Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Neal Morse
Sola Gratia
Demo

Sun Eater
Light Devoured
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

23/10/20
JAKKO M JAKSZYK
Secrets & Lies

23/10/20
CEREMONIAL BLOODBATH
The Tides of Blood

23/10/20
ZEAL & ARDOR
Wake of a Nation

23/10/20
CELESTIAL SEASON
The Secret Teachings

23/10/20
MORK GRYNING
Hinsides Vrede

23/10/20
OVTRENOIR
Fields of Fire

23/10/20
DEHUMAN REIGN
Descending upon the Oblivious

23/10/20
DEMONICAL
World Domination

23/10/20
SEVENDUST
Blood & Stone

23/10/20
ARMORED SAINT
Punching the Sky

CONCERTI

22/10/20
STEF BURNS LEAGUE
KILL JOY - ROMA

24/10/20
NERO DI MARTE + GUESTS
CS BOCCIODROMO - VICENZA

24/10/20
OTTONE PESANTE
SECRET SHOW - GENOVA

24/10/20
VIRTUAL SYMMETRY
CINEMA PLAZA - MENDRISIO (CH)

25/10/20
DEATH THE SUNDAY FEST
CIRCOLO ARCI MU - PARMA

30/10/20
ULVEDHARR + GUESTS
DRUSO - RANICA (BG)

30/10/20
OTTONE PESANTE
INK CLUB - BERGAMO

30/10/20
HELLUCINATION + NEBULAE
TRAFFIC CLUB - ROMA

31/10/20
DEATHLESS LEGACY + DAMNATION GALLERY
CRAZY BULL CAFE' - GENOVA

31/10/20
OTTONE PESANTE
IL CASTELLO - PARMA

Testament - Souls Of Black
( 11481 letture )
Ancora il 1990 protagonista tra le pagine di MetallizeD, un anno fortunato per nomi importanti come Megadeth, Pantera e Judas Priest che registrarono quelli che forse oggi sono considerati i loro migliori lavori.
Stessa sorte non ebbero gli altrettanti storici Testament che venivano da un periodo abbastanza difficile. Infatti dopo le grandi prove date con The Legacy e The New Order nel 1989 registrarono Practice What You Preach, disco poco convincente che fece compiere un passo indietro alla band che fallì così l’appuntamento con la prova della verità, ovvero la prova del terzo disco.

Un anno più tardi i cinque tornarono in studio per le registrazioni della quarta fatica ma qualcosa non andò per il verso giusto. Ciò che ne venne fuori fu Souls Of Black che aldilà della qualità delle composizioni è vittima di una produzione pessima. Non si può non iniziare da questa grossa nota negativa che ha tarpato le ali all’album, troppo poco considerato sia dalla critica ai tempi dell’uscita che dal pubblico dei giorni nostri.

E dire che all’interno sono presenti alcune tra le più belle canzoni scritte dalla band, a partire da The Legacy (sì, sta proprio qui, non nel loro album d’esordio dal titolo omonimo). Dopo un tentativo fallito arriva una grande semi-ballad con Alex Skolnick assoluto protagonista: non è un caso se è divenuta negli anni una perla nella loro discografia.
Altri episodi che si ricordano sono la title track, aperta dal basso di Greg Christian e sorretta da una melodia semplice quanto vincente, e il classico pezzo targato Testament come Face In The Sky: ritmi sostenuti, ottime parti soliste ed un refrain che si stampa in testa al primo ascolto.
The Beginning Of The End è una breve strumentale di stampo “spagnolo”, Fallin Fast con un riffing che sa di già sentito e Love To Hate ci riconducono alle prime esperienze del quintetto che dimostra di voler domare la furia invece con Absence Of Light e la title track stessa.

Dopo l’accelerata sul finale di Seven Days Of May sale il rammarico per quello che poteva essere un disco migliore e non è stato per via della produzione. Non che il risultato finale sia da buttare, è un classico album che ha bisogno di più ascolti per essere capito a fondo, almeno un passo avanti rispetto a Practice What You Preach è stato fatto quindi se vogliamo l’obiettivo principale è stato centrato.
Souls Of Black chiude la prima parte di carriera dei Testament, il futuro riserverà loro release poco ispirate e tante sorprese (alcune delle quali veramente spiacevoli) ma il calore dei fan nei loro confronti non è mai scemato.

