall, il primissimo fraseggio formato da 7/8 note/accordi è pressoché identico a quello della + recente Repentless, solo quest'ultima 1/2 tono sotto, ché all'epoca non usava abbassare le chitarre. Svista oppure un omaggio? Entrambe opener, come può essere che nessuno se ne sia accorto e non abbia fatto notare a KING e soci che stavano saccheggiando un riff piuttosto storico? Io propendo x l'omaggio (parlare di plagio mi sembra riduttivo, visto che, almeno x me, la somiglianza è fin troppo evidente). Altri pareri?
lisablack
Mercoledì 27 Settembre 2017, 20.22.17
141
Debutto leggendario alla pari con altri di quel periodo, 100 pure per me.
Mulo
Mercoledì 27 Settembre 2017, 20.12.09
140
Un fottuto capolavoro da 100 secco! Non inventano nulla ma le canzoni sono talmente di alto valore che lascia(no)rono tutti a bocca aperta 30 anni fa. Cantante e axemen sono fuoriclasse di razza.
Silvia
Giovedì 11 Maggio 2017, 12.20.21
139
Sì bellissimo e inaspettato quell'assolo! All'epoca il suo stile era diverso da tutti e adire il vero anche molto apprezzato... Io ho comprato anche il libro qualche anno fa, proprio die-hard fan 😅. Sì anche il secondo non era male e neanche Practice What You Preach
Mulo
Giovedì 11 Maggio 2017, 12.03.54
138
Skolnick e'un fuoriclasse,l'assolo di Apocalyptic City l'avrò sentito 200 mila volte perché è troppo bello. Tornando al disco in questione è una piaetra miliare insieme al successore (a me piace molto anche Dark roots...)
Silvia
Giovedì 11 Maggio 2017, 12.02.37
137
* 30 anni riferiti alla sua carriera
Silvia
Giovedì 11 Maggio 2017, 11.53.54
136
Non si contano le volte che riavvolgevo la cassetta x ascoltare gli assoli di First Strike is Deadly, un fulmine melodico in un pezzo devastante. Alex Skolnick altro mio chitarrista preferito (ho appena commentato Gary Moore, altro mito) e dopo 30 anni dico che forse è quello che vorrei essere io, incredibilmente versatile, mai fossilizzato in un genere, veloce ma elegante e con un grande feeling. Già allora era atipico e originale. Album splendido, lo stra-ascoltavo e lo ritengo uno dei più begli esordi, una pietra miliare senza ombra di dubbio. Non commento neppure i pezzi perchè sarei monotona, mi piacevano più o meno tutti, e mi piacevano pure i testi, piccole storie molto cupe. Alone in the Dark è il pezzo che preferisco comunque. Grande Chuck. Concordo col 95 ma darei 100 al valore affettivo e x le volte che l'ho ascoltato
paju
Domenica 30 Aprile 2017, 8.51.28
135
un capolavoro del thrash poco da dire. certo con parti derivative e altre originali. come quasi tutti i dischi fatti da giovani musicisti.
duke
Sabato 1 Aprile 2017, 16.18.32
134
un mito!
thrasher
Giovedì 29 Dicembre 2016, 17.53.51
133
Comunque quest album rimane la Bibbia del thrash
thrasher
Giovedì 29 Dicembre 2016, 17.52.27
132
Mah simpatici i redattori perché faccio una battuta, invio il messaggio e non viene visualizzato.... c'è chi scrive parolacce e altro e quei messaggi arrivano.... comunque non importa un saluto
thrasher
Giovedì 29 Dicembre 2016, 17.47.30
131
Ma perché bloccano sempre i miei commenti?
thrasher
Giovedì 29 Dicembre 2016, 17.44.00
130
Ciao a tutti
Giaxomo
Giovedì 29 Dicembre 2016, 17.43.32
129
Anche secondo me è un'ottima band e mi inchino all'esempio, e non è neppure un problema di album composti, perchè posso pure sorvolare sto dettaglio (in questa sede).. Il paragone regge e non regge però, discorso chiuso, non importa...
thrasher
Giovedì 29 Dicembre 2016, 17.40.03
128
Cespuglietto se non ti piace il thrash o snobbi tutto quello che è uscito dalla 87 in poi perché era già stato detto è un problema tuo... ma il terzo sepultura lo consideri un bel disco oppure non lo ascolti perché è troppo slayer? Ahahahahahahahahaah
thrasher
Giovedì 29 Dicembre 2016, 17.34.18
127
Ottima band quella che hai menzionato ma di thrash ha ben poco... se mi dici che verso il finire degli anni 80 band come watchtower, cynic e atheist offrirono soluzioni diverse da quanto si era sentito fin ora ti do ragione... ma qui stiamo parlando di thrash... e questo album anche se uscito nel 87 è da considerarsi al pari delle uscite storiche di metallica Slayer ecc... suond personale c'è eccome le composizioni sono fatte più che bene, acerbe direi per niente e questo disco viene ricordato perché è stupendo.... le canzoni Eramo già state fatte 85 comunque
Konnumann
Giovedì 29 Dicembre 2016, 17.30.43
126
Il simpatico adoratore ha scomodato i Watchtower. Beh, la discografia dei Testament è ricca, quella dei Texani molto meno. Non so se è colpa del cespuglietto che gli ha offuscato la ragione, perché l'assonanza mi squassa...
L'adoratore del cespuglietto muliebre
Giovedì 29 Dicembre 2016, 16.20.54
125
Veramente l'ho scritto nel mio primo intervento. Volenti o nolenti sono quelle le band... Se devo dire una band meno nota valida almeno quanto i Testament direi i Watchtower.
Giaxomo
Giovedì 29 Dicembre 2016, 16.12.28
124
A me interessava sapere cosa ascolti di thash che rivaleggi, o addirittura superi, i Testament in idee, composizioni, ecc ecc.. mi hai fatto una lista di nomi di band che sono un pò l'abc della musica metal/rock e che do per scontato che tutti conoscano. È come ritenersi uno studente di lettere e non conoscere a memoria l'opera intera degli autori principali di ogni singola corrente, da Dante in poi. Rileggiti con attenzione il commento 105, sono due righette stringate...
L'adoratore del cespuglietto muliebre
Giovedì 29 Dicembre 2016, 16.05.12
123
Sì, lo so. Dovevo infilarcele tutte? Ho messo le più importanti. Ho risposto alla vostra richiesta. Ora ditemi: cosa volevate dimostrare?
Giaxomo
Giovedì 29 Dicembre 2016, 15.52.08
122
Sì, chiaro, sai anche che il thrash non si ferma a questi cinque nomi? Sai anche che non esistono le sole band seminali o i nomi di punta? Ho dato per scontato che Big4 & Exodus rientrassero tra i tuoi ascolti...
L'adoratore del cespuglietto muliebre
Giovedì 29 Dicembre 2016, 15.33.26
121
Nel mio intervento precedente ho scritto "oltre le band che ho già citato", quindi anche Metallica, Slayer, Exodus, Megadeth, Anthrax... Forse, prima come ora, non hai letto con attenzione?
