Privacy Policy
 
IN EVIDENZA
Album

Body Count
Carnivore
Demo

Ira Green
7
CERCA
ULTIMI COMMENTI
FORUM
ARTICOLI
RECENSIONI
NOTIZIE
DISCHI IN USCITA

30/03/20
DAWN OF OUROBOROS
The Art Of Morphology

03/04/20
BLAZE BAYLEY
Live in Czech

03/04/20
TESTAMENT
Titans of Creation

03/04/20
AD INFINITUM
Chapter I: Monarchy

03/04/20
MANAM
Ouroboros

03/04/20
LOVIATAR
Lightless

03/04/20
P.O.E. (PHILOSOPHY OF EVIL)
Of Humanity And Other Odd Things

03/04/20
AUGUST BURNS RED
Guardians

03/04/20
THORN IN SIDE
Tales Of The Croupier

03/04/20
PALACE
Reject The System

CONCERTI

31/03/20
KRISIUN + GRUESOME + VITRIOL (ANNULLATO)
CIRCOLO SVOLTA - ROZZANO (MI)

02/04/20
TYGERS OF PAN TANG + GUESTS TBA (ANNULLATO)
ALCHEMICA MUSIC CLUB - BOLOGNA

02/04/20
NECRODEATH (ANNULLATO)
EXCALIBUR PUB - CHIAVARI (GE)

03/04/20
TYGERS OF PAN TANG + GUESTS TBA (ANNULLATO)
SANTOMATO LIVE CLUB - PISTOIA

03/04/20
NECRODEATH (ANNULLATO)
CIRCUS CLUB - SCANDICCI (FI)

04/04/20
GUTALAX + GUESTS TBA
CIRCOLO EKIDNA - CARPI (MO)

04/04/20
FULL OF HELL + GUESTS
LEGEND CLUB - MILANO

04/04/20
ANCIENT + NECRODEATH + GUESTS
THE FACTORY - S. MARTINO BUON ALBERGO (VR)

04/04/20
TYGERS OF PAN TANG + GUESTS TBA
SLAUGHTER CLUB - PADERNO DUGNANO (MI)

04/04/20
DEATHLESS LEGACY
GRINDHOUSE CLUB - PADOVA

Rush - Moving Pictures
( 13636 letture )
Il cambio di decade aveva segnato per i Rush, con Permanent Waves, anche un rilevante cambio nel sound, che se da un lato era stato accolto con dispiacere dai fan del prog più puro che stava alla base di dischi come A Farewell To Kings o Hemispheres, dall'altro era stato acclamato per merito dell'ottimo lavoro del terzetto canadese, che aveva intrapreso tale cambiamento con la professionalità e la maturità artistica che li contraddistinguono, rimaste immutate dai tempi di Fly By Night.

Solo un anno dopo, nel gennaio 1981, con Moving Pictures, i nostri compivano il decisivo passo in avanti: largo all'uso dei synth (ma questa tendenza caratterizzerà molti gruppi, anche appartenenti a generi diversi) e canzoni più corte e radio-frendly, il che gli frutterà un gran numero di passaggi e la conseguente pubblicità su larga scala.

L'album è un concentrato di hits, ogni traccia che lo compone ha conquistato il cuore dei fans e alcune di esse sono tutt'oggi considerate tra le migliori mai scritte dalla band.
Tra queste risulta senza dubbio l'opener Tom Sawyer, incentrata sul personaggio di un modern-day warrior (scusate ma la traduzione “guerriero dei giorni d'oggi” proprio non mi piaceva), un uomo sensibile, un libero pensatore che non si rende schiavo delle idee religiose o propinate dal potere politico. La famosissima intro, il massiccio ma intelligente uso del synth, la serie di incalzanti passaggi della batteria, e soprattutto il semplice e ripetitivo riff della parte centrale della canzone, hanno contribuito a renderla una delle più amate dai loro sostenitori, e uno dei pezzi immancabili in qualcsiasi live.
Ancora più impressionante è il successo che ha accompagnato YYZ, canzone che molti conoscono per essere un difficile pezzo del videogioco Guitar Hero II. Nominata come Best Rock Instrumental ai Grammy del 1982, ma sconfitta da Behind My Camel dei The Police, è comunque diventato in assoluto il pezzo più famoso del gruppo, presente in ogni concerto fino ad oggi.
Il titolo non è altro che il codice di identificazione IATA dell'aeroporto di Toronto, e nella prima parte della canzone la sua trasposizione in codice Morse (-.--, -.--, --..) viene ripetutamente suonata a grande velocità prima dal solo Neil Peart, e poi da tutta la band. Tecnicamente ci troviamo di fronte ad una prova impeccabile: la pulizia nell'esecuzione e i continui cambi di ritmo sono inframezzati, nella prima parte, da una serie di mini-assoli alternati di batteria e basso, eseguiti magistralmente nonostante la loro grande difficoltà, mentre nella seconda prevale, non solo con l'assolo ma durante tutto il pezzo, la chitarra di Alex Lifeson, anch'egli perfetto in quanto a esecuzione.

