Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Grand Magus
Wolf God
Demo

The Core
Flesh and Bones
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

26/04/19
NIGHNACHT
Christophilia

26/04/19
DARK HERESY
Abstract Principles Taken To Their Logical Extremes

26/04/19
VAURA
Slabes

26/04/19
TEN
Opera Omnia - The Complete Works

26/04/19
THE DAMNED THINGS
High Crimes

26/04/19
PARAGON
Controlled Demolition

26/04/19
TAKEN
Unchained

26/04/19
LORD DYING
Mysterium Tremendum

26/04/19
NORSEMEN
Bloodlust

26/04/19
LEVERAGE
Determinus

CONCERTI

24/04/19
EKTOMORF + GUESTS TBA
CIRCOLO SVOLTA - ROZZANO (MI)

24/04/19
WRONG (USA) + COILGUNS + GUEST TBA
TBA - PERUGIA

25/04/19
MARK BOALS + GUESTS
LET IT BEER - ROMA

26/04/19
NACHTMAHR + GUESTS TBA
TRAFFIC CLUB - ROMA

26/04/19
MARK BOALS + GUESTS
PIKA FUTURE CLUB - VERONA

27/04/19
FRONTIERS ROCK FESTIVAL
LIVE CLUB - TREZZO SULL'ADDA (MI)

27/04/19
NACHTMAHR + GUESTS TBA
ALCHEMICA MUSIC CLUB - BOLOGNA

27/04/19
MORTADO
SLAUGHTER CLUB - PADERNO DUGNANO (MI)

27/04/19
CRADLE OF FILTH + THE SPIRIT
CAMPUS MUSIC INDUSTRY - PARMA

27/04/19
NECRODEATH
PADIGLIONE 14 - COLLEGNO (TO)

