Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Enforcer
Live By Fire II
Demo

The Hirsch Effekt
Gregær
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

13/04/21
ABIGORUM
Vergessene Stille

14/04/21
GRAVEYARD OF SOULS
Infinity Equal Zero

16/04/21
ICON OF SIN (BRA)
Icon of Sin

16/04/21
TEMPLE BALLS
Pyromide

16/04/21
CANNIBAL CORPSE
Violence Unimagined

16/04/21
THE OFFSPRING
Let the Bad Times Roll

16/04/21
DISORDER ASSEMBLY
Combustion Fossil

16/04/21
MONARCH
Future Shock

16/04/21
ENDSEEKER
Mount Carcass

16/04/21
SPECTRAL WOUND
A Diabolic Thirst

CONCERTI

16/04/21
LOUDNESS + GREY ATTACK + THOLA
SLAUGHTER CLUB - PADERNO DUGNANO (MI)

17/04/21
AXEL RUDI PELL
DRUSO - RANICA (BG)

05/05/21
SONS OF APOLLO (ANNULLATO)
LIVE CLUB - TREZZO SULL'ADDA (MI)

07/05/21
TANKARD + GAME OVER + REVERBER
REVOLVER CLUB - SAN DONA' DI PIAVE (VE)

08/05/21
TANKARD + GAME OVER + REVERBER
CAMPUS MUSIC INDUSTRY - PARMA

09/05/21
TANKARD + GAME OVER + REVERBER
TRAFFIC CLUB - ROMA

10/05/21
CORROSION OF CONFORMITY + SPIRIT ADRIFT
LEGEND CLUB - MILANO

11/05/21
DEATHSTARS
LARGO VENUE - ROMA

12/05/21
DEATHSTARS
LEGEND CLUB - MILANO

14/05/21
DISCHARGE + GUESTS TBA
SLAUGHTER CLUB - PADERNO DUGNANO (MI)

Sarkrista - Sworn to Profound Heresy
04/04/2021
( 466 letture )
I Sarkrista sono un nome alternativo nella scena black metal tedesca. Il loro debutto del 2013, The Acheronian Worship metteva già in chiaro le loro pesanti influenze dal black metal più melodico, poco dinamico e a tratti ossessivo che pescava a piene mani da Burzum, Darkthrone e Dissection, con un songwriting tendente ad armonie ripetitive che citavano la stragrande maggioranza del catalogo del genere degli anni 90.

Tuttavia, neanche il successivo nel 2017, Summoners of the Serpents Wrath, mostrava alcun segno di cambiamento o di variazione della formula compositiva, un segnale che il gruppo avrebbe continuato con questo prevedibile percorso anche in futuro, per la gioia dei fan di queste sonorità. Con il terzo album Sworn to Profound Heresy, il gruppo dimostra di aver trovato una comfort zone da cui i membri sembrano rifiutarsi di uscire. Dopo una intro strumentale, la titletrack si lancia immediatamente con blast-beat lenti, tremolo ossessivi di chitarra che però seguono melodie molto più cullanti che violente, melodie che ricordano pesantemente i già citati Burzum e Dissection, ma anche i Taake e, in misura minore, i primi Satyricon. Da quel momento in poi, tutte le tracce seguenti seguono gli stessi, identici stilemi, riciclando le stesse note, progressioni, cambi di tempo, climax e metrica dei testi. Le uniche eccezioni sono due break di sola chitarra elettrica a metà di Destroyer of the Sun e uno di pianoforte alla fine e le melodie funeree di A Whisper from Forgotten Coffins che sembrano fin troppo simili a quelle di A Lost Forgotten Sad Spirit di mr. Cachet, inclusa la conclusione con sintetizzatore ambient. La produzione è sbilanciata, poiché il basso, probabilmente a causa del fenomeno della sovrapposizione delle frequenze, risulta molto difficile da sentire, a favore invece della batteria, la quale mostra un uso quasi esclusivo di sottofondi di doppia cassa, piatti, crash e, occasionalmente, di partiture di snare in controtempo, rendendo i ritmi instabili e contrari all’headbanging sfrenato.

Il songwriting dei Sarkrista e del loro ultimo disco, Sworn to Profound Heresy, risente di un approccio monotono e dalle idee troppo simili ai side project del chitarrista Revenant (Slagmark, Sarastus e Order of Nosferat). I Sarkrista erano e rimarranno un gruppo non proprio di punta, almeno nella nicchia black attuale, e che per quanto piacevoli e occasionalmente ispirati, rimangono comunque vittima di un immobilismo stilistico che potrebbe far terminare la loro attività prematuramente.



VOTO RECENSORE
69
VOTO LETTORI
72.13 su 15 voti [ VOTA]
LUCIO 77
Giovedì 8 Aprile 2021, 19.11.25
5
Un altro Album più che dignitoso fra quelli ascoltati ultimamente in ambito Black.. Le vette Himalayane son lontane però i quasi 50 minuti dell'ascolto non sono andati sprecati..
Witchcult
Giovedì 8 Aprile 2021, 13.12.08
4
Parliamo dello stesso gruppo?Io di Darkthrone,Satyricon,Burzum e Dissection non ci sento nulla nei lavori dei Sarkrista, piuttosto sembra un dischetto uscito dalla finlandia tanto trasuda Sargeist,Horna e Satanic Warmaster dai solchi.Comunque buon lavoro, piacevole.
Klacor
Martedì 6 Aprile 2021, 12.49.25
3
Secondo me invece è proprio un bel dischetto..
Alcino
Martedì 6 Aprile 2021, 7.58.18
2
Concordo album apprezzabile, anche mezzo punto in più dai.
Alex The One
Lunedì 5 Aprile 2021, 15.11.36
1
Per me un buon lavoro, godibile se si cerca un black metal con questo taglio un po' più melodico grezzo e sinistro.
INFORMAZIONI
2021
Purity Through Fire
Black
Tracklist
1. Intro
2. Sworn to Profound Heresy
3. Lair of Cursed Remains
4. Ablazing Ritual Torches
5. The Chosen Ones of Satan
6. Conjuring the Profane Fury
7. Destroyer of the Sun
8. The Beast Reborn
9. A Whisper from Forgotten Coffins
Line Up
Revenant (Voce, Chitarra)
Exesor (Basso, Batteria)

Muscisti ospiti:
Lord Lokhraed (Voce nella traccia 5)
The Infidel (Voce nella traccia 7)
Ahma (Voce nella traccia 9)
Birjer H. (Tastiere)
 
RECENSIONI
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]