Giaxomo
Giovedì 29 Dicembre 2016, 15.24.55
120
@cespuglietto: no, ti do la mia parola, per quanto possa valere, che ho letto il tuo discorso dal commento 52 (se non ti hanno cancellato altri commenti, dovrebbe essere il primo). Non vorrei risultare ora troppo rigoroso ma band thrash tout-court non ne vedo nella tua lista...quindi mi viene quasi da pensare che non sia il tuo genere di riferimento, o meglio, se si segue il tuo ragionamento, album thrash fondamentali nella tua formazione musicale non ve ne sono..
Giaxomo
Giovedì 29 Dicembre 2016, 15.24.55
119
@cespuglietto: no, ti do la mia parola, per quanto possa valere, che ho letto il tuo discorso dal commento 52 (se non ti hanno cancellato altri commenti, dovrebbe essere il primo). Non vorrei risultare ora troppo rigoroso ma band thrash tout-court non ne vedo nella tua lista...quindi mi viene quasi da pensare che non sia il tuo genere di riferimento, o meglio, se si segue il tuo ragionamento, album thrash fondamentali nella tua formazione musicale non ve ne sono..
L'adoratore del cespuglietto muliebre
Giovedì 29 Dicembre 2016, 14.35.14
118
@lisablack n. 97: Ho formato le mie opinioni spartiti alla mano. @Giaxomo: Forse non hai letto tutto quello che ho scritto. Praticamente ripeti i miei stessi concetti, ma sei meno rigoroso. Evidentemente sei un po' troppo affezionato a questo LP. In merito al commento 101 direi che la faccenda è molto più complessa. Ne riparleremo magari un'altra volta. @thrasher n. 105: Non ho band preferite, ma album. Ad ogni modo, limitandomi al metal, oltre le band che ho già citato direi che le band che gradisco di più sono Meshuggah, Dillinger Escape Plan, Faith No More/Mike Patton, Voivod, Tool, Nevermore, Opeth, SYL/Devin Townsend, Queensryche, Pain Of Salvation, Porcupine Tree, Riverside, Symphony X, Ayreon, Ark/progetti di Jorn Lande tranne Jorn, Leprous, Solefald, Diablo Swing Orchestra, Katatonia, Arcturus, Emperor, Enslaved, Morbid Angel, Death, Cynic, Gorguts, Soundgarden, Alice In Chains, Korn... Non si possono omettere i soliti Hendrix, Led Zeppelin, Black Sabbath, Ozzy, Deep Purple, Pink Floyd, King Crimson, Yes, Rush, Iron Maiden, Helloween... e me ne sono dimenticato sicuramente qualcuno.
thrasher
Mercoledì 28 Dicembre 2016, 19.37.48
117
Già rispondi al.mio commento 105 saremmo un po tutti curiosi😀
thrasher
Mercoledì 28 Dicembre 2016, 19.36.02
116
Bibbia del thrash questa è la storia mi dispiace contraddirti ma sei l unico che la pensa diversamente.... rispettiamo tutti la tua opinione ma fatti un esame di coscienza e vedi che su che disco stai storcendo il naso.... The legacy... già il nome ci vuole un inchino...
Giaxomo
Mercoledì 28 Dicembre 2016, 19.35.42
115
@cespuglietto: hai letto il commento 105? Sarei curioso pure io..
L'adoratore del cespuglietto muliebre
Mercoledì 28 Dicembre 2016, 18.43.47
114
La bibbia del thrash un par di palle.
thrasher
Martedì 27 Dicembre 2016, 20.22.19
113
La Bibbia del thrash
Terzo menati
Venerdì 23 Dicembre 2016, 22.17.19
112
Fosse per me ascolterei classici da mane a sera ma ho troppa roba nuova che mi interessa e che non riesco ad ascoltare pertanto da un bel po' per scelta difficilmente mi concedo riascolti
thrasher
Venerdì 23 Dicembre 2016, 20.59.46
111
Fuck The Rain..... un grande.... già allora dal vivo erano una potenza e queste canzoni Live rendevano ancora di più... stop basta questa è la storia...
Giaxomo
Venerdì 23 Dicembre 2016, 20.59.25
110
@Mulo: infatti, è l'impatto che ha quest'album che fa salire alle stelle le valutazioni @ terzo menati: ogni tanto i classiconi vanno riascoltati, un pò per sapere da dove veniamo, un pò perchè in giro c'è troppa batteria
Mulo
Venerdì 23 Dicembre 2016, 20.50.12
109
Questo disco quando uscì ebbe recensioni entusiastiche (definito all'unanimità da tutti come capolavoro)e un gran riscontro di pubblico (a differenza di molte altri capolavori usciti nello stesso periodo che furono rivalutati successivamente), magari eravamo tutti riconcoglioniti (fans e addetti ai lavori)
thrasher
Venerdì 23 Dicembre 2016, 20.50.06
108
Manca la decima canzone che potrebbe essere reign of terror e sarebbero i dieci comandamenti del thrash.... grandissimo album.... cespuglietto..... ma fammi il piacere 😊
Terzo menati
Venerdì 23 Dicembre 2016, 20.47.55
107
Beati voi che avete tempo di riascoltare i dischi vecchi. Io non riesco a smaltire i nuovi
Giaxomo
Venerdì 23 Dicembre 2016, 20.44.22
106
Ok: appena finito di riascoltare per la trecentesima volta, 95 pure a questo, PER ME, da Olimpo del Thrash. Raffinatissimo, chitarra solistica e riff mai anonimi, e dio santissimo "cespuglietto" ce n'era di robazza anonima in quel quinquennio così primordiale, autentici sì, ma riff che che anche a fatica di anni di ascolto riesco a memorizzare. Qua è tutto così chiaro, studiato, limpidissimo, pare suonassero da na vita e a dir la verità non sembra neanche un esordio...
thrasher
Venerdì 23 Dicembre 2016, 20.38.46
105
Concordo con l ultimo commento... vorrei chiedere a cespuglietto se piace il thrash che gruppi ascolta e quali sono i stuoi album preferiti visto che ha da ridire su un capolavoro del genere
Giaxomo
Venerdì 23 Dicembre 2016, 20.34.00
104
Anche secondo me: un fruitore di thrash non può non ascoltare quest'album. Qua siamo veramente davanti ad un'opera d'arte immensa e che ha fatto scuola poi. Ogni canzone qui dentro è unica, facilmente memorizzabile (chiamalo poco), riff e soli d'antologia.
thrasher
Venerdì 23 Dicembre 2016, 20.29.06
103
Direi che questionare su un classico come quest album non ha senso... uno la pensi come vuole... ma questo esordio spacca e alla grande è un capitolo a sé e i testament non sono più riusciti ad egualiarlo... è semplicemente perfetto... qui c'è tutto.... a mio parere ripeto al pari dei gruppi più famosi....
Giaxomo
Venerdì 23 Dicembre 2016, 20.17.49
102
D'accordissimo con commento numero 100.
