Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Progenie Terrestre Pura
starCross
Demo

Dead Like Juliet
Stranger Shores
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

23/07/18
ATAVISMA
The Chthonic Rituals

25/07/18
MANTICORA
To Kill To Live To Kill

27/07/18
MICHAEL ROMEO
War Of The Worlds / Pt. 1

27/07/18
REDEMPTION
Long Nights Journey Into Day

27/07/18
TARJA
Act II

27/07/18
HALESTORM
Vicious

27/07/18
MOTOROWL
Atlas

27/07/18
DRAWN AND QUARTERED
The One Who Lurks

27/07/18
SHED THE SKIN
We of Scorn

27/07/18
DEE SNIDER
For The Love Of Metal

CONCERTI

21/07/18
COLONY SUMMER FEST (Day 1)
CENTRO FIERA - MONTICHIARI (BS)

21/07/18
MYLES KENNEDY + DORIAN SORRIAUX
CASTELLO - UDINE

21/07/18
DIVINE METAL FEST
ALTERNATIVE MUSIC CLUB - MONTENERO DI BISACCIA (CB)

21/07/18
MALESSERE FEST
DAGDA LIVE CLUB - RETORBIDO (PV)

22/07/18
RICHIE KOTZEN
ESTATE IN FORTEZZA SANTA BARBARA - PISTOIA

22/07/18
COLONY SUMMER FEST (Day 2)
CENTRO FIERA - MONTICHIARI (BS)

22/07/18
DOYLE
TRAFFIC CLUB - ROMA

22/07/18
VIRVUM + COEXISTENCE + EGO THE ENEMY + GUEST
CIRCOLO SVOLTA - ROZZANO (MI)

22/07/18
CARPATHIAN FOREST
SLAUGHTER CLUB - PADERNO DUGNANO (MI)

23/07/18
SCORPIONS
ARENA DI VERONA

Necrodeath - Draculea
( 5496 letture )
Iniziamo mettendo in chiaro una cosa fondamentale: Draculea, l'attesissimo successore dell'ottimo 100% Hell, è un album atipico: per recensire questo disco infatti è stato necessario mettere da parte tutte le aspettative createsi con l'attesa e ascoltare l'album per quello che effettivamente propone.

Abbandonato ormai quasi definitivamente il black degli esordi, di cui si era già registrato un vistoso calo nell'ultimo lavoro, i nostri connazionali tornano alla carica con un concept album basato sulla vita di Vlad Tepes, il “conte Dracula”.
Ciò che da subito salta all'attenzione dell’ascoltatore con l'opener V.T. 1431, è che i Necrodeath hanno prestato in tutto l'album una grandissima attenzione a ricreare un’atmosfera che lo immerga nelle fredde terre in cui visse il conte Vampiro. Atmosfera caratterizzata da stupendi ritmi tribali magistralmente eseguiti da Peso e sottolineati da una particolare prestazione vocale di Flegias, la cui voce ci si presenta meno violenta del solito, ma con un tono in grado di incutere terrore.
Tutto ciò però va a scapito della violenza che ha caratterizzato gli album dei Necrodeath dagli esordi sino a 100% Hell, elemento sino ad allora immutabile nella loro evoluzione stilistica: la già citata V.T. 1431 e la conclusiva V.T. 1476 (che vede come guest vocalist la cantante dei Godyva, Lady Godyva ), se da un lato deludono chi si aspettava le tipiche sfuriate thrash-black del gruppo, dall’altro hanno il pregio di trasportare l’ ascoltatore ben predisposto in un’atmosfera che lo catapulta direttamente nella fredda e ostile Transilvania, anche grazie agli inserimenti di frasi in lingua rumena, che sostituiscono il latino che compariva in tutti i lavori precedenti.

Non mancano in ogni caso canzoni che rimandano allo stile a cui i fan sono ormai affezionati da anni, ed è questo il caso di tracce come Smell Of Blood, Draculea o Impaler Prince, in cui la band ci propone pezzi estremamente aggressivi, arricchiti da una produzione magistrale e dalla stupenda prestazione di Peso (il vero protagonista dell'intero album).
Ciò che però lascia perplessi è l'eccessiva lunghezza di alcune canzoni, tra tutte The Golden Cup (in cui più volte l'ascoltatore si sente spinto ad avanzare alla canzone successiva), ma anche Fragments Of Insanity e Party In Tirgoviste, canzoni il cui buon potenziale si perde tra passaggi poco scorrevoli e riff ripetuti troppo a lungo.
Una citazione a parte merita Countess Bathory, cover della storica canzone dei Venom, band che da sempre i Necrodeath citano tra le loro maggiori influenze. Una cover che non toglie né aggiunge spessore all'album, ma che rimane comunque un pezzo ben eseguito e caratterizzato come il resto dell'album, da una produzione eccelsa.

