IN EVIDENZA
Album

Obituary
Dying of Everything
Autoprodotti

Sfregio
Fagioli e Sangria
CERCA
RICERCA RECENSIONI
PER GENERE
PER ANNO
PER FASCIA DI VOTO
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

10/02/23
CARNOSUS
Visions of Infinihility

10/02/23
FROZEN DAWN
The Decline of the Enlightened Gods

10/02/23
KHYMERA
Hold Your Ground

10/02/23
DELAIN
Dark Waters

10/02/23
DARKTHRONE
Goatlord: Original

10/02/23
INFINITE & DIVINE
Ascendancy

10/02/23
WIG WAM
Out of the Dark

10/02/23
T3NORS
Naked Soul

10/02/23
DISTANT
Heritage

10/02/23
OAK
Disintegrate

CONCERTI

10/02/23
TARJA + TEMPERANCE + SERPENTYNE
LIVE CLUB - TREZZO SULL'ADDA (MI)

12/02/23
JETHRO TULL
AUDITORIUM PARCO DELLA MUSICA - ROMA

14/02/23
BULLET FOR MY VALENTINE + JINJER + ATREYU
ALCATRAZ - MILANO

15/02/23
JETHRO TULL
TEATRO DEGLI ARCIMBOLDI - MILANO

18/02/23
METAL CARNIVAL
ALCHEMICA MUSIC CLUB - BOLOGNA

19/02/23
TRIVIUM + HEAVEN SHALL BURN
ALCATRAZ - MILANO

20/02/23
TURMION KATILOT
LEGEND CLUB - MILANO

24/02/23
ACCEPT + WHITE SKULL
LIVE CLUB - TREZZO SULL\'ADDA (MI)

24/02/23
GORGOROTH + DOODSWENS
LEGEND CLUB - MILANO

24/02/23
BLACK OVER MILAN (day one)
LEGEND CLUB - MILANO

Fugitive - Maniac
07/11/2022
( 949 letture )
Quel maledetto 2020 oltre ad averci rinchiuso in casa per tanto, troppo tempo, mentre vedevamo il mondo cambiare davanti ai nostri occhi, ci ha tolto anche dei uno personaggi di spicco del metal degli ultimi anni, Riley Gale, morto ad un età troppo giovane per andarsene. Da quel momento i Power Trip fecero perdere di sé le tracce lasciando grande perplessità sul futuro della band. Blake Ibanez recentemente aveva affermato di stare lavorando su del materiale inedito, ma senza dire sotto quale nome sarebbe stato pubblicato. L’occasione non tarda a presentarsi e nel 2021 Ibanez è appunto tra i fondatori dei Fugitive e, dopo un anno, ecco qui il loro EP di debutto Maniac.

Il gruppo americano, oltre al sopracitato axeman, vede unire le forze di alcuni elementi di spicco della scena underground made in USA come Lincoln Mullins dei Creeping Death dietro le pelli, Seth Gilmore proveniente dagli Skourge alla voce, Andrew Messer degli Ans al basso e Viktor Gutierrez degli Impalers alla seconda chitarra.

Alla traccia numero uno partiamo subito con la strumentale Javelin introdotta dall’ugola marcia di Gilmore, pezzo che per il suo sound a tratti melmoso potrebbe far ricordare i floridiani Obituary. La struttura e i riff sono semplici ma tremendamente efficaci. Passando alla titletrack, appunto Maniac, veniamo catturati da questo thrash/crossover al cardiopalma che farebbe partire il pogo pure a un funerale, Lincoln Mullins sentenzia senza pietà frustando che è un piacere mentre i riff volano taglienti: peccato mortale non fare headbanging. Il tiro resta bello alto con Hell’s Half Acre dove il ritmo si fa più cadenzato e duro, le chitarre ruggiscono come motoseghe dritte nelle nostre orecchie per arrivare alla seconda parte della canzone con un groove molto più che riuscito. Andando più avanti ci aspetta Neutralized, la cui anima racchiude in sè i punti già ascoltati in Maniac, risultando per questo forse la meno originale tra i brani dell’album anche se si fa apprezzare per la sua foga.
I Fugitive decidono infine di deliziarci con la cover di Raise the Dead dei leggendari Bathory: esecuzione riuscitissima che onora nel migliore dei modi la memoria dell’indimenticabile Quorthon.

Il disco dura complessivamente poco più di un quarto d’ora, le canzoni sono brevi ma dirette, i nostri non vogliono sciorinare in superflui tecnicismi, ma al contrario, si dimostrano grezzi e abrasivi. Il giudizio su quest’opera è molto buono, l’ascolto è più che consigliato, soprattutto per i fan dei Power Trip che non rimarranno delusi. Adesso non resta che attendere trepidanti l’uscita di un full-length vero e proprio. Riley da lassù starà sicuramente facendo il tifo per loro.



VOTO RECENSORE
75
VOTO LETTORI
79.5 su 4 voti [ VOTA]
jeffwaters
Mercoledì 14 Dicembre 2022, 9.48.53
4
Volevo condividere con voi la mia top 5 degli EP in ambito thrash usciti nel 2022: 1) Fueled By Fire- Past..present...no future 2) Doomsday- Depictions of chaos 3) Bloodletter- Malignancy (2022 re recorded) 4) Reflexor- GhostWriter 5) Fugitive- Maniac
jeffwaters
Domenica 13 Novembre 2022, 10.50.55
3
Niente male, sicuramente tra i migliori ep del 2022
d.r.i.
Sabato 12 Novembre 2022, 15.24.13
2
A me non è piaciuto per niente, abbastanza piatti. Non mi ha lasciato nulla, soprattuto non ha lo spunto dei power trip.
Fabio
Mercoledì 9 Novembre 2022, 20.49.33
1
Uno spettacolo...fanno tutto il necessario senza inventarsi nulla...che goduria!!!
INFORMAZIONI
2022
Autoprodotto
Thrash
Tracklist
1. The Javelin
2. Maniac
3. Hell's Half Acre
4. Neutralized
5. Raise the Dead (Bathory cover)
Line Up
Seth Gilmore (Voce)
Blake Ibanez (Chitarra, Basso)
Viktor Gutierrez
Andrew Messer (Basso)
Lincoln Mullins (Batteria)

 
RECENSIONI
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]