Giaxomo
Venerdì 23 Dicembre 2016, 20.15.25
101
Mi spiego meglio, ero leggermente di fretta prima: questo è album non è un capolavoro, non si salta ad una fase 2, ad una fase successiva della musica, non abbiamo né i Metallica, né i Death ma è un CLASSICO. Io distinguo sempre i due vocaboli: 'capolavoro' = album seminale che getta i prodromi di un qualcosa, l'abc di una nuova corrente, un'opera d'arte senza la quale una corrente artistica non può prescindere e non potrebbe esistere, non sempre si ha una qualità complessiva stellare, o anche sì (l'esordio degli Iron Maiden, ok fucilatemi anche qui, è anche il mio preferito dei suddetti); 'classico' = ecco, qui ne hai un esempio. Un'opera d'arte ben riuscita, le teoria viene messa in pratica alla grande e la qualità è generalmente alta / altissima. Non solo la qualità è elevatissima ma è anche dei pochissimi album che, all'epoca, suonava "Thrash tout-court" e un purista sa cosa intendo dire. Perchè potrei anche dire che "Ride the lightning" (album che amo alla follia) col thrash c'entra poco niente, siamo troppo oltre, troppo grande come opera d'arte. Gli Exodus con l'esordio sono IL thrash per come lo concepisco io, gli Anthrax, Whiplash, Razor, Overkill, ecc ecc
galilee
Venerdì 23 Dicembre 2016, 19.53.52
100
Aggiungo che secondo me tra i big four, l'unico debutto che è all'altezza di questo the Legacy è kill am all. E fuori dai Big four Death Angel e Exodus..ma basta.
galilee
Venerdì 23 Dicembre 2016, 19.51.26
99
Cespuglio, io ne ho mille di argomenti, ma non mi interessa dirottare gli altri verso una mia visione delle cose atipica. Io rispetto il tuo modo di vedere, ma non la penserò mai come te se non condivido la cosa. Tutto li. Prima di tutto non ha senso cercare quale sia il disco migliore. Questo innanzitutto è un debutto e non può essere paragonato ad un chesdò reign in blood perchè non sarebbe corretto. Ma se messo alla pari degli altri primi venuti, secondo me oltre a non sfigurare è spesso superiore. Songwroting più maturo, cantante migliore, chitarrista ritmico fuoriclasse, energia da vendere. In uno stile tra l'altro che non punta solo all'impatto. I Testament hanno creato uno stile che non c'era prima. Ispirati dal thrash? Per forza, ma non è che i Maiden non hanno fatto capolavori o sono derivativi perchè i Judas avevano prtaticamente già fatto tutto. Anzi... Spero tu abbia capito il mio modo di vedere...Yeah!
Giaxomo
Venerdì 23 Dicembre 2016, 19.45.18
98
Io, onestamente, condivido tanti punti del tuo ragionamento "cespuglietto" e soprattutto il tuo "metodo di valutazione" se così vogliamo chiamarlo, però secondo me ti stai perdendo in un bicchier d'acqua e ti spiego perchè io, per esempio, darei un 90 a questo album; ognuno può pensarla in maniera differente e le valutazioni di un album o di un gruppo, le più oggettivi, in casi come questi, sono o di chi suona o di chi ha vissuto personalmente il periodo, e quindi ha toccato con mano il ""cambiamento" (cambiamento o evoluzione che qui i Testament sicuramente non apportano). Innegabile per me è la maturità del lavoro, lavoro che sì, come dici tu, poggia su stilemi già esistenti (struttura della canzona + cori) però trabocca, strasborda, brilla di personalità. Per cui acerbo come è stato definito, proprio no. Ed è pure vero che le prime composizioni risalgono all'85 e certi album seminali dovevano ancora uscire. Si potrebbe aggiungere, in coda, che nell'87 (o nell'85) il Thrash come genere aveva ancora molto (troppo) da dire e questo lavoro definisce, contribuisce ancor di più a limare il concetto di Thrash, genere che nasce ANCHE grazie ai Metallica ma che aveva trovato nella sua più alta espressione (Metallica appunto, Slayer, Megadeth, Anthrax) uno sbocco artistico divino, ma... (ok qua potrei essere fucilato), quanto thrash "in senso stretto" suonavano? Quanto era "thrash tout-court" il loro? Secondo me, per chi vuole suonare Thrash al giorno d'oggi sono proprio gli album come questi, più canonici, ad essere fonte d'ispirazione.. Onde evitare critiche i vari Kill 'em all, Peace sell.. (uno dei miei album preferiti di sempre), Reign in blood, i due album fatti fino ad ora degli anthrax, Ride the lightning, Master of... sono tutti valutati dal 90 al 100! Siate clementi
lisablack
Venerdì 23 Dicembre 2016, 19.38.50
97
Se non sono i brividi allora è il gusto personale. Tu dici che questo album, non inventa nulla, è acerbo, è vecchio perché i migliori avevano già fatto tutto loro, opinioni tue in base ai tuoi gusti. La storia invece dice l'opposto, e anche la maggior parte dei fans, basta leggere la recensione qui sopra, non occorre aggiungere altro.
tino
Venerdì 23 Dicembre 2016, 19.34.21
96
Gli altri gruppi erano più blasonati perchè avevano già due o tre album (strepitosi) all'attivo e avevano creato un genere nuovo che polarizzava le attenzioni di una generazione. I testament sono semplicemente arrivati dopo e si sono buttati su un treno in corsa in un momento dove le stesse band più di successo non davano comunque segni di cedimento e in un epoca dove era molto facile essere scalzati dal trono. Chi li ha visti in quella tournee ricorderà che accompagnavano gli anthrax di among the living e i new yorkesi erano veramente in stato di grazia, erano una delle band di punta del fenomeno thrash e lo rimasero fino alla fine degli anni 80. Poi ovviamente il successo non è sempre un sinonimo di qualità ma comunque la musica rock si nutre anche di popolarità e le band "più blasonate" non erano certo roba da discoring o da hitparade, stiamo comunque parlando di gente che picchiava duro quindi posso azzardare a dire che in questo caso la maggiore popolarità era comunque un prestigio acquisito ben meritato. Poi tutti siamo stati e siamo fans dei testament, ma la storia secondo me è quella.