È vero, ci troviamo di fronte a un album in cui tutte le canzoni sono hits, ma mi pare impossibile non dedicare almeno ancora a Limelight qualche riga tutta per sé. Aperta da un inconfondibile riff e caratterizzata da una splendida prestazione vocale di Geddy Lee, questa traccia è comunque il trionfo di Alex: il talentuoso chitarrista infila infatti non solo una serie di splendidi riffs, ma soprattutto un meraviglioso assolo, tutt'oggi considerato uno dei più belli della sua carriera.
Gli altri pezzi presenti nell'album, seppure un po' penalizzati dallo scarso uso per le performance live (in particolar modo The Camera Eye, risultata in un sondaggio la canzone che i fans vorrebbero maggiormente vedere di nuovo eseguita dal vivo, e che manca in un concerto da più di 25 anni), non sono certo da meno rispetto a quelli già citati. Si passa dalle atmosfere cupe tracciate dal basso di Geddy in Witch Hunt alle sperimentazioni vagamente reggae di Vital Signs, forse l'episodio meno straordinario di tutto il platter, per finire con le reminiscenze prog di Red Barchetta e The Camera Eye, con quest'ultima che entra di diritto nel novero delle grandi canzoni epiche dei Rush.

Come se quanto detto finora non bastasse, la produzione eccelsa ci restituisce dei suoni assolutamente perfetti, contribuendo a rendere ancora più immortale questo disco, che non indugio minimamente a consigliarvi di fare vostro, se per puro caso non lo fosse già.