Per alcuni è l'ultimo grande album dei Testament: per voi?



VOTO RECENSORE
83
VOTO LETTORI
67.32 su 93 voti [ VOTA]
Painkiller
Mercoledì 7 Febbraio 2018, 23.34.03
75
@mulo(64): dimentichi LA band thrash, Overkill!!! Nel 99 usciva necroshine, nel 2000 bloodletting....
Silvia
Martedì 6 Febbraio 2018, 9.22.02
74
@rik, ho visto, ho visto, chissa’ con quale formazione! e concordo sul fatto che gli Exodus non abbiano mai mollato la loro strada. Scusate il piccolo OT ma dovevo rispondere . Sui Testament ho gia’ detto
Galilee
Lunedì 5 Febbraio 2018, 19.30.33
73
Secondo me invece sono tra i gruppi che hanno seguito meno le correnti del momento. Anche un the ritual era nettamente più heavy di tutti i suoi compagni.
thrasher
Lunedì 5 Febbraio 2018, 19.03.30
72
Sono americani non potevano suonare come svedesi dai.... come gli slayer che in quel periodo provarono a numetallizzarsi non riuscendosi per fortuna... The gathering doveva essere un progetto... comunque dai chiudo dicendo che salvo la canzone The legacy veramente fatta alla fine "la più commerciale" del disco☺☺☺
lisablack
Lunedì 5 Febbraio 2018, 19.02.52
71
Quoto mulo, per me ha ragione.
klostridiumtetani
Lunedì 5 Febbraio 2018, 19.02.09
70
Disco fantastico!
Mulo
Lunedì 5 Febbraio 2018, 18.58.22
69
"Dove tira il vento"a casa mia significa suonare il genere che va x la maggiore........Nel 99 se andavano dove "tirava il vento"avrebbero dovuto fare un disco alla In Flames........ Tu dici che sono sempre "andati dove tirava il vento"escluso i primi 2,ma è proprio nei primi 2 ,in The Legacy e Low (che è un macigno influenzato da pantera e death metal )che lo fanno,mica in Demoni o The Gathering.....
thrasher
Lunedì 5 Febbraio 2018, 18.51.15
68
Revival non vuol dire moda e loro sono andati dove tirava il vento... se posso aggiungere una cosa The gathering non doveva portare il nome testament ma eRa un progetto di Billy e Peterson... all epoca giravano voci di uno scioglimento... optarono per mettere il moniker testament per paura che il progetto vedesse ancora meno... comunque la scelta di non fare Power mi sembra ovvia☺non me lo vedo Billy cantare alla labirint... comunque dai ognuno la vede come vuole
Mulo
Lunedì 5 Febbraio 2018, 18.42.46
67
Tu hai scritto che i Testament seguivano le mode del momento,io ti ho risposto che nel 1999 le mode in europa erano power e death melodico.Poi tu continui a girare le frittate come pare a te...Bene fai pure ma le cose stanno come le ho scritte io,moda del 97 :USA nu metal,Roots e Manson,Europaower e death melodico moda del 99:USA nu metal,Manson.Eurpaower e death melodico. La moda del "revival"thrash è arrivata qualche anno dopo. Te mi citinecrodeath,the haunted etc,tutti gruppi che si cagavano in 4 persone non certo di MODA....
rik bay area thrash
Lunedì 5 Febbraio 2018, 18.40.23
66
Non voglio assolutamente entrare nel merito di tale discussione, giustamente ognuno ha le proprie opinioni, però vorrei aggiungere l'album degli exodus del 1997, un certo another lesson in violence, che è un live ma registrato in tempi non sospetti e ben lontano dal revival thrash ... .... aaaahh @Silvia, gli exodus tornano in Europa !!!! scusate l' OT
thrasher
Lunedì 5 Febbraio 2018, 18.34.30
65
HypnosiaCome nuovi gruppi? I destruction si riformano i necrodeath si riformano gli Exodus si riformano con Paul... nel 2001 i kreator pubblicarono violent revolution che doveva essere il loro ritorno al thrash e andarono i tournee con i sodom e destruction... The haunted per il nord Europa gli s o d dopo 14 anni si riformano per fare un nuovo album.... si dai direi che qualcosa si stava miovendo😊
Mulo
Lunedì 5 Febbraio 2018, 18.22.40