Ramones - Brain Drain
( 6803 letture )
A Pam…

Non sto qui a farvi la paternale sulla storia del punk e sulle profonde influenze che tantissimi gruppi rock hanno ricevuto da questi quattro sbandati chiodati di Forest Hills. Non sono qui per catechizzarvi, non per vomitare l’ennesima superflua parola su qualcosa che già in partenza è perfetto. Jeans bucati, maglietta aderente e giacca da pelle da becero motociclista: questi sono i Ramones, niente di più, niente di meno, splendidi nella loro complessa semplicità. Joey ha ragione quando esclama col suo vocione fumettoso che crede nei miracoli. I Ramones ne rappresentano uno. Mai parte del music-business (tranne che nell’ultima parte di carriera e post-mortem), mai con una hit nel primo posto della classifica, sempre in giro per il mondo a urlare “hey ho let’s go”. Siamo tutti debitori ai Ramones per questo miracolo. Ed anche per tanti altri eventi straordinari. I Ramones uniscono bianchi, neri, gialli, rossi, ti fanno ballare e non chiedono niente in cambio, solo il divertimento. Brutti, sbracati, allegri e divoratori di pizza, i quattro ragazzi saltano come matti e urlano fino a sgolarsi. Sono l’antitesi della morte, della fissità, della morte. Sono la resurrezione del rock, sono l’azione, sono la vita, sono l’azione, sono la spinta che ci manca quando ci abbattiamo. E se abbiamo incominciato parlando di miracoli, proseguiamo con la fantascienza col brano Zero Zero Ufo, allegro motivetto ispirato, come sempre, da qualche divertente horror movie di serie Z. Vi siete mai svegliati in mezzo ad un campo tutti sudati senza ricordarvi come diavolo ci eravate arrivati? Ecco la risposta armonica: probabilmente vi hanno rapito gli alieni che, si sa, sono dei simpatici diavoletti pervertiti e, ancor più probabilmente, hanno dovuto tenere alta la bandiera della loro pessima reputazione, pensando bene di analizzarvi in ogni vostra piccola porticina corporea. Si sa, con il passare degli anni subentra la disillusione, l’amarezza, ed ecco che il momento arriva anche per i Ramones, con l’unica differenza che loro continuano, nonostante le difficoltà, a battersi, sputare sangue. E quindi Don’t Bust My Chops diventa l’inno di chi reagisce, di chi combatte, un vagito di vita, un lamento per chi soffre, una braccio che ti sorregge nella notte più triste, una mazza da baseball scagliata a quell’infinito che ti porta via ciò che hai di più caro. Le note tristi di Brain Drain ci rivelano la malinconica ricerca della felicità portata avanti dai quattro segugi newyorkesi, quell’amore voluto e combattuto. Per le cose belle bisogna combattere, credere, soffrire, arrivare fino in fondo, toccare la sabbia bagnata e risalire la corrente, fradici di vita. Nessuno di noi vuole essere seppellito in un cimitero per animali e l’incubo, cari ragazzi, a volte prende un’altra piega, diventa un sogno e ci fa gridare di gioia. Palisades Park è un circo burlesque ricco di nani saltellanti e di inquietanti elefanti acidi. L’angoscia e il tormento lasciano spazio ad un martellante e ficcante motivetto circense, metamorfosi orrifica del rock’n’roll bubblegum spalleggiato dai Ramones fin dagli esordi nel panorama musicale. Pet Sematary è permeata di quella sottile malinconia natalizia che pervade tutto questo disco ramonico insolitamente meditativo. Il resto è poesia in salsa punk, piccante e messicana al punto giusto. Dedicato a chi ama, a chi si dimena sul palco e rotola con la chitarra, a chi è infelice, a chi aspetta il ritorno del suo amore, ai nostri cari, a chi ci guarda dall’alto, a chi ci protegge, a chi si batte per qualcosa, all’azione, a chi porta fiero la sua divisa, a chi indossa il chiodo con i trofei spillati, a chi spilla le birre nel bar più becero della zona pensando a quanto è lontana la sua amata ragazza, a chi è diviso per forza di causa maggiore, a chi si dispera, a chi vola con la fantasia anche quando è triste, a chi ci crede, alla Vita, alla Morte, alla Causa, al Mondo, ai Ramones, ai batteristi col pile anni Ottanta, ai cantanti esattori delle tasse, ai bassisti, ai chitarristi che non sfonderanno mai, alla ragazza bionda con gli occhi azzurri che mi fa impazzire, ai laureati, ai lavoratori, alle scene, agli attori, agli amplificatori, a chi si dispera, agli uomini che piangono a dirotto, a tutti quanti. E che tutto questo serva a far sbocciare dall’incubo un fiore meravigliosamente colorato che ci ricopra della sua appiccicosa umidità, facendoci dimenticare le cose brutte. E che tutto questo serva per riaccendere la luce quando tutto è buoi e sembra che non ci sia via di scampo. L’uscita di emergenza è ad un passo. Non voglio combattere questa notte. Buon Natale.