VOTO RECENSORE
95
VOTO LETTORI
82.46 su 100 voti [ VOTA]
thrasher
Sabato 15 Settembre 2018, 20.24.14
54
Commento 49
Aceshigh
Sabato 15 Settembre 2018, 20.06.18
53
Capolavoro! Il mio preferito insieme alla doppietta A Farewell to Kings / Hemispheres. Pezzi come YYZ sono la base per tanto prog metal degli anni a venire. Neil Peart spettacolare: sicuramente una delle sue migliori prove (forse la migliore), almeno in studio... Voto 92
DP
Martedì 21 Agosto 2018, 10.05.16
52
ogni band che si rispetti ha la sua maturazione artistica e di conseguenza il suo apice musicale , i Rush non sono da meno e lo hanno raggiunto con MP....il loro disco piu' completo dove ogni singola nota e stata progettata per trovarsi al posto e al momento giusto....capolavoro
Pannetta
Mercoledì 11 Aprile 2018, 15.13.52
51
Dopo 2112 questo è il disco migliore dei Rush e uno dei migliori album di tutti gli anni 80!!
jaw
Sabato 25 Novembre 2017, 23.07.51
50
Ho conosciuto Alex anni fa ed i Rush furono tra i primi a conoscere e sfruttare quella che all epoca veniva chiamata midi technilogy...ma sai gruppi come questi appartengono alla fonte
thrasher
Sabato 25 Novembre 2017, 22.44.07
49
Per i rush bisognerebbe usare un altra griglia di voti solo per la complessità di composizione idee e soluzioni innovative... e pensare che in iTalia sono solo venuti la prima volta nel 2004 a Milano...
Maurizio
Sabato 4 Giugno 2016, 23.09.39
48
A parte la qualità esagerata delle composizioni, la mia versione cd remaster suona davvero divinamente. Andrebbe usata per testare gli impianti audio...
Max
Martedì 3 Maggio 2016, 11.02.09
47
La meno preferita è Red Barchetta, e mi sembra che non vi sia da aggiungere altro!!
Rejection
Domenica 28 Febbraio 2016, 17.46.25
46
Capolavoro assoluto, 95
Argo
Domenica 28 Febbraio 2016, 17.30.28
45
Come minimo 10 per questo cd. Una canzone come Limelight, come fa ad essere nella sua semplicità così complessa e affascinante? Un capolavoro. Grandissima band.
Rob Fleming
Sabato 6 Febbraio 2016, 21.06.47
44
Evoluzione prog completata. Ed il risultato è strabiliante come sempre. All'epoca il gruppo era in uno stato di grazia sbalorditivo. The camera eye vale da sola decine di discografie e YYZ possiede un incipit che i Dream Theater manderanno a memoria. 85
Fly 74
Mercoledì 23 Dicembre 2015, 1.14.49
43
Sarà ma la mia preferita è proprio Vital signs, un crescendo di ritmo e melodia spettacolare, magico.
Philosopher3185
Giovedì 26 Giugno 2014, 20.52.53
42
Un altro grande album,però inferiore a Hemispheres e A farawell to kings, e 2112,che rimangono per me,almeno,irragiungibili.
janko
Domenica 22 Dicembre 2013, 1.33.22
41
per Maideniano: continua a sentire metal che è meglio. Questa è musica da grandi.
Redspecial89
Domenica 22 Dicembre 2013, 1.08.06
40
Un album diverso dai precedenti, che lascia intuire il cambio di rotta che la band avrà da Signals in poi , ma comunque un ottimo lavoro. Canzoni più AOR ma sempre di pregevole fattura , insomma la classe non è acqua e nonostante i commenti di chi purtroppo deve ancora farsi l'orecchio , questo è un album DA AVERE!!!!
maideniano
Martedì 15 Ottobre 2013, 11.22.43
39
album sopravalutato il voto giusto è 75 poi la voce del cantante fa venire i nervi
dario
Sabato 25 Maggio 2013, 15.29.57
38
Che album !! me lo sono ascoltato oggi per la prima volta ( conosco i rush, ma questo non l'avevo ancora sentito ) e mi è piaciuto molto. YYZ ...che brano !
Pietro
Venerdì 1 Febbraio 2013, 14.29.04
37
Il voto dei lettori a questo capolavoro assoluto è 68... la gente è proprio strana
Delirious Nomad
Giovedì 4 Ottobre 2012, 16.20.52
36
Wow...
Undercover
Martedì 3 Gennaio 2012, 14.33.15
35
Si esatto parlavo proprio di quello, me lo sono realmente goduto e ho provveduto a inserirlo nel lettore così mentre sono in giro vedo di approfondire ancora
fabio II
Martedì 3 Gennaio 2012, 14.26.08
34
