Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

The Wildhearts
21st Century Love Songs
Demo

Teramaze
Sorella Minore
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

30/09/21
FEANOR
Boundless I Am Free

01/10/21
KRYPTOS
Force of Danger

01/10/21
KK`S PRIEST
Sermons of the Sinner

01/10/21
KATATONIA
Mnemosynean

01/10/21
ROTH
Nachtgebete

01/10/21
RONNIE ATKINS
4 More Shots (The Acoustics)

01/10/21
FULL OF HELL
Garden of Burning Apparitions

01/10/21
GRAB
Zeitlang

01/10/21
ENSLAVED
Caravans to the Outer Worlds (EP)

01/10/21
LIGHT OF THE MORNING STAR
Charnel Noir

CONCERTI

28/09/21
OPETH + THE VINTAGE CARAVAN
TEATRO DEGLI ARCIMBOLDI - MILANO

29/09/21
EVANESCENCE + WITHIN TEMPTATION
MEDIOLANUM FORUM - ASSAGO (MI)

29/09/21
OPETH + THE VINTAGE CARAVAN
TEATRO ROMANO DI OSTIA ANTICA - ROMA

29/09/21
AMENRA
LINK - BOLOGNA

02/10/21
ANCIENT + GUESTS
ALCHEMICA MUSIC CLUB - BOLOGNA

12/10/21
POWERWOLF
ALCATRAZ - MILANO

12/10/21
ABORTED + THE ACACIA STRAIN + BENIGHTED + FLEDDY MELCULY
SLAUGHTER CLUB - PADERNO DUGNANO (MI)

12/10/21
KORPIKLAANI + EQUILIBRIUM + NYTT LAND + JONNE (CANCELLATO)
LIVE CLUB - TREZZO SULL'ADDA (MI)

15/10/21
TWILIGHT FORCE + CYHRA + SILVER BULLET
SLAUGHTER CLUB - PADERNO DUGNANO (MI)

19/10/21
DEEP PURPLE
MEDIOLANUM FORUM - ASSAGO (MI)

Korpiklaani - Korven Kuningas
( 4584 letture )
Ritorno a stretto giro di posta da parte del “Clan della Foresta” che, dopo il discreto Tervaskanto del 2007, immette sul mercato un nuovo lavoro intitolato Korven Kuningas.
Musicalmente parlando Korven Kuningas rimane fedele alla tradizione folk scandinava che ha già fatto la fortuna dei Korpiklaani, ossia canzoni molto semplici nella loro struttura, sostanzialmente pezzi folk – è quella la parte maggiormente in evidenza – con strumenti tradizionali a creare le basi della melodia, sostenuti da una base ritmica metal e riff fatti per trascinare nelle danze con una biondina sotto a un braccio e un boccale pieno fino all’orlo nell’altro; in questa ottica alcuni miglioramenti possono essere riscontrati a livello di produzione un po’ più centrata, ed in un abbozzo di ricerca di maggiore varietà nelle composizioni, senza che tutto questo riesca a portare comunque verso picchi compositivi di particolare rilevanza.

Dopo il buon inizio del dittico Tapparauta/Metsamies si giunge al singolo Keep on Galloping, un discreto pezzo che si giova di un coinvolgente chorus (costante questa di un po’ tutte le canzoni made in Korpiklaani), e si snoda poi così come ci si aspetta che faccia fino alla conclusiva Korven Kuningas, anche se non si può fare a meno di notare qualche spunto più interessante qua e là, ad esempio la melodia vocale di Kipumylly, poco in linea rispetto a quelle normalmente usate da Jonne e per questo più affascinante. Altre spunti interessanti sono grande equilibrio formale tra fisarmonica e furia metallica in Runamoine, e l’oscura e nebbiosa Syntykoski Syommehessain, (ho idea che il Sami non vincerà mai il titolo di lingua più comprensibile del pianeta), che funge anche da intro per la closer Korven Kuningas.
Come al solito si tratta di un lotto di canzoni che troveranno la loro vera dimensione nelle esecuzioni live davanti ad un pubblico di ubriac…..ehm, di competenti conoscitori del folk scandinavo (che ha parecchi punti di contatto con quello nostro, la dominazione Normanna ne ha lasciato traccia anche nella musica folk siciliana, oltre che nelle fattezze di molte ragazze), che non mancheranno di urlare i vari ritornelli grondando sudore e malto nei vari festival estivi, ma quello che in realtà distingue di più Korven Kuningas rispetto ai lavori precedenti è da rintracciare nella maggiore varietà tematica dei testi, ora orientati anche verso tematiche extra-alcooliche e maggiormente concentrati sulla tradizione finnica, ma anche su sentimenti quali l’odio ed il dolore.