64
Mi spiace ma a fine anni '90 non c'era nessun revival thrash,persino i Kreator si misero a fare gothic con endorama.Nel 99 gli unici 2 dischi thrash pubblicati furono The Gathering e Criteria for a Black Widow.....
thrasher
Lunedì 5 Febbraio 2018, 18.22.37
63
Insomma dove tira il vento, questa band aveva grosse potenzialità solo che ha sfornato dischi mosci mediocri e commerciali come questo... questa è la mia opinione poi se piace va a gusti ma a me mi annoia da morire nemmeno practice mi entusiasma
thrasher
Lunedì 5 Febbraio 2018, 18.18.05
62
Ma infatti la.moda negli anni 80 era il thrash nell ambito metal e loro infatti cercarono di imitare i Metallica dapprima visto ch era il gruppo più influente nel genere, fino a sfornare The ritual paragonabile al Black album di james e soci... commercialissimo solo che non ebbero il risultato che desideravano.... il metal nella metà degli anni 90 in america era praticamente morto, basti pensare che un disco come symbolic dei death non vendette nulla.... spopolava il grunge e gruppi meteore come quelli citati da mulo... in Europa sopratutto in Germania continuava invece un certo interesse per certe sonorità... I testament si rivolsero a quel mercato e stop dove potevano ancora vendere... c'era il Power ma c'era anche un gran revival thrash nella fine anni 90 e tanto death metal svedese....
Mulo
Lunedì 5 Febbraio 2018, 18.04.06
61
Poi nel '99 quando è uscito The gathering il revival thrash era lontano dall'esplosione,in europa andava il power e il death metal melodico nordeuropeo,metre negli USA new metal e Manson dettavano legge (la svolta nu de machine head è proprio del 1999).Questi sono i fatti,poi ognuno ha le sue idee.....Anche un disco come Practice è un pesce fuor d'acqua quando nell'89 gli estremisti viravano verso il death mentre i thrasher complicavano e allungavano i pezzi mentre i Testament rallentarono e si fecere più orecchiabili anticipando il filone "black album"di 2/3 anni....
Mulo
Lunedì 5 Febbraio 2018, 17.55.01
60
I Testament sono della bay area e dopo l’uscita di No life e Kill em all tutte le band emergenti suonavano thrash. Il thrash è esploso nel 85/86 e fino al 90 era la “moda” in ambito metal. Ai tempi di Demonic in USA(ricordiamo che i Testament sono Americani e la il black e e il power tedesco li sentivano 4 gatti nel 97)andavano i Korn,Manson,Roots spopolava ......
lisablack
Lunedì 5 Febbraio 2018, 17.49.31
59
...però che copertina stupenda che ha! Ahh! Ho la t shirt , davvero stupenda!
thrasher
Lunedì 5 Febbraio 2018, 17.47.53
58
Idea il te del cell fa brutti scherzi ☺
thrasher
Lunedì 5 Febbraio 2018, 17.47.01
57
Rimango della mia ideaera
Silvia
Lunedì 5 Febbraio 2018, 17.37.01
56
Ma se avessero ambito alle classifiche avrebbero percorso una strada commerciale invece il loro sound è sempre riconoscibile. Chi è che farebbe thrash x vendere? Ricordiamo che più o meno tutti i gruppi ammorbidiscono il loro sound anche x voglia di cambiare con la maturità tranne rari casi come i Pantera
thrasher
Lunedì 5 Febbraio 2018, 17.21.30
55
Il nu metal come movimento....
thrasher
Lunedì 5 Febbraio 2018, 17.20.31
54
Beh loro sono nati come gruppo thrash Mulo già dai tempi di quando si chiamavano legacy nella 85. Già dal terzo album ammorbirono il loro sound fino ad arrivare a The ritual commercialissimo... ci provarono dopo tornando più pesanti verso il Death con Low e ancora di più demonic risultando, prima di tutto un'altra band e fuori luogo perché loro arrivarono verso la fine del death metal... secondo me influenzati dalle case discografiche sono sempre andati dove tirava il vento facendo dei passi falsi.... il numero metal come movimento Mulo comincio verso la fine degli anni 90 il Black stava già finendo e nascevano tantissime band Power dappertutto....
