IN EVIDENZA
Album

Soulfly
Totem
Demo

Giant Walker
All in Good Time
CERCA
RICERCA RECENSIONI
PER GENERE
PER ANNO
PER FASCIA DI VOTO
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

12/08/22
HOLLYWOOD UNDEAD
Hotel Kalifornia

12/08/22
BORIS
Heavy Rocks

12/08/22
THE HALO EFFECT
Days of the Lost

12/08/22
BORIS
Heavy Rocks

12/08/22
A-Z
A-Z

12/08/22
ARCH ENEMY
Deceivers

12/08/22
SEVENTH STORM
Maledictus

19/08/22
KALAH
Descent into Human Weakness

19/08/22
HAMMER KING
Kingdemonium

19/08/22
SOILWORK
Övergivenheten

CONCERTI

15/08/22
NEBULA
RADIO D'ONDA D'URTO FESTIVAL - BRESCIA

16/08/22
NEBULA
HANA BI - MARINA DI RAVENNA

17/08/22
NEBULA
ALTROQUANDO - ZERO BRANCO (TV)

18/08/22
NEBULA
FRANTIC FEST - FRANCAVILLA AL MARE (CH)

19/08/22
NEBULA
CUEVAROCK LIVE - CAGLIARI

20/08/22
STONERKRAS FEST
B'LANC - PROSECCO (TS)

26/08/22
PAGAN FEST (day one)
LAGHI MARGONARA - GONZAGA (MN)

26/08/22
JINJER
BUM BUM FESTIVAL - TRESCORE BALNEARIO (BG)

26/08/22
IMPERIAL TRIUMPHANT + NERO DI MARTE + EXITIUM + CRAWLING CHAOS
THE ACADEMY - LEVATA (MN)

27/08/22
HELLOWEEN + SABATON + GUESTS
IPPODROMO SAN SIRO - MILANO

Particles - Heavy Heart
22/06/2022
( 2970 letture )
Dopo l’ep Eyes On Me targato 2018 e il singolo Darker del 2019, ecco Heavy Heart il disco d’esordio dei Particles, formazione italiana originaria di Modena e in attività dal 2017. Il lavoro è stato prodotto con l’aiuto degli Zeta Factory Studios di Carpi, il suono è pulito e chiaro e mette in risalto le doti canore della vocalist Silvia Costanzini.

La formula del gruppo è in generale quella classica della ricerca di melodie più catchy per i ritornelli, a cui si alternano parti più aggressive nelle strofe e nei bridge, nel quale si trova più spazio anche per i riff di chitarra. Chiari i rimandi a un tipo di metal più moderno e, vista la voce femminile, band come Evanescence e In This Moment sono a grandi linee esempi di ciò che viene proposto dal gruppo nostrano, che oltre ad avere un lato nu metal offre anche spunti sul versante metalcore e passa anche per parti decisamente più pop, come in Pleasure oppure, ancora, presenta qualche influenza elettronica. Sono molti i gruppi di oggi che hanno qualcosa in comune con loro o offrono un sound simile, ma i Particles con questo primo disco in studio sono stati in grado di fornire una prova davvero convincente e suonare interessanti, nel bene o nel male, per tutte le dieci tracce che compongono l’album. L’opener Cheers to Revenge è una delle migliori del lavoro, che procede con altre buone prove tra cui spicca sicuramente la title track Heavy Heart. Il disco sembra non avere evidenti cedimenti se non nell’unico passaggio a vuoto, cioè You Could Have Called, una traccia più sperimentale rispetto alle altre che, nonostante l’apprezzabile tentativo di tentare soluzioni diverse, non convince abbastanza. Resta comunque un episodio interessante, ma sicuramente non pienamente riuscito. L’album in sé risulta molto vario, riuscendo a dividere tra le canzoni i vari elementi che compongono il sound della band senza risultare ripetitivo. Per esempio la seconda traccia Pleasure lascia più spazio al lato pop ed elettronico del gruppo, come avviene in parte anche nella title track, mentre in Does it hurt e Masquerade si sente una band più aggressiva e in Still Ill si avverte una prova più melodica. Chiudono le ottime Judas Kisses e My Only Enemy dove la band si mostra in una veste più introspettiva e inedita fino a questo punto del disco, una sorta di sorpresa conclusiva.

In definitiva un buon lavoro, in cui va menzionata soprattutto la prova della cantante Silvia Costanzini, in grado di spaziare tra le varie canzoni con grande stile e riuscendo sempre convincente all’ascolto.



VOTO RECENSORE
75
VOTO LETTORI
0 su 0 voti [ VOTA]
INFORMAZIONI
2022
Autoprodotto
Alternative Metal
Tracklist
1. Cheers to Revenge
2. Pleasure
3. Heavy Heart
4. Does It Hurt
5. Still Ill
6. Masquerade
7. You Could Have Called
8. Better Not Swipe
9. Judas Kisses
10. My Only Enemy
Line Up
Silvia Costanzini (Voce)
Riccardo Siena (Chitarra)
Lorenzo Oliveto (Chitarra)
Marco Vezzali (Basso)
Riccardo Sbardellati (Batteria)
 
RECENSIONI
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]