Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Armored Saint
Punching the Sky
Demo

Lazy Legs
Moth Mother
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

30/10/20
ARKHERON THODOL
Rituals of the Sovereign Heart

30/10/20
CURIMUS
Garden of Eden

30/10/20
THEM
Return to Hemmersmoor

30/10/20
DEEP RIVER ACOLYTES
Alchemia Aeterna

30/10/20
OCCULT BURIAL
Burning Eerie Lore

30/10/20
STALKER
Black Majik Terror

30/10/20
VISIONS OF ATLANTIS
A Symphonic Journey To Remember

30/10/20
SVARTSYN
Requiem

30/10/20
STORMBRINGER
Stealer of Souls

30/10/20
URIAH HEEP
Fifty Years in Rock

CONCERTI

30/10/20
ULVEDHARR + GUESTS
DRUSO - RANICA (BG)

30/10/20
OTTONE PESANTE
INK CLUB - BERGAMO

30/10/20
HELLUCINATION + NEBULAE
TRAFFIC CLUB - ROMA

31/10/20
DEATHLESS LEGACY + DAMNATION GALLERY
CRAZY BULL CAFE' - GENOVA

31/10/20
OTTONE PESANTE
IL CASTELLO - PARMA

31/10/20
CLAUDIO SIMONETTI`S GOBLIN + VICOLO INFERNO
LOCOMOTIV CLUB - BOLOGNA

02/11/20
SCOTT STAPP
NEW AGE CLUB - RONCADE (TV)

03/11/20
FIT FOR A KING + GUESTS
CIRCOLO SVOLTA - MILANO

04/11/20
W.A.S.P. (CANCELLATO)
HALL - PADOVA

05/11/20
W.A.S.P. (CANCELLATO)
LIVE CLUB - TREZZO SULL'ADDA (MI)

J.T.R. Sickert - Everything is Growing Old
( 3020 letture )
Come si suol dire, l'abito non fa il monaco. E in effetti difficilmente mi lascio interessare da un band semplicemente dal moniker; eppure, in tutta onestà, riconosco che i J.T.R. Sickert sono riusciti a catturare la mia attenzione prima ancora di aver inserito il cd nel lettore. Merito questo, appunto, di un nome particolarmente intricante per chiunque (come il sottoscritto) si senta attratto dal mistero tinto di rosso sangue. Infatti Sickert non è altri che il pittore da molti identificato, o meglio sospettato, essere Jack lo Squartatore (da qui l'acronimo J.T.R. - Jack the Ripper).

Retroscena a parte, passiamo alla musica del combo modenese: il quintetto esordisce con Everything is Growing Old, platter di evidente matrice gothic metal, che inevitabilmente rimanda alle fortune dei connazionali Lacuna Coil, seppur seguendo un approccio meno commerciale. Infatti sono orecchiabili molteplici influenze le quali hanno determinato suoni, sì non particolarmente originali, eppur piacevoli e di semplice assimilazione. Non mancano riferimenti ai Macbeth, così come alle creature di Ville Hermanni Valo, a riprova della buona attitudine che la band ha dimostrato sin dall'esordio. Interessanti soprattutto le chitarre di Daniele Rezzaghi, davvero potenti e sempre pronte a spezzare i ritmi più cadenzati, che caratterizzano il genere. Meno brillanti le performance dei due singer Tiziano Panini e Eika Miraglia, non sempre incisivi e caratteristici se pur dotati e quindi potenzialmente migliorabili. Le quattro tracce sono tutte di discreta fattura, in particolare Libertine, semplice e catchy nelle sua struttura ma arricchita da dissimili sfumature e soprattutto da una massiccia carica groove.

Tirando le somme non mi resta che promuovere Everything is Growing Old come un prodotto d'esordio più che sufficiente, seppur non esente da difetti. Son certo che se in futuro i J.T.R. Sickert limeranno gli spigoli, sentiremo ancora parlare di loro e magari in contesti differenti.



VOTO RECENSORE
65
VOTO LETTORI
35.41 su 24 voti [ VOTA]
INFORMAZIONI
2007
Autoprodotto
Gothic
Tracklist

1 - Everything Is Growing Old
2 - Libertine
3 - 666 For My Brocken Dreams
4 - Sickert’s Knife
Line Up
Tiziano Panini: voce
Eika Miraglia: voce
Daniele Rezzaghi: chitarra
Claudio Mantovani: basso
Federico Bonora: batteria

www.jtrsickert.com
www.myspace.com/jtrsickert
 
RECENSIONI
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]