L'adoratore del cespuglietto muliebre
Venerdì 23 Dicembre 2016, 19.21.57
95
Allora ditemi in base a cosa stabilire il valore di un album. I brividi? I "secondo me"? @galilee: tu, molto semplicemente, non hai argomenti.
lisablack
Venerdì 23 Dicembre 2016, 18.28.09
94
Perché deve aggiungere per forza qualcosa? E perché gli altri gruppi erano più blasonati? Perché devono esistere band superiori e altre inferiori..questo non capisco. Per me questo album è un capolavoro alla pari a molti usciti in quegli anni, un capolavoro del thrash e basta. Chi arriva prima o dopo, non cambia il valore del disco in questione.
tino
Venerdì 23 Dicembre 2016, 17.48.23
93
mah anche io non lo considero fondamentale, sicuramente un buon album ma comunque non aggiungeva nulla a ciò che gruppi più blasonati non avessero già detto qualche anno prima. C'era comunque spazio per tutti, il genere tirava e comunque il gruppo aveva già un suo potenziale e soprattutto un solista che faceva (e farà la differenza). Il disco in se è secondo me ancora acerbo, per alcuni non fa la differenza, per me neppure, ma con i successivi affinarono il suono e fecero meglio.
lisablack
Venerdì 23 Dicembre 2016, 17.20.15
92
Ma io non ho capito..proprio il ragionamento di cespuglio non lo condivido. Anche se questo album non ha creato il thrash come Kill'em all', questo non significa che sia scadente o una copia di altri venuti prima, cavolo qui ci sono brani che hanno fatto la storia e che ogni thrasher che si rispetti DEVE venerare, Alone in the dark, Over the Walls, dal vivo ancora oggi sono da brivido. E poi un'album per essere capolavoro non deve per forza fondare un genere o stravolgere chissà che cosa. Per me il debutto dei Vektor datato 2009 (Black Future) è un grandissimo album thrash, mi frega zero se è arrivato 26 anni dopo Kill'em all o altri . Io guardo i testi, gli arrangiamenti, i riff...quello è importante, e questo album è davvero perfetto. Acerbo? Meglio così.. Mantiene spontaneità ed energia..ce ne fosse!
Crimson
Venerdì 23 Dicembre 2016, 17.14.36
91
No un attimo, il cespuglietto ha ragione sulla derivatività eh. Cioè questo album NON è innovativo rispetto alle uscite passate degli anni 83-86, ma proprio no. Li sono stare già date e definitie tutte le coordinate classiche e tutte le correnti: melodico-ragionato, tecnico, progressivo, estremo-impatto ecc. che verranno poi espanse e approfondite in seguito. I Voivod con Killing Technology sono innovativi o l'esordio dei Mekong delta per fare degli esempi. Dischi che partono sempre da un qualcosa di detto prima ma lo portano decisamente più in là. I Testament restano nelle coordinate ormai affermatisi senza sconvolgerle più di tanto: lo fanno alla grande però e il disco è e resta un classico.
galilee
Venerdì 23 Dicembre 2016, 16.10.28
90
Oddio . Puoi argomentare quanto vuoi Cespuglio. Ma se non si concorda con quello che dici. Non c'e nulla da fare. Tu sostieni che il thrash era già avanti e queste composizioni sono acerbe? Altri non la vedono così. Per me i Testament con il loro debutto hano spostato l'asticella quindi li considero innovatori e più avanti degli altri e la composizioni sono tutto tranne che acerbe. Perché è tutto più tecnico e più studiato ed elaborato. Cosa che i big four non facevano di certo, esclusi i Megadeth ma in tutt'altra direzione. Ripeto dal mio punto di vista i ragionamenti che fai sono decisamente superflui e non servono di certo a stabilire quale disco sia migliore. Ad ognuno il suo.
L'adoratore del cespuglietto muliebre
Venerdì 23 Dicembre 2016, 15.46.12
89
Quali?
thrasher
Venerdì 23 Dicembre 2016, 15.39.33
88
Certe ritmiche cespuglietto in quest album e assoli sono molto più lavorate e pensate rispetto al solito thrash... e per il genere è un capolavoro... anche se uscito nel 87 invece che nell 86. Quindi io quest album lo metto al pari delle grandi uscite Dell anno prima... poi se vuoi continuare a criticare fai pure... un saluto
L'adoratore del cespuglietto muliebre
Venerdì 23 Dicembre 2016, 15.10.22
87
Io sostengo che è acerbo e derivativo perché in un momento in cui altri provano a dare una forma più organica alle composizioni, questi ancora si limitano a mettere un riff dietro l'altro e a dargli la solita struttura come si faceva agli albori del genere. Cose già fatte. Lo capite o no che i Testament pubblicano questo album nel momento in cui gli stilemi del thrash sono già stati scritti da altri? E loro semplicemente li ripropongono. In modo abbastanza personale e questo non lo metto in dubbio, altrimenti non lo giudicherei un album valido. Il merito va -come ho scritto- a Skolnick e Chuck. PERÒ, rispetto a quanto fatto da altri, i Testament non introducono una idea nuova che sia una. Intendiamoci: idea = tecnica, tipo di riff, struttura, suoni, ruolo e interrelazione degli strumenti, ecc. I Testament si innestano in un filone, quello thrash, e lo seguono. Punto. Quindi perché capolavoro? Dov'è la svolta artistica? Forse perché piace a voi? Ma un modo possibilmente oggettivo di giudicare lo vogliamo adottare o no? Per me il primo che ha l'abilità o il genio di inventare qualcosa apportando nuove idee -vedi sopra cosa intendo per idea- merita, chi segue merita meno e chi copia non merita affatto. È chiaro che ci sono anche altri fattori, ma questi sono inevitabilmente opinabili. Almeno in parte, perché se uno dice che Skolnick è un cesso dice una puttanata. Io comunque motivo le mie opinioni, faccio esempi, cerco di valutare le uscite in base all'apporto che hanno dato all'evoluzione musicale in termini di influenza, di originalità, di coerenza artistica tra le idee proposte e le forme, le strutture, i suoni, le tecniche. O almeno ci provo... Qui c'è chi fa delle affermazioni assolute, dogmatiche. E senza nessuno straccio di ragionamento. @thrasher: Le ritmiche le ho controllate e suonate molto tempo fa e sono tipicamente thrash. I riferimenti li ho citati prima.
Mulo
Venerdì 23 Dicembre 2016, 9.39.01
86
I Megadeth semsi precedentenente,visto che Peace sells ( che ha delle parti chitarristiche prima della sua uscita veramente mai sentite)è delk'86
thrasher
Venerdì 23 Dicembre 2016, 8.44.09
85
Capolavoro album fondamentale è Bibbia del thrash... insieme ad altri dischi
thrasher
Venerdì 23 Dicembre 2016, 8.42.13
84
Acerbo? Anche il primo metallica era acerbo allora rispetto ai successivi ma non per questo non lo reputo fondamentale... non è quando fai un disco se prima o dopo di qualcun altro, ma come lo fai. Quest album ha composizioni e assoli musicali che difficilmente le altre band avevano fatto prima.... signor cespuglietto controlli sia le ritmiche che le parti soliste di chitarra e poi analizziamo chi era veramente acerbo in quegli anni.... solo i forbidden a livello tecnico chitarristiCo e sucessivamente i megadeth erano all altezza.
lisablack
Giovedì 22 Dicembre 2016, 6.11.46
83
Capolavoro e uno dei migliori album thrash di sempre...poche seghe mentali. Se i Metallica sono venuti prima insieme agli Slayer o altri, non significa nulla. Ascoltate il thrash senza rimanere ancorati ai soliti quattro nomi e vedete che ci sono capolavori pure oggi e come allora e band che avrebbero meritato di più. Il thrash non è solo Master of Puppets o Reign in blood, o Rust in Peace..Sono album che amo, ma ora basta ce ne sono altri eccome! Questo disco è perfetto, non ha una nota fuori posto. In Over the Wall c'è uno degli assoli più belli di Skolnick, se non di tutto il thrash. Kill'em all avrà pure creato un genere, ha valore storico, ma con questo non vuol dire che The Legacy sia da schifare.