Galilee
Lunedì 5 Febbraio 2018, 14.33.16
53
Si la produzione è pessima, ma per me è 100 spanne sotto sia a The ritual che a Low che a The gathering. Qui è proprio il songwriting ed essere carente per non parlare delle linee vocali di Billy, mai state così poco ispirate. A forza di sentirlo è sicuramente piacevole, ma l'unica Song che si salva veramente è la titletrack.
Vitadathrasher
Lunedì 5 Febbraio 2018, 14.17.31
52
Rispetto agli album dei 90 e dei 2000, questo è spanne sopra, anche al blasonato the gatering. La pecca semmai è in una produzione un po scadente
Painkiller
Lunedì 5 Febbraio 2018, 14.04.58
51
Vado controcorrente, è il mio preferito dei Testament. Tutto quello fatto poi, dopo the ritual, lo trovo molto meno melodico e/o comunque di mestiere, specie gli ultimi. Per me è sempre stato uno dei top album di quell’anno.
Mulo
Lunedì 5 Febbraio 2018, 13.10.58
50
Thrasher secondo il tuo ragionamento anche i primi 2 sono “commerciali” perché seguono il genere thrash,imperante nel 87/88 o no? Comunque gli unici dischi che seguono un po’ il mercato del periodo sono The Ritual e Low.... Ai tempi di Demonic la moda era il new metal mica il death . Se proprio vogliamo dirla tutta il death a dominato dal 90 al 94/95 poi il “trend”è stato il black....
Silvia
Lunedì 5 Febbraio 2018, 13.02.05
49
Ok @thrasher, capisco, io invece non ho mai avuto questa impressione. Credo che il fatto di non aver più bissato la grandezza di The Legacy (che x me è un capolavoro stellare) non sia dovuto alle mode inseguite ma ad una questione di songwriting legata proprio ai pezzi. Dal vivo però li trovo pazzeschi sempre
thrasher
Lunedì 5 Febbraio 2018, 12.27.30
48
no non ho confuso la band anzi riconferma quanto già scritto.... secondo me questa band aveva tutte le carte in regola per fare anche meglio dei primi due album ma si sono bruciati all epoca seguendo i trend del momento...
Silvia
Domenica 4 Febbraio 2018, 23.21.03
47
@thrasher secondo me stai confondendo gruppo, i Testament non hanno mai cambiato come tirava il vento, ma solo variato un po’ il loro sound. X me questo album è sulla falsariga di Practice. Personalmente non mi piace ma non è neppure una ciofeca, come dice @rik.
thrasher
Domenica 4 Febbraio 2018, 23.00.31
46
Questo disco è commerciale per quello che usciva in quegli anni, i testament sono sempre andati dove tirava il vento, fine anni 80 primi 90 c'era già la caduta del movimento thrash gli ultimi dischi veramente validi risalgono al 91, loro ammorbidirono il loro sound con quello che girava al momento. Ovvero guns, motley skid row ac dc ecc... qualche anno dopo con il boom del death metal ci provarono anche loro con low e demonic snaturando totalmente il.loro sound, ma la critica apprezzo' ugualmente. Fine anni 90 uscì The gathering un super disco con musicisti eccelsi mescolando passato e presente più verso il thrash, in quegli anni c'era stato un revival del genere infatti vecchie band storiche si erano riformate. Poi una serie di dischi di mestiere fatti per stare a galla con la formazione originale... io salvo i primi due e The gathering che considero come un progetto ben riuscito al di fuori della band anche se ha il nome testament... tutto il resto compreso quest album è commerciale perche segue le mode del momemto
Silvia
Domenica 4 Febbraio 2018, 12.44.45
45
Skolnick ha dimostrato anche in altri generi di cosa è capace . Secondo me ha un grande feeling quando suona e molta originalità, dai tempi di The Legacy è uno dei miei chitarristi preferiti. Kirk Hammett a me piaceva molto però comunque (mi riferisco ai primi 4 album) anche se Skolnick x me è inarrivabile