Album che non mancherà di rendere felici tutti i sostenitori dell’humppa e delle distillerie clandestine, Korven Kuningas si colloca nella fascia di mercato medio/medio-alta, ma, incapace di piazzare il colpo decisivo, non riesce a lasciare dietro di sé l’impressione di un lavoro destinato a rimanere, quanto piuttosto quella di un buon disco da ascoltare fino all’uscita del prossimo per poi essere relegato sullo scaffale dei cd ed essere rispolverato solo di rado.
La considerazione precedente è valida per Korven Kuningas, ma purtroppo potrebbe essere ragionevolmente estesa alla maggior parte delle uscite recenti di tutti i generi, ma questo è un altro discorso.



VOTO RECENSORE
71
VOTO LETTORI
52.96 su 51 voti [ VOTA]
ErikPestilence
Martedì 13 Novembre 2012, 15.11.14
6
Ne parlano così male ma non lo trovo giusto! È un bellissimo album! 80!
Theo
Venerdì 30 Dicembre 2011, 22.14.37
5
molto bello, ma non esagerato per la discografia dei korpiklaani... voto 75
fabriziomagno
Martedì 9 Agosto 2011, 17.23.13
4
il mio preferito dei korpiklaani!
Quorth_on
Domenica 2 Novembre 2008, 21.27.47
3
Nella discografia è forse quello più sottotono. Voto giusto. Top Song: Northern Fall
Luke 25
Giovedì 5 Giugno 2008, 12.57.42
2
E' il primo album che ho comprato dei Korpiklaani e non mi pento di averlo fatto. Devo ancora ascoltare i precedenti ( anche se ho gia' sentito alcune tracce sparse qua e la' ) che a vedere dalle recensioni sembrano migliori, ma lo faro' presto. Voto: 75 ( gli darei di piu' ma non avendo ascoltato i precedenti mi fido del recensore )
Luke 25
Giovedì 5 Giugno 2008, 12.57.00
1
E' il primo album che ho comprato dei Korpiklaani e non mi pento di averlo fatto. Devo ancora ascoltare i precedenti ( anche se ho gia' sentito alcune tracce sparse qua e la' ) che a vedere dalle recensioni sembrano migliori, ma lo faro' presto. Voto: 75 ( gli darei di piu' ma non avendo ascoltato i precedenti mi fido del recensore )
INFORMAZIONI
2008
Nuclear Blast
Folk Metal
Tracklist
1. Tapporauta
2. Metsämies
3. Keep On Galloping
4. Northern Fall
5. Shall We Take A Turn?
6. Paljon On Koskessa Kiviä
7. Ali Jäisten Vetten
8. Gods On Fire
9. Kantaiso
10. Kipumylly
11. Suden Joiku
12. Runamoine
13. Syntykoski Syömmehessäin
14. Korven Kuningas
Line Up
Jonne (Voce, Chitarra, Mandolino)
Cane (Chitarra)
Juho (Fisarmonica)
Hittavainen (Violino)
Jarkko (Basso)
Matson (Batteria)
 
RECENSIONI
71
73
74
73
50
75
71
79
82
85
85
ARTICOLI
03/02/2021
Intervista
KORPIKLAANI
Orgoglio finnico
08/03/2018
Live Report
KORPIKLAANI + ARKONA + HEIDEVOLK + TROLLFEST
Magazzini Generali, Milano, 05/03/2018
07/11/2016
Live Report
KORPIKLAANI + MOONSORROW + SKALMOLD
Alcatraz, Milano, 02/11/16
22/02/2013
Live Report
KORPIKLAANI + METSATOLL
Temporock, Gualtieri (RE), 16/02/2013
12/09/2011
Intervista
KORPIKLAANI
Monosillabi di Folk
10/09/2010
Intervista
KORPIKLAANI
Il sud, il folk e il tasso alcolico!
09/11/2007
Live Report
KORPIKLAANI
La data di Milano
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]