Metal Shock
Giovedì 22 Dicembre 2016, 6.03.07
82
@L`adoratore....: capisco il tuo punto di vista, ma anche Alice in hell e` uscito tardi rispetto ad altre band, e` derivativo e non apporta novita`, ma e` un capolavoro del thrash! E non si dicono balle sulla datazione delle canzoni, visto che il loro demo con tante canzoni di quest`album e` dell`85. Per te non sara` cosi` bello, per altri, come il sottoscritto, un capolavoro, come il.successivo The new order.
Vitadathrasher
Giovedì 22 Dicembre 2016, 0.16.24
81
Ci sono gruppi che hanno fatto più gavetta e pubblicato un album da studio in ritardo, rispetto ad altri. I testament si inseriscono nello stesso primo periodo di tutte le classiche thrash band bay area. Questo album di acerbo ha ben poco, solo l'età anagrafica di questi ragazzi.
Galilee
Mercoledì 21 Dicembre 2016, 22.52.04
80
Beh, non concordo, il songwriting di questo disco è eccelso e il loro modo di scrivere è personale, senza contare che tecnicamente è eccelso. E no non lo trovo ne acerbo ne derivativo. lo considero uno dei migliori debutti nel genere, inoltre il cantato raggiunge delle vette interpretative e d'intensità di notevole spessore.
L'adoratore del cespuglietto muliebre
Mercoledì 21 Dicembre 2016, 22.24.39
79
Bravo, riascoltalo e magari fai attenzione ad alcune cosucce. Questo è un album valido -e l'ho pure scritto- tuttavia proviamo a farci delle domandine... Questo album è acerbo? Sì, il perché l'ho spiegato. È derivativo? Sì e non c'è bisogno di spiegarlo. In questo album i Testament propongono qualcosa che prima non c'era? No. Nel momento in cui è uscito erano già stati pubblicati degli album che hanno ridefinito gli stilemi del genere se non di tutto il metal? Sì. Quindi -deduzione logica- NON può essere considerato né la bibbia del thrash né un capolavoro. Stiamo attenti al valore delle parole. Ciao belli.
thrasher
Mercoledì 21 Dicembre 2016, 22.09.23
78
Sapete che vi dico? Ora me lo riascolto per la miliardesima volta ahahahahahahahahahaha
Mulo
Mercoledì 21 Dicembre 2016, 21.59.05
77
Lisablack non ho scritto che sono le loro fotocopie,i Testament hanno un chitarrista solista che ci sa fare veramente eh eh... X me questo e il successivo sono 2 capolavori altroché balle
lisablack
Mercoledì 21 Dicembre 2016, 21.55.10
76
Mi associo al commento qui sotto.
thrasher
Mercoledì 21 Dicembre 2016, 21.45.01
75
Sono quei dischi che sono così perfetti e come esempio del genere che non dovrebbero nemmeno essere discussi... e come quando pensi a reign in Blood.... perfetto.... questo disco appartiene alla stessa categoria.... leggendario e intoccabile per me
lisablack
Mercoledì 21 Dicembre 2016, 21.29.19
74
Volere essere come loro ci può stare, si sono ispirati..ma non sono la loro fotocopia, per nulla. Il loro stile ce l'hanno eccome.
Mulo
Mercoledì 21 Dicembre 2016, 21.24.01
73
Le orme dei Metallica nella bay area di meta'anni '80 le hanno seguite un po' tutti.... Erano la band che aveva imposto questo nuovo genere con 2 capolavori come kill e ride,avevano appena suonato a Donington '85,erano supportati da qprime e di li a poco avrebbero firmato con elektra... Stavano sfondando suonando musica durissima,chi nella bay area di meta'anni '80 nn avrebbe voluto essere come loro?!
thrasher
Mercoledì 21 Dicembre 2016, 21.23.24
72
Non hanno copiato nessuno sono solo geograficamente nati e abitati nella culla del thrash e il loro sound doveva essere quello come ogni band Dell epoca uscisse dalla Bay area....
thrasher
Mercoledì 21 Dicembre 2016, 21.18.27
71
Un album come questo non si tocca... fondamentale per il genere... a livello compositivo un gradino sopra agli Exodus.... quante gruppi che si ispiravano al sound Bay area metallica ecc... questi sono uscita discograficamente più tardi ma le canzoni di questo album sono leggenda... ogni thrasher dovrebbe possederlo... a chi critica.... che aascolti qualcos altro vuol dire che non ha capito nulla
Terzo menati
Mercoledì 21 Dicembre 2016, 21.14.51
70
Ho ascoltato thrash dall84 al 1992 ( dopo i pantera ho chiuso) e ho vissuto in diretta la scena ma considero i big four appunto i big four senza niente togliere agli altri ma la storia è quella. I testament si questo disco li abbiamo anche beccati in centro a Reggio Emilia prima del concerto di supporto agli anthrax nel 1987, tutti e cinque, non voglio sminuirli ma dire che non abbiano seguito le orme dei metallica é una bufala tipo quelle che girano su Facebook
thrasher
Mercoledì 21 Dicembre 2016, 21.12.31
69
Sound proprio e canzoni una meglio Dell altra
nonchalance
Mercoledì 21 Dicembre 2016, 21.11.14
68
Non hanno inventato nulla ma, per il genere, sono fondamentali tanto quanto gli Overkill. Così va bene "L'adoratore del cespuglietto muliebre"..? Detto ciò, quest'album sfiora il capolavoro. _ P.S.: Anche gli Exodus c'hanno messo diversi anni per riuscire a pubblicare qualcosa. _ P.P.S.: Non bastano i tuoi di soldi, servono quelli degli altri!
Thrasher
Mercoledì 21 Dicembre 2016, 21.10.21
67
La Bibbia del thrash ripeto.... insieme ai dischi usciti un anno prima di Slayer metallica e anthrax
Giaxomo
Mercoledì 21 Dicembre 2016, 21.05.11
66
Nel 1987 magari erano pure derivativi ma almeno non fanno ridere pure i sassi dal 1991 come qualcuno (senza far nomi: Metallica)
lisablack
Mercoledì 21 Dicembre 2016, 20.59.01
65
Almeno consideri Practice un capolavoro, meno male..alcune mie amiche dicono che non ne hanno fatto nemmeno uno. Sai loro credono che il thrash nasce e muore con i Big Four..poverine!