Mulo
Domenica 4 Febbraio 2018, 11.26.54
44
Skilnick fenomenale e valore aggiunto alla band che avrebbe perso in qualità senza i suoi assoli e fraseggi.Ve lo immaginate un hammett qualsiasi a preparare la partiture solistiche dei primi 3 dei Testament? .Da Souls of black inizia (x me)il periodo nero dei Testament conclusosi con The Gathering.
Silvia
Domenica 4 Febbraio 2018, 10.59.08
43
È vero, sempre un piacere ascoltare Skolnick che ha portato uno stile unico nel thrash.
Aceshigh
Domenica 4 Febbraio 2018, 10.47.03
42
Piace anche a me, non ci sento proprio nulla di scandaloso. Di sicuro non al livello dei primi due album ma ci sono bei momenti anche qua, l'opener, The Legacy, la title track... Comunque per me meglio del successivo The Ritual. Sempre un piacere ascoltare Skolnick.
lisablack
Domenica 4 Febbraio 2018, 10.34.37
41
A me piace molto..non vedo tutta questa commercialità, mi pare un semplice album thrash. La produzione non è il massimo..penalizza parecchio, però niente male dai.
rik bay area thrash
Domenica 4 Febbraio 2018, 9.43.24
40
Di certo non un masterpiece ma nemmeno una ciofeca. Quello che purtroppo ne inficia il contenuto (come è stato già ampiamente fatto notare da tutti o quasi ) è la produzione, veramente pessima; a livello di un demo registrato anche con mezzi di fortuna. A parte questo, mi sembra, se non sbaglio, che ci sia anche il tono di voce di billy che tenda ad avvicinarsi a quello di un certo 'horseman' .... il che non è un difetto. (imho)
thrasher
Domenica 4 Febbraio 2018, 8.12.19
39
Questo e il successivo commerciali... mai piaciuto
legalizedrugsandmurder
Domenica 28 Agosto 2016, 5.28.32
38
il peggior album dei TesTamenT
nonchalance
Venerdì 24 Giugno 2016, 19.48.32
37
Ehm, volevo dire "tallone d'Achille".. P.S.: Sarà un caso che, la prima del lotto si intitola "Beginning of the End" ed è stata scritta proprio dal fondatore della band?!
Mulo
Giovedì 23 Giugno 2016, 21.45.45
36
Di Giorgio non suona su Souls of black... Mai piaciuto questo disco.
terzo menati
Giovedì 23 Giugno 2016, 21.03.58
35
Un vecchio thrasher che casca in questa buccia di banana...curioso
nonchalance
Giovedì 23 Giugno 2016, 19.56.18
34
"Di giorgio" qui non c'è.. E, secondo me, è proprio qua che le idee in casa Testament iniziano a latitare! Anche se, i filler son sempre stati il loro tendine d'Achille..
lisablack
Domenica 27 Settembre 2015, 10.40.51
33
A me piace alla grande, produzione ottima oppure no, non importa. Un bel disco e una copertina, tra le mie preferite del metal.
VecchioThrasher
Mercoledì 9 Settembre 2015, 14.35.59
32
il mio album preferito dei testament! Di giorgio qui spacca!!
acciaio inglese
Domenica 31 Maggio 2015, 16.25.11
31
anche qui come nel disco precedente, la monumentale the legacy vale tutto il disco e l'innovativa souls of black. absence of light ha un assolo da pelle d'oca. voto 65
klostridiumtetani
Giovedì 8 Gennaio 2015, 17.05.54
30
Io ce l'ho in cassetta e mi piace 'na cifra!... @LAMBRU, mi vendi il vinile?
CauldronBorn
Giovedì 8 Gennaio 2015, 13.02.52
29
Buono dal punto di vista compositivo, penalizzato da una produzione veramente scandalosa, credo all'epoca fu dato alle stampe in fretta e furia per esigenze di tour? Comunque oltre alla mai troppo lodata title track, Falling Fast, Face in the Sky e Seven Days of May sono canzoni pregevoli.
LAMBRUSCORE
Giovedì 8 Gennaio 2015, 12.55.52
28
Vinile comprato all'epoca, credo sia ancora come nuovo, ascoltato poco, mai piaciuto più di tanto, dopo la mezza delusione del precedente mi aspettavo un ritorno alla grande...delusione, non voto perché li stroncherei e non sono in vena, ahahaha