VOTO RECENSORE
100
VOTO LETTORI
64.29 su 61 voti [ VOTA]
ElectricVomit
Venerdì 15 Febbraio 2019, 14.12.08
21
Bella recensione. Molto accorata. A quando quella di Too Tough to Die?
Feffa la cagna
Giovedì 9 Giugno 2016, 21.06.30
20
Album bellissimo ma Hardcore il cazzo! Saranno 2/3 canzoni considerabili Hardcore... ma nemmeno tanto! Ascoltati il debutto dei Suicidal Tendencies e capirai cosa è l'Hardcore
alex89
Martedì 19 Novembre 2013, 11.33.40
19
OTTIMO ALBUM! REGISTRATO BENE E QUESTO CHIUDE CON IL QUARTO CAPOLAVORO DEGLI ANNI '80 DEI RAMONES... NOMINANDO APPUNTO TOO TOUGH TO DIE , ANIMAL BOY E HALFWAY TO SANITY!!! GRANDE BAND!!!
Giuseppe
Martedì 5 Febbraio 2013, 23.07.58
18
Disco meraviglioso !!!
Blitzkrieg Bop
Martedì 26 Giugno 2012, 14.15.29
17
grandissimi i ramones... per me è il gruppo punk più importante della storia... pur non ascoltando punk e preferendo di gran lunga il metal, a me canzoni come pet sematary (magnifica, per non parlare del video), i wanna be sedated e blitzkrieg bop fanno impazzire.
the rover
Mercoledì 9 Novembre 2011, 20.23.10
16
concordo con steeier!!!!!!!non scherziamo,bel cd xcarità,ma lì si ferma!!!!!!!!!!
Steeier
Giovedì 28 Aprile 2011, 17.05.57
15
No davvero ragazzi.... mi sembra una ingiustizia segnalare QUESTO disco come esempio della musica dei Ramones. Per quelli che si avvicinano per la prima volta alla loro musica potrebbe risultare fuorviante. Rivolgetevi ai primi 4 albums (il primo e Rocket to Russia su tutti) e se proprio volete ascoltare i Ramones degli anni '80 e oltre allora l'album migliore è Too Tough To Die.
Matt
Lunedì 5 Luglio 2010, 18.02.49
14
Bellissima recensione! W i RAMONES!
Fabio75
Giovedì 30 Aprile 2009, 17.15.34
13
Conosco poco i Ramones ma so che sono stati una grandissima band. Per ora tra i 3 dischi che ho quello che apprezzo di più è Mondobizzarro. Ma questa recensione mi invoglia ad un confronto.
Pam
Giovedì 27 Dicembre 2007, 22.16.40
12
Dimenticavo...ovviamente ho votato 99!
Pam
Giovedì 27 Dicembre 2007, 21.58.27
11
Grazie mille per avermi dedicato questa mitica rece! Sono veramente commossa... Descrivi pienamente lo spirito dei Ramones! Da quando me li hai fatti ascoltare per la prima volta, li ho subito amati! 1234!!!!!!!!!
P.P. Ramonkey
Martedì 25 Dicembre 2007, 14.42.41
10
Lacrimuccia... sono citato anch'io in questa recensione... GABBA GABBA HEY!!!
Francesco Raven
Domenica 23 Dicembre 2007, 14.15.13
9
Magari se trovo il tempo.......
Yossarian
Domenica 23 Dicembre 2007, 11.13.22
8
I Ramones nn mi hanno detto mai niente, cmq questo disco l avevo comprato, onore al merito x quello ke hanno fatto...a quando la rece del capolavoro dei Refused..The shape of punk to come?
Syd
Sabato 22 Dicembre 2007, 18.36.41
7
io non ho votato, sicuramente qualcuno ha messo 1 o 2...
Raven
Sabato 22 Dicembre 2007, 11.53.18
6
Forse, ma nemmeno da 54
Syd
Venerdì 21 Dicembre 2007, 22.42.26
5
non da 100 per me
benda
Venerdì 21 Dicembre 2007, 9.37.31
4
non no, un'altra pam...
francescogallina
Giovedì 20 Dicembre 2007, 18.47.20
3
Ma è Pam della Kizmaiaz?
Simone "[...]"
Giovedì 20 Dicembre 2007, 18.23.16
2
Hai già detto tutto, mi limito a votare con un 99 questo disco che è bellissimo; bella race, complimenti.
benda
Giovedì 20 Dicembre 2007, 17.58.47
1
Nonostante l'abbia riletta ho visto alcuni errori di battitura. Scusatemi. Uno è buoi al posto di buio e l'altra è una ripetizione. In questa recensione ci sono 7 piccole differenze, trovale.
INFORMAZIONI
1989
Chrysalis
Hardcore
Tracklist
1. I Believe In Miracles
2. Zero Zero Ufo
3. Don't Bust My Chops
4. Punishment Fits The Crime
5. All Screwed Up
6. Palisades Park
7. Pet Sematary
8. Learn To Listen
9. Can't Get You Outta My Mind
10. Ignorance Is Bliss
11. Come Back, Baby
12. Merry Christmas (I Don't Wanna Fight Tonight)
Line Up
Joey Ramone: vocals
Johnny Ramone: guitar
Dee Dee Ramone: bass
Marky Ramone: drums
 
RECENSIONI
84
72
82
83
92
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]