Terzo menati
Mercoledì 21 Dicembre 2016, 20.31.37
64
Se i metallica sono rincoglioniti perché non suonano più thrash ma mi regalano altri album come l'ultimo che sostanzialmente e' un buon album di semplice heavy metal, evviva i rincoglioniti. Ma poi che cavolo vuol dire, sembra che siano diventati i luna pop. Evidentemente invecchiando mi sto rincoglionendo pure io, ma ormai se uno non suona "devastante" o fa l'ennesimo "massacro" proprio non gli si perdona niente. Comunque questo album dei testament mi piace, l'ho comprato all'epoca, ma non l'ho mai considerato un capolavoro, questo per la cronaca e per rimanere in tema. Il vero capolavoro per me è stato practice
rik bay area thrash
Mercoledì 21 Dicembre 2016, 20.23.56
63
Ciao Lisa. Quoto il tuo post #62. I testament prima di chiamarsi così, erano i legacy, mooolto tempo prima che pubblicassero a nome testament l' album the legacy. I testament hanno personalità e un suono tutto loro. Non puoi confonderli con nessun altro e in più hanno un singer che è (tuttora) un signor singer. Ricordo che il primo demo tape recensito su una rivista italiana (dell' epoca naturalmente) descriveva questo gruppo in modo entusismante (giustamente) e in più ne esaltava le caratteristiche peculiari che erano tecnica sopraffina (per l'epoca), songwriting e singer. Il resto sarà storia .... ancora a tutt' oggi. (Imho).
lisablack
Mercoledì 21 Dicembre 2016, 19.47.52
62
Album bellissimo, con brani uno migliore dell'altro..che c'entra dire che imitano i Metallica? Meno male hanno smesso di imitarli ora ahahah, altrimenti sai che sbadigli! Avranno preso ispirazione da loro e da altri, ma hanno un loro stile e basta..per quanto mi riguarda questo album merita nella storia del thrash, un posto di rilievo come Master of Puppets o altri, perché rimane un capolavoro come anche The New Order. È un vero peccato che ancora oggi si pensi che i"capolavori" siano solo opera dei Big Four quando Testament, Overkill, Death Angel e moltissimi altri in quegli anni spaccavano di brutto, con album di qualità altissima...E poi le band che ho appena citato, ancora oggi danno lezione di thrash a chi è rincoglionito alla grande.
galilee
Mercoledì 21 Dicembre 2016, 19.25.10
61
A prescindere da chi ha inventato cosa, questo è un capolavoro. E per essere un debutto è miracoloso. Inoltre dal mio punto di vista hanno già uno stile tutto loro.
L'adoratore del cespuglietto muliebre
Mercoledì 21 Dicembre 2016, 18.53.01
60
Tu pensa, io ho inventato il djent nel 1980, ma purtroppo non ho potuto pubblicare niente perché non avevo soldi... Ah, mio nonno ha inventato il jazz nel 1900... ecchvvelodicoaffa' pure lui ci aveva gli stessi problemi di soldi...
nonchalance
Mercoledì 21 Dicembre 2016, 15.34.07
59
Non tutti sono di quell'anno..alcuni, probabilmente, sono anche precedenti a quella data! Mentre, quelli non scritti con "Zetro" (5, 7, 9) arrivarono pure dopo!
Mulo
Mercoledì 21 Dicembre 2016, 15.15.08
58
Come dice metal shock i brani sono del '85,questo è un grande disco nn la bibbia del thrash (quello è kill em all)... Su reign in blood ho la mia idea,si sono ascoltati bene dealing with it ( in particolare Hannemann) prima di fare reign in blood...
Crimson
Mercoledì 21 Dicembre 2016, 14.51.25
57
ho dimenticato Anthrax ma il discorso si comprende lo stesso
Crimson
Mercoledì 21 Dicembre 2016, 14.50.42
56
Si può fare un grande disco anche senza inventare nulla. Lo stile dei Testament è derivativo (ma personale) e poco ma sicuro che non hanno segnato il metal come i Metallica, Slayer, Megadeth e per quanto riguarda il thrash gli Exodus o Kreator, ma il disco resta un vero compendio del primo periodo del thrash metal americano, ponte per il secondo. Poi, che Master, Peace sells e Reign siano più importanti è la scoperta dell'acqua cada; ma questo non significa che non sia un disco stupendo.
Metal Shock
Mercoledì 21 Dicembre 2016, 14.44.12
55
I brani risalgono al 1985!
Ciccio
Mercoledì 21 Dicembre 2016, 14.41.58
54
Eh la madonna che cattiveria
nonchalance
Mercoledì 21 Dicembre 2016, 14.35.56
53
Il fatto è che, loro sono arrivati tardi a pubblicare qualcosa..quindi, quasi tutti i pezzi risalgono a qualche anno prima!
L'adoratore del cespuglietto muliebre
Mercoledì 21 Dicembre 2016, 14.06.52
52
La bibbia del thrash un par di palle. Bravo Viper. Mentre questi Testament imitavano un po' i primi Exodus, un po' i primi Anthrax, un po' i primi Metallica, erano già usciti Master Of Puppets e Reign In Blood, le VERE bibbie del thrash. Senza contare gli album precedenti delle stesse band. Senza contare che Exodus, Megadeth ed Anthrax avevano già pubblicato alcuni tra i migliori dischi metal in assoluto. Senza contare che quello era pure l'anno di Among The Living e Persecution Mania. The Legacy è valido, ci mancherebbe, bravo Skolnick e bravo Chuck. Ma il songwriting è ancora acerbo: le parti centrali in cui si sviluppano assolo e bridge, prese a sé stante sono valide, ma sono semplicemente appiccicate. Un modo di comporre che si era già visto nei primi Exodus e compagnia cantante. E nel 1987 era già roba vecchia. Ma di che stiamo parlando?
thrasher
Martedì 1 Novembre 2016, 23.16.41
51
la bibbia del thrash
Viper
Venerdì 23 Settembre 2016, 14.51.17
50
Sarà ma a me sembra un disco già vecchio nel 1987 dove questo tipo di thrash aveva già più o meno detto tutto ... dai metallica, exodus, f&j e tutta la miriade di band del genere. Non un brutto disco, per carità, ma mi pare che da New Order i Testament abbiano messo più a fuoco un loro sound ed un modo più personale di suonare questo genere. Ma forse sono l'unico a pensarla così
Metal Shock
Sabato 13 Agosto 2016, 9.02.58
49
C-A-P-O-L-A-V-O-R-O!!!! Altro da aggiungere? Uno dei migliori album thrash di sempre, forse il Migliore, canzoni leggendarie come Over the wall, Burnt offerings, Course of the Legion of the Dead, Alone in the Dark (stratosferica, la mia preferita), Do or die, sono un qualcosa di irraggiungibile, un must che ogni metallaro degno di tal nome dovrebbe conoscere, avere ed adorare!