TheGodfather
Giovedì 8 Gennaio 2015, 12.46.21
27
secondo me è un album mediocre che segue il già non esaltante "Practice What You Preach". Anche qui si salvano solo un paio di episodi, la title-track e la ballad "The Legacy", il resto finisce rapidamente nel dimenticatoio, e non è solo colpa della prodiuzione. Voto 60 pollitico...
Philosopher3815
Martedì 29 Luglio 2014, 22.56.09
26
Per me personalmente è uno dei migliori.
Galilee
Venerdì 13 Settembre 2013, 15.58.23
25
Per me uno dei peggiori dischi dei Testament, tra l'altro la produzione è orrenda. Per fortuna i seguenti The ritual e low sono due dischi della Madonna, ma anche quelli a seguire sono di buona levatura.
Radamanthis
Mercoledì 24 Luglio 2013, 11.59.25
24
Verissimo Freedom...
freedom
Mercoledì 24 Luglio 2013, 11.10.01
23
Ci sarebbe un certo The Gathering...
Radamanthis
Mercoledì 24 Luglio 2013, 10.44.58
22
Per me è un ottimo disco! Probabilmente l'ultimo grande disco dei TestAmenT e certamente merita più di 83...
Lizard
Mercoledì 24 Luglio 2013, 10.40.17
21
Mah... Non concordo con nessuna delle due affermazioni: questo non e' assolutamente il peggior disco dei Testament (per quel posto c'e' un candidato ben piu' serio, Demonic) e The Ritual non e' per niente un capolavoro, anche se e' uno di quei dischi che ha ricevuto ben poco riconoscimento rispetto al suo valore. Naturalmente, sono punti di vista
freedom
Mercoledì 24 Luglio 2013, 10.36.22
20
Per me è un gran disco.
Galilee
Mercoledì 24 Luglio 2013, 9.05.42
19
Il peggior disco dei testament, canzoni piatte e produzione orrenda. 50/100 Per fortuna dopo è uscito the ritual che è un capolavoro.
vitadathrasher
Lunedì 20 Agosto 2012, 9.42.36
18
Ritengo questo album uno tra i migliori che hanno sfornato. E' vero la produzione lascia a desiderare, ma la qualità dei pezzi si sente eccome!
DIMMONIU73
Sabato 26 Maggio 2012, 13.45.23
17
Arrraya hai tutta la mia stima...quando è uscito Soluls of Black ho pensato che i Testament fossero finiti, poi per fortuna mi hanno smentito...cmq questo non va oltre il 75, imho...
fabio II
Mercoledì 16 Maggio 2012, 15.30.04
16
Voti a parte, concordo con Arraya nel dire che 'Practice' è migliore.....anch'io quando uscì 'Souls' non feci di certo capriole all'indietro, ma oggi come oggi, appunto perchè riascoltato da poco, ritengo che il disco sia davvero buono, non distante, ripeto, dalle melodie di 'Peace Sells' ( ok, con 4 anni di ritardo ). Con la musica è bello viaggiare anche, o soprattutto, nel tempo...e cambiare opinione, per questo fondamentalmente sono contrario ai voti
Arrraya
Martedì 15 Maggio 2012, 21.13.13
15
Practice what your preach prende 77 e questo aborto 83...che significa sto scandalo? Quando usci Souls of black nel 1990 fece schifo un po a tutti ( e a ragione). una produzione schifosa con chitarra a zanzara e le prime evidenti crepe tra Skolnick e il resto della band.Un album fatto troppo in fretta dopo PWYP e si sente.Voto 5. AAvrei dato di meno ma due pezzi si salvano
Lizard
Lunedì 30 Aprile 2012, 12.38.17
14
Disco molto bello, anche per me si tratta del primo acquisto in casa Testament. Fin troppo sottovalutato all'epoca, si tratta in realtà di una delle uscite migliori del gruppo!!
fabio II
Lunedì 30 Aprile 2012, 12.28.54
13
Ho riascoltato 'Souls Of Black' dopo tantissimo tempo, tanto che non ricordavo bene l'album. Con sorpresa ho notato che molte tracks, melodicamente thrash, sono così sature d'energia che non sfigurerebbero nemmeno in un molch come 'Peace Sells'...corsi e ricorsi
ObeYM86
Giovedì 12 Aprile 2012, 16.19.27