I Max Webster dici? Si! hanno quell'aria goliardica à là Frank Zappa ( i pezzi tipo 'Toronto Tonto' sono tutto un programma ) , miscelata di sovente con un tecnicismo che sembra in linea con alcuni momenti dei Dixie Dregs. Comunque piacere tutto mio caro Undercover
Undercover
Martedì 3 Gennaio 2012, 14.18.35
33
@Fabio II torno in questa sede per ringraziarti, l'album che mi hai consigliato è graditissimo e ha un'aria del "sud" che mi piace parecchio.
Undercover
Lunedì 2 Gennaio 2012, 15.05.21
32
Grazie FabioII segnato e trovato subito
fabio II
Lunedì 2 Gennaio 2012, 14.59.36
31
Grazie Undercover per la specifica dei Believer; torno qui perchè l'altro giorno ho riascoltato 'Universal Juveniles' dei Max Webster, fantastico! se ti capita concedigli un ascolto; ci sono anche i Rush al completo come special guest
Undercover
Venerdì 23 Dicembre 2011, 13.42.05
30
Conferma gradita, quanto il disco, spero di farlo mio quanto prima
fabio II
Venerdì 23 Dicembre 2011, 13.29.40
29
No assolutamente no, nessuna stupidata. C'è dell'fm music ( quindi Eagles meno 'rurali', quelli di 'One These Nights'- la song ) nell'arrangiamento dei cori. L'hard blues dei Whitesnake; e sicuramente il lato 'eroico' che si rifà appunto ai Rainbow. I vocalizzi alti in 'Heartless World' sono assolutamente presi da 'Child In Time', per ciò che riguarda i Purple ad esempio. Aggiungici anche un pò di Aerosmith e la torta è servita
Undercover
Mercoledì 21 Dicembre 2011, 18.53.21
28
@FabioII sono pazzo se ti dico che nel disco dei Teaze c'ho sentito forti rimandi a Deep Purple, Rainbow, Whitesnake e gli Eagles?
Undercover
Mercoledì 21 Dicembre 2011, 16.21.49
27
Prova i Maim e Repuked che però sono più punk come cosa... potresti dare anche un ascolto agli Abscess altro progetto di Reifert sempre in materia zozzume.
fabio II
Mercoledì 21 Dicembre 2011, 16.15.43
26
A proposito di consigli: Undercover mi sai indicare una band odierna che possa avvicinarsi al suono degli Autopsy o ai Carnage di 'Dark Recollections'; sai sono rimasto alla notte dei tempi in materia; ho letto qualcosa qua e là su Metallized ma non so dove dirigermi...grazie! attendo...
Undercover
Mercoledì 21 Dicembre 2011, 16.04.00
25
E' durissima... beh non è per forza metallico il suono che cerco, ti saprò dire più avanti . Il 2012... mah, chissà come finisce.
fabio II
Mercoledì 21 Dicembre 2011, 15.51.54
24
Grazie Undercover, calcola che la band non è heavy-metal puro ( in 'Heartelss' c' è anche un vischioso sax ); le contaminazioni con il funky degli Aerosmith di 'Lord of the Things' si sentono qua e là. Però Danter è un cantante davvero eroico, sulla scia dei grandi; Dio appunto, oltre a Dickinson e Gillan. Speriamo che l'uomo del Monti dica si! PS: la vedo dura caro Undercover, ho già scritto prima '2012 odissea nello strazio'
Undercover
Mercoledì 21 Dicembre 2011, 15.34.18
23
Ricorrerò a metodi poco corretti, sperando poi magari di trovare e acquistare, mi fido del tuo consiglio Certo mi sa che se il governo Monti mi passasse un paio di milioni della finanziaria saprei già come spenderli in musica... ahaha
fabio II
Mercoledì 21 Dicembre 2011, 15.28.36
22
a proposito di monumentale, mi va di segnalarti proprio i Teaze, è una piccola cult band, se hai voglia prova a sentirti 'Heatless World' ( su you tube c'è, ho appena controllato ), visto che, come tutti direi, sei un estimatore di R.J. Dio; Brian Danter è uno dei pochi che si avvicina. Il disco 'One Night Stand' è a dir poco clamoroso
Undercover
Mercoledì 21 Dicembre 2011, 15.14.45
21
Beh mettiamola così, è bello che sia così... il dialogo costruttivo e l'esporsi dovrebbe portare a questo, sui Rush di questo disco neanche accenno il commento perché lo ritengo "monumentale".
fabio II
Mercoledì 21 Dicembre 2011, 15.11.38
20
Ciao Undercover, non dire eresie, qui ci sono tante, tantissime bands che non avrei mai conoscito senza di voi; ringrazia metallized piuttosto. Tu stesso mi hai insegnato molte cose: piacere di corrispondere con altre. Un grosso saluto