Mulo
Venerdì 12 Agosto 2016, 19.28.27
48
Pietra miliare,voto giusto,compratelo tutti (chi ce l'ha cone tutti quelli che commentano in questo sito lo ricomprino ah ah!)
mario
Venerdì 10 Giugno 2016, 17.46.53
47
C'era un periodo che ascoltavo quasi sempre Coma of Souls dei Kreator e appunto The Legacy dei Testament,questo è un capolavoro assoluto cosi' com'è produzione inclusa, Sckolnik mostruosamente talentuoso, estro puro, e Chuck Billy estremamente efficace , entrambi sono riuscciti a tirare fuori l'anima dei brani, allora rimasi shockato e fulminato dal loro sound e tuttoggi mi da delle emozioni nette incredibili, per me 99.Un classico, un gioello inestimabile della storia del thrash.
hermann 60
Venerdì 10 Giugno 2016, 17.21.54
46
Leggete l'ultima riga della recensione, parole sante
rik bay area thrash
Lunedì 23 Maggio 2016, 15.07.09
45
Se uno mi chiedesse di spiegargli il sound bay area, beh prenderei uno degli album più signicativi (imho) della mia collezione e gli farei ascoltare proprio the legacy. Quando lo ascoltai la prima volta rimasi quasi incredulo da quanto spettacolare era. Le reviw lo descrivevano come un capolavoro e questa volta non si sbagliavano (stranamente). Su questo disco c'è tutta l'essenza di un sound che a quasi 30 anni di distanza fa ancora la sua sporca figura e non mi sembra una cosa brutta ....thrash 'til death ....
peppe
Domenica 20 Marzo 2016, 13.33.30
44
perchè agli esempi di popolarità non hai aggiunto gli anthrax? ..e normalmente non sono un puntiglioso.
death
Martedì 27 Ottobre 2015, 19.33.24
43
Troppo forti,il loro capolavoro
VecchioThrasher
Mercoledì 9 Settembre 2015, 14.33.47
42
Non è il capolavoro dei testament..ma il tupa tupa si sente!! Molto bello!
acciaio inglese
Domenica 31 Maggio 2015, 16.42.12
41
potenza tecnica melodia velocità, dopo master of puppets e peace sells/rust in piece the legacy merita il podio nella mia classifica personale. voto 90
lisablack
Giovedì 28 Maggio 2015, 17.57.03
40
Una bomba..bellissimo, devastante, da togliere il fiato..100 e tutti a casa!!
metalupyourass
Domenica 13 Luglio 2014, 14.36.54
39
thrash metal. questo disco è un puro esempio di cosa è e come si fa dell'ottimo thrash
Galilee
Venerdì 13 Settembre 2013, 16.13.32
38
Il capolavoro. 99/100
Fabio II
Lunedì 1 Aprile 2013, 2.44.40
37
El trucido, guardiano del faro!
Er Trucido
Domenica 31 Marzo 2013, 23.10.23
36
Non faccio fatica a crederlo
Fabio II
Domenica 31 Marzo 2013, 23.05.53
35
Il native blood Chuck Billy, al Tempo, ha ricordato quando venne nell 87, il casino che si fece in particolare su un brano: over the wall. Parola sua
Macca
Domenica 17 Febbraio 2013, 2.44.20
34
Ma che cazzo si può dire di fronte a dischi del genere se non "ti amo"?!??!?!??!?!
Ravish
Martedì 25 Dicembre 2012, 16.14.09
33
Album spettacolare. L'opener "Over the Wall" è una bomba, "C.O.T.L.O.D." è un mazzata in faccia e "Alone in the Dark" è la miglior canzone in assoluto dell'album; l'unica canzone che non mi ha convinto è "Do or Die". Il voto è un 97
Latta
Domenica 25 Novembre 2012, 17.21.34
32
FANTASTICO.
vitadathrasher
Venerdì 24 Agosto 2012, 23.04.42
31
Nei commenti precedenti qualcuno si lamenta della produzione, ma secondo me nella sua minor definizione è molto più espressivo dei nuovi album e di First Strike Is Deadly, dove hanno rifatto in versione odierna i pezzi storici. Poi il vecchio chucky secondo me a volte esagera con il growl nonostante abbia una bella voce potente anche senza sporcarla. Cmq tornando a questo The legacy: Uno dei capitoli più importanti del genere: il thrash bay area. Solo 100
M.A.R.K. 13
Lunedì 6 Agosto 2012, 14.13.09
30
9 tracce di goduria totale per chi predilige come il sottoscritto il trash metal, una perla favolosa ove si alternano violenza e melodia . VOTO 95
DIMMONIU73
Sabato 26 Maggio 2012, 13.39.29
29
Micidiale, letale, distruttivo...MASTERPIECE!!! Voto 99 @Argo: direi che la compilation può andare bene per una prima infarinatura sui Testament, ma dalla track-listing mancano un botto di pezzi favolosi, in compenso quelli presenti sono splendidi!
Argo
Lunedì 14 Maggio 2012, 21.13.54
28
Essendo sempre stato abbastanza titubante riguardo al trash, un pò alla volta mi sto avvicinando a pezzettini, ho acquistato Horrorscope degli Overkill e il primo degli Exodus. Ora vorrei chiedere riguardo i Testament se per farmi un'idea generale mi consigliate il "very best of Testament" del 2001. grazie
The Void
Mercoledì 2 Maggio 2012, 12.56.50
27
Come posso averlo ancora ascoltato? Devo assolutamente rimediare!!!
The Mad Avenger
Domenica 22 Aprile 2012, 18.48.58
26
Rivalutazione del mio voto e commento... IN ASSOLUTO UNO DEI MIGLIORI ALBUM THRASH DELLA STORIA!!! L`aggettivo capolavoro sarebbe un diminutivo... Over The Wall, Burnt Offerings, Raging Waters, First Strike is Deadly, Do or Die, Alone in the Dark e Apocalyptic City sono track INCREDIBILI!! Maestoso!!! Unico e imperdibile...98 non basta. Voto 99(100)
jek
Mercoledì 11 Aprile 2012, 16.53.27
25
Grazie a Metallized e alla convalescenza sto facendo un corso accelerato sul thrash da me sempre trascurato. Disco come detto nella recensione stupendo coinvolgente e suonato da Dio. Voto 95 esatto.
The Mad Avenger
Lunedì 9 Aprile 2012, 0.16.18
24
Capolavoro del Thrash metal...bestiale!!! Potenza allo stato puro a 300 chilometri orari!! Voto 98
Royal
Venerdì 2 Dicembre 2011, 13.53.53
23
Ragazzi: la storia!
Celtic Warrior
Venerdì 2 Dicembre 2011, 13.28.05
22
Quoto LAMBRUSCORE, pure io lo possiedo in vinile , grande album , lo sto ascoltando ora ,Do Or Die........
LAMBRUSCORE
Venerdì 2 Dicembre 2011, 13.05.04
21
strano ,non avevo commentato, beh, ho il vinile comprato all'epoca, basta questo? no, devo dire a chi si lamenta di questa produzione, (come di altre degli anni '80) che in quegli anni , ogni album aveva un proprio suono, ben definito, a volte non perfetto, ma questo dai, è ottimo, mentre adesso anche loro hanno suoni di plastica....