12
Media voti scandalosa,ok la produzione fa cagare,ma non è mica un album di Pappalardo...80
Nightblast
Venerdì 17 Settembre 2010, 9.14.22
11
Il primo disco dei grandi TestAmenT che acquistai...Un disco di una compattezza perfetta. L'intro di basso della title-track andrebbe insegnato nelle scuole assieme a quello di Wrathchild e a quello di Peace sells...
Painkiller
Venerdì 17 Settembre 2010, 8.52.51
10
per quel che mi riguarda lo considero il loro capolavoro, un perfetto mix tra thrash old style e ritornelli che ti entrano in testa, un Alex Skolnick strepitoso...
onofrio
Lunedì 21 Giugno 2010, 0.40.14
9
Souls Of Black copertina magnifica bellissima, The Beginning Of The End - Face In The Sky - Souls Of Black - Absence Of Light - Love To Hate - The Legacy canzoni immortali. Non mi sembra che oggi giorno ci siano cd che possono confrontarsi con Souls of black grandissimi Testament.
Paul the boss
Mercoledì 4 Novembre 2009, 15.48.17
8
al pari di practice un 80
silvereagle
Lunedì 21 Settembre 2009, 18.00.03
7
x me bn album,da 80 tondi tondi ^_^
Umbratile
Sabato 13 Giugno 2009, 0.16.27
6
AL
Sabato 17 Gennaio 2009, 19.21.29
5
75 non di più. la produzione è veramente pessima!!! peccato perchè l'album è discreto..
Roipert
Domenica 23 Novembre 2008, 10.56.52
4
ma dai 83 è esagerato per Souls of Black.. buon disco, ma sicuramente non brillante. Si Chiude qua la fase thrash metal vera e propria dei testament, e si sente che si sforzano di introdurre elementi nuovi hard rock e altro senza snaturare potenza e suoni/attitudini thrashy, ma in molti frangenti è noioso, avrebbero potuto fa meglio. 70-72
Vittorio
Lunedì 25 Febbraio 2008, 12.17.20
3
Per me è un ottimo disco, concordo sulla produzione pessima (strano, Michael Rosen alla console). Relativamente ai Testament: a) Per me PWYP fu un disco eccezionale b) Successivamente, The Ritual fu molto criticato ma non era male, solo meno cattivo degli altri c) Anche Low non è affatto da buttare d) The Gathering, disco perfetto. Insomma, questo gruppo non deve essere osannato solo per i primi due lavori, come troppo spesso accade!
Giasse
Lunedì 25 Febbraio 2008, 0.35.50
2
Semplicemente stupendo. Posseggo il vinile originale: da collezione. X nikolas: The Gathering è un gioiello, ma solo i nomi della lineup...
Nikolas
Domenica 24 Febbraio 2008, 17.46.38
1
Sicuramente un bell'album, io amo particolarmente i Testament, ma sinceramente secondo me anche The Gathering è un GRANDISSIMO album, anzi io lo considero tra i migliori PErò Souls Of Black è uno di quelli che me li ha fatti amare, da qualche parte ho anche una maglietta sbiadita che credo non mi vada più
INFORMAZIONI
1990
Megaforce
Thrash
Tracklist
1. The Beginning Of The End
2. Face In The Sky
3. Falling Fast
4. Souls Of Black
5. Absence Of Light
6. Love To Hate
7. Malpractice
8. One Man's Fate
9. The Legacy
10. Seven Days Of May
Line Up
Chuck Billy (vocals)
Eric Peterson (guitar)
Alex Skolnick (guitar)
Greg Christian (bass)
Louie Clemente (drums)
 
RECENSIONI
83
80
71
70
77
80
82
65
84
85
65
83
77
80
95
ARTICOLI
09/12/2017
Live Report
TESTAMENT + ANNIHILATOR + DEATH ANGEL
Live Club, Trezzo sull'Adda (MI), 1/12/2017
03/08/2016
Live Report
TESTAMENT + GUESTS
Circolo Magnolia, Milano (MI), 30/07/2016
21/03/2013
Live Report
TESTAMENT + DEW-SCENTED + BLEED FROM WITHIN
Tempo Rock, Gualtieri (RE), 16/03/2013
27/10/2012
Articolo
TESTAMENT VS OVERKILL
A colpi di Thrash!!!
17/06/2012
Intervista
TESTAMENT
Radici oscure per una carriera brillante
07/08/2011
Articolo
TESTAMENT
La biografia
14/06/2005
Live Report
TESTAMENT
Rolling Stone, Milano, 11/05/2005
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]