In definitiva, un album che farà discutere, che farà forse perdere un po' di fan alla band, sicuramente un album di transizione, in cui i Necrodeath hanno puntato su soluzioni nuove e sperimentali: il risultato, sebbene faccia ben sperare per le prossime uscite, è come spesso in questi casi non esaltante.



VOTO RECENSORE
69
VOTO LETTORI
71.34 su 66 voti [ VOTA]
Riccardo
Giovedì 7 Settembre 2017, 19.12.53
19
Hanno provato a farlo strano. È andata male. Oltre alla durata ridicola togliendo intro, outro e i due rifacimenti, il resto è troppo sotto tono per avere il logo dei Necrodeath in copertina. Restano uno dei pochi gruppi italiani veramente fondamentali per il metal estremo.
Anthares616
Sabato 15 Marzo 2014, 22.14.45
18
Seguo la band da tanti anni e devo dire che questo disco è uno dei miei preferiti!
manaroth85
Martedì 23 Aprile 2013, 22.08.12
17
grande disco, malefico e pieno di ottimi riff..un 7.5 se lo merita
kiss of death
Sabato 17 Settembre 2011, 8.08.16
16
Buon disco, da 80...Basta ascoltarlo più di una volta e se ne scopre il buon valore, assolutamente...solite sterili critiche!
SNEITNAM
Venerdì 21 Gennaio 2011, 0.12.03
15
Un'ultimo commento: anche "Mysteria Mystica Zothyriana" dei Necromass se tolti l'intro, l'intermezzo e l'outro ha solo 5 brani. E questo cosa vuol dire visto che si sta parlando di uno dei migliori capolavori usciti nell'intera storia del Black Metal?
SNEITNAM
Venerdì 21 Gennaio 2011, 0.06.28
14
All'inizio non mi era piaciuto mentre adesso ho iniziato ad apprezzarlo veramente perchè è un gran bell'album, di sicuro uno tra i migliori nella discografia della band. L'unica cosa che mi spiace è che magari al posto del remake di Fragments of Insanity e della cover dei Venom ci sarebbero state meglio due canzoni in più ovviamente inerenti al concept. Un 80 secondo i miei gusti se lo merita. Comunque supporto totale da parte mia alle "cosucce" venute fuori da questo paese, perchè se le cosucce portano il nome di band quali Mortuary Drape, Necromass, Sadist e Aborym per esempio (oltre ai Necrodeath) voglio sentire se c'è chi è in grado di far meglio, oltre ad ascoltarla solo la musica...
Nikolas
Mercoledì 17 Giugno 2009, 20.44.42
13
È un concetto molto interessante sai? Se qualcuno tentasse sarei veramente incuriosito... In effetti la componente "concept" è così massiccia che non sarebbe male... ottima osservazione!
Er Trucido
Mercoledì 17 Giugno 2009, 20.39.47
12
Secondo me il disco non piace perchè è incompleto, cioè più che un concept sembra la colonna sonora di un film, quindi senza l'ausilio delle immagini tanti passaggi risultano vuoti e superflui. è chiaro che dai Necrodeath ci si aspettano altre cose, però se qualcuno lo usasse per qualche film secondo me verrebbe rivalutato
NIkolas
Lunedì 11 Maggio 2009, 23.10.31
11
@Fata malvagia: anzitutto mi scuso se il mio commento arriva 7 mesi dopo il tuo XD ma non ero più capitato su questa rece, comunque devo dire che non sono affatto contrario a quello che dici te, anzi! Proprio nell'ultimo paragrafo ho sottolineato che il fatto di non fare sempre le stesse cose ("album di transizione") fa ben sperare per il futuro, e tra poco ne avremo spero la conferma!
Uno qualsiasi
Giovedì 9 Aprile 2009, 12.19.05
10
Guardate la tracklist di Draculea e notate come, tolti un rifacimento di un pezzo vecchio, una cover, un intro e un outro, i brani veri e propri sono solo 5...
Devizkk(1991)
Giovedì 2 Aprile 2009, 2.00.24
9
Cari ragazzi 100% hell è tutta un'altra storia è 10 spanne sopra draculea, ha deluso troppo io mi aspetto un disco ancora più bello del precedente invece a mio rammarico è stata una caduta di stile per una band cosi potente e importante come i necrodeath..
fata malvagia
Giovedì 13 Novembre 2008, 1.45.53
8
ok, non è un album come i precedenti, ma che senso avrebbe fare sempre le solite cose? per me è un grande disco, coraggioso e al di sopra delle solite cosuccie italiane
taipan
Sabato 13 Settembre 2008, 22.35.01
7
mi spiace, ma a mio modesto parere ci troviamo di fronte ad un' opera mediocre
Uno qualsiasi
Lunedì 31 Dicembre 2007, 0.21.39
6
Draculea l'ho ascoltato sia di disco che da live, ed è incredibile come da qualche anno i Necrodeath abbiano perso colpi... Non mi ritengo chiuso di mente visto che ascolto molta musica, e adoro i concept, ma Draculea non mi ha detto proprio nulla, e sono d'accordo col recensore quando dice che certi pezzi sono troppo ripetitivi... decisamente sottotono
Nikolas
Sabato 15 Dicembre 2007, 14.18.15
5
Condivido l'importanza dei Necrodeath nella scena thrash/black italiana, il loro ruolo è innegabile, serve anche a quello la premessa fatta P.S. chissà che un giorno non mi decida a recensire Project One del progetto Mondocane (Necrodeath + Schizo!!) che è stato rispolverato da poco
Adimiron
Giovedì 13 Dicembre 2007, 13.48.02
4
beh no, i necro hanno scritto una buona fetta di storia del thrash (e pure black) italiano, per questo comunque dovrebbero essere noti ai più. ma quest'ultimo album non mi convince...
Andrea
Giovedì 13 Dicembre 2007, 12.02.22
3
sopravvalutatissimi. Non capisco perchè, ma ci sono dei gruppi mediocri che hanno fama perchè sono italiani, e dei gruppi ottimi che non hanno fama (in Italia) perchè sono italiani,come i Novembre, che in Italia fanno difficoltà a suonare ma poi accompagnano i Paradise Lost in Inghilterra.
Adimiron
Mercoledì 12 Dicembre 2007, 20.09.56
2
leggendo su internet e su riviste sei il primo che la pensa come me...non so se siamo due scemi o gli unici che hanno ragione...tutti lo incensano, addirittura top album e 9 da molte parti, ma a me non sembra granchè...io rivoglio"the flag" "perseverance pays"...se voglio prendermi male mi ascolto burzum...vabbè...comunque bravo!
Yossarian
Lunedì 10 Dicembre 2007, 19.16.43
1
Sentito e ascoltato.....mah....
INFORMAZIONI
2007
Scarlet Records
Thrash
Tracklist
1. V.T.1431
2. Smell Of Blood
3. Party In Tirgoviste
4. Draculea
5. Fragments Of Insanity
6. Countess Bathory
7. The Golden Cup
8. Impaler Prince
9. V.T.1476
Line Up
Flegias: vocals
Pier Gonella: guitars
John: bass
Peso: drums
 