Undercover
Mercoledì 21 Dicembre 2011, 15.04.49
19
@Fabio II che bello sentirsi ignorantissimi leggendo i tuoi commenti e poi scoprire che c'è ancora, sempre e continuamente musica che non si conosce d'ascoltare, thanks.
fabio II
Mercoledì 21 Dicembre 2011, 14.52.57
18
Musica la limite della perfezione; le gotiche linee di 'Wich Hunt' sono qualcosa che le bands di oggi neanche sfiorano. Il Canada non è stato secondo a nessuno, basti ricordare anche i Triumph ( poi vado matto inoltre per i Teaze ed i Max Webster di Kim Mitchell )
conte mascetti
Martedì 22 Novembre 2011, 0.45.04
17
incredibile qualcuno l'ha sparata grossa anche su questo album...persino paragoni con malmsteen....da ricovero. per me 99...mi fa sognare moving pictures...
Mavel
Lunedì 30 Maggio 2011, 12.49.37
16
No vabbe ho trovato pure uno che critica Moving Pictures. Si chiuda il sito.
hm is the law
Lunedì 31 Gennaio 2011, 19.33.38
15
Per il migliore dei Rush!!!!!!!
onofrio
Domenica 6 Giugno 2010, 8.43.28
14
Moving Pictures M O N U M E N T A L E 100 e lode.
Electric Warrior
Martedì 4 Maggio 2010, 17.34.01
13
Capolavoro
metal4ever
Giovedì 4 Febbraio 2010, 19.32.56
12
Il più bello dei Rush!!!! YYZ e The Camera eye accopiata perfetta 100!!!!
Simone
Lunedì 9 Febbraio 2009, 20.21.07
11
L'ho ascoltato una mezzoretta fa e non mi ricordavo che era così bello.... mamma mia che album! 97
Khaine
Martedì 23 Settembre 2008, 12.58.23
10
Pienamente d'accordo con la recensione e col voto conclusivo; aggiungo che vado matto per come è stata registrata la batteria su questo cd... assolutamente spettacolare, praticamente perfetto!
Janko
Lunedì 28 Aprile 2008, 22.03.55
9
Ad alcuni non piace? Va bè, nessuno è perfetto... Gruppo favoloso, di classe eccezionale e tecnica immensa. Uno dei migliori album mai scritti dai Rush. Se ami il prog ed il rock suonato da veri musicisti non ti può non piacere; ina caso contrario... è meglio se ascolti Gigi D'Alessio!
Nikolas
Mercoledì 16 Aprile 2008, 13.50.15
8
Grandissimo, Caproglavoro è una perla!
Yossarian
Mercoledì 16 Aprile 2008, 12.38.02
7
Caproglavoro è bellissimo...grande!
brog
Martedì 15 Aprile 2008, 20.59.09
6
il Caproglavoro ,e ho detto tutto.
Rob
Lunedì 14 Aprile 2008, 16.52.08
5
"Living in the lime light the universal dream..." Non si può non possedere questo album se ci si definisce amanti del prog!
Thomas
Giovedì 10 Aprile 2008, 20.26.01
4
Wow...
Yossarian
Giovedì 10 Aprile 2008, 18.35.00
3
Anke il fatto ke tutto è opinabile, è opinabile. Disco immenso, gruppo immenso. YYZ sconfitta dai Police? Mamma mia ke vergogna. Neil Peart è il futuro fatto persona!
Raven
Giovedì 10 Aprile 2008, 15.50.18
2
Tutto è opinabile, personalmente li considero, oltre che ottimi musicisti, buoni compositori.
Desossiribonucleico
Giovedì 10 Aprile 2008, 14.48.30
1
Eccezion fatta per "Red Barchetta", che è un brano carino da ascoltare in macchina, quest'album si è rivelato essere molto noioso. Non ci vedo proprio niente di speciale, in questo gruppo. Neil Peart sarà senza dubbio il miglior batterista del sistema solare, ma ciò non basta per farlo diventare anche un grande compositore. Stesso discorso che può essere fatto su Malmsteen: grande strumentista, songwriter scadente.
INFORMAZIONI
1981
Mercury
Prog Rock
Tracklist
1. Tom Sawyer
2. Red Barchetta
3. YYZ
4. Limelight
5. The camera eye
6. Witch hunt (Part III of Fear)
7. Vital signs
Line Up
Geddy Lee - Voce, Basso
Alex Lifeson - Chitarra
Neil Peart - Batteria
 
RECENSIONI
s.v.
82
71
77
82
80
71
79
78
87
80
95
89
88
94
94
98
75
76
73
ARTICOLI
22/11/2015
Live Report
DEATHCRUSHER TOUR 2015
Carcass + Obituary + Napalm Death + Voivod, Estragon, Bologna (BO), 17/11/2015
23/12/2007
Live Report
RUSH
Datchforum, Assago, 23/10/2007
09/02/2007
Live Report
SICK OF IT ALL + WALLS OF JERICHO + HATEBREEDERS + CRUSHING CASPARS
La data a Trezzo D'Adda
13/02/2006
Intervista
SUBLIMINAL CRUSHER
Parla la band
 
 
[RSS Valido] Creative Commons License [CSS Valido]