The Nightcomer
Mercoledì 16 Novembre 2011, 23.26.39
20
Le produzioni dell'epoca, soprattutto in questo genere estremo, erano spesso poco soddisfacenti; per fortuna una musica di sicuro impatto come il thrash suppliva in parte a questa diffusa carenza, specie se si trattava di uscite memorabili come in questo caso: la scuola Exodus e bay area si sente (inclusa la tecnica dei solos, pure molto espressivi), ma non manca qualche concessione alla melodia, senza che la potenza ne risenta. Peccato non si siano più ripetuti su questi livelli: il successore The New Order è buono, ma questo The Legacy è il vero classico della band (oltre che uno tra i classici del thrash dei tempi d'oro). Imho.
blackstar
Lunedì 29 Agosto 2011, 23.14.10
19
Album spettacolare, tra i miei preferiti. Peccato per la produzione che lo depotenzia un pò.
fabio
Martedì 19 Luglio 2011, 14.25.59
18
Uno dei migliori dischi thrash di sempre - come dice Luke 666 il demo è storico ( il mio preferito tra le bands di Frisco, con i Mercenary ) ; 'The Legacy' è perfetto perchè mantiene intatto il vagito della primogenitura thrash bay area
Luke_Skywalker_666
Domenica 17 Luglio 2011, 23.51.00
17
Meglio di questo c'è solo il demo dei Legacy !!!! Unica pecca??? Fuori "Reign Of Terror", mai capito il motivo dell'estromissione di quel pezzo fantastico !!! PS: Il sound? OK! Se lo ascolti adesso puo' anche non piacere... ma ai tempi spaccava il culo !!!
roads
Mercoledì 15 Giugno 2011, 1.41.50
16
capolavoro è un capolavoro, e tornando sulla faida testament vs metallica... non credo che in ambito Live ci sia minimo paragone, i primi vincono a mani basse.
Franky1117
Sabato 18 Settembre 2010, 13.18.11
15
questo secondo me è il migliore dei Testament(insieme forse a the gathering,diversissimo),qui sfoggiano una maturità incredibile per essere all'esordio.Tutte grandi canzoni,anche la sottovalutata do or die,ma la mia preferita è apocalyptic city
Sugara
Venerdì 4 Giugno 2010, 0.28.03
14
Ragazzi questo è 1 CAPOLAVORO! Chuck è la migliore voce thrash in assoluto e Skolnick ha un background jazz, che vi aspettavate? XD Peccato per la produzione. Recensione impeccabile! E poi come dice Peterson: « Life's hard but Testament's harder! »
fabriziomagno
Sabato 17 Aprile 2010, 14.20.06
13
ci sono cresciuto con questo album (all'epoca c'erano ancora le cassette...), tanti bei ricordi di gioventù uhuh. Veramente bellissimo, peccato la registrazione... voto: 89
Enzo
Sabato 17 Aprile 2010, 14.04.47
12
per santhrax90....ma ci sei????ma ce la fai???oh ma come cazzo si fa a dire i metallica di capolavori nn ne hanno fatti....ma sei malato????senza di loro i Testament nn sarebbero neanche esistiti mi sa....pure eric peterson lo ha detto in una intervista.....come direbbe il grande pino scotto sciaquati la bocca quando parli!!!
Metalmania
Domenica 13 Dicembre 2009, 12.59.23
11
Quoto Khaine!!! Nessuno può negare che i primi 4 (forse anche 5) album dei Metalica siano dei capolavori!!!!!
Khaine
Lunedì 22 Giugno 2009, 13.51.18
10
Ma perchè i Metallica capolavori non ne hanno fatti?
santhrax90
Lunedì 22 Giugno 2009, 13.29.38
9
molto meglio i testament che i metallica secondo me...almeno loro qualche capolavoro l hanno fatto....il successo che hanno avuto i metallica è immeritato
AL
Lunedì 9 Marzo 2009, 18.13.49
8
album mostruoso! per il capovaloro assoluto avrebbero dovuto inserire qui Disciples of the watch.
Simo_17
Venerdì 24 Ottobre 2008, 18.56.59
7
L'album è ottimo (anche se gli preferisco leggermente The New Order) ma l'incisione è imbarazzante, fa cagare...
pincheloco
Venerdì 3 Ottobre 2008, 8.09.41
6
fenomenale, comprato a scatola chiusa appena uscito, fu una rivelazione.
Nikolas
Giovedì 2 Ottobre 2008, 19.07.04
5
Il capolavoro dei Testament!
Khaine
Sabato 5 Luglio 2008, 18.59.21
4
Disco F-E-N-O-M-E-N-A-L-E! All'epoco mi ha segnato in maniera incredibile... Over The Wall la suonavamo anche 3 o 4 volte di fila con la band con cui suonavo... roba da panico... assoli da paura, voce pazzesca e sezione ritmica da brivido! Dei Maestri, senza ombra di dubbio uno dei più grandi dischi thrash di sempre.
Brancaleon
Sabato 5 Luglio 2008, 15.23.37
3
assolutamente grandioso......9 songs capolavo....ritmiche fantastiche assoli stupendi........fra i 5 migliori thrash metal album di sempre
Il Mentalista
Venerdì 30 Novembre 2007, 19.25.35
2
disco epocale, per quanto ancora leggermente acerbo, uno dei capolavori assoluti del thrash metal. Preferisco però (anche se di pochissimo) il successivo The New Order.
Yossarian
Venerdì 30 Novembre 2007, 18.24.25
1
Concordo in pieno, anke se nel disco successivo i classici si sprecano..2 capolavori!
INFORMAZIONI
1987
Megaforce
Thrash
Tracklist
1. Over The Wall
2. The Haunting
3. Burnt Offerings
4. Raging Waters
5. C.O.T.L.O.D
6. First Strike Is Deadly
7. Do Or Die
8. Alone In The Dark
9. Apocalyptic City
Line Up
Chuck Billy (vocals)
Alex Skolnick (guitar)
Eric Peterson (guitar)
Greg Christian (bass)
Louie Clemente (drums)
 
RECENSIONI
80
71
70
77
80
82
65
84
85
65
83
77
80
95
ARTICOLI
09/12/2017
Live Report
TESTAMENT + ANNIHILATOR + DEATH ANGEL
Live Club, Trezzo sull'Adda (MI), 1/12/2017
03/08/2016
Live Report
TESTAMENT + GUESTS
Circolo Magnolia, Milano (MI), 30/07/2016
21/03/2013
Live Report
TESTAMENT + DEW-SCENTED + BLEED FROM WITHIN
Tempo Rock, Gualtieri (RE), 16/03/2013
27/10/2012
Articolo
TESTAMENT VS OVERKILL
A colpi di Thrash!!!
17/06/2012
Intervista
TESTAMENT
Radici oscure per una carriera brillante
07/08/2011
Articolo
TESTAMENT
La biografia
14/06/2005
Live Report
TESTAMENT
Rolling Stone, Milano, 11/05/2005
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]