RECENSIONI
75
72
71
72
70
79
69
84
77
84
85
86
83
ARTICOLI
02/05/2018
Intervista
NECRODEATH
Gli anni di Cristo
20/04/2018
Live Report
NECRODEATH + LAPIDA + WHISKEY & FUNERAL
Defrag, Roma, 14/04/2018
29/05/2015
Live Report
NECRODEATH + PATH OF SORROW + SINPHOBIA + MOLOSSO
261, Genova, 22/05/2015
08/08/2014
Intervista
NECRODEATH
Peccati Capitali
30/03/2013
Intervista
NECRODEATH
The Rocky Road to Dublin
11/10/2012
Intervista
NECRODEATH
Tra passato e futuro
26/09/2012
Live Report
NECRODEATH + CO2 + UNTORY + ESCAPEINOUT
Insomnia - Scordia (CT) 15/09/2012
02/04/2012
Live Report
NECRODEATH + EXCRUCIATION + DEATH MECHANISM ed altri
Lo-Fi, Milano, 24/03/2012
04/03/2012
Intervista
NECRODEATH
Into The Macabre, 1987 - 2012
13/12/2011
Intervista
NECRODEATH
Quando il thrash si tinge di pulp...
10/03/2011
Live Report
NECRODEATH + RAZA DE ODIO + DATAKILL + SHAKE WELL BEFORE
Bulldog, Serra Riccò (GE), 05/03/2011
09/01/2010
Live Report
NECRODEATH + DEATH MECHANISM + SHINING FEAR
Resoconto di una grande serata
04/01/2010
Intervista
NECRODEATH
Venticinque anni di furia metallica
01/12/2007
Live Report
NECRODEATH + CRIPPLE BASTARDS
Target Club, Bari, 23/11/2007
29/07/2006
Intervista
NECRODEATH
Parlano Peso e Flegias
30/10/2004
Live Report
NECRODEATH + KISS OF DEATH + DISEASE
Alpheus, Roma, 10